Indennità di disoccupazione Aspi e mini Aspi

29 gen

Indennità di disoccupazione Aspi e mini Aspi

I nuovi ammortizzatori sociali in vigore dall’inizio del 2013 garantiscono maggiori tutele e assegno più alto rispetto alla normale disoccupazione.

La Riforma degli ammortizzatori, con Aspi e mini Aspi, dovrebbe contribuire a ridurre l’ansia di molti lavoratori e il disagio di molte famiglie, grazie ad una copertura assicurativa estesa a nuove categorie, con assegni maggiori rispetto a quelli previsti in precedenza.

L’Aspi, cioè l’assicurazione per l’impiego, sostituisce l’indennità di disoccupazione, mentre la mini Aspiva a sostenere i precari disoccupati.

indennità di disoccupazione

Indennità di disoccupazione tra Aspi e mini Aspi

Dal 2017, poi, l’Aspi prenderà il posto anche dell’attuale indennità di mobilità (mentre la cassa integrazione non subirà alcuna variazione).

Stando a quanto riportato nell’articolo 2 della Riforma del Lavoro, l’Aspi:
- si applica a lavoratori dipendenti con anzianità contributiva di 2 anni;
- è estesa ad apprendisti e soci lavoratori di cooperative;
- nel 2013 avrà durata di 8 mesi per gli under 50 e di 12 mesi per gli over 50, con scatti graduali fino al 2016 (quando di stabilizzerà a 12 mesi per gli under 54 e a 18 mesi per gli altri);
- è finanziata dalle imprese che pagano un contributo dell’1,61%;
- prevede contributi aggiuntivi per i contratti a termine;
- incentiva alla trasformazione dei contratti a termine in contratti a tempo indeterminato (alla ditta tornano fino a 6 mensilità del contributo addizionale).
Inoltre, l’indennità sarà pari a circa l’80% della retribuzione dell’ultimo biennio.

La mini Aspi, invece, è riconosciuta a chi ha un minimo di 13 settimane di lavoro nell’ultimo anno solare, viene corriposta per un numero di settimane pari alla metà di quelle lavorate negli ultimi 12 mesi (quindi, massimo 6 mesi) e l’indennità relativa è calcolata come per l’Aspi.

Per fare qualche esempio: un lavoratore che percepisce 1.300 € al mese per 13 mensilità avrebbe percepito 877 € di mobilità o 845 di disoccupazione, mentre con l’Aspi finirà per prendere 927 €. Praticamente il 6 e il 10% in più.
Un lavoratore che guadagna invece 1.800 €, avrebbe preso 877 € di mobilità e 931 di disoccupazione, mentre con l’Aspi avrà 1062 € (21 e 14% in più).

Aumenta anche la durata, che nel 2013 sarà uguale a quella della disoccupazione (8 mensilità per gli under 50) e poi inizierà a crescere arrivando, nel 2016, a coprire 12 mensilità per gli under 54 e 18 per gli over.

Non è tutto, ma per oggi non vogliamo tediarvi oltre. Vi rimandiamo a giovedì 31 per un approfondimento sulle criticità di Aspi e mini Aspi, nonché sulle modalità di presentazione della domanda all’Inps..

OkNotizie

« Torna alla home

1.218 Commenti a “Indennità di disoccupazione Aspi e mini Aspi”

  1. marco Scrive:

    Buonasera. Mio figlio ha lavorato come apprendista dal 01/11/2010 al 31/01/2013, gli spetta l’indennità di disoccupazione? se si che tipo.
    Grazie

  2. jobberone Scrive:

    Ciao Marco.
    Dipende dai dettagli del contratto, in quanto dal 2010 al 2013 c’è stata una Riforma di mezzo.
    Contatta gli uffici Inps più vicini a te, o il Centro per l’Impiego della tua zona. In alternativa, chiama il numero verde Inps o contatta un operatore anche via chat (una soluzione che consigliamo, in quanto molto rapida e funzionale): tutte le info a questo indirizzo.
    Tienici aggiornati, a presto.

  3. Davide Scrive:

    Ciao, io ho fatto una richiesta di mini aspi alla fine del mese di gennaio 2013 di cui mi è stata accettata, avendo lavorato 9 mesi nel 2012 e mi sono state calcolate 41 settimane di contributi. Vorrei avere qualche chiarificazione che anche chiamando il numero dell’inps non le ho avute, allora ho ricevuto un primo bonifico dall’inps qualche giorno fa di 300 euro in cui mi dice che mi sono stati versati 11 giorni del mese di febbraio 2013 di cui non capisco sia il calcolo del mese che sarebbe il successivo alla domanda di richiesta della mini aspi e sia la somma, e quindi mi chiedo: possibile che la somma sia di 300 euro mensili avendo avuto nei 9 mesi una media di 1100 euro?

    Grazie

  4. jobberone Scrive:

    Allora Davide.
    Sembra di capire che ti spetterebbero circa 800€, per circa 4-5 mesi. Ma non è molto chiaro.
    Comunque sia, più che per via telefonica, recati presso un ufficio Inps vicino e fatti spiegare con calma il tutto. Potrebbe essere che a febbraio tu abbia ricevuto una parte del contributo, avendone fatto richiesta a fine gennaio; mentre a marzo prenderai la mensilità piena.
    Vai ad informarti ad uno sportello. Tienici aggiornati, ok?
    Ciao

  5. Davide Scrive:

    Ok, vedrò di andare direttamente di persona e cercare di farmi chiarire il tutto.

    Grazie, ciao

  6. jobberone Scrive:

    Facci comunque sapere Davide.
    Ogni singolo caso può essere utile a noi e a coloro i quali si trovano nelle tue stesse condizioni..

  7. VALENTINA Scrive:

    Salve, mio marito pur avendo tutte le settimane di contributi richieste dall’Aspi e tutta la documentazione in regola gli è stata rifiutata perchè essendo stato dipendente di una cooperativa gli è stato detto che non è stato versato un tipo di contributo(non ricorda il nome) non obbligatorio nel 2012 per le cooperative( ma che ora dal 2013 risulta obbligatorio) che viene richiesto dall’Aspi con la nuova legge Fornero. E’ cosi’? Pensate si possa fare ricorso? Ci hanno rifiutato la domanda dopo 2 mesi e ancora non ci è pervenuta la lettera dove viene spiegato il rifiuto della domanda. Grazie anticipatamente

  8. jobberone Scrive:

    Può essere Valentina.
    Le Cooperative hanno forme di contribuzione sui generis, “parziali” rispetto a società e aziende.
    Il nostro consiglio è quello di contattare un CAF o un sindacato che, probabilmente in forma gratuita, sapranno consigliarti al meglio.. anche relativamente ad un eventuale ricorso.
    Tienici aggiornati, ok?
    Grazie

  9. VALENTINA Scrive:

    Grazie, si ora andremo sicuramente al patronato dove abbiamo fatto domanda a vedere se loro hanno avuto la risposta con la motivazione. Intanto se faccio ricorso on line poi posso farne un’altro tramite patronato?

  10. jobberone Scrive:

    Certamente Valentina, ma attendi prima l’esito dell’uno o dell’altro.
    Sai come funziona la burocrazia in Italia: rischieresti di sovrapporre due pratiche, dilatando le tempistiche e “peggiorando” la situazione :-)
    Quella tramite Patronato è la via preferibile.. Facci sapere, grazie!

  11. Francesca Scrive:

    Buongiorno,
    mi sono rivolta ad un patronato per fare la richiesta di mini-aspi e mi è stato detto che non ne avrei diritto in quanto il mio contratto da lavoratrice dipendente è iniziato il 01/04/2011 ed è terminato il 19/12/2012, quindi inferiore ai due anni. Ma allora mi chiedo che differenza c’è tra richiesta di disoccupazione e richiesta di mini aspi? grazie

  12. jobberone Scrive:

    Francesca, c’è differenza per quanto riguarda il vincolo del minimo di giorni lavorati e l’importo dell’assegno erogato.
    Poi ogni situazione presenta le sue peculiarità: se il patronato si è espresso in questi termini, probabilmente non esiste un’alternativa.
    Per scrupolo, prova a contattare anche l’ufficio Inps più vicino a te e senti cosa ti dicono.

  13. vania Scrive:

    Salve io sinceramente della mini aspi non ci ho capito proprio nulla ,leggo e rileggo e non capisco se viene pagata come la disoccupazione ridotta tutta insieme o razionata ogni mese come la disoccupazione ordinaria …..e non riesco a capire più o meno le tempistiche cioè….(premessa che come tutto anche io ho le scadenze e le difficoltà per adempiere ad esse)ho fatto domanda il giorno 21/03/2013e volevo sapere all incirca quanto trascorre dalla richesta all avvenuta approvazione o rifiuto….e se il mese prossimo avrò già la mensilità o dovro aspettare qualche altro mese
    ho chiesto all’inps ma non sono stati molto esaurienti nella risposta , anzi ho piu confusione di prima

    spero in una gradita risposta esauriente

  14. jobberone Scrive:

    Hai ragione Vania, addirittura l’istituto dell’Inps sta facendo confusione (anche a causa della mole di richieste che stanno pervenendo) :-(
    Non possiamo aiutarti, ovviamente, sulle tempistiche di approvazione-rifiuto della domanda, ma di solito il primo assegno viene percepito dal mese successivo a quello di approvazione.
    Comunque sia, proviamo a semplificare le cose:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.

    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Tutto chiaro Vania? Facci sapere se ti siamo stati d’aiuto.. grazie!

  15. vania Scrive:

    si ora è tutto più chiaro….quindi se non ho capito male una volta approvata si ha l assegno un mese dopo giusto?e sia mini aspi che aspi completa vengono pagate mensilmente. un altra domanda mi è sorta il il mese di marzo che sono stata a casa lo recupero con la nuova indennità (nonostante sia venuta a conoscenza di aver perso quella ordinaria solo il 17 e ho rifatto domanda per quella nuova il 20/03) oppure ho capito male?

  16. jobberone Scrive:

    L’assegno si ottiene dal mese successivo alla data di approvazione. Es. Approvazione in data 20 marzo, assegno da aprile (di solito il 15) e poi per ogni mese successivo fino ad esaurimento dell’importo spettante.
    La seconda domanda, invece, non è chiara, scusaci..

  17. vania Scrive:

    allora io ho lavorato dal 04/02 al28/02 con la promessa che poi sarei tornata a lavorare nel medesimo posto non sapendo se percepivo ancora la disoccupazione ho aspettato una quindicina di giorno …..perdendo quindi già 15 gg di marzo.Venendo a conoscenza che non avevo più diritto a quella ordinari mi sono informata per l aspi e mini aspi ,in quanto la ditta non mi ha più chiamato per riprendere il lavoro.Avendo fatto domanda il 20/03 e non avendo giustamente ancora risposta sull accettazione e rifiuto della richiesta .mi chiedo il mese come assegno l’ho perso??considerando che il pagamento avviene dopo l approvazione ?

  18. jobberone Scrive:

    Molto probabilmente sì, Vania.
    I pagamenti avvengono solitamente attorno alla metà del mese. Hai certamente perso marzo, ma nel caso la tua richiesta venisse accettata riceveresti l’assegno per un mese in più rispetto al tuo calcolo, non dovrebbe cambiare la durata del periodo che ti spetta (in termini di mensilità).

  19. vania Scrive:

    Grazie grazie davvero mi avete aiutato molto grazie di cuore .Con il vostro aiuto ho fatto chiarezza grazie ancora

  20. jobberone Scrive:

    Figurati, è un piacere.
    E’ proprio quello che cerchiamo di fare..

  21. Daniela Scrive:

    Buona sera,io sono apprendista dal 16/3/2010 il 16/6/2013 mi scadrà il contratto e non mi verrà rinnovato,volevo sapere se avrò diritto alla disoccupazione,premetto che nel 2012 sono stata in maternità e quindi non so se possa centrare qualcosa.grazie

  22. jobberone Scrive:

    Certamente Daniela, dovresti averne pieno diritto.
    Recati con anticipo presso gli uffici di un Patronato e chiarisci la tua situazione per farti trovare pronta a giugno..

  23. Daniela Scrive:

    Grazie mille mi avete tolto un peso!

  24. jobberone Scrive:

    Ok Daniela, però recati presso il Patronato più vicino a te per fare chiarezza.
    Comunque sia, tieni presente che:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - per la Mini-Aspi, il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, con contratto a termine non rinnovato alla scadenza, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi.

  25. Laura Scrive:

    Ho circa 35 anni di anzianità lavorativa, ho perso il lavoro a tempo indeterminato il 31/08/2011, ho trovato lavoro per 5 mesi nel 2012 ed adesso ho ritrovato lavoro a tempo determinato contratto di 7 mesi scadrà il 30/09/2013, volevo sapere se avrò diritto all’ASPI ma quello che non ho capito è il conteggio della mensilità, in questi 12 mesi di lavoro il mio stipendio medio sarà di €. 1400, il conteggio sarà fatto sulla media dei 12 mesi o come ho letto su altri siti la retribuzione percepita negli ultimi 2 anni dopo il licenziamento diviso 104 settimane?. Grazie e cordiali saluti.

  26. jobberone Scrive:

    Ciao Laura.
    Dunque, riassumendo:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Tutto chiaro? Facci sapere se ti siamo stati d’aiuto.. grazie!

  27. Laura Scrive:

    Grazie per il Vs.interessamento, ma ancora non mi è chiaro il meccanismo del calcolo dell’indennità mensile lorda, quali parametri devo applicare per arrivare alla mia retribuzione media lorda a cui sottrarre il 75%, ci sono delle tabelle stabilite dalla legge e dove sono pubblicate.
    Cordiali saluti

  28. jobberone Scrive:

    Prova a dare un’occhiata alle nostre tabelle semplificate, nella speranza che possano esserti d’aiuto.
    Guarda qui

  29. Veronica Scrive:

    Salve, io ho lavorato a tempo indeterminato fino al 31 /08/12, cessato per dimissioni .
    Dal 01/10/2012 ho un impiego a tempo determinato per sostituzione maternitá che terminerà fine giugno 2013 o con proroga il 31/08/13. In queste condizioni io avrei i requisi per richiedere l’indennita di disoccupazione ???
    …questo per me è un mondo nuovo non só nulla in merito, grazie in anticipo per l’attenzione.
    Cordiali saluti

  30. jobberone Scrive:

    Ciao Veronica.
    Sembreresti avere tutti i requisiti. Comunque nell’articolo e nelle risposte qui sopra trovi tutte le info di cui hai bisogno.
    Ma, per scrupolo, recati con anticipo (rispetto alla scadenza del contratto) presso un Patronato o gli uffici Inps più vicini per chiedere info e delucidazioni precise.. Tienici aggiornati.

  31. geanina Scrive:

    ciao..per favore mi potete aiutare a capire .mio marito ha lavorato in 2012 per 10 mesi..ha fatto la domanda per aspi e stata respinta pero estata ammessa la mini aspi che l,importo estato di 500 euro in mese di febraio,poi a reiniziato il lavoro dal 6/03/2013 al 6/04/2013 praticamente per un mese..adesso abiamo rifatto la domanda per mini aspi ,volevamo capire come funziona adesso…aspetto la vostra risposta e vi rigrazio molto…saluti…

  32. jobberone Scrive:

    Geanina, la domanda va inviata ogni volta, perché comunque il calcolo si basa sulle settimane lavorative relative ai 12-24 mesi precedenti la richiesta di sussidio.
    Il nostro consiglio è comunque sempre quello di consultare un Patronato o l’ufficio Inps più vicino, per sgomberare il terreno da dubbi e non perdere tempo.

  33. Max Scrive:

    Salve,

    nel prospetto di calcolo delle ASPI non si parla di ritenute. A quanto ammontano quest’ultime ? Valgono gli stessi scaglioni per reddito da lavoro dipendente? Ho ricevuto il mio primo indennizzo e la ritenuta applicata è di circa 12,87%. Non mi è molto chiaro…..
    Grazie

  34. jobberone Scrive:

    Ciao Max.
    Effettivamente qui entriamo troppo nello specifico.
    Gli scaglioni dovrebbero essere mantenuti, ma da regione a regione variano anche le aliquote.
    Pertanto, come suggerito anche ad altri lettori, il nostro consiglio è sempre quello di consultare il Patronato o gli uffici Inps più vicini, almeno per sgomberare il terreno da dubbi e potersi tutelare.

  35. gigi Scrive:

    Salve, come vengono calcolati gli assegni familiare per la mini aspi?

  36. jobberone Scrive:

    Ciao Gigi.
    Dovrebbero valere gli stessi parametri utilizzati per il reddito da lavoro dipendente.
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci e potersi tutelare, il nostro consiglio è sempre quello di consultare il Patronato o gli uffici Inps più vicini.

  37. gigi Scrive:

    Grazie per la risposta ,ma ho ancora un dubbio. Nel 2012 ho lavorato solo per 3 mesi. Adesso dovro percepire i restanti 9 mesi di assegni familiari?

  38. jobberone Scrive:

    Questo non è detto Gigi.. i regolamenti stanno cambiando troppo in fretta.
    Un Patronato potrebbe davvero esserti d’aiuto, con calma.

  39. Francesco Scrive:

    Salve,
    vorrei sapere se con i requisiti che ho, potrei aver diritto a qualche tipo di indennizzo:

    apprendista in una azienda che si occupa di edlizia dal 09/01/2012 al 13/04/2013, senza interruzzione di rapporto quindi continuativo, grazie per la risposta, ciao.

  40. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    Puoi valutarlo tu stesso:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi.
    Per qualsiasi dubbio, il nostro consiglio è sempre quello di consultare il Patronato o gli uffici Inps più vicini.

  41. Luca Scrive:

    Salve, ho lavorato presso un’azienda metalmeccanica con contratto a tempo determinato fino al 11/4/13 in quanto non mi é stato rinnovato. Ho lavorato ininterrottamente da marzo 2010 tranne che per 2 mesi nel 2011 e 1 mese nel 2012. Ho fatto domanda di disoccupazione ma quale tipo mi spetta?
    Grazie.

  42. jobberone Scrive:

    Luca, se i dati sono questi, dovresti aver diritto alla Aspi.
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, il nostro consiglio è sempre quello di consultare il Patronato o gli uffici Inps più vicini.

  43. Flavia Scrive:

    Ciao!
    Il 26 febbraio tramite CAF ho inoltrato la domanda di disoccupazione Aspi.
    A oggi non ho avuto ancora notizie sull’eventuale accettazione, e non ho ovviamente ricevuto il pagamento.
    Sapete quali sono i tempi medi di attesa?
    Al CAF mi avevano detto 40gg circa,ma ne sono passati già circa 50.
    Non vorrei ci fosse qualche problema nella lavorazione.

    Grazie

  44. alex Scrive:

    come faccio a vedere se la mia richiesta di aspi è stata accolta?

  45. jobberone Scrive:

    Flavia, sii fiduciosa.
    Siamo in perfetta media per quanto riguarda le tempistiche: non sai quante domande sono state/vengono inoltrate di questi tempi..

  46. jobberone Scrive:

    Nel momento in cui viene accolta, vieni contattato telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Comunque sia, le tempistiche sono abbastanza lunghe (ultimamente si aggirano attorno ai 2 mesi circa).

  47. catia Scrive:

    ciao volevo sapere quanto tempo corre dalla domanda di mini aspi alla risposta.Ti spiego io ho fatto domanda per l’aspi e la risposta è arrivata in raccomandata il 19 di marzo che non è stata accettata. Poi è partita automaticamente la domanda per la mini aspi, ho contattato il call center dell’inps, mi hanno risposto che ancora nn riuscivano a vedere se era stata accettata o meno. mi puoi consigliare tu come fare? grazie.

  48. jobberone Scrive:

    Ciao Catia.
    Nel momento in cui viene accolta (o no), vieni contattata telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Comunque sia, le tempistiche sono abbastanza lunghe (ultimamente si aggirano attorno ai 2 mesi circa).

  49. angelo Scrive:

    ciao, volevo avare un chiarimento sulla situazione di mia moglie.
    premetto che mia moglie ha lavorato continuativamente dal marzo 2007.
    Grazie alla crisi che ha colpito molte aziende in italia è stata licenziata, a seguito cassa integrazione in deroga di 18 mesi, il 01/01/2013.
    Il 08/01/2013 ha presentato la richiesta di AsPI che è stata rifiutata con la seguente motivazione: nei due anni precedenti il licenziamento non ha maturato le 52 settimane contributive previste.
    Su questo sono daccordo in quanto negli ultimi due anni è stata 18 mesi in cassa integrazione ed i contributi sono figurativi però in base a quello che ho potuto leggere sono anche cosiddetti “neutri” e cioè danno la possibilità di andare a ritroso di tanto tempo quanti sono stati i mesi di cassa integrazione…. è corretto??
    datemi una mano perchè come al solito quando ci si trova a presentare delle richieste a enti pubblici si deve lottare e sudare prima di vedere riconosciuti i propri dirittti….

  50. jobberone Scrive:

    Ciao Angelo.
    Dovrebbe essere come ti hanno detto.. :-(
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, il nostro consiglio è sempre quello di consultare il Patronato o gli uffici Inps più vicini: fallo per tempo, loro potrebbero esserti di grande aiuto.
    Facci sapere.

  51. Simone Scrive:

    buongiorno, per un lavoratore, socio di cooperativa, che ha lavorato saltuariemente come si calcolano le settimane lavorative (mini ASpI 2012)? Ovvero una persona che ha lavorato, in una settimana, solo il Lunedi gli vale come settimana lavorativa? con u rapporto continuativo io calcolerei il numero di sabati per arrivare al numero di settimane lavorate ma per un lavoratore a chiamata diventa tutto più complicato, conta in qualche modo la retribuzione per il calcolo delle settimane?

  52. jobberone Scrive:

    Simone, il calcolo non dovrebbe essere così semplice. E un giorno/settimana non dovrebbe essere calcolato come settimana.
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, consulta il prima possibile il Patronato o gli uffici Inps più vicini: dovresti trovare tutte le risposte che cerchi, specifiche rispetto alla tua situazione.
    Facci sapere, ciao.

  53. Simone Scrive:

    Ok grazie, oggi ho appuntamento all’INPS proprio per chiarirmi alcune perplessità, vi farò sapere. Grazie ancora per la sollecita risposta.

  54. jobberone Scrive:

    Figurati Simone.
    Ma tienici davvero aggiornati, perché ogni riscontro può essere d’aiuto anche ad altri cittadini e lettori.. Grazie a te :-)

  55. PAOLO Scrive:

    allora il mio quesito è questo ….IL MIO CONTRATTO è COMINCIATO A LUGLIO 2012 SCADRà A LUGLIO 2013 QUINDI AVENDO L’ANZIANITà ASSICURATIVA HO GIà PERCEPITO LA MINI ASPI 2012 ORA LA MIA DOMANDA è A LUGLIO QUANDO CESSERà IL CONTRATTO FARò DOMANDA DI ASPI , OVVIAMENTE AVENDO IL REUISITO DELLE 52 SETTIMANE , LA MIA DOMANDA è : MA è VERO CHE L’ASPI VERRà COMPENSATA CON LA MINI ASPI 2012 GIà PERCEPITà?
    PAOLO

  56. jobberone Scrive:

    Caro Paolo, dovrebbe essere come dici.
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, consulta il prima possibile il Patronato o gli uffici Inps più vicini: dovresti trovare tutte le risposte che cerchi, specifiche rispetto alla tua situazione.
    E non ti troverai a luglio con “l’acqua alla gola”..
    Facci sapere, ciao!

  57. Luca Scrive:

    Salve,
    Ho fatto la domanda di disoccupazione il 12 aprile, ma sul sito Inps mi dice ancora “in fase di trasferimento alla sede”. Quanto dovrò ancora aspettare affinché sia accolta?
    Grazie

  58. jobberone Scrive:

    Ciao Luca.
    Nel momento in cui viene accolta (o no), vieni contattato telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Comunque sia, le tempistiche sono abbastanza lunghe (ultimamente si aggirano attorno ai 2 mesi circa).

  59. Elpidio Scrive:

    Ciao!
    Per schiarirmi le idee:
    Io lavorerò da Maggio a settembre(quindi 13 settimane e qualcosa)
    Se accettata,Avrò la MiniAnspi per quanto tempo?
    Grazie,a presto!

  60. Valentin Scrive:

    Ciao. Nel 2011 ho perso il lavoro proprio il 31 dicembre.
    Nel 2012 ho cominciato a lavorare il 17 luglio.
    Il 15 gennaio del 2013 ho fato la domanda per la mini aspi 2012 ed e stata accolta.
    Pero visto che il mio contratto scadrà il 28 maggio e non sara prolungato vorrei sapere se potrò richiedere la aspi.
    Ho i requisiti però vorrei capire se mi la daranno.
    Grazie.

  61. jobberone Scrive:

    Certamente Elpidio.
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, consulta il prima possibile il Patronato o gli uffici Inps più vicini: dovresti trovare tutte le risposte che cerchi, specifiche rispetto alla tua situazione.

  62. jobberone Scrive:

    Dovrebbe essere come dici Valentin, comunque, per sgomberare il campo da equivoci, consulta il prima possibile il Patronato o gli uffici Inps più vicini: dovresti trovare tutte le risposte che cerchi, specifiche rispetto alla tua situazione.

  63. GIORGIO Scrive:

    salve sono stato licenziato il 20/03/2013 per giustificato motivo oggettivo,il mio era un contratto a tempo indeterminato,dal 17/07/2010.
    lo stipendio lordp era sui 1800 lordi,quanto avro’ di disoccupazione e quando l avro’ vista che ho fatto domanda il 28/03/2013
    inoltre se trovassi alvoro a chiamata saltuario perdero’ la disoccupazione?

    grazie molte

  64. jobberone Scrive:

    Ciao Giorgio.
    Tutto dipende dal fatto se ti verrà assegnata un’Aspi o una mini-Aspi:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.

    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, consulta il prima possibile il Patronato o gli uffici Inps più vicini: dovresti trovare tutte le risposte che cerchi, specifiche rispetto alla tua situazione.
    Per quanto riguarda il lavoro a chiamata, dovresti interrompere e riattivare ogni volta la disoccupazione.

  65. Vito Ferro Scrive:

    Buon giono,

    ho fatto richiesta della mini aspi tramite Patronato avendo lavorato più di 80 giornate..ma la domanda è stata rifiutata
    Mi sono recato all’Inps e hanno effettuato direttamente loro il ricorso siccome ho un contratto a chiamata a tempo indeterminato ma non prevede l’obbligo di prestazione (quindi non coperto) quindi l’impiegata ha confermato il diritto oltre ad aver controllato che i giorni cerano..anche perchè già in precedenza l’avevo percepita con stesse modalità.
    La domanda è stata respinta nuovamente e pur verificando i contributi tramite sito continuano a scrivere che il calcolo effettuato in base alla legge n 160 del 20.05.1988 non ha prodotto alcuna giornata indenizzabile pur avendo anche contributi dei due anni precedenti…spero di essermi spiegato!!!!!Effettuo di nuovo ricorso??

  66. jobberone Scrive:

    Ciao Vito.
    La tua è una situazione un po’ particolare (il lavoro a chiamata presenta alcuni pro e molti contro da questo punto di vista). Ti diremmo di tentare la via del consulente del lavoro, ma potrebbe comportare una spesa.
    Pertanto il nostro consiglio è quello di ri-effettuare ricorso. Magari prima prova a sentire l’opinione di un sindacalista (i sindacati sono molto “sul pezzo” in questo periodo).
    Nel momento in cui viene accolta (o no), vieni contattato telefonicamente o tramite posta ordinaria, come sai.
    Comunque sia, le tempistiche in questo periodo sono abbastanza lunghe (ultimamente si aggirano attorno ai 2 mesi circa).
    Tienici aggiornati, in bocca al lupo!

  67. Vito Ferro Scrive:

    Vi tengo aggiornati e grazie veramente!!!! A presto!!!!!

  68. ROBY Scrive:

    nella circolare INPS 142 del 18/12/2012 l’istituto precisa che non c’è bisogno del requisito dell’anzianità contributiva.
    mi chiedo dunque essendo stato licenziato dopo 13 mesi di lavoro, e non potendo contare su periodi lavorativi precedenti posso accedere alla mini aspi?
    grazie

  69. jobberone Scrive:

    Dipende Roby.
    La mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta, corrisposto ai lavoratori ex-precari che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Il suo ammontare: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  70. Piero Scrive:

    Salve, le pongo una domanda: io ho lavorato dal 2006 al 2008 presso un ente locale maturando i requisiti per la vecchia disoccupazione ordinaria, dopo aver presentato regolare domanda mi veniva respinta per mancanza di EMENS da parte dell’ente. Fatto ricorso legale con le varie vicissitudini che non sto a raccontare per non dilungarmi, arriviamo al presente con l’ente che fa comparire sul sito INPS gli emens mancanti, solo alla data del Marzo 2012. Ora, premesso che sono ancora in attesa di sentenza da parte del Tribunale civile, secondo il Vs parere se non mi danno ragione e mi viene imputata la decorrenza dei termini per percepire la suddettà indennità, io potrò rifarmi sull’ente Comune, reo di non aver trasmesso dati in tempo? inoltre Le è mai capitato un caso analogo? Grazie anticipate

  71. jobberone Scrive:

    Buon dì Piero.
    Non abbiamo avuto esperienza di casi simili prima d’ora.
    Comunque, stando le cose come lei descrive, dovrebbe avere tutti i diritti per rivalersi sull’ente datore di lavoro. Ma, per sgomberare il campo da equivoci, consulti il prima possibile il Patronato o gli uffici Inps più vicini: troverà tutte le risposte che cerca.
    Ci tenga aggiornati (potrebbe essere d’aiuto anche ad altri lettori). Grazie

  72. stefano Scrive:

    scusa volevo sapere ma se la domanda viene rifiutata dopo quando tempo viene comunicato e in che modo?

  73. jobberone Scrive:

    Ciao Stefano.
    Nel momento in cui la domanda viene accolta (o no), vieni contattato telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Le tempistiche di risposta in questo periodo sono abbastanza lunghe (ultimamente si aggirano attorno ai 2 mesi circa).
    Buona fortuna

  74. Piero Scrive:

    Grazie jobberone, vi terrò informati.

  75. Sara Scrive:

    Buon pomeriggio,
    io ho lavorato dal 17 settembre 2012 al 30 aprile 2013 (piu di 7 mesi) con regolare contratto di apprendistato.
    Ho fatto richiesta all INPS per l’indennita di disoccupazione Mini-ASpI ma me l’hanno rifiutata per il seguente motivo:

    LA S.V NEI DODICI PRECEDENTI LA DATA DI CESSAZIONE DEL LAVORO PUò FAR VALERE N.0000 CONTRIBUTI SETTIMANALI ANZICHè I 13 PREVISTI.

    Mi chiedo..come è possibile?
    come mi devo comportare?
    Anticipatamente Ringrazio,
    Sara

  76. jobberone Scrive:

    Ciao Sara.
    Dunque, la mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta, corrisposto ai lavoratori ex-precari che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, contatta gli uffici Inps o il Patronato più vicini a te.. E tienici aggiornati.

  77. valentina Scrive:

    Buongiorno , avrei un quesito da porre. Ho lavorato dal 09/04/2011 al 31/03/2013. ho presentato domanda per la mini-aspi che mi è stata accolta. ho ricevuto una lettera da parte dell’inps , che mi comunicava l’esito positivo della mia richiesta , ma non mi è stato specificato per quanti mesi mi verrà corrisposta l’indennità.
    ora nel mio estratto contributivo , ho per l’anno 2012 41 settimane contributive. devo fare riferimento a questo per sapere per quanti mesi mi verrà corrisposta la mini-aspi?
    Grazie

  78. jobberone Scrive:

    Esatto Valentina.
    La mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta, corrisposto ai lavoratori ex-precari che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Comunque, per sgomberare il campo da equivoci, contatta gli uffici Inps o il Patronato più vicini a te.
    E ricorda che i bonifici vengono effettuati mensilmente, solitamente ogni 15 del mese (per il periodo autorizzato).

  79. valentina Scrive:

    Grazie per la risposta , il bonifico mi è arrivato ieri. Scusi se insito , ma non riesco a capire come calcolare la durata. Allora come dice lei “La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.” , quindi se il mio contratto è scaduto il 31/03/2013 io devo calcolare , per sapere per quanti mesi mi verrà corrisposta l’indennità , i contributi versati da Aprile 2012 a dicembre 2012?

  80. jobberone Scrive:

    Valentina, con “anno” si intendono i 12 mesi precedenti..

  81. valentina Scrive:

    Grazie gentilissimo quindi se capisco bene l’italiano devo calcolare i contributi dal 1/04/2012 al 31/03/2013 , quindi mi verrà erogata per circa sei mesi??

  82. jobberone Scrive:

    Questo è quanto è stato confermato a noi dai consulenti a cui ci riferiamo.
    Ma, per scrupolo, un colpo di telefono o una visita agli uffici Inps (un po’ incasinati di questi tempi), ad un Patronato o ad un Sindacato non fa mai male :-)

  83. valentina Scrive:

    Grazie è stato veramente gentile.

  84. fabiola Scrive:

    Ciao, volevo gentilmente chiedere un informazione: ho fatto domanda di disoccupazione ordinaria a fine gennaio, i primi di Aprile ho ricevuto la lettera dove mi viene comunicato che la mia domanda è stata accettata, quanto tempo dovrà ancora passare per ricevere il primo pagamento?
    per me è la prima volta quindi non so come mi devo comportare.
    Grazie mille attendo una vostra risposta

  85. jobberone Scrive:

    Ciao Fabiola.
    Di questi tempi le attese si aggirano attorno ai 2 mesi e i bonifici vengono effettuati mensilmente, solitamente ogni 15 del mese (per il periodo autorizzato).
    Se su maggio non hai ricevuto nulla, probabilmente l’erogazione avverrà a partire da giugno, ovviamente con il saldo degli arretrati.
    Facci sapere

  86. alessandro Scrive:

    ho fatto domanda il 3 marzo per l aspi e mi e’ stata accettata. il 26 marzo ho ricevuto il pagamento dall 11 al 15 marzo e il 12 aprile i restanti giorni di marzo.oggi e il 21 maggio e non ho ancora ricevuto niente non e’ in ritardo? p.s il 26 aprile ho ricevuto anche gli arretrati degli assegni famigliari per la mini aspi non e’ che centra con il ritardo? grazie

  87. jobberone Scrive:

    Può essere Alessandro.
    Comunque per accedere alla Mini-Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno (12 mesi) che precede il periodo di disoccupazione.

  88. alessandro Scrive:

    ok ma la mia domanda era per l’ aspi normale.e’ normale essendo il 22 maggio che non ho ancora ricevuto la disoccupazione?

  89. jobberone Scrive:

    E’ strano Alessandro.
    Comunque per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. E l’assegno ai disoccupati viene erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Attendi fino al 31 di maggio, poi eventualmente contatto gli uffici Inps o il Patronato più vicini a te.
    E tienici aggiornati, ok?

  90. alessandro Scrive:

    io sono gia’ nell aspi perche’ come ti ho detto ho gia percepito il mese di marzo il mio problema e’ il ritardo

  91. jobberone Scrive:

    Appunto, abbiamo solo specificato le condizioni.
    Come detto, attendi fino alla fine di maggio e tienici aggiornati :-)

  92. alessandro Scrive:

    ma secondo te puo’ succedere ,e’ un ritardo oc’e’ qualcosa che non va?perche’ ogni mese dovrebbe arrivare giusto?

  93. jobberone Scrive:

    Sì Alessandro, se autorizzati i bonifici dovrebbero arrivare il 15 o il 30 del mese.
    Attendi la fine del mese e facci sapere.

  94. scardovelli riccardo Scrive:

    ho 22 anni mi sono rivolto ad un caf che ha gestito una conciliazione col mio datore di lavoro. l’INAS mi diceva che comunque avrei avuto (dato che sono stato licenziato per riduzione del personale) l’indennità di disoccupazione . così nel periodo in cui avrei cercato altro sarei stato suupportato dalla DS.
    Quindi fanno la domanda e ora adistanza di due mei mi dicono che si sono sbagliati e non prendo nullane ASPI e nemmeno mini ASPI
    Io ho contributi come apprendista nel 2010 per 2 mesi . poi per 3 mesi da maggio a luglio nel 2011 come operaio tramite un agenzia e poi ad agosto sono stato assunto con contratto a tempo determinato scadenza 28/04/2015 dallo stesso supermercato che con l’agenzia inizialmente mi aveva trovato, lavoro tutto il 2012 e al 7 marzo 2013 intraprendo la strada al caf per la conciliazione e mi licenziano mi iscrivo il 22/03/2013 alle liste al centro per L’impiego.
    Chiedo cortesemente è proprio così …… mi potete aiutare
    sono gia stato all’imps e loro subito mi hanno detto ” ma no prbacco si superano le 52 settimane e nel 2010 son addirittura 2 mesi .. si saranno sbagliati ma poi doveva andare mi passa ad un collega e dice che invece è così non ho diritto a nulla.

  95. jobberone Scrive:

    Ciao Riccardo.
    Dunque, questi sono i fatti..
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Prima cerca di capire quale delle due indennità (assicurazioni, come le chiamano oggi) ti spetta; poi, eventualmente, per sgomberare il campo da equivoci, consulta il Patronato più vicino (o ancora l’Inps): dovresti trovare tutte le risposte che cerchi, specifiche rispetto alla tua situazione.
    Tienici aggiornati, buona fortuna!

  96. scardovelli riccardo Scrive:

    Sono sempre Riccardo con una busta paga al netto prndevo 900 / 1200 quando c’erano traordinari quindi la retribuzione era al di sotto di tale soglia, e l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti).
    ma ho diritto all’ASPI avendo lavorato come apprendista dal:
    3-10-2005 al 31-12-2005 , sett 13
    1-01-2006 al 28-02-2006 ,sett 9
    29-10-2010 al 31-12-2010, part time valide sett 5

  97. jobberone Scrive:

    Riccardo, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi.

  98. scardovelli riccardo Scrive:

    per errore e partita la mail non finita scusa
    Sono sempre Riccardo con una busta paga al netto prndevo 900 / 1200 quando c’erano traordinari quindi la retribuzione era al di sotto di tale soglia, e l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti).
    ho fatto l’estratto conto previdenziale chiedo se sapete dirmi se ho diritto all’ASPI avendo lavorato dal:
    3-10-2005 al 31-12-2005 , sett 13 apprendista
    1-01-2006 al 28-02-2006 , sett 9 apprendista
    29-10-2010 al 31-12-2010 , part time valide sett 5 apprendista
    9-05-2011 al 27-08-2011 , sett 16 come lavoro dipendente
    29-08-2011 al 31-12-2011 , sett 18 apprendista
    01-01-2012 al 31-12-2012 , sett 52 apprendista
    01-01-2013 al 28-02-2013 , sett 9 apprendista
    1-03-2013 al 09-03-2013 , sett 2 apprendista
    il caf inizialmente mi ha detto che ho l’ASPI e ha fatto domanda il 20-03-2013 poi l’IMPS il 22-05-2013 a rigettato la richiesta dicendo che nel 2010 ero apprendista e non dipendentee perdo il diritto
    il Caf allora ha fatto richiesta per la mini ASPI ma l’IMPS ha rigettato il 22-03-2013 anche questa perchè ho 11 sett anzichè 13 settimane nel 2013
    oggi 23-05 sono appena stato all’IMPS e mi hanno detto di fare ricorso ma il CAF che mi ha sempre seguito e detto che assolutamente avrei preso l’ASPI ora dice che è inutile e non vuole presentarmi il ricorso anche se lo stesso imps dice di farlo
    CHE FARE perdo tutto o in primis non ne ho diritto in primo luogo e si sono proprio sbagliati NOTARE CHE ANCHE L’IMPS mi aveva detto perbacco ne hai diritto

  99. jobberone Scrive:

    Caro Riccardo, probabilmente il problema riguarda il fatto che il tuo contratto era di apprendistato.
    Quindi, per scrupolo, rivolgici ad un ufficio Patronato/Caf: senti un’altra campagna e valuta l’ipotesi di procedere con un ricorso.
    Noi non siamo consulenti del lavoro, quindi non possiamo assumerci l’onere di dirti cosa fare (possiamo solo darti consigli ed indicarti le vie più utili da seguire..)
    In bocca al lupo!

  100. scardovelli riccardo Scrive:

    GRAZIE del tempo che mi avete dedicato vi farò sapere l’esito di tutta la faccenda affinchè possa anche essere d’aiuto ad altri.
    Mi sa infatti che se non ci aiutiamo tra di noi ( semplici cittadini ) se mal capitiamo in mano a pressapochisti come sta capitando a me siamo ” spacciati “

  101. jobberone Scrive:

    Esatto Riccardo, ben detto.
    Grazie a te :-)

  102. Romina Scrive:

    Buongiorno, ho lavorato sempre , e il penultimo lavoro è stato a tempo indeterminato, Visto la situazione lavorativa mi sono dimessa .(quindi non ho avuto diritto all’aspi). ho poi trovato un lavoro a tempo determinato per un quindici giorni a marzo 2013. ho diritto all’Aspi? quanti tempo occorre lavorare a tempo determinato per averne diritto? Grazie 1000 e complimenti per il supporto!

  103. Carla Scrive:

    Ciao a tutti io ho lavorato dal 21/01/13 al 30/04/13 e il 04/05/13 ho presentato la mini aspi ,oggi il 23/05/2013 ho ricevuto un bonifico da parte dell’ INPS e ho ricevuto 167.00 euro . Volevo sapere come mi hanno pagato e quanti giorni, perché credo che mi sono arrivati pochi soldi . Grazie

  104. jobberone Scrive:

    Ciao Romina.
    Dunque, riassumendo:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  105. jobberone Scrive:

    Carla, ti hanno pagato le giornate trascorse dal momento dell’approvazione alla metà di maggio.
    Il prossimo mese dovresti ricevere l’importo spettante completo.
    Però valuta quanto ti spetta:
    - la Mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Fai i tuoi conti e, eventualmente, chiedi riscontro ad un Patronato.
    Buona fortuna

  106. Mario Scrive:

    Ciao vorrei informazione ma miniaspi viene calcolato anche l assegno familiare

  107. seriud Scrive:

    BUONGIORNO
    HO PRESENTATO DOMANDA ASPI APPENA LICENZIATO IL 18 APRILE
    HO SICURAMENTE LE 52 SETTIMANE PREVISTE MA DOPO PIU DI UN MESE
    NON HO RICEVUTO ALCUNA RISPOSTA SONO TEMPI NORMALI HO C E QUALCHE PROBLEMA
    FACCIO NOTARE CHE SONO TITOLARE DI PARTITA IVA DA ANNI INUTILIZZATA
    HO SOLO REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE
    GRAZIE PER L AIUTO

  108. jobberone Scrive:

    Mario, la Mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Fai i tuoi conti e, eventualmente, chiedi riscontro ad un Patronato. Comunque l’assegno familiare dovrebbe essere già calcolato nell’ammontare finale.

  109. jobberone Scrive:

    Ciao Seriud.
    Con i tempi che corrono, le risposte alle domande di Aspi e mini-Aspi possono farsi attendere anche 2mesi.
    Pazienta e abbi fede. Comunque sia, in caso di approvazione, ti spetterebbero anche gli “arretrati” (giorni trascorsi tra presentazione della domanda e sua approvazione).
    Comunque sia, per sgomberare il campo da equivoci, consulta gli uffici Inps o il Patronato più vicini a te.
    Tienici aggiornati, in bocca al lupo!

  110. seriud Scrive:

    grazie jobberone
    ma il mio problema e la partita iva credi che mi sprtti ugualmente aspi

  111. jobberone Scrive:

    Domandona.. consulta un Caf/Patronato: li troverai le risposte che cerchi :-)

  112. francesco Scrive:

    salve mi chiamo francesco ho ricevuto la approvazione della disoccupazione mini aspi il 13 maggio 2013 volevo sapere per cortesia quando mi avviene il pagamento e se e mensilmente o in un unica soluzione grazie.

  113. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    Gli accrediti vengono erogati mensilmente (solitamente attorno al 15 del mese), a partire dal mese successivo all’approvazione..

  114. Paride Scrive:

    Ciao, mi chiamo Paride.. ho avuto un contratto stagionale in hotel dal 10-12-2012 fino al 31-03-2013. Ho diritto a quache indennità?

  115. jobberone Scrive:

    Ciao Paride.
    Fai pure i tuoi calcoli:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  116. souleymane Scrive:

    Ho ricevuto a l’inps un documente che dice :
    PRIMA PRESTAZIONE – ESITO :L – LIQUIDATA
    Decorrenza:20/05/2013 N.ro giorni 240 Importo 29,67

    PERIODI INDINNIZZABILE DAL 20/05/2013 AL 19/12/2013

    cosa significa visto che avevo fatto la domanda di aspi,significa che mi devono pagare solo 29,67 euro al mese….. grazie per la risposta………

  117. jobberone Scrive:

    Ciao Souleymane.
    Dipende da quello che era il tuo stipendio precedente, comunque l’importo di cui parli sembra molto basso (probabilmente si tratta di un conguaglio iniziale).
    In che data l’hai ricevuto?

  118. souleymane Scrive:

    Avevo un stipendio con 1005 lorda che ogni tanto erivavo anche a avere 1200,1100.0 900 euro netti. questo documento mi l’ha datto inps oggi .perche da quando avevo fatto la domanda 2 mese fa non erano arrivati i soldi .Alora stamatina quando sono andato al l’inps la signara mi ha detto che mancava la lettera di licenzimento .una cosa strana perchè sono sicuro di me che avevo lasciato tutto a loro. Poi quando ha finito il contrillo mi ha lasciato il documento dicendomi che adesso è mandato in pagamento che tutto apposto. mi sono accorto di questa somma che ero gia uscito. Volevo sapere si e veramente queata somma che devo prendere . Lo confirmo che il mio cud 2012 è andato oltre 12.000 mila euro….Voglio un aiuto per favore..

  119. camilla Scrive:

    ciao sono camilla volevo sapere se mi spettava qualche tipo di disoccupazione avendo lavorato come apprendista da gennaio 2009 a febbraio 2012 e come commessa operaia dal 16giugno 2012 fino a febbraio 2013 full time e da febbraio2013 fino giugno 2013 part time di 24h settimanali( il contratto scade il 16giugno 2013 e nn m verra rinnovato)
    grazie anticipatamente della risposta

  120. jobberone Scrive:

    Allora Souleymane, fai pure i tuoi calcoli:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Probabilmente quello che hai ricevuto è un primo conguaglio. Da giugno riceverai fino a dicembre il giusto importo.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  121. jobberone Scrive:

    Ciao Camilla.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  122. jobberone Scrive:

    Comunque Souleymane, la dicitura indica che hai diritto a 8 mesi di Aspi a partire dal 20.05.2013.
    Il pagamento di €29,67 dovrebbe essere relativo a una giornata e ti spetta il pagamento di 240 giornate da maggio a dicembre..

  123. ylenia Scrive:

    Buongiorno!! Sono Ylenia e sono disoccupata da poco, dopo un contratto a tempo determinato part time x una sostituzione maternità.
    Volevo sapere se anchio ho diritto alla mini aspi….
    In precedenza ho lavorato per 4 anni con un contratto di apprendistato, ma mi hanno detto che questi anni non sono validi x i contributi.
    Grazie 1000 per l’aiuto.

  124. jobberone Scrive:

    Ciao Ylenia.
    Il contratto di apprendistato crea sempre un po’ di “problemi”.
    Comunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  125. B Toni Scrive:

    Salve, avrei bisogno di un chiarimento.
    La mia richiesta di Aspi è stata accettata dal giorno 8/4/2013 fino al 7/12/13.
    Vorrei sapere ogni quanto vengono fatti i bonifici, e come vengono calcolati gli importi.
    L’indennità calcolata sulla media mensile delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali che ho percepito è pari a €1814,14. Dunque quanto mi spetta precisamente di ASPI?
    Ho ricevuto un bonifico dopo 12 giorni dalla data di inizio di €244,97
    E un secondo bonifico a distanza di 19 giorni (primi di maggio) di €459,32 , dopodichè non ho ricevuto altro.
    Ogni quanto dovrebbe arrivarmi il bonifico?

    Grazie per ogni eventuale chiarimento
    Buona giornata

  126. jobberone Scrive:

    Ciao Toni.
    Quello che hai ricevuto dovrebbe essere un anticipo/conguaglio iniziale (l’Aspi viene pagata un tot. al giorno, quindi potresti aver ricevuto il pagamento delle giornate finora trascorse. D’ora in poi dovresti iniziare a riceverla ogni 15 del mese (quindi da giugno, regolarmente).
    Comunque, nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Facci sapere.
    Buona fortuna!

  127. Claudio Scrive:

    Buongiorno, vorrei chiedervi chiarimenti sulla mia posizione:
    ho lavorato con contratto a tempo determinato dal 14/05/12 al 29/03/13 e il giorno 08/04/13 ho presentanto, tramite patronato INCA, la domanda di prestazione di Mini ASpl….oggi è il 30/05/13 e non ho ancora ricevuto alcuna comunicazione dall’inps ne tramite mail ne tramite posta ordinaria, inoltre nella sezione “servizi per il cittadino” del sito inps ad oggi associato al mio codice fiscale compare la dicitura “Non vi sono domande di indennita’ di mini-ASpI”.
    Secondo voi può esserci stato qualche problema con l’invio della domanda da parte del patronato o è normale che dopo poco meno di due mesi la mia domanda sia ancora in fase di presa in carico e il sito inps non me lo segnali neppure? So, anche dai post precedenti, che le tempistiche sono un pò lunghe ma è possibile che, anche se la domanda non è ancora stata accettata, il sito inps non la segnali proprio???
    spero di essermi spiegato chiaramente!

    Grazie
    Claudio

  128. jobberone Scrive:

    Ciao Claudio.
    Sei stato chiarissimo, ma hai anche già avuto modo di leggere che le tempistiche di accolta/respinta delle domande si aggirano ormai sui 2 mesi comodi.
    Attendi la metà di giugno poi, eventualmente, rivolgiti al tuo Patronato di riferimento per sollecitare risposte.
    Intanto, pazienta e abbi fede.
    Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  129. B Toni Scrive:

    Grazie infinite siete gentilissimi!
    Aspetterò il 15 del prossimo mese.

    Grazie ancora!

  130. Nino Scrive:

    Salve sono lavorato in una ditta per 6 anni contributi versati regolarmente infatti mi stato provato disucupazione .volevo sapere come che guadagnavo 1870 euro lordi coanto vado prendare da discussione ? Grazie,.

  131. jobberone Scrive:

    Figurati Toni.
    Facci sapere..

  132. jobberone Scrive:

    Ciao Nino.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della Mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Facci sapere.
    Buona fortuna!

  133. ugo Scrive:

    salve ho lavorato dal 18 novemre 2012 fino 18 maggio 2013 con contratto di 6 mesi preciso che anno 2012 ho lavorato 2 con partita iva in proprio e poi dal 18 novembre fino a fine anno con contratto il 27 mi ha assicurato una cooperativa ma ho lavorato solo 2 giorni e poi ho dato dimissioni essendo in periodo di prova mi hanno detto che non ho diritto alla mini disuccupazione ma nel frattempo una cooperativa mi ha proposto contratto 3 mesi terminato contratto avrei diritto?

  134. jobberone Scrive:

    Ciao Ugo.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  135. giovanna Scrive:

    salve,compio 64 anni fra qualche giorno,ed oggi ho ricevuto una lettera x ritirare un bonifico da parte dell’inps di 300 €…..dice che e’ una prestazione occasionale……..ma io ho sempre e solo fatto la mamma a tempo pieno,di 7 figli.Cosa puo’ essere?

  136. Enrico Scrive:

    Ciao volevo capire ma nella mini aspi, devo avere 13 settimane nell’anno corrente? Perchè ho lavorato nel 2012 dal 3/8 al 11/9 e poi 26/11 al 30/11. quest’anno lavorerò dal 8/6 al 8/9. Ne avrò diritto?
    Grazie

  137. ugo Scrive:

    cosa vuol dire 2 anni di anzianità di carriera in parole povere

  138. jobberone Scrive:

    Buon dì Giovanna.
    Non ha mai svolto attività momentanee? Servizi occasionali come pulizie, baby-sitting, assistenza etc?
    Potrebbe trattarsi dell’importo di una ritenuta d’acconto.
    Recati presso gli uffici Inps e verifica di cosa si tratta, così ti togli ogni dubbio al più presto.. Tienici aggiornati e facci sapere come va.
    A presto

  139. jobberone Scrive:

    Ciao Enrico.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Ok?

  140. jobberone Scrive:

    Ciao Ugo.
    Significa che bisogna aver lavorato almeno 2 anni nella vita, cioè aver versato contributi per almeno 2 anni.
    Ok?

  141. ilenia Scrive:

    salve io ho lavorato con contratto a termine di 6 mesi in una cooperativa di pulizie ieri mi è scaduto contratto ho diritto alla mini aspi

  142. jobberone Scrive:

    Ciao Ilenia.
    Dunque, la mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera (di contributi versati) e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  143. Enrico Scrive:

    Salve, mi Chiamo Enrico esono un bagnino stagionale e ho un forte dubbio sulla mini -aspi. Io vorrei richiederla a settembre 2013, ma non capisco se per il 2013 devo lavorare 91giorni( 13 settimane) oppure bastano ancora 78giorni per quest’anno. Il mio commericialista dice che 78 giorni non valgono più, un ‘alttro dice che invece se la settimana è di 6 giorni si…non ci capisco nulla, all’inps sono poco chiari, mi aiuti!!! se lavorerò 78 giorni da 1 luglio a 18 settembre avrò diritto a chiedere la mini aspi? grazie, attendo risposta, la ringrazio.

  144. jobberone Scrive:

    Ciao Enrico.
    A noi risulta che i giorni debbano essere 78.
    Per sgomberare il campo da equivoci, comunque, recati presso un sindacato o un Caf/Patronato e chiedi loro di aiutarti a sciogliere i tuoi dubbi. Tienici aggiornati, ok?

  145. Jessica Scrive:

    Buongiorno, scrivo qui più che altro per fare chiarezza a tanti magari nella mia posizione. Premesso che avendo lavorato dal aprile/2010 ad aprile/2013 non stop come apprendista ho diritto (come mi confermarono al Centro per l’Impiego ed al patronato) solo alla MINI-ASPI con requisiti ridotti, perché dalla lettera INPS riferita alla domanda ASPI i miei contributi risultano 0 su 52 richiesti (ripeto dopo 3 anni di lavoro con contratto di apprendistato). L’INPS ha fatto una brutta figura dicendo che gli apprendisti con almeno 2 anni di anzianità hanno diritto all’ASPI quando non è vero poiché i contributi a carico della ditta versati negli anni prima del 2013 per il loro conteggio non valgono nulla. Ecco: http://www.inps.it/portale/default.aspx?NewsId=1018

    Che brutte situazioni comunque, sembra di fare l’elemosina e ci prendono pure in giro dicendo che il lavoro fisso è monotono o se prendiamo meno di un vecchio milione di lire al mese siamo sfigati… come se ci facesse piacere perdere il lavoro, non vedere il rinnovo alla scadenza, lavorare solo mezza giornata perché costiamo troppo e lavoro per tutti non c’è. Scusate l’invasione, buona fortuna a tutti!

    Jessica

  146. jobberone Scrive:

    Ciao Jessica!
    Figurati, grazie a te per il puntuale e preziosissimo contributo.. comunque la situazione dei lavoratori con contratto di apprendistato ha da subito creato problemi e fraintendimenti, ahvoi e ahinoi.
    Ti facciamo un grosso in bocca al lupo per tutto!

  147. Jessica Scrive:

    Grazie a voi per quello che fate! :)

  148. mattia Scrive:

    SALVE IN DATA 30/04/2013 SONO STATO LICENZIATO DAL MIO DATORE DI LAVORO
    PER MANCANZA DI LAVORO IL MIO CONTRATTO ERA A TEMPO INDETERMINATO LAVORAVO
    PER QUESTA DITTA DA CIRCA 5/6 ANNI
    QUALCHE GIORNO DOPO IL MIO LICENZIAMENTO HO FATTO RICHIESTA DI DISOCCUPAZIONE
    ANDANDO PRIMA AL CENTRO PER L`IMPIEGO E POI AD UN PATRONATO
    CON TUTTI I DOCUMENTI NECESSARI AL PATRONATO MI AVEVANO DETTO
    CHE L’INPS MI AVREBBE MANDATO UNA LETTERA PER ACCETTARE LA MIA DOMANDA MA NON HO ANCORA RICEVUTO NULLA VORREI SAPERE COME COMPORTARMI PER POTER PRENDERE
    IL SUSSIDIO DELL ANSPI DATO CHE IL PATRONATO È GIÀ IN POSSESSO DEL MIO
    I-BAN MA NON HO ANCORA VISTO NESSUN ACCREDITO QUESTO MESE

    UN ALTRA COSA TRA UN PAIO DI SETTIMANE SE TUTTO VA BENE DOVREI INIZIARE UN NUOVO LAVORO VORREI SAPERE SE HO DIRITTO UGUALMENTE A PRENDERE QUEI 2 MESI DI ANSPI CHE MI SPETTEREBBERO MA CHE NON MI SON STATI ANCORA DATI

  149. jobberone Scrive:

    Ciao Mattia.
    Di questi tempi la procedura di richiesta e approvazione della domanda può richiedere anche 2mesi. Abbi pazienza e, per scrupolo, rivolgiti anche ad Sindacato per avere qualche info più precisa.
    Non allarmarti, ma cerca di fare chiarezza con anticipo per evitarti ansie inutili.
    Potresti ricevere parte delle indennità che ti spettano, ma dipende dalla data in cui la tua richiesta è stata/verrà accettata.
    Tienici aggiornati, buona fortuna!

  150. Armandooo Scrive:

    salve … qualcuno mi puo dire i giorni massimi in un mese che vengono pagati … sono 30 ho 31 …nella dis. Aspi . perche prema erano esatti ..adesso non so perche nei mesi di 31 gg mettono 30 ..quindi sono ben 40 € in meno nei mesi con 31 giorni ..voglio sapere se ce qualche sbaglio ho e per tutti cosi ..al massimo 30 giorni sono pagati …. qualcuno mi puo dire qualcosa ? grazie

  151. jobberone Scrive:

    Ciao Armando.
    Siccome ad essere pagate sono le singole giornate, per comodità vengono conteggiati 30 giorni ogni mese.
    Al termine del periodo autorizzato si può, eventualmente, ricevere il dovuto conguaglio..

  152. MATAR Scrive:

    salve,
    mia moglie e appena arrivata regolamente con ricongiungimento familiare e come si purtroppo mi ha trovato disoccupato da una settimana fa.: volevo sapere come io ho gia le esenzione per il ticket del ospitale , si anche lei avrai diretto come è a carico mio…..
    grazie

  153. jobberone Scrive:

    Ciao Matar.
    Dai un’occhiata a questo articolo che tratta dell’esenzione dai ticket per disoccupati.
    Poi recati presso gli uffici Inps, presso un Caf/Patronato o un Sindacato e fatti spiegare tutto nel dettaglio.. Ok?

  154. sabrina Scrive:

    Buongiono, volevo solo riportare la mia esperienza di attesa della disoccupazione aspi.. Ho fatto domanda il 05 febbraio 2013 e non ho ancora ricevuto alcuna notifica da parte dell’inps. Secondo il patronato la mia domanda ha tutti i requisiti per essere accettata, quindi sto ancora aspettando fiduciosa…

  155. jobberone Scrive:

    Sabrina, torna a verificare presso Inps o un Sindacato.
    4mesi di attesa sembrano parecchi..

  156. Miriam Scrive:

    Salve,avrei bisogno una delucidazione,ho lavorato da novembre 2011a settembre 2012 continuativamente x la stessa ditta,maturando 43 settimane,adesso sto lavorando con un contratto a chiamata fino da giugno a fine agosto,a marzo ho preso la disoccupazione con i requisiti ridotti per l anno 2012,la mia domanda e’ :concludendo questo rapporto di lavoro e raggiungendo le 52 settimane che mi mancano nel rapporto di lavoro precedente ,ho diritto alla disoccupazione ordinaria?..

  157. jobberone Scrive:

    Ciao Miriam.
    Il tuo è un caso borderline, quindi sarebbe preferibile che tu ti recassi presso un ufficio Caf/Patronato o un Sindacato per avere qualche delucidazione.
    Su due piedi, a nostro avviso non dovresti averne diritto, perché hai già percepito un’indennità (benché ridotta) nell’arco degli ultimi 12 mesi..
    Tienici aggiornati, buona fortuna!

  158. alessandra Scrive:

    salve, ho una domanda da porre su questa nuova disoccupazione.
    L’aspi viene calcolata anche in base al tipo di contratto che uno ha? spigo il mio quesito: io sono in causa con la mia azienda poiché mi hanno trasformato il contratto da full time 40 ore settimanali a part time 18 ore settimanali, senza il mio consenso (solo per dispetto poiché ero tornata dalla maternità). Ho ricevuto la prima rata della disoccupazione ma secondo i calcoli dovrebbe essere più alta. Ora mi chiedo se questa diminuzione dipenda anche dal fatto che al momento che ho dato le dimissioni per giusta causa (che sono state certificate dall’ispettorato del lavoro) il mio contratto era part time. potete chiarirmi questo dubbio? grazie

  159. jobberone Scrive:

    Esattamente Alessandra.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti ad un Sindacato, agli uffici Inps o al Caf/Patronato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  160. Claudio Scrive:

    Ciao jobberone, finalmente qualche giorno fa ho ricevuto comunicazione dall’inps che la mia domanda per la mini aspi è stata accolta (2 mesi spaccati dal giorno dell’inoltro della domanda), infatti stamattina mi sono trovato un accredito di 1.655,73 euro in conto corrente. volevo però chiederti…la mini aspi prevede un’unico accredito quindi tutto quello dovuto mi è già stato accreditato o posso aspettarmi altri accrediti?
    grazie per la gentilezza con cui offri a tutti la tua disponibilità e consulenza!
    Claudio

  161. jobberone Scrive:

    Ciao Claudio.
    Dunque, l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza, è ridotto rispetto a quello dell’Aspi.
    Ammontare: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno (12 mesi) che precede il periodo di disoccupazione.
    Probabilmente l’importo accreditato è una specie di conguaglio relativo alle giornate trascorse tra la presentazione della domanda e la sua approvazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    A presto!

  162. valentina Scrive:

    …ho fatto la domanda x l’aspi,ho un dubbio!!!!!controllando le buste paga ho notato che ci sono importi diversi….come funziona????fanno una media????aiutooooooooooo

  163. domenico Scrive:

    Salve volevo sapere quanto mi spetta con la nuova legge ASPI.???sono apprendista e ho lavorato dal 24 marzo 2009 al 23 maggio 2013 con una media mensile di 1.100 euro.

  164. jobberone Scrive:

    Ciao Valentina.
    Nessuna media: ad ogni giorno del mese (5/6giorni a settimana) corrisponde un importo, quindi in base a come sono strutturate le settimane del mese gli importi possono subire alcune variazioni…
    Ok?

  165. jobberone Scrive:

    Ciao Domenico.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece (come probabile) lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te (perché il contratto di Apprendistato ha alcune peculiarità). Facci sapere.
    Buona fortuna!

  166. domenico Scrive:

    Volevo sapere anche quando ricevero il primo assegno visto che la domanda è stata fatta il 24 05 2013 . però volevo sapere nella mia situazione quale tipo di disoccupazione mi spetta e di quanto?

  167. valentina Scrive:

    …..forse non mi sono spiegata bene io!!!!!x quanto riguarda la paga dell’aspi fanno una media sulle ultime buste paga?????come funziona?grazie x le vostre risp. gentilissimi!!!!!!

  168. veronica Scrive:

    Ciao…mi informo da per tutto,,e nessuno non sa darmi una risposta :(((
    A 13 01 2013 ho fato la domanda per la disocupazione requisitti ridotti e assegni famigliali.
    In data di 5 05 2013 mi anno pagato la disocupazione’pero sul sito inps non mi dice niente del assegnio familiale..come faccio a sapere se mi hanno accetato??

  169. jobberone Scrive:

    Ciao Veronica.
    La questione legata agli assegni familiari è un po’ “delicata”.
    Segui il nostro consiglio: rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o ad un Sindacato vicini a te. Loro sapranno rispondere direttamente alle tue domande, essendo “sul pezzo” e conoscendo, magari, la tua specifica situazione. Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  170. jobberone Scrive:

    Ok Valentina. Adesso la tua richiesta è più chiara.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Ok?
    Buona fortuna!

  171. jobberone Scrive:

    Domenico, le tempistiche di approvazione o meno delle domande possono essere anche di 60-90gg. Quindi, abbi pazienza.
    Nel momento in cui vengono accolte (o no), si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Per quanto riguarda l’importo, tocca a te calcolarlo (ti abbiamo risposto prima, a tal proposito).
    Comunque, per scrupolo, rivolgiti agli uffici Inps, ad un Caf/Patronato o Sindacato vicini a te: sapranno entrare nel merito della tua situazione. Tienici aggiornati. Ciao!

  172. valentina Scrive:

    ….ultima domanda :-) e se la mia busta paga ha una media di novecento euro!!!di quanto potrebbe essere la retribuzione?????grazieeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!speriamo bene un bacio…

  173. jobberone Scrive:

    Valentina, certamente non supererà i 900€ netti.
    Ma il calcolo dei dettagli spetta all’Inps.. potrebbero spettarti 600-700€, ma non possiamo dirtelo con certezza.
    Tienici aggiornati semmai, siamo curiosi anche noi :-)

  174. Marina Scrive:

    salve, volevo sapere questo: mio marito ha fatto domanda per l’ Aspi il 06/05/2013 alla Cisl, lì c è stato detto che era tutto in ordine e i requisiti c’erano, da allora però non abbiamo ricevuto notizie in al senso dall’Inps. Si dovrebbe ricevere un qualche tipo di comunicazione dall’Inps una volta avvenuta la lavorazione della pratica? Grazie anticipatamente.

  175. jobberone Scrive:

    Ciao Marina.
    Le tempistiche di approvazione o meno delle domande possono essere anche di 60-90gg. Quindi, abbi pazienza.
    Nel momento in cui vengono accolte (o no), si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Buona fortuna

  176. davide Scrive:

    Ciao volevo una informazione io ho fatto domanda x la min aspi,il 16/05/2013 mi hanno fatto un accredito EURO 315,42 PER PAGAMENTO INDENNITA MINI ASPI DI 14 GIORNI. PERIODO DAL 16/03/2013 AL 29/03/2013 INDENNITA,volevo chiedervi ma adesso vedo che c’è scritto pagamento in corso,mi dovrebbero pagare il mese di aprile ma che giorno fanno il bonifico di solito??

  177. jobberone Scrive:

    Ciao Davide. Di solito gli accrediti vengono eseguiti ogni 15 del mese..
    Per scrupolo, rivolgiti agli uffici Inps, ad un Caf/Patronato o Sindacato vicini a te: sapranno aiutarti nello specifico. Facci sapere!

  178. davide Scrive:

    Ciao grazie mi ero gia rivolto all’inps ieri e mi hanno detto che nn possono aiutarmi perche il pagamento ancora non si vede,bo aspetto solo che sai i soldi servono e si vive con l’ansia cosi.Grazie di tutto molto gentile ciao.

  179. jobberone Scrive:

    Abbi fiducia Davide.. :-)

  180. fransis89 Scrive:

    Salve!
    Ho compilato sul sito dell’inps il modulo di richiesta per l’aspi ma in quel momento non avevo ancora il odcumento del centro per l’impiego che accertava il mio stato di disoccupazione, per cui ho segnato l’opzione “provvederò ad accertare presso il cpi il mio stato di disoccupazione”.
    Ieri ho prodotto la documentazione necessaria, ho tel all’inps e mi hanno detto di inviare con raccomandata lo stato di disoccpazione presso la sede inps della mia città.
    Quanto tempo impiegheranno a prendere in carico la mia richiesta?
    Come faccio a sapere se mi verrà data l’aspi?
    Grazie

  181. jobberone Scrive:

    Ciao Fransis.
    La burocrazia italiana non ha proprio eguali :-(
    Comunque, le tempistiche di approvazione o meno delle domande possono essere anche di 60-90gg. Quindi, abbi pazienza.
    Nel momento in cui vengono accolte (o no), si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    In bocca al lupo!

  182. fransis89 Scrive:

    grazie mille! quindi non devo far altro che aspettare una loro comunicazione…

  183. Valentina84 Scrive:

    Salve,
    io ho fatto domanda per la mini aspi in data 05/05/2013. Da allora non ho ricevuto alcuna notizia circa l’accoglimento o meno della mia richiesta (né tramite telefono né tramite posta ordinaria). E’ normale? Mi consiglia di attendere ancora? Ma se aspetto oltre i due mesi non perdo la possibilità di fare nuovamente la domanda qualora qualcosa non fosse andato a buon fine? Inoltre volevo sapere se c’è un modo per controllare lo stato della domanda di disoccupazione on-line tramite il sito dell’inps? Grazie mille per l’aiuto.

    Valentina

  184. jobberone Scrive:

    Ciao Valentina.
    Le tempistiche di approvazione o meno delle domande possono essere anche di 60-90gg. Quindi, non disperare ancora.
    Nel momento in cui vengono accolte (o no), si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Comunque, per scrupolo, rivolgiti agli uffici Inps, ad un Caf/Patronato o Sindacato vicini a te: sapranno entrare nel merito della tua situazione, rassicurandoti.
    Sul sito dell’Inps, comunque, accedendo con le tue credenziali, dovrebbe saperti dare qualche info utile. Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  185. Valentina84 Scrive:

    Grazie per le info e per la celerità di risposta! Grazie davvero. Domani andrò al patronato che ha inoltrato la mia domanda. Vi terrò aggiornati. Crepi il lupo!

  186. jobberone Scrive:

    Brava Valentina :-)

  187. Francesco Scrive:

    salve;volevo avere chiarimenti sull’ indennita’ di disoccupazione Aspi 2013 e i contratti di apprendistato,vi espongo la mia situazione nello specifico:

    ho lavorato ininterrottamente con un contratto da APPRENDISTA dal 10/01/2012 e licenziato in data 02/03/2013;apparte questo ho dei contributi versati prima del 2010.rientro nei requisiti dell’ Aspi?

    inoltre non mi e’ ben chiaro se con l’ Aspi 2013,nel caso di un’ apprendista, deve maturare le 52 settimane lavorative nel biennio 2013-2014, per rientrare nella disoccupazione puo’ bastare essere licenziati a partire dal 1gennaio 2013??

    chi mi da delucidazioni in proposito?grazie

  188. Davide P. Scrive:

    Salve a tutti,

    sono un ragazzo che è stato assunto con contratto a tempo determinato di 12 mesi il 01/09/2011, il cui contratto alla scadenza è stato prorogato per un altro anno (quindi fino al 31/08/2013), per un totale dunque di 24 mesi.

    Essendo l’azienda in cui lavoro fortemente in crisi, prevedo che non mi verrà rinnovato ulteriormente il contratto (anche perchè essendo già stato prorogato una volta ora sarebbero obbligati ad assumermi a tempo indeterminato).
    Premettendo che questo è il mio primo lavoro, le mie domande sono le seguenti:

    1) In data 31/08/2013 avrò raggiunto i “famosi” 24 mesi di anzianità contributiva che mi permetterebbero di richiedere l’ASpi?

    2) Da ottobre 2012 sto usufruendo della cassa integrazione, prima ordinaria ed ora straordinaria (ma non in deroga), anche se solo per qualche giorno al mese (in media 6 giorni al mese). Questo influisce sul calcolo delle mie “spettanze” e dell’anzianità contributiva?

    3) Inoltre, durante questi 24 mesi sono stato in malattia per circa 3 mesi. Come sopra: questo influisce sul calcolo delle mie “spettanze” e dell’anzianità contributiva?

    Per favore, non rispondetemi di rivolgermi all’ufficio INPS più vicino o di chiamare il call center per avere chiarezza, perchè ogni volta che vado o chiamo trovo qualcuno che mi dà un’interpretazione differente.

    Scusate ma spero che capiate la mia preoccupazione, alimentata soprattutto da alcuni post che leggo in questo blog.

    Grazie in anticipo,

    Davide

  189. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps o al Patronato più vicini a te (perché il contratto di Apprendistato ha alcune peculiarità). Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  190. jobberone Scrive:

    Ciao Davide.
    Per essere brevi:
    1) Sì
    2) Molto probabilmente no, ma dipende dal tipo di accesso agli ammortizzatori che ha avuto la tua azienda (che influisce sulla qualità dei contributi versati)
    3) No (in caso di stato di malattia regolarmente riconosciuto e certificato).

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti al Caf/Patronato o Sindacato più vicini a te (evitiamo di consigliarti di rivolgerti all’Inps, dato che non vuoi). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  191. Francesco Scrive:

    i requisiti generali li conoscevo,ma nello specifico vorrei sapere se mi spetta o meno in questo caso specifico:

    ho lavorato ininterrottamente con un contratto da APPRENDISTA dal 10/01/2012 e licenziato in data 02/03/2013;apparte questo ho dei contributi versati prima del 2010.rientro nei requisiti dell’ Aspi?

  192. jobberone Scrive:

    Appunto Francesco, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te: il contratto di Apprendistato ha alcune peculiarità, quindi solo chi può conoscere e valutare nello specifico la tua situazione contributiva può darti risposte certe. Capisci? Facci sapere come va.

  193. Francesca Scrive:

    Salve, io sono stata licenziata dopo 3anni di contratto a tempo indeterminato, da una SRL. Ho lasciato tutt e le carte alla commercialista Dell.azienda per la quale lavoravo e mi hanno detto che si occupavano loro per la domanda di disoccupazione. Posso sapere fino a quando posso presentare domanda? Sono stata licenziata il 03/06/2013. Fino a quadro ho tempo per presentarla??? C’è un modo per visualizzare la domanda sul portale??? Perchè non sono certa che l.abbiano presentata

  194. Ivan Scrive:

    Buongiorno. Se io ho lavorato dal maggio 2012 fino a luglio 2013 incluso. ( che mi licenzia datore di lavoro) posso fare domanda per aspi se rimango senza lavoro. Grazie

  195. jobberone Scrive:

    Ciao Francesca.
    La domanda va presentata nel primo mese da “disoccupati”.
    Le tempistiche di approvazione o meno delle domande possono essere anche di 60-90gg. Quindi, abbi pazienza.
    Nel momento in cui vengono accolte (o no), si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Comunque, per scrupolo, rivolgiti agli uffici Inps, ad un Caf/Patronato o Sindacato vicini a te: sapranno entrare nel merito della tua situazione, rassicurandoti.
    Il sito dell’Inps, comunque, accedendo con le tue credenziali, dovrebbe saperti dare qualche info utile. Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  196. jobberone Scrive:

    Ciao Ivan.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, bisogna avere 2 anni di anzianità di carriera e aver lavorato per almeno 78 giorni negli ultimi 12 mesi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  197. deborah Scrive:

    Ciao,
    è possibile che venga accetata sia una mini aspi ch una aspi? inolte come posso sapere quando finisce una e quando l’altra?
    grazie in anticipo

  198. jobberone Scrive:

    Strano Deborah.
    Per scrupolo, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te: sapranno entrare nel merito della tua situazione, rassicurandoti. Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  199. Paola Scrive:

    Ciao, a me risulta che per la mini-aspi non necessitano i due anni di anzianità e invece qui continuate a dire che è così. E’ cambiato qualcosa nella legge?

  200. fransis89 Scrive:

    Salve!
    Ho fatto domanda per aspi il 12 giugno e oggi ho visto sulla mia pagina personale dell’inps questa dicitura “domanda sospesa in attesa di istruttoria dal 19/6″.
    Cosa significa? Quale sarà il passo successivo?
    Grazie

  201. jobberone Scrive:

    Hai ragione Paola.
    Non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

  202. jobberone Scrive:

    Ciao Fransis.
    Le tempistiche di approvazione o meno delle domande possono essere anche di 60-90gg. Quindi, abbi pazienza.
    Nel momento in cui vengono accolte (o no), si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Comunque, per scrupolo, puoi rivolgerti anche agli uffici Inps, ad un Caf/Patronato o Sindacato vicini a te: sapranno entrare nel merito della tua situazione, rassicurandoti.
    Il sito dell’Inps, comunque, accedendo con le tue credenziali, dovrebbe saperti dare qualche info utile: se riporta “domanda sospesa in attesa di istruttoria dal 19/6″, devi davvero attendere ancora un po’. Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  203. Paola Scrive:

    Ok grazie

  204. ali Scrive:

    bongiorno ho conttracto individuale colaboratore domestica …indeterminato 1.05.2012 ..ho 32 contributi pagate in 2012..in questa anno 2013 ho 26 contributi..posso prende ..aspi ori mini aspi..

  205. Annalisa Scrive:

    Ciao,
    io ho una situazione un po’ particolare e non so se mi aspetta la aspi.
    ho lavorato come apprendista dal 20/08/2007 al 19/08/2011 poi il contratto non mi è stato rinnovato. dopo si è subito attaccata la maternità perchè ero in cinta e ho percepito i 5 mesi di obbligatoria.
    dopo per vari mesi non ho lavorato e ora ho un contratto che ha avuto inizio il 12/11/2012 e scadrà il 31/07/2013. nel mio caso ho le 52 settimane richieste per la aspi? Secondo me si!!
    Grazie mille!!

  206. jobberone Scrive:

    Ciao Ali.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Facci sapere.
    Buona fortuna!

  207. jobberone Scrive:

    Ciao Annalisa. La tua situazione è abbastanza particolare, perché riguarda anche un rapporto di apprendistato.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  208. Emily Scrive:

    Ciao,
    sono un’insegnante precaria e vorrei richiedere la Mini-Aspi. Ho lavorato da settembre 2011 a giugno 2012 e poi da settembre 2012 a giugno 2013 (14 giugno). Non ho maturato i 2 anni di anzianità necessari per la richiesta, giusto?
    Volevo solo una conferma per non perdere tempo inutilmente con le pratiche.
    Grazie!

  209. jobberone Scrive:

    Ciao Emily.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Facci sapere.
    Buona fortuna!

  210. JOHNNY Scrive:

    Salve! Sono stato disoccupato per la prima volta il 7 agosto 2009 fino al 7 aprile 2010,poi dal 8 aprile 2010 al 30 giugno 2012 ho lavorato. Dopo sono rimasto di nuovo disoccupato:dal 8 luglio 2012 al 8 marzo 2013,adesso ho cominciato a lavorare il 10 giugno fino al 3 agosto 2013. Vorrei chiedere cortesemente se dopo fine contratto posso fare la domanda ASPI,visto che nei ultimi due anni sono coperto con 52 settimane lavorative. Grazie!!!

  211. jobberone Scrive:

    Ciao Johnny. Sembra di sì..
    Nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Facci sapere.
    Buona fortuna!

  212. Francy Scrive:

    Salve sono stata licenziata da apprendista il 30 marzo 2013 ( assunta ottobre 2011) e ho fatto richiesta di aspi che mi è stata respinta. Mi è stata accolta domanda di mini aspi, e il 10 giugno pagato un assegno di 334 euro per 51 giorni lavorativi (10 aprile al 31 maggio). Ora mi è appena arrivata la lettera dell’inps per la mini aspi dove mi scrivono che l’indennità è stata calcolata sulla media mensile delle retribuzioni, detta media mensile di 1565,44. Siccome provo a chiamare gli operatori inps da giorni, ma nessuno finora ha risposto a pieno ai miei dubbi..vi chiedo gentilmente se possibile sapere quanto mi spetta di mini aspi, e per quanti mesi soprattutto.
    Grazie mille per l’attenzione, francesca.

  213. Melania Scrive:

    Buonasera
    Difficile trovare riparo nel mare in tempesta dei nuovi sussidi di disoccupazione.Vorrei capirci qualcosa riguardo al calcolo dei giorni. Mi spiego meglio, riguardo la mini-aspi 2013 (perchè quella riferita al 2012 è già stata accettata). Requisito 13 settimane lavorate, ok, mi arriva notizia che nel il calcolo delle settimane non è più su 6 giorni, ma bensì che una giornata di collocamento vale come una settimana. Quindi non ho capito bene, se io ravolo 13 giorni, cioè un giorno a settimana, mi vengono calcolate 13 settimane???

    Grazie
    Melania

  214. Anna Scrive:

    salve io ho lavorato 15 mesi con contratto a tempo imdeterminato e sono stata licenziata avrei diritto alla disocupazione?

  215. emanuele Scrive:

    salve ho lavorato come apprendista dal 2009 sino ad oggi in 3ditte diverse .. ma sempre con lo stesso tipo di contratto… sono stato licenziato prima della scadenza… rientro nell aspi o nella mini aspi?

  216. jobberone Scrive:

    Ciao Francy.
    Non possiamo assolutamente darti una risposta certa, perché non conosciamo la situazione nel dettaglio.
    Il sito dell’Inps, accedendo con le tue credenziali, dovrebbe saperti dare qualche info utile.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  217. jobberone Scrive:

    Esatto Melania, ma devi aver lavorato almeno un giorno a settimana per 13 settimane (non sono sufficienti 13 giorni totali).
    Il calcolo per la Mini-aspi è questo: la retribuzione lorda del biennio precedente la cessazione del rapporto di lavoro si divide per le settimane lavorate nello stesso periodo, ottenendo la media retributiva mensile. Da questa somma si estrapola il 75% e si divide per 4,33. Il risultato ottenuto è la tua indennità settimanale lorda. Tale somma ti verrà erogata per un periodo uguale alla metà delle settimane retribuite nel periodo di un anno precedente la data di cessazione del rapporto di lavoro.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  218. jobberone Scrive:

    Ciao Anna. La tua situazione è abbastanza particolare.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Facci sapere.
    Buona fortuna!

  219. jobberone Scrive:

    Ciao Annalisa. La tua situazione è abbastanza particolare, perché riguarda anche un rapporto di apprendistato.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  220. fede Scrive:

    Ciao,volevo sapere se esiste molta diferenza sul calcolo della mini aspi tra un contratto full time e un part time grazie

  221. jobberone Scrive:

    Ciao Fede.
    Solo il livello di retribuzione: l’assegno mensile viene calcolato sulla base dello stipendio percepito prima della disoccupazione..

  222. benny Scrive:

    salve
    dopo aver curiosato su tutte le domande già fatte, gentilmente le chiedo; nel 2012 weo commerciante in proprio fino all 30 aprile.
    poi dal 5-06 al 03 -10 sono stata dipendente, oltre a 15 giorni in dicembre.fatto domanda mini aspi, accolta ed ho percepito 2 mensilità di circa 700€. per quanto tempo posso rceverla ancora?
    grazie per l’attenzione

  223. fede Scrive:

    Capito..se posso vorrei porti un altra domanda:
    poniamo il caso che nell anno solare io svolga un lavoro stagionale,contratto generico,a tempo determinato,avendo i requisiti solo per la mini aspi ho qualche altro diritto?Ovvero posso avvalermi di qualche altro ” aiuto” dallo stato?Perchè mi è capitato diverse volte di sentire giovani che percepiscono diversi assegni di disoccupazione
    Grazie in anticipo e complimenti per la finestra aperta al pubblico,molto utile

  224. benny Scrive:

    sempre io che aggiungo dettagli sulla mia situazione. nel 2013 ho lavorato fino al 02 aprile compreso…se ho capito bene questo fa la differenza… grazie ancora

  225. jobberone Scrive:

    Ciao Benny.
    La durata dell’indennità mini-Aspi dovrebbe essere pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  226. benny Scrive:

    scusa il dettaglio… mi dici “DOVREBBE” .. c’e’ qualche non sicurezza sul “TUTTO”???

  227. jobberone Scrive:

    Ciao Fede, grazie a te.
    E’ difficile darti una risposta certa e completa, non avendo a disposizione tutti i documenti che riassumono la tua situazione.
    Non vogliamo (e non ci è permesso farlo) sbilanciarci troppo a favore o sfavore di una soluzione o di un’altra.. potrai immaginare perché :-)
    Tenta anche la via del Sindacato o del Caf/Patronato, giusto per scrupolo e per ottenere qualche info in più.. i rappresentanti sindacali sono decisamente aggiornati e “sul pezzo” in questo periodo. E di solito sono molto disponibili. Ok?
    Facci sapere come va

  228. jobberone Scrive:

    No no Benny, tranquillo :-)
    Ribadiamo: la durata dell’indennità mini-Aspi E’ pari alla metà delle settimane lavorate nei 12 mesi che precedono il periodo di disoccupazione.

  229. Maria Scrive:

    Salve, sono rirntrata al lavoro il 17 giugno dalla maternità usufruendo del congedo parentale oltre che della maternità obbligatoria. La mia bimba compirà l’anno di vita in agosto 2013. Durante la maternità il mio titolare non ha mai pagato i miei stipendi regolarmente, tranne che per due mesi, superando i quindici giorni previsti per legge e questo mese ci risiamo
    Ho diritto all’Aspi se mi licenzio volontariamente?
    Ho un contratto a tempo indeteminato come impiegata studi professionali dal 2007.
    Grazie mille.

  230. Paolo Scrive:

    Salve, mi chiamo Paolo nel 2013 ho avuto un contratto a termine dal 20/03/2013 al 28/06/2013 settore edile, e ho interrotto la disocupazione ordinare nel 2013 stesso mi mancava un mese e mezzo, avrei diritto di nuovo alla disocupazione? anzianità lavorativa ne ho, sono 28 anni .
    nel 2012 ho lavorato 5 mesi e nel 2011 altri 3 mesi.
    Grazie

  231. jobberone Scrive:

    Ciao Maria.
    Se ti licenzi volontariamente no, ma la tua situazione è un po’ borderline e potresti avere il diritto di farlo considerate le inadempienze da parte del tuo datore di lavoro.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Facci sapere come va, perché il tuo caso è molto interessante..
    Buona fortuna!

  232. jobberone Scrive:

    Ciao Paolo.
    Dovresti averne diritto, almeno per le mensilità che ti spetterebbero.
    Potresti eventualmente rientrare nei richiedenti per la mini-Aspi.
    Ciao Annalisa. La tua situazione è abbastanza particolare, perché riguarda anche un rapporto di apprendistato.
    Dunque:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - per accedere alla mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  233. michele Scrive:

    Buongiorno Jobberone,ho una domanda da fare……se ho gia preso la mini aspi per il 2012…..dopo 6 mesi di lavoro con un contratto a termine per i primi 3 mesi(2/01/2013-30/03/2013) prolungato per altri 3 mesi(30/03/2013-30/06/2013),posso richedere la mini aspi?

  234. jobberone Scrive:

    Attenzione Michele.
    Se l’hai già percepita, è bene che tu ti rivolga agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (realtà molto aggiornate e operative in questo periodo) per avere info precise.
    Perché, per accedere alla mini-Aspi, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. E la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Facci sapere come va.
    Buona fortuna

  235. caren Scrive:

    HO UN PROBLEMA CON LA DISOCCUPAZIONE A REQUISITI RIDOTTI. DAL MODELLO EMENS RISULTANO LAVORATI TUTTI I MESI DELL’ANNO SOLARE 2012, INVECE HO AVUTO UN INTERRUZIONE DI 11 GIORNI PER I QUALI L’INPS DICE CHE DAL MODELLO EMENS NON RISULTA E RTS DICE CHE L’INPS LEGGE IN MODO ERRATO IL MODELLO. COSA DEVO FARE? HO GIA’ FATTO RICORSO ALL’INPS CHE MI RISPONDE CHE NON CONTROLLANO I CONTRATTI, MA GLI EMENS!!!
    UN AIUTO
    GRAZIE

  236. michele Scrive:

    scusa ma non ho capito bene,se ho lavorato da 13/07/2012 fino a 05/12/2012 e poi come ho detto dal 02/01/2013 fino a 30/06/2013 mi vengono calcolati anche i mesi dell ano scorso,grazie

  237. jobberone Scrive:

    Ciao Caren.
    E’ difficile darti una risposta certa e completa, non avendo a disposizione tutti i documenti che riassumono la tua situazione.
    Non vogliamo (e non ci è permesso farlo) sbilanciarci troppo a favore o sfavore di una soluzione o di un’altra.. potrai immaginare perché.
    Tenta anche la via del Sindacato o del Caf/Patronato, giusto per scrupolo e per ottenere qualche info in più.. i rappresentanti sindacali sono decisamente aggiornati e “sul pezzo” in questo periodo. E di solito sono molto disponibili. Ok?
    Facci sapere come va

  238. jobberone Scrive:

    Michele, contano i 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Nel tuo caso, questo periodo è stato interrotto e poi ripreso (adesso).
    Quindi è meglio che tu ti rivolga ad un “tecnico” che sia in grado di leggere i dati della tua contribuzione nell’arco di tempo interessato.. capisci?
    Non perdere tempo, fallo subito. I rappresentanti sindacali sono decisamente aggiornati e “sul pezzo” in questo periodo. E di solito sono molto disponibili.

  239. michele Scrive:

    credo che qualcosa ho capito…..quindi se ho lavorato per 6 mesi con un stipendio lordo di quasi 2350 €,netto 2000 € dovrei prendere la mini aspi quasi 1100 € al mese per 3 mesi,se la domanda viene accolta,giusto!?

  240. michele Scrive:

    grazie,sei stato molto utile,auguro una buon 2013 a tutti

  241. Fabrizio Scrive:

    Buongiorno,avrei una domanda molto semplice ma allo stesso tempo che nessuno mi sa dare una risposta sicura…ne inps ne padronati.
    Io ho lavorato in apprendistato di 4 anni…dal 04/2009 al 04/2013 di regola ho 2 anni di anzianità di lavoro più ho 16 settimane nel 2013 delle 13 settimane che richiedono di regola inps, sono apposto…infatti la mini-spi mi è già cominciata!
    La mia domanda è la durata complessiva della mini-aspi in quanti mesi si sviluppa?
    spero che da come ho capito leggendo 6 mesi….spero in Vs delucitazioni.
    Grazie

  242. jobberone Scrive:

    Esattamente Michele, su per giù sarebbe così..

  243. jobberone Scrive:

    Ciao Fabrizio.
    La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  244. Aurora Scrive:

    Buongiorno, io ho fatto richiestra tramite caf per la disoccupazione, ma loro non sono stati in grado di dirmi se ho i requisiti giusti per ottenere l’aspl.
    Io ho lavorato (nell’ultimo bienno) da marzo 2011 a dicembre 2012 con contratto di apprendistato, e a dicembre mi son licenziata io. Poi ho ripreso a lavorare ad aprile 2013 fino a metà giugno 2013 e mi hanno licenziata loro.
    Ho diritto?! Ho provato a contattare l’inps ma il caf non rilascia un n. protocollo quindi non riescono a farmi sapere se è stata accettata o meno..

  245. jobberone Scrive:

    Aurora, per accedere alla mini-Aspi, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. E la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Tenta la via del Sindacato, giusto per scrupolo e per ottenere qualche info in più.. i rappresentanti sindacali sono decisamente aggiornati e “sul pezzo” in questo periodo. E di solito sono molto disponibili. Va bene?
    Tienici aggiornati

  246. Fabrizio Scrive:

    cioè nel 2012 ho lavorato tutti 12 mesi…1 anno completo!!!
    Xciò la metà è 6 mesi giusto?

  247. jobberone Scrive:

    Sì Fabrizio.
    Si parla comunque di 12 mesi (non di anno solare), prima dell’inizio della disoccupazione.

  248. Annarita Scrive:

    Buonasera, in rif. mini aspi, da quello che ho letto la durata cambia in base alle settimane lavorate nell’anno precedente.
    Nel mio caso ho lavorato 3 anni, sono stata licenziata giugno, quindi devo contare le settimane lavorate nell’anno 2012,ora la cosa che non ho capito è la seguente: da che mese del 2012 devo cominciare a contare le settimane? grazie anticipatamente per la risposta

  249. alessandro Scrive:

    salve,in data 4 aprile 2013 ho inoltrato tramite patronato la richiesta per aspi, avendone tutti i requisiti ,in data 07 giugno ho ricevuto la risposta negativa perchè titolare di partita iva inutilizzata da tempo,tramite il mio patronato ho chiuso con retroattività la stessa e inviato il riesame.
    A oggi l’unica risposta che ho avuto è,chiama tra 20 giorni e vediamo.
    Allora se per loro vivo d’aria io sono contento e lo farei volentieri,ma dato che oggi come oggi trovare un nuovo lavoro è impossibile,avere i soldi da loro idem ditemi voi che dovremmo fare?!
    Scusate lo sfogo ma il nervosismo è tanto,comunque la domanda è,il riesame che tempi ha?
    E in caso di accettazione tempi di erogazione?
    Grazie mille

  250. Aurora Scrive:

    io però non ho richiesto la mini.. ma quella ‘normale’

  251. valentina Scrive:

    …l’inps mi ha accettato la domanda x l’aspi dicendomi che la mia media è di 875euro…. l’ho fatta il 3 giugno…perchè oggi 1 luglio l’accredito è di 194euro?????:-(

  252. jobberone Scrive:

    Valentina, quella che hai ricevuto è la tranche di conguaglio per il periodo trascorso tra la presentazione della domanda e la sua accettazione.
    Dalla prossima mensilità riceverai l’accredito completo.

  253. jobberone Scrive:

    Ok Aurora, ma la tua situazione è un po’ “limite”: l’Aspi vale per i rapporti di lavoro continuativi; per apprendistato e lavoro temporaneo è la mini-Aspi l’assicurazione spettante.
    Ma, come detto, tenta la via del Sindacato e tira le somme.

  254. jobberone Scrive:

    Ciao Alessandro.
    Le tempistiche per il riesame possono essere anche di 60-90gg. In caso di accettazione o respingimento si viene contattati telefonicamente o tramite raccomandata.
    Effettivamente la tua situazione non è “limpida” e, di questi tempi, questo può rappresentare uno scoglio fondamentale, mannaggia.
    Facci sapere come va

  255. jobberone Scrive:

    Ciao Annarita.
    Per “anno” si intendono 12 mesi (non anno solare), da contare a ritroso partendo dall’inizio della disoccupazione.
    Se sei stata licenziata a giugno 2013, devi considerare i 12 mesi precedenti quindi da giugno/luglio 2012 (in base alla data in cui sei stata licenziata). Ok?
    Saluti

  256. valentina Scrive:

    …grazie gentilissimo come sempre!!!!un bacio

  257. valentina Scrive:

    …sulla carta che mi è arrivata c’è scritto che l’accredito me lo avrebbero fatto verso il sei luglio….che senso ha questa trache…..mi devo preoccupare???????

  258. jobberone Scrive:

    No, tranquilla. Abbi solo pazienza.
    Una volta che sei “entrata nel giro”, quello che ti spetta ti viene accredito :-)

  259. valentina Scrive:

    ….. :-* ……. :-) :-) GRAZZZZIEEEEEEEEE

  260. andrea Scrive:

    Ciao,ho lavorato dal 24\10\2011-28/02/2013 +01/04/2013-31/05/2013 non ho altri contributi dopo l’anno 2008 ma prima si.volevo sapere se posso chiedere la mini aspi .Grazie

  261. jobberone Scrive:

    Ciao Andrea.
    La mini-Aspi è destinata a coloro i quali avevano un contratto a tempo determinato.
    Dunque:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - per accedere alla mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno (12 mesi) che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere.
    Buona fortuna!

  262. Ilary Scrive:

    Ciao, io ho lavorato per 2 anni in un supermercato con contratto apprendistato sono stata licenziata due anni prima della scadenza prendevo 1.030 circa al mese, è da aprile che ho fatto la domanda di disoccupazione ma ancora non mi è stata pagata… Qualcuno sa dirmi il perché?

  263. jobberone Scrive:

    Ciao Ilary.
    Le tempistiche di accettazione/respingimento e di erogazione dell’indennità economica possono essere anche di 60-90gg.
    In caso di accettazione o respingimento si viene contattati telefonicamente o tramite raccomandata.
    Abbi pazienza e, eventualmente, accedi al sito dell’Inps con i tuoi requisiti per avere le info di cui hai bisogno.
    Buona fortuna, facci sapere

  264. alessandro Scrive:

    risposta oggi del mio patronato per quanto riguarda la mia pratica partita il 04/04/13 respinta per partita iva aperta il 3/06/13 con relativo riesame con partita iva chiusa ….”chi segue la tua pratica è in ferie chiama tra 20 giorni”…allora adesso come mi devo comportare…per favore ditemelo voi perchè io non sono nemmeno piu’ arrabbiato…sono letteralmente nero…fuorioso….italia paese di pupazzi!!!

  265. jobberone Scrive:

    Scusa Alessandro, cosa intendi con “pratica partita il 04/04/13 respinta per partita iva aperta il 3/06/13 con relativo riesame con partita iva chiusa”?
    Perchè, nel caso tu avessi aperto una ditta individuale, da libero professionista con partita Iva, non hai diritto all’indennità mensile, se non liquidata in un’unica soluzione proprio al fine di avviare un’attività autonoma o di associarsi in una cooperativa..

  266. marytt Scrive:

    Sono una supplente saltuaria della scuola. Ho fatto richiesta di liquidazione all’INPS dell’indennità mini-ASPI 2012 (ex requisiti ridotti) con la procedura online, come previsto. La domanda mi è stata respinta (ho già fatto ricorso) con la motivazione che non risultavano all’INPS almeno 78 giorni di lavoro nel 2012. In realtà, ho fatto più dei 78 giorni necessari per l’indennità ma, poichè la mensilità di Dicembre (per il passaggio del pagamento dalle scuole al tesoro) è stata pagata a Febbraio, all’INPS non risultano i relativi versamenti previdenziali nel 2012. Ho presentato all’INPS contratto e cedolini ma a loro non basta, vogliono i versamenti contributivi.
    E’ una situazione, sicuramente, comune ad altre persone.
    Qualche indicazione su cosa altro posso fare, oltre a chiedere ogni settimana (inutilmente) a NoiPa se hanno pagato i contributi.
    Dobbiamo perdere un diritto (e soldi) per colpe non nostre?

  267. jobberone Scrive:

    Ciao Marytt.
    Eventualmente, fatti assistere da un Caf/Patronato o dal Sindacato più vicino a te: queste realtà sono “sul pezzo”, molto aggiornate, operative e disponibili in questo periodo. Facci sapere come va

  268. alessandro Scrive:

    scusa mi ero spiegato male…io avevo una partita iva aperta ma inutilizzata…
    gia avevo scritto la mia spiegazione te la ri posto.
    salve,in data 4 aprile 2013 ho inoltrato tramite patronato la richiesta per aspi, avendone tutti i requisiti ,in data 07 giugno ho ricevuto la risposta negativa perchè titolare di partita iva inutilizzata da tempo,tramite il mio patronato ho chiuso con retroattività la stessa e inviato il riesame.
    A oggi l’unica risposta che ho avuto è,chiama tra 20 giorni e vediamo.
    Allora se per loro vivo d’aria io sono contento e lo farei volentieri,ma dato che oggi come oggi trovare un nuovo lavoro è impossibile,avere i soldi da loro idem ditemi voi che dovremmo fare?!
    Scusate lo sfogo ma il nervosismo è tanto,comunque la domanda è,il riesame che tempi ha?
    E in caso di accettazione tempi di erogazione?
    Grazie mille

  269. jobberone Scrive:

    Ok Alessandro.
    Allora, i ritmi della burocrazia italiana sono noti.. la chiusura di una partita Iva non è immediata (anche rispetto alla retroattività dell’azione).
    Le tempistiche di accettazione/respingimento e di erogazione dell’indennità economica possono essere anche di 60-90gg.
    In caso di accettazione o respingimento si viene contattati telefonicamente o tramite raccomandata.
    Abbi pazienza e, eventualmente, accedi al sito dell’Inps con i tuoi requisiti per avere le info di cui hai bisogno (sempre se non vuoi chiamare tra 20gg, come suggerito).
    Buona fortuna, tienici aggiornati

  270. Io Scrive:

    Buongiorno io ho richiesto l’aspi perchè son stata licenziata martedi dopo 2 mesi di lavoro con contratto a tempo determinato. Ora però vorrei sapere se valgono solamente i contributi versati nell’ultimo biennio oppure no.. perchè per 2 anni ho lavorato con contratto di apprendistato (2010-2012) , ma l’anno precedente ho lavorato con contratto a tempo determinato (sostituzione maternità anno 2009-2010). Leggendo qui mi son resa conto che per l’apprendistato fino al 2012 non viene accettata la domanda in quanto i contributi per la disoccupazione non venivano versati, ma io avendo lavorato con contratto a tempo determinato per 52 settimane (quindi i contributi per la disoccupazione sono stati versati) dal 2009 al 2010, tengono conto di quel lavoro oppure guardano solo l’ultimo biennio?

  271. jobberone Scrive:

    Ciao Cesare.
    Per accedere all’Aspi occorre essere stati licenziati con contratto indeterminato.
    A te, probabilmente, dovrebbe spettare la mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te. Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  272. valentina Scrive:

    Buongiorno!!!qualche giorno fà vi ho scritto che mi era stata accettata la domanda aspi fatta il 3 giugno,e nella comunicazione mi informavano che la mia media mensiele calcolata nei due anni pracedenti era di 869 euro!!!la prima trance è stata di 194 euro cioè retribuzione dal sette al 15 giugno (9 giorni)la seconda trance 323euro dal 16 al 30 giugno….in tutto un 517 euro…i conti non mi tornano perchè se viene calcolata al 75% viene un po’ di piu’!!!!puo’ essere che mi manca qualche giorno di giugno xche’ x un motivo x non era stata accettata???????ti ringrazio di cuore un bacio :-(

  273. jobberone Scrive:

    Esatto Valentina.
    L’indennità viene corrisposta in base alle giornate trascorse, non alle mensilità.. quindi tu vieni pagata un tot. al giorno per 30,31,28 giorni.. capisci? E può essere che, avendo appena iniziato a percepirla, manchino alcuni conguagli.
    Ma senza “carte in mano” noi non possiamo dirti nulla di preciso: fai affidamento ad un Sindacato se hai dubbi :-)

  274. alessandro Scrive:

    buonasera,continua la serie di alessandro contro inps….ieri sono andato direttamente all’inps,per vedere se la mia pratica di riesame era in fase di accoglimento…e mi viene detto che non era proprio partito il riesame dal patronato,non c’era nessun riesame in corso.
    Aggiungo questo alla lista di..
    licenziato a marzo 2013 dopo 3 anni di contratto a tempo indeterminato
    richiesta aspi 04/04/2013 tramite patronato
    06/06/2013 pratica rifiutata per partita iva inutilizzata aperta
    10/06/2013 chiusura partita iva retroattiva…riesame partito tramite patronato(almeno pensavo)
    02/07/2013 il mio patronato dice di richiamare tra 20 giorni perchè chi si occupa della mia pratica è in “ferie”
    05/07/13 inps mi riferisce che non c’è nessun riesame in corso…e ne farà partire un’altro chiamandomi in settimana..
    io non ho piu parole…spero che almeno con il pagamento se verrà accettata saranno piu celeri…

  275. Onda Scrive:

    Buongiorno,avrei bisogno di un chiarimento,
    Ho lavorato dal 3 ott 2012 al 31 dic 2012,allo scadere del contratto ho richiesto la mini aspi e ho percepito un bonifico di 1.100 euro circa in un unica soluzione.Successivamente mi è stato prorogato il contratto fino al 31 aprile ed ho nuovamente presentato domanda tramite caf per la mini aspi.Dopo esattamente un mese d’attesa ho ricevuto risposta dall’inps di approvazione ed ho percepito un bonifico di 300 euro.La mia domanda è questa: si tratta di un mensile ? Se si per quanto tempo lo percepirò,tenuto conto che ho gia usufruito della miniaspi nel 2012?
    Cordiali saluti.

  276. jobberone Scrive:

    Ciao Alessandro.
    Questa è la burocrazia italiana :-(
    La tua situazione è tanto interessante, quanto esemplare.. tienici aggiornati.
    Grazie

  277. jobberone Scrive:

    Ciao Onda.
    Per accedere alla Mini-Aspi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te: sono molto aggiornati e “sul pezzo” di questi tempi. Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  278. seriud Scrive:

    salve
    ho richiesto aspi il 17 aprile scorso dopo un mese ho scoperto che l inps
    aveva richiesto dei documenti mancanti al patronato che mi ha aperto la pratica,
    nessuno mi ha avvisato mi sono accorto della richiesta per caso
    inizio giugno invio documenti mancanti tutt ora la mia pratica e in elaborazione,
    mi sono recato al patronato dove un diverso dipendente mi ha detto che non ho diritto
    all aspi perche titolare di partita iva anche se inattiva e senza reddito.
    il documento che pero l inps mi ha richiesto e un autocertificazione del presunto reddito da partita iva relativo al anno 2013 che io ho inviato naturalmente pari a zero .
    mi sono recato da un commercialista per cercare di chiudere questa benedetta p iva anche in maniera retroattiva , be non e facile visto trattasi di una societa , devo rintracciare il mio vecchio socio sciogliere societa e chiudere tutto, questo ha un costo che io non posso al momento permettermi come non potevo permettermelo in tutti questi anni , avendo investito tutto nell attivita anni fa poi chiusa alla meno peggio.
    le mie domande sono
    1) perche non mi hanno subito rifiutato la domanda tenendomi sulle spine per tutto questo tempo
    2)perche il mio socio continua a ricevere aspi nonostante sia nella mia stessa situazione?
    3) ho perso il lavoro per la profonda crisi che c e nel settore turismo quest estate hanno preferito a me ragazzini non italiani al mio posto e non credo di trovare altro prima dell inverno,
    come campo? in piu ho una rata mensile con la banca a cui avevo aperto il finaziamento ipotecando la casa di famiglia , sono davvero disperato .
    mi scuso per lo sfogo non e mia abitudine cercare compassione ma non so piu che fare grazie

  279. jobberone Scrive:

    Ciao Sergio.
    Allora, i ritmi della burocrazia italiana sono noti.. la chiusura di una partita Iva non è immediata (anche rispetto alla retroattività dell’azione).
    Le tempistiche di accettazione/respingimento e di erogazione dell’indennità economica possono essere anche di 60-90gg.
    In caso di accettazione o respingimento si viene contattati telefonicamente o tramite raccomandata.
    Abbi pazienza e, eventualmente, accedi al sito dell’Inps con i tuoi requisiti per avere le info di cui hai bisogno.
    Per rispondere alle tue domande (ci proviamo):
    1) le domande non vengono rifiutate/accettate su due piedi (immagina la mole di richieste inviate) e può capitare che il passaggio di informazioni tra istituzioni/uffici subisca degli intoppi (non è giustificabile, ma il nostro consiglio è sempre quello di essere curiosi, di aggiornarsi sempre autonomamente come stai giustamente facendo);
    2) probabilmente il tuo socio ha trovato funzionari più compiacenti e/o “scaltri” (perché non chiedi a lui come si è mosso?);
    3) Sergio, è brutto da dirsi, ma come te tante altre persone si trovano nella stessa situazione, o in condizioni simili; prova a rivolgerti ai funzionari del tuo comune, alle associazioni e/o agli assistenti sociali presenti sul tuo territorio (comprenderanno il quadro delle cose e ti sapranno consigliare al meglio).
    E magari, fai affidamento su un Sindacato (loro sono molto aggiornati e “sul pezzo” in questo periodo).
    Buona fortuna, tienici aggiornati

  280. seriud Scrive:

    ciao alessandro leggevo la tua situazione ed e simile alla mia come e andata?
    tu almeno sei riuscito a chiudere p iva in bocca al lupo

  281. Giada Scrive:

    Buonasera vi spiego brevemente la situazione sperando di riuscire finalmente ad arrivare a un punto. Sono assunta con un contratto apprendistato dal 2/1/2012 ma sfortunatamente il mio datore di lavoro è da gennaio 2013 che non paga gli stipendi. A febbraio ho scoperto di essere incinta e da giugno sono entrata in maternità anticipata. Come è meglio comportarmi? Dare lo dimissioni sperando di prendere qualcosa o mantenere aperto il rapporto di lavoro e non vedere un euro?!?? Io sarei ovviamente propensa a dimettermi per giusta causa!! Mi spetterebbe l’aspi o la mini?? E per la maternità??? Ognuno mi dice la sua e non ci sto capendo più niente! Grazie in anticipo!

  282. Maria Cristina Scrive:

    Salve, sono una nuova disoccupata dal 1 luglio 2013 a seguito di una risoluzione consensuale avvenuta perchè non potevo trasferirmi in un’altra città come mi era stato chiesto.
    La società per cui lavoravo dal 2002 con contratto a tempo indeterminato è stata assorbita dalla società che poi mi ha costretto al licenziamento nel 2007.
    Quindi ho fatto un cambio di contratto ma di fatto ho continuato a fare quel che facevo ma soprattutto non ho nemmeno un giorno di buco a livello di contributi.
    Dunque ricapitolando, sono dipendente dal 2002 ad oggi con un cambio di contratto e società nel 2007.

    Ho presentato oggi la domanda per l’aspi, dopo essermi iscritta al centro per l’impiego.
    Negli ultimi due anni io però avendo avuto una gravidanza a rischio ho fatto quasi tutta la maternità sotto ispettorato ma soprattutto ho preso poi dei gg di maternità facoltativa.

    Mi hanno detto che i contributi quando si è in maternità facoltativa non vengono versati.
    E’ vero?
    E durante l’ispettorato?

    Dunque se fosse così questo potrebbe pregiudicare l’ottenimento dell’aspi?

    Negli ultimi due anni io non credo di aver raggiunto le 52 settimane di contributi se così fosse.
    Non vale niente il fatto che risulta che lavoro dal 2007?

    Grazie mille

  283. jobberone Scrive:

    Ciao Giada. La tua situazione è abbastanza particolare, perché riguarda anche un rapporto di apprendistato e una maternità in corso.
    Certo, dimettendoti per giusta causa potresti ricevere un indennizzo, ma non è chiaro se potresti usufruire di un’indennità mensile (Aspi o mini che fosse), perché viene concessa a coloro i quali perdono il lavoro non per scelta propria.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  284. jobberone Scrive:

    Esatto Maria Cristina.
    Non ci è consentito sbilanciarci in un senso o nell’altro, anche perché la tua situazione è molto sui generis.
    Per richiedere queste assicurazioni/indennità bisogna soddisfare requisiti precisi:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  285. andrea Scrive:

    Mi spiegate anche ame quale e la differenza tra 2 anni di anzianita di lavoro e 2 anni di carriera?

  286. andrea Scrive:

    Grazie

  287. Manuel Scrive:

    Salve vorrei porre una domanda essendo socio di una cooperativa e quindi ho un contratto da socio a tempo indeterminato nel caso venga licenziato ho diritto alla disoccupazione? perchè in molti sostengono che essendo appunto socio di una coop. non si possa usufruire della disoccupazione.
    Grazie. aspetto risposte ;)

  288. jobberone Scrive:

    Andrea, praticamente sono due modi per dire la stessa cosa..
    Comunque, per la precisione, è bene considerare i 24 mesi precedenti alla data di inizio della disoccupazione (della fine del contratto, del licenziamento etc) e le settimane effettive di contribuzione in questo lasso di tempo.
    Non perdiamoci sulle interpretazioni dai :-)

  289. jobberone Scrive:

    Ciao Manuel.
    Probabilmente no, perchè le assicurazioni Aspi e mini-Aspi vengono riconosciute a chi aveva un contratto di lavoro tradizionale (a tempo indeterminato oppure no).
    Per scrupolo e per chiarirti le idee, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (quest’ultime realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo, nonché disponibili). Facci sapere cosa ti dicono, interessa anche a noi.
    In bocca al lupo!

  290. andrea Scrive:

    Ho tentato piu volte a chiamare inps ….le linee sono ocupate sempre,il patronato piu vicino acasa mia ha delle code interminabile,cmq sta matina ho fatto la domanda per mini-aspi,anche se non ho 2 anni di assicurazione,(1anno e 7 mesi contratto a tempo determ. Scadenza 31 maggio) .Sul sito inps si sta facendo tanta confusione.

  291. jobberone Scrive:

    La situazione è davvero confusa, Andrea.
    Abbi fiducia ancora per un po’ e tenta la via del Sindacato (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo, nonché disponibili). Facci sapere cosa ti dicono, tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  292. seriud Scrive:

    ciao
    ho risolto il mio problema , 17 aprile faccio domanda aspi , il 3 maggio inps richiede documenti al patronato che mi aveva inviato domanda , mi richiedono un autocertificazione in cui confermo che la mia partita iva e inattiva e non produce reddito , il patronato non mi avvisa di questa richiesta
    solo un mese dopo lo scopro chiamando il call center inps , mi precipito al patronato compilo l autocertificazione .
    aspetto aspetto continuo a chiamare il numero verde per sapere notizie ma loro continuano a dirmi che non hanno ricevuto nulla , torno al patronato l impiegata dice di essere sicura di aver inviato i documenti richiesti ma che non trova la ricevuta , inoltre mi dice che molto probabilmente nonostante l autocertificazione io non ho diritto all aspi perche titolare di p iva ,mi precipito all inps fila di ore parlo con un dipendente l inps mi conferma di non aver ricevuto i documenti richiesti torno al patronato sono passati ormai 80 giorni la mia autocertificazione non era stata inviata per una dimenticanza , la ricompilo e la inviano sotto i miei occhi ed esigo ricevuta bene sono passati 4 giorni e la mia domanda e stata completata e pagata .
    un calvario di 90 giorni di fila e ansia per l incapacita di un impeigata del patronato
    avrei sicuramente dovuto fare piu attenzione ed esigere ricevuta della documentazione ma i patronati sono sempre cosi affollati e le file sono estenuanti che non vedi l ora di finire e ti fidi di loro .

  293. fransis89 Scrive:

    Ciao!
    Cosa significa “pagamento in corso. Ultimo pagamento effettuato il 12/07/2013 con decorrenza 20/06/2013?
    Ho fatto dmanda di Aspi…il mio contratto scadeva il 12 giugno.
    Grazie

  294. Arnaldo Scrive:

    Buongiorno, vorrei porre una domanda circa la mini aspi, lavoro dal 2009 come somministrato tramita agenzia per una azienda, con contratti molto brevi a volte giornalieri, negli anni scorsi non ho mai fatto domanda di disoccupazione non avendo mai raggiunto i famosi 78 giorni di lavoro, quest’anno lavorero’ di sicuro dal 29/07/2013 al 31/08/2013 e non so se avro’ proroghe, nel caso finisca a fine agosto il mio contratto non avro’ diritto ad alcuna indennita? poi un altra domanda se possibile, da quando lavoro dal 2009 seppur pochi giorni o settimane non mi sono mai recato all’ufficio di collocamento al quale sono iscritto dal 2007 non avendo mai lavorato prima, in pratica lavoro quei giorni che vengo chiamato dall’agenzia e basta, il mio dubbio’ e’, nei mesi che non lavoro non recandomi mai al collocamento risulto comunque disoccupato? e ad esempio quest’anno che il 31 agosto potrei non lavorare piu, una volta cessato il contratto mi devo recare al collocamento per dichiararmi disoccupato o avviene tutto autonomamente? la ringrazio anticipatamente e mi scuso se sono stato poco sintetico e non bravo nel descrivere la mia situazione ma e’ piuttosto confusa e sempre precaria….

  295. Arnaldo Scrive:

    p.s una piccola aggiunta nel 2012 ho lavorato 52 giorni, nel 2011 64 nel 2010 50 2009 7, avrei potuto richiedere la requisiti ridotti? grazie mille

  296. Daniela Scrive:

    Salve, da 8 anni lavoro come insegnante in un ente morale ex Ipab che attualmente è diventata Fondazione.
    Come ente morale non è obbligata al versamento dei contributi DS. Vengo regolarmente assunta a settembre e licenziata a giugno.
    Fino al 2011 ho sempre percepito la disoccupazione a requisiti ridotti, nel 2012 mi è stata erogata la mini anspi, il 1 luglio ho fatto domanda per la mini anspi, che mi è stata respinta perché l’ente morale per cui lavoro non versa i contributi DS…che però non ha mai versato neanche negli anni precedenti!
    Premetto che io oltre agli 8 anni di contribuzione versata da questo ente morale ho anche parecchi anni di contribuzione in cui venivano versati anche i contributi DS.
    Vorrei sapere se effettivamente non mi spetta,
    aspetto risposta
    Grazie

  297. jobberone Scrive:

    Dai Sergio, meglio così.
    Spesso meglio eccedere in pignoleria che fidarsi di qualcuno, anche se la prassi non dovrebbe essere questa.
    Accendiamo un cero per tutti coloro che devono fare i conti con la burocrazia italiana…

  298. jobberone Scrive:

    Fransis, significa: “pagamento in corso” – è stato eseguito, sta per arrivare ma non è ancora stato accreditato; “ultimo pagamento effettuato il 12/07/2013″ – il pagamento che sta per essere accreditato è stato autorizzato/è partito il 12 luglio; “con decorrenza 20/06/2013″ – i pagamenti che ti spetteranno sono stati autorizzati a partire dal 20 giugno (momento in cui ha ufficialmente avuto inizio la tua Aspi, dal quale conteggiare i mesi che ti spettano). Ok?

  299. jobberone Scrive:

    Ciao Arnaldo. La tua situazione è abbastanza particolare e non ci è consentito sbilanciarci in un senso o nell’altro non avendo a disposizione dati e documentazioni ufficiali.
    Ti possiamo comunque dire che, letta così, la tua condizione sembrerebbe favorire l’accesso ad una forma di assicurazione Aspi (ma lo diciamo col beneficio del dubbio).
    Ma per quanto riguarda la questione chiamate-disoccupazione, tu dovresti/avresti dovuto comunicare ogni periodo di lavoro e ogni periodo senza lavoro: è una scocciatura è vero, ma la burocrazia pretende questo.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  300. jobberone Scrive:

    Ciao Daniela. La tua situazione è abbastanza particolare e non ci è consentito sbilanciarci in un senso o nell’altro non avendo a disposizione dati e documentazioni ufficiali.
    Ti possiamo comunque dire che, letta così, la tua condizione sembrerebbe favorire l’accesso ad una forma di assicurazione mini-Aspi (ma lo diciamo col beneficio del dubbio).
    Il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un Caf/Patronato o ad un Sindacato (realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo), facendo presente che fino al 2011 hai percepito la disoccupazione a requisiti ridotti e che nel 2012 ti è stata erogata la mini-Aspi. Questo per il tuo caso costituisce un “precedente”: o è stato un errore riconoscerti l’indennità in passato, oppure qualcuno deve rivedere le sue valutazioni in questo momento.
    Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  301. luigi 1971 Scrive:

    ho lavorato presso una azienda per 4 anni con contratto a tempo indeterminato dopo essere stato licienziato ho percepito l’aspi per un periodo di 2 mesi e interrotta per aver ripreso a lavorare con contratto a tempo determinato superiore a 6 mesi quindi l’aspi e decaduta.
    adesso dopo i 6 mesi di lavoro ho i requisiti per percepire nuovamente l’aspi.
    aspetto risposta.
    grazie.

  302. jobberone Scrive:

    Certamente Luigi, hai diritto ad un’indennità anche se c’è differenza tra rapporti a tempo determinato (che di solito garantiscono una mini-Aspi) e a tempo indeterminato (che garantiscono una regolare Aspi).
    Fai le tue valutazioni e poi, per scrupolo, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  303. Arnaldo Scrive:

    Salve, la ringrazio per la risposta, a breve mi rechero’ al patronato piu vicino, tralasciando gli anni precedenti di cui parlavo visto che purtoppo indietro non posso tornato, quest’anno non avendo ancora lavorato neanche un giorno, e lavorando dal 297\2013 al 318\2013 con sicurezza, posso aver diritto alla mini ASPI o qualche forma assicurativo anche se allo scadere del contratto non lavorero’ piu fino a fine anno? riguardo al comunicare la situazione chiamate/disoccupazione, pur non avendolo mai fatto quest’anno cosa conviene fare? dovrei recarmi al collocamento prima dell’inizio del contratto e ritornarci alla scandenza per comunicare la disoccupazione? mi scuso per l’ignoranza in materia ma mi creda e’ dura stare dietro a queste leggi specie quando come negli scorsi anni avevo contratti anche di solo un giorno al mese. La ringrazio di cuore

  304. jobberone Scrive:

    Arnaldo, per la mini-Aspi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Per quanto riguarda le chiamate al lavoro, dovresti comunicarle anche se non l’hai mai fatto fino ad oggi: per un consiglio pratico, chiedi agli operatori dell’Inps o del Centro per l’Impiego di riferimento. Non fare menzione del fatto che non l’hai mai fatto, ma chiedi loro semplicemente come muoverti, spiegando la tua situazione (anche un Sindacato potrebbe esserti d’aiuto se ne avessi bisogno).
    In bocca al lupo!

  305. Arnaldo Scrive:

    La ringrazio nuovamente per le risposta, forse sono stato un po negligente ma vivo in un piccolo paese dove sindacati e centro per l’impiego non sono a portata di mano, e per contratti di uno due o tre giorni in pratica lavorerei quasi solo per la benzina, non esiste un modo per fare tali comunicazioni online di chiamata-disoccupazione? forse chiedo troppo lo so…riguardo al fatto di non menzionare il fatto di non aver mai comunicato nulla, ma perche’ potrei ricorrere in qualche sanzione? quindi mi conviene semplicemente una volta firmato il contratto per questo agosto, di dichiararlo al centro per lmpiego dove nel 2007 mi iscrissi in cerca di occupazione? la ringazio crepi il lupo, continuero’ a seguire questo sito perche’ e’ molto interessante e utile.

  306. Nicola Scrive:

    salve, ho fatto domanda mini aspi il 14 giugno ma nel mio INPS online non ho ancora ricevuto nessuna risposta di approvazione o rifiuto, è normale?

  307. jobberone Scrive:

    Esatto Arnaldo, meglio segnalarlo (meglio essere “a posto”, soprattutto in periodi come quello che stiamo vivendo).
    Per quanto riguarda le segnalazioni per via telematica, fai un colpo di telefono alle realtà che ti abbiamo suggerito e vedi cosa ti “consigliano”.
    Facci sapere comunque, ok?

  308. jobberone Scrive:

    Ciao Nicola.
    Le tempistiche di accettazione/respingimento e di erogazione dell’indennità economica possono essere, di questi tempi, anche di 60-90gg.
    In caso di accettazione o respingimento si viene contattati telefonicamente o tramite raccomandata.
    Abbi pazienza e, eventualmente, continua a monitorare il sito dell’Inps con i tuoi requisiti per avere le info di cui hai bisogno.

  309. Ivan Scrive:

    Buongiorno, ho presentato la domanda il 2 luglio del 2013, mi hanno detto che (INPS) hanno un mese di tempo per verificare se la domanda viene accolta o rifiutata, so che è possibile chiedere un sollecito in caso di situazione precaria, e so di essere nei requisiti poiché ho lavorato negli ultimi 24 mesi 13 di questi e prima dei 2 anni 6 mesi dal 2006 al 2007.

    Di solito quanto impiegano poi a darla la disoccupazione ? Scala tutto a settembre perché ad agosto è tutto chiuso?

    Gentilmente

  310. Giovanna Scrive:

    mi chiamo gio’ e vorrei sapere siccome ho lavorato, 7 mesi in una scuola paritaria inquadrata per 12 ore alla settimana, sono stata licenziata a giugno il 14\o6\2013 vorrei sapere se mi toccano gli assegni per interi del mese di giugno e più o meno quando potrei prendere in tutto con 2 figli e un marito a carico nella legge aspi grazie per la risposta

  311. Nicola Scrive:

    ok, ma nel caso dovessi trovarmi un lavoretto anche solo per un mese e nel frattempo ancora non mi è arrivata risposta dall’inps cosa succede? devo comunicarlo anche se non mi hanno ancora risposto o faccio finta di nulla e aspetto la risposta? o meglio se lavoro dal 1 agosto al 31 agosto ed ancora non mi hanno risposto perdo la mini aspi o la percepisco solo dal giorno della richiesta fino al 1 agosto per poi riprenderla il 1 settembre? non so come comportarmi! speravo che venisse accettata entro fine luglio per poi dare comunicazione di lavorare solo agosto per riprenderla poi a settembre

  312. jobberone Scrive:

    Ciao Ivan.
    Agosto o no, le tempistiche di accettazione/respingimento e di erogazione dell’indennità economica possono essere, di questi tempi, anche di 60-90gg.
    In caso di accettazione o respingimento si viene contattati telefonicamente o tramite raccomandata.
    Abbi pazienza e, eventualmente, tieni monitorato il sito dell’Inps con i tuoi requisiti per avere le info di cui hai bisogno.

  313. jobberone Scrive:

    Ciao Giovanna.
    Sicura ti spetti l’Aspi ordinaria?
    Perché per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati viene erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Per la mini-Aspi, invece, servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere.
    Buona fortuna!

  314. jobberone Scrive:

    Beh Nicola, intanto attendi la fine di luglio.
    Altrimenti, il nostro consiglio sarebbe quello di comunicare, entro un giorno dopo l’inizio del contratto, che lavorerai fino al 31 agosto.
    Noi siamo per il rispetto delle regole per evitare problemi di cui, di questi tempi, non abbiamo proprio bisogno.. che dici?
    Ma tu ti sei comportato diversamente fino ad adesso e sembra strano che nessuno se ne sia accorto. Capisci: tu percepisci un’indennità di disoccupazione e contemporaneamente versi contributi lavorativi.. qualcosa non torna. E qualcuno potrebbe accorgersene.
    Chiedi consulenza ad un Sindacato, fidati :-)

  315. Chris Scrive:

    Salve le chiedo cortesemente un informazione.
    Io dovrei fare la richiesta per la nuova indennità una tantum tra i requisiti richiesti (gli altri li ho tutti) viene appunto chiesta una mensilità nel 2013.
    Io ho lavorato un mese e mezzo (dall 8 febbraio al 31 marzo)
    Sono andata all’inps e mi hanno detto che ho 266 euro di contributi con un’aliquota del 27.72% ma che non potranno accogliere la mia domanda perché i contributi sono troppo pochi.
    Volevo sapere, c’è una quota mensile fissa per la gestione separata di contributi mensili da avere oppure no?!
    Potrei rientrare nella richiesta?

  316. jobberone Scrive:

    Ciao Chris.
    Per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio (prima dell’inizio della disoccupazione). L’assegno ai disoccupati viene erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Per la mini-Aspi, invece, servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  317. Chris Scrive:

    Grazie per la risposta ma io chiedevo per l’una tantum per i collaboratori a progetto iscritti a gestione separata.

  318. Chris Scrive:

    Ho lavorato in gestione separata con contratto a progetto e volevo fare la richiesta per la nuova una tantum purtroppo nessun sindacato della mia zona riesce a darmi delucidazioni in merito.
    Tra i requisiti richiesti devo aver lavorato un mese nel 2013 in regime di monocommittenza.
    Ho fatto l’estratto contributivo e mi risultano 266 euro versati con un aliquota del 27% volevo sapere se con questo 266 euro riesco a coprire il mese contributivo ed a fare la richiesta con tutti i requisiti.
    La legge su questa nuova indennità è del 1 gennaio 2013 si chiama indennità una tantum per collaboratori a progetto per tutti quelli che non hanno avuto contratti a tempo determinato o indeterminato.
    Chiedevo delucidazioni in merito
    Grazie

  319. jobberone Scrive:

    Ok Chris.
    Sembra che tu abbia tutti i requisiti richiesti, ma noi non possiamo sbilanciarci in merito al peso dell’aliquota (e potrai immaginare perchè).
    Riassumendo, tu dovresti:
    - avere operato in regime di monocommittenza nell’anno precedente;
    - avere un reddito fiscalmente imponibile dell’anno precedente inferiore a 20.000€;
    - avere un contributo mensile nell’anno di richiesta;
    - avere almeno 2 mesi di disoccupazione nell’anno precedente quello della richiesta;
    - avere almeno 3 mensilità di contribuzione nell’anno precedente quello della richiesta.
    L’indennità è pari al 7% del minimale annuo moltiplicato per il numero inferiore tra le mensilità accreditate e quelle non coperte nell’anno precedente.
    È pagata in un’unica soluzione nel caso l’importo sia inferiore a 1.000 euro, in più rate mensili se l’importo è superiore.
    Fai le tue valutazioni e poi, allora, rivolgiti al Caf/Patronato più vicino a te. Facci sapere come va.
    Buona fortuna!

  320. Chris Scrive:

    Vi ringrazio tanto!!

  321. Chris Scrive:

    Mi scusi nuovamente, volevo sottolineare che sono stata in tutti i patronati della mia zona uno ha sbagliato ad inoltrarmi la richiesta ed al posto Dell’una tantum mi ha inoltrato la mini aspi (non ho i requisiti per quella) in altro dopo ore di fila mi ha mandato via in una maniera disdicevole perché il sindacato stava chiudendo ed infine l’ultimo mi ha detto che non si occupa di queste cose ma che devo andare all’inps!
    L’inps della mia zona ha dei funzionari un po’ anarchici le dico solo che uno di questi di fa la barba dentro l’ufficio e ascolta musica, non avendo capito niente neanche loro mi hanno detto di aspettare a fare la richiesta perché 266 euro di contributi in una mensilità non bastano per formare un mese contributivo, che alla fine è proprio quello che mi serve!
    Per tutti gli altri requisiti ho già provveduto a controlli e li ho tutti..
    Tramite lei volevo capire se questi 266 euro bastavano così mi facevo la richiesta da sola su internet visto che trovare un ente competente qui è davvero difficile!
    La ringrazio tanto per la pazienza e la cortesia, rara di questi tempi.
    Le posso lasciare qualora le fosse utile il mio indirizzò mail.
    Mi faccia sapere se le occorre
    Grazie ancora.

  322. jobberone Scrive:

    OK Chris.
    Ma, come ti abbiamo già scritto, non possiamo sbilanciarci in merito al peso dell’aliquota o all’entità dei contributi: non possiamo verificare gli incartamenti e, pertanto, ci è proibito prendere posizioni nette.
    Pertanto, certamente ti consigliamo di provare a fare da te tramite il sito dell’Inps. Oppure, in alternativa, tenta ancora la via dei primi due Patronati: al primo ribadisci che a te interessa l’Una Tantum e non altro; al secondo, invece, cerca di presentarti nella prima parte della giornata per evitare di scontrarti con l’orario di chiusura. Ok?
    E per quanto riguarda gli impiegati “anarchici” dell’Inps, fai un favore a te stessa e a tutti i cittadini che si trovano nelle tue stesse condizioni, che hanno bisogno un concreto servizio di supporto: fai presente la situazione alle forze dell’ordine, pregandoli di monitorare i fatti e di prendere provvedimenti.
    Siamo TUTTI sulla stessa barca, TUTTI devono capirlo!
    Tienici aggiornati e scusaci se non possiamo fare di più.. :-)

  323. Chris Scrive:

    Grazie per la risposta!
    Lunedì tornerò all’inps per richiedere nuovamente l’estratto conto dei contributi e poi mi sposterò verso il sindacato di un’altra provincia per richiedere ulteriori informazioni.
    Cosa devo fare di preciso per far emergere la situazione dell’ufficio INPS vicino casa mia?
    Non esiste un modo per fare reclamo o richiedere la visita di un super visore?

  324. jobberone Scrive:

    L’Inps è un istituto nazionale, quindi devi rivolgerti alle forze dell’ordine: Carabinieri, Polizia o Finanza.
    Devi semplicemente rendere loro nota la situazione, provvederanno loro ad organizzare un monitoraggio o ad avvisare le cariche competenti.
    Facci sapere come va..

  325. svetlana Scrive:

    Salve. Allora spiego la mia situazione :

    1) Dal 01/01/2010 -09/02/2012 lavoro regolare collaboratrice domestica con tanto di contributi
    versati regolarmente.
    2)Dal 10/02/2012 -31/12/2012 lavoro regolare contratto a termine con contributi versati regolare

    3)Dal 05/01/2013 ho fatto la richiesta per la disoccupazione ed è stata accettata

    4)Dal mese di gennaio/2013 fino aprile/2013 sono stata in disoccupazione sono 4 mesi giusti poi

    5)Dal mese 05/01/2013 fino al 31/12/2013 un nuovo contratto di lavoro che attualmente sto lavorando,ovviamente subito avevo bloccato la disoccupazione prima di iniziare il lavoro dichiarando all’Inps il nuovo rapporto di lavoro.

    ALLORA LA MIA DOMANDA E’:

    Dopo che finisce il contratto di lavoro cioè fine anno 31/12/2013 io posso chiedere una NUOVA disoccupazione ( oppure visto che ho fatto solo 4 mesi , ed è stato interrotta per motivo di lavoro , si continua ) per favore illuminatemi come funziona in questo caso, cosa mi spetta e come mi dovrò muovere .

    Fiduciosa in una vostra risposta,vi ringrazio in anticipo.

  326. svetlana Scrive:

    Chiedo scusa una correzione al punto nr.5

    Il nuovo contratto di lavoro dal 01/05/2013 -31/12/2013

  327. jobberone Scrive:

    Ciao Svetlana.
    Dovresti avanzare una nuova domanda, anche perchè i requisiti vengono conteggiati a ritroso nei 2 anni precedenti l’inizio dello stato di disoccupazione.. quindi, la prossima volta, a partire dal 31 dicembre 2013 all’indietro.
    Comunque, per scrupolo, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere cosa ti dicono.

  328. Alessandra Scrive:

    Salve!
    Ho fatto domanda di Aspi il 03/07.
    Mi è arrivata a casa la lettera dell’inps ove scrivono che hanno accettato la mia richiesta,
    Mi è stata pagata una settimana dal 05-luglio al 13 luglio.
    Il primo mese arriva sempre in tranche?
    Poi arriverÀ puntuale?
    Grazie!

  329. jobberone Scrive:

    Sì, esatto Alessandra.
    Poi gli accrediti dovrebbero arrivare ogni 15 del mese, conteggiati giorno per giorno tante quante sono le giornate del mese pagato..

  330. ernesto Scrive:

    01/07/2013Ho presentato richiesta ASPI il 13.06.2013 ( respinta , indicazioni dal sito INPS ) , nessuna comunicazione scritta e/o sul sito , presentato ricorso on line allegando tutti i cedolini unici ( pagamento della DPT di Napoli , e pagamento scuola per un mese . Ad oggi nessuna notizia in merito , possibile che mero problema tecnico del MEF ( i flussi UNIEMENS del 2013 non vengono visti ai terminali INPS ) dobbiamo elemosinare questo per sopravvivere .

  331. Francesco Scrive:

    Salve, ho dei dubbi relativamente il requisito dei contributi settimanali riguardo la mini asp. Fermo restando il requisito delle 13 settimane, le mie difficoltà riguardano la verifica della sussistenza del requisito contributivo minimo settimanale. Ho un contratto di lavoro dipendente intermittente senza indennità di disponibilità. La posizione è cameriere intermedio, il CCNL di riferimento è alberghi e pubblici esercizi. Noi lavoriamo limitatamente alle giornate in cui vi sono ricevimenti, quasi sempre si tratta di matrimoni, per cui ci vengono versate solo le giornate effettivamente lavorate. La retribuzione lorda oraria è di 11,06 €, la giornata lavorativa è di 7 ore e l’aliquota contributiva Inps è del 9,19% . Il contratto è a tempo determinano con durata da inizio giugno a ottobre, e in totale raggiungerò circa 80 giornate lavorative. Per singola settimana il minimo contributivo non sarà assolto, memeore dello scorso anno, in cui nell’estratto conto contributivo risultavano 25 settimane lavorative ma vi era la nota 5 a richiamo in cui era riportato che in contributi erano soggetti a verifica in quanto inferiori al minimo settimanale. Tuttavia il problema allora non si poneva, poiché il requisito contributivo mini aspi 2012 era su base giornaliera e non settimanale. Nel complesso del periodo di lavoro tuttavia raggiungerò un ammontare contributivo totale abbondantemente superiore alle 13 settimane, ma non so se il fatto che per singola settimana non sia raggiunto il minimo possa rappresentare un problema. In particolare la circolare Inps 142 del 18 dicembre 2012 al punto 3.1 nell’esporre i requisiti della mini aspi recita: “Ai fini del diritto sono valide tutte le settimane retribuite, purché per esse risulti, anno per anno, complessivamente erogata o dovuta una retribuzione non inferiore ai minimali settimanali”

    Grazie mille per la disponibilità
    Francesco

  332. jobberone Scrive:

    E’ possibile Ernesto, questa è la burocrazia italiana.
    Le tempistiche di accettazione/respingimento e di erogazione dell’indennità economica possono essere, di questi tempi, anche di 60-90gg.
    Per scrupolo, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere come va.
    Buona fortuna!

  333. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    A noi risultava che bastasse una sola giornata lavorativa a settimana per poter avere diritto all’indennità.
    Ma la tua situazione è un po’ borderline e noi, potrai immaginare perché, non possiamo sbilanciarci a favore di una soluzione o di un’altra.
    Il nostro consiglio è quello di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere come va.
    Buona fortuna!

  334. Adriana Scrive:

    Buongiorno, io ho percepito la disoccupazione ordinaria da novembre l’anno scorso che mi doveva finire a gluglio quest’anno, pero’ avendo trovato un lavoro di due settimane il mese di giugno si e’ interrotta ovviamente. Quando sono andata alle acli per riprendere la disoccupazione mi hanno consigliato di fare una nuova domanda per la Aspi, che dovrei percepirla (se la domanda viene accettata) per altri otto mesi. A me sinceramente mi sembra impossibile visto che ho gia percepito quello che mi spettava. La mia domanda era se io trovo un lavoro di breve periodo prima che magari la domanda venga accettata,si riattiva automaticamente o viene annullata? Grazie mille, salve!

  335. jobberone Scrive:

    Ciao Adriana.
    La tua situazione è un po’ confusa.
    Il nostro consiglio è quello di rivolgerti, oltre alle Acli, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  336. Antonio Scrive:

    Salve,
    mi è da poco scaduto il contratto di lavoro, era un part-time da 20 ore a settimana.
    Ho lavorato per 5 mesi e vorrei sapere se ho maturato i requisiti per la mini aspi, le 13 settimane le ho abbondantemente superate, ma ho timore di trovarmi sotto i minimi settimanali essendo il contratto a tempo parziale.
    Sapreste fornirmi indicazioni?
    Grazie mille

  337. michela Scrive:

    Buongiorno, vorrei esporvi anche io la mia situazione, ho fatto domanda per la mini-aspi il 13 Aprile, il 20 maggio è stata accolta e il 29 maggio ho avuto un primo pagamento di 795,24 relativo a 33 giorni (dal 13 aprile al 15 maggio), l’11 di giugno mi arriva un altro pagamento di 96,39 euro relativo a 4 giorni (dal 16 maggio al 20 maggio). premetto che ho lavorato 22 settimane nell’anno precedente, dopo questi due pagamenti più nulla, ho chiamato l’inps per avere qualche risposta e dopo svariate volte che ”gentilmente” mi hanno chiuso il telefono in faccia l’unica informazione che sono riuscita ad avere è stata che il pagamento di 96,39 euro per 4 giorni era ”strano”..Vorrei avere chiarezza su questo e come faccio a sapere realmente quanto avrei dovuto prendere?a voi sembra strana la cosa?dovrei recarmi da qualcuno alla sede più vicina?grazie in anticipo saluti!

  338. Alessandra Scrive:

    Ciao jobberone (ho fatto anche una domanda qualche gg fa).
    La lettera che mi è arrivata a casa dall’inps dice che percepiró 1039 € di disoccupazione ma,
    La tranche di luglio che mi è arrivata dal 05 al 13 è di 199€, secondo i miei calcoli sono pochi per otto giorni se prendo 1039 €!
    O no?!
    Aiutoooo

  339. jobberone Scrive:

    Ciao Antonio.
    A noi risultava che bastasse una sola giornata lavorativa a settimana per poter avere diritto all’indennità.
    Ma la tua situazione è un po’ singolare e noi, potrai immaginare perché, non possiamo sbilanciarci a favore di una soluzione o di un’altra.
    Il nostro consiglio è quello di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  340. jobberone Scrive:

    Ciao Michela.
    Noi non possiamo saperlo.
    Hai controllato sul sito dell’Inps, accedendo con i tuoi dati?
    Il nostro consiglio è quello di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  341. jobberone Scrive:

    Perché Alessandra?
    La cifra potrebbe essere corretta se fosse al lordo..
    Comunque sia, per scrupolo, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  342. michela Scrive:

    ciao di nuovo, scusa Alessandra ma la lettera che ti è arrivata a casa diceva queste parole per caso: ”L’indennità è stata calcolata sulla media mensile delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali
    da Lei percepite nei due anni precedenti la data di cessazione del rapporto di lavoro. Detta media
    mensile è pari ad € 1039?” fammi sapere se possibile perchè nella mia allora c’è scritto che percepirò 1001 euro e dunque dovrebbero darmi altri 200 euro su per giù e non me li hanno ancora dati dopo 2 mesi..ti ringrazio!

  343. Alessandra Scrive:

    Ciao Michela, si la lettera diceva proprio così!
    E per ora mi han pagato 199€ dal 5 luglio al 13 luglio!
    A te non hanno dato nulla ancora?

    Jobberone ma quindi non sono 1039€, saranno 720 e qualcosa, ho fatto il conto..
    Ma sulla lettera c’è 1039.. Boooo!

  344. michela Scrive:

    ciao Alessandra a me hanno fatto solo 2 pagamenti uno da 795 e l’altro da 96 il resto niente…ma se è come dice Jobberone allore sarà anche per me così magari sono 1001 al lordo….mi devo informare anche se qualcuno mi ha detto che l’inps fanno i furbi e l’ultimo pagamento a volte fanno finta di dimenticarselo e devi sollecitare per fartelo dare…

  345. jobberone Scrive:

    Brave Michela e Alessandra, è così che ci si dà una mano..

  346. Alessandra Scrive:

    Eh probabilmente allora anche io prenderó sui 700 e qualcosa!
    Beh meglio di niente cmq :)
    Te da quando la prendi la aspi?
    Io da Luglio.
    E le due rate in quanto te le hanno pagate? Han fatto passare molto?

  347. soul Scrive:

    Ho firmato un contratto a chiamato di un anno con 2 mese di prova compresi. volevo sapere si mi fa perdere il diretto di disoccupazione che stavo prendere.
    Grazie

  348. manuela Scrive:

    ciao volevo chiedere….ho fatto domanda aspi il 21 maggio 2013 dopo essermi licenziata per accudimento figlio ,ad oggi non ho ricevuto ancora risposta…sono andata a vedere sul sito dell’imps la mia posizione e c’era scritto che il primo movimento è stato fatto l’11 luglio con decorrenza il 27 novembre….cosa significa… GRAZIE

  349. antonio Scrive:

    Buongiorno.
    Ho i requisiti di un anno di contribuzione in due anni e anzianitä contributiva precedente a luglio 2011.
    L unico problema rappresenta che ho cambiato datore di lavoro nel corso di questi due anni.
    Incide questo problema su una possibile richiesta di aspi ordinaria?

  350. jobberone Scrive:

    Eh sì Soul.
    Rivolgiti ad un Caf/Patronato o al Sindacato più vicino a te per farti consigliare (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  351. jobberone Scrive:

    Manuela, c’è scritto solo questo? Hai già percepito bonifici?
    Perchè sembrerebbe che dovresti iniziare a percepirli da novembre..

  352. jobberone Scrive:

    Ciao Antonio, per quanto riguarda il cambio di datore di lavoro non dovresti avere alcun problema.
    Però, tieni presente che per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio (prima dell’inizio della disoccupazione).

  353. Alessandra Scrive:

    Ciao ancora a tutti.
    Qualcuno puó darmi conferma che inizialmente la aspi arriva in 2 tranche?
    A me hanno pagato solo 8 gg di luglio per ora fino al 15, sto aspettando altro bonifico..
    Jobberone confermi?
    Thanks!!!!

  354. jobberone Scrive:

    Alessandra, sappiamo che Aspi viene erogata in più tranche (e non entriamo nel merito dei calcoli svolti dall’Inps).. che le erogazioni iniziali siano 2 o di più non possiamo saperlo.

  355. Ettore Scrive:

    Salve…ho inoltrato la richiesta di disoccupazione il 2 luglio scorso.il 17 luglio mi sono recato dal patronato dove ho inoltrato la richiesta e mi hanno detto che è stata accettata.ho dato il codice Iban per farmi pagare con bonifico perché mi hanno detto che è’ più veloce il pagamento rispetto all assegni.ora vorrei sapere quando arriveranno i soldi?grazie.

  356. jobberone Scrive:

    Ciao Ettore.
    Le tempistiche di accettazione/respingimento e di erogazione dell’indennità economica possono essere, di questi tempi, anche di 60-90gg. E, sia in caso di accettazione che di respingimento, si viene informati telefonicamente o via raccomandata.
    Prima attendi che ti informino ufficialmente comunque.

  357. Ettore Scrive:

    L INPS dovrebbe avere tempistiche di pagamento come le tempistiche delle vostre risposte!60-90 gg e’ troppo…2 mesi senza soldi non saprei proprio come affrontarli.

  358. jobberone Scrive:

    Grazie per il complimento Ettore :-)
    Comunque, volenti a nolenti, ci risulta che queste siano le tempistiche. Questa è la nostra burocrazia.
    Poi ci sono i più e i meno fortunati..

  359. maria Scrive:

    salve,vorrei un’informazione,mio marito ha lavorato per 10 anni con una ditta ed è stato licenziato i primi di gennaio………ha fatto la domanda di disoccupazione e se tutto va bene in settembre dovrebbe iniziare un lavoro con contratto di un mese….in ottobre se non gli rinnovano puo’ fare domanda di disoccupazione? grazie buon pomerigio

  360. Mery Scrive:

    Salve volevo un informazione a proposito della mini aspi 2013: per gli apprendisti valgono solo i contributi versati nel 2013 o anke negli anni precedenti? Sono stata licenziata il 30.04.13 ho 12 mesi pieni di lavoro dal momento della disoccupazione ma hanno detto che mi pagano solo i mesi lavorati nel 2013 per la metà.. 2 mesi quindi? Grazie

  361. jobberone Scrive:

    Certo che può Maria, ma non deve dimenticare quante mensilità di disoccupazione ha già percepito (perchè le indennità vengono calcolate su base biennale).
    Per scrupolo, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  362. jobberone Scrive:

    Ciao Mery.
    I contratti di apprendistato sono un po’ particolari e vanno verificati nel dettaglio, cosa che noi non possiamo fare: per scrupolo, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere come va.
    Buona fortuna!

  363. Alessandra Scrive:

    Caspita, quindi io sono stata fortunata se in 2 gg mi è arrivata la lettera di accettazione dall’inps ed il bonifico dei primi 8 gg di luglio già a metà mese xD
    60-90 gg sono veramente tantissimi cmq..

  364. @nonimo Scrive:

    Salve,

    sono stato in disoccupazione ordinaria dal 8 novembre 2012 fino al 9 luglio 2013 per scadenza 240 giorni.
    Il 24 luglio 2013 ho iniziato un nuovo contratto con scadenza 30 settembre 2013.
    Due le domande:
    1) preciso che ho lavorato tutto il mese di ottobre 2012, ho i requisiti contributivi per fare domanda della Mini Aspi a partire dal 1 ottobre 2013?
    2) il periodo non lavorato che và dal 10 luglio al 23 luglio 2013 è coperto da qualche indennità dell’Inps?

  365. michela Scrive:

    ciao Alessandra scusa il ritardo comunque io ho ricevuto solo quei due pagamenti, il primo l’ho mricevuto il 29 maggio ed il secondo l’11 di giugno, quindi non è passato molto tempo…conta però che io ho preso la mini-aspi e non l’aspi

  366. jobberone Scrive:

    Ciao @anonimo.
    Non ci è consentito entrare nel merito delle singole situazioni (potrai immaginare perchè), però ti possiamo dire con certezza che non potrai godere di alcuna indennità retroattiva per il periodo 10-23 luglio 2013.
    Per quanto riguarda la mini Aspi, invece, servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (anche queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  367. @nonimo Scrive:

    Grazie della risposta jobberone.

    Quindi il periodo 10-23 luglio 2013 non è coperto da nulla?
    Nel mio caso, il calcolo dei contributi utili parte dal 1 ottobre 2012 sino alla data di scadenza cioè 30 settembre 2013?

  368. jobberone Scrive:

    Esatto @anonimo.
    E con “attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione” si intendono proprio i 12 mesi precedenti l’1 ottobre 2013, calcolati a ritroso.
    In bocca al lupo

  369. @nonimo Scrive:

    Dato che ottobre 2012 mi è stato calcolato per la disoccupazione ordinaria, comunque è ricalcolabile quindi utile ai fini contributivi per la Mini Aspi?

  370. @nonimo Scrive:

    jobberone ma per il periodo 10-23 luglio bisognava fare qualche domanda all’Inps subito appena terminata la disoccupazione ordinaria oppure no?

  371. jobberone Scrive:

    @anonimo, dipende dai contributi versati.
    Per quanto riguarda il periodo 10-23 andava fatta domanda subito, non vale la retroattività delle indennità.

  372. nicola Scrive:

    Salve tutti ho 37 anni , dopo anni e lavoro in trasferte lo scorso febbraio ho firmato un contratto come responsabile della qualità . il mio ingresso senza passaggio di consegne voglio precisare che la società ha cambiato 6 responsabili negli ultimi 5 anni i loro clienti era stanchissimi . Dopo trasferte di 24 ore non stop , analisi vere quelle fatte con le mani in officina dei loro problemi inclusi scarti, mancanza formazione, investimenti. e tante riunioni mi sono visto dare in mano dopo 5 mesi una lettera di licanziamento per esito negativo durante il periodo di prova. Il periodo di prova scadeva ad agosto , i 6 mesi scritti sul contratto a tempo indet. Non mi pento delle ore passate a casa per lavorare sui portali clienti, fare analisi radice con le mani sul campo, ma sto malissimo dopo tanti sacrifici i clienti avevano in me preso fiducia come tutti gli operatori, sono un ingegnere e volevo fare capire che bisognava investire nella formazione, nelle attrezzature , investimento a lungo termine . dopo riunioni dove anche i loro clienti automotive mi sostenevano mi hanno consegnato a mano in modo squallido questa lettera senza spiegazioni, nulla …fa malissimo. Ho un figlio di 6 anni , ho qualche diritto, non rivoglio quel lavoro i miei rapporti con le loro 2 commerciali era terribile non investire nulla al interno, ma voglio una spiegazione scritta del motivo reale… Ho diritto alla disoccupazione? Scusatemi lo sfogo ma mentre molte aziende chiudono altre guardano sempre di più a non investire nel utile immediato , senza tenere conto che solo chi investe ha futuro. Grazie e scusate.

  373. jobberone Scrive:

    Ciao Nicola.
    Ci spiace un sacco, ma dovresti assolutamente avere diritto a qualche indennità di disoccupazione.
    Comunque durante i “periodi di prova” i datori di lavoro godono di molte tutele e libertà, ahinoi.
    Per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio (prima dell’inizio della disoccupazione). L’assegno ai disoccupati viene erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Per la mini-Aspi, invece, servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  374. valentina Scrive:

    ….x giugno ho avuto 2 trance,una di 194 euro (verso il 7 giugno) il e l’altra di 324euro!!!!riguardanti l’aspi,x quella di luglio l’accredito sara’ emesso piu’ o meno nello stesso periodo?????GRAZIEEEEEE

  375. jobberone Scrive:

    Valentina, una volta ottenuti i conguagli dovresti percepire una sola mensilità..

  376. valentina Scrive:

    …entrambi sono di giugno!!!!la mensilita’ di luglio mi verra’ acceditata sempre verso il 7?scusami ma non sto capenmdo!!!!!

  377. @nonimo Scrive:

    Che tipo di domanda andava fatta per il periodo dal 10 al 23 luglio 2013?

  378. Tiziana Scrive:

    Buon giorno , sono disoccupata dal 19sett 2012 ho percepito disoccupazione ordinaria per 8 mesi e mi è stata accettata dalla regione mobilità in deroga, ho inviato domanda giorno successivo fine disoccupazione (17 Giugno) attualmente lavoro per 3 settimane part-time, quando finisco questo lavoro posso fare domanda ASPI (ovviamente avendo requisiti 52 sett lavorate negli ultimi 2 anni escluso periodo disoccupazione ) dato che non ci sono i fondi per mobilità in deroga e che quindi ancora non me l’hanno pagata? Devo comunicare inps che lavorato 3 sett anche se non mi stanno pagando la mobilità? Devo fare dichiarazione che rinuncio alla mobilità in deroga? poi per fare domanda aspi devo spettare busta paga di queste 3 sett di lavoro?Per favore ditemi qualcosa dato che tra patronato e centralino inps ho avuto troppe versioni diverse :-(. Grazie mille

  379. jobberone Scrive:

    Appunto Valentina, entrambi dovrebbero essere di giugno. Dovresti ricevere i prossimi ogni 15 del mese, ma noi non possiamo darti risposte certe in questo senso.. chiedi a chi ha avanzato la tua domanda.

  380. jobberone Scrive:

    Scusaci Tiziana, ma se Inps e Patronato ti hanno dato risposte diverse, come potremmo aiutarti noi senza documentazioni a portata di mano?
    A noi i tuoi ragionamenti e le tue richieste sembrano corretti, ma per scrupolo rivolgiti anche al Sindacato più vicino a te (anche queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Facci sapere come va, però.
    Buona fortuna!

  381. @nonimo Scrive:

    Per jobberone
    Che tipo di domanda andava fatta per il periodo dal 10 al 23 luglio 2013?

  382. Ettore Scrive:

    Salve.mi è arrivato un bonifico di 228 euro.periodo dal 7 luglio al 15 luglio.vorrei sapere ora i gg dal 16 luglio al 31 luglio quando saranno retribuiti?

  383. Ettore Scrive:

    Descrizione BONIFICO N. Xxxxxxxxxxxxx O/C INPS NOTE: I.N.P.S. – DIREZIONE GENERALE EURO 227,02 PER PAGAMENTO INDENNITA ASPI DI 8 GIORNI. PERIODO DAL 8 07 2013 AL 15 07 2013 INDENNITA + 252,96 SINDACATO – 2,52 IRPE
    Può anche spiegarmi cosa significa +252 sindacato???

  384. jobberone Scrive:

    Non ci risulta esista una “domanda ad hoc”, @anonimo (se ti firmassi non sarebbe male).
    Bisogna solo informare Inps e/o Centro per l’Impiego non appena si rimane senza lavoro o se ne comincia uno..

  385. jobberone Scrive:

    Caro Ettore, l’indennità per gli altri giorni ti verrà corrisposta ad agosto (calcolo e tempistiche di erogazione variano da caso a caso).
    Sugli importi ci è stato vietato di entrare nel merito perché non possiamo avere tutti i dati sotto controllo, comunque difficilmente l’Inps sbaglia.

  386. Ettore Scrive:

    Chiedevo cosa significa +252 sindacato

  387. jobberone Scrive:

    Dobbiamo informarci Ettrore, è la prima volta che lo leggiamo.
    Ma i conti, a te tornano?

  388. @nonimo Scrive:

    Il mio dubbio è che il 9 luglio ho terminato il periodo di indennità ordinaria.
    Dal 10 al 23 luglio è un periodo coperto dall’Inps o no?
    poi dal 24 ho iniziato un nuovo contratto.

  389. Alessandra Scrive:

    Ma michela quindi è dall’ 11 giugno che non prendi nulla?
    Cioè da quasi 2 mesi?

  390. Ettore Scrive:

    Guardi come può leggere c e scritto pagamento di indennità aspi 8 gg…ho fatto copia incolla…8 gg non credo che potevo prendere 227+252 euro…non idea di cosa significa +252 euro…comunque domani vado al patronato a chiedere e aspetto anche un vostro chiarimento per confrontare…grazie di nuovo.

  391. Ettore Scrive:

    Può essere che le 252 euro sono andate al sindacato come pagamento della pratica?

  392. jobberone Scrive:

    @nonimo, questo periodo, allora, non può essere coperto.

  393. jobberone Scrive:

    Ettore, ci siamo informati e potrebbe essere che quella indicata sia la “parcella” del Sindacato.
    Anche se è un caso un po’ “strano” e, sinceramente, ci sembra un importo abbastanza oneroso.
    Facci sapere cosa ti dicono al Patronato. Ma, soprattutto, prova a chiedere anche al Sindacato stesso..

  394. Ettore Scrive:

    Nel caso sia la parcella del patronato dove sono andato a fare richiesta della disoccupazione?

  395. jobberone Scrive:

    Devi chiedere spiegazioni a loro Ettore, davvero noi non possiamo consigliarti nulla a parte quanto ti abbiamo già detto.
    Non possiamo sbilanciarci perché non abbiamo a disposizione tutte le documentazioni e anche per una mera questione di privacy..

  396. Ettore Scrive:

    Il patronato e chiuso oggi…stando a piedi forse non conviene andare all inps(più vicino a casa mia) in quanto sono loro che hanno effettuato il bonifico e chiedere queste 252 euro dove le hanno mandate?

  397. jobberone Scrive:

    Certo Ettore, l’importante è che ti faccia chiarire la situazione dagli Enti competenti il prima possibile, perché sembri molto confuso e hai bisogno di una riposta chiara che noi non possiamo darti (ahinoi).
    Facci sapere come va :-)

  398. michela Scrive:

    ALESSANDRA ciao si è esattamente dall’11 giugno e non prenderò più nulla, sono andata in patronato ad informarmi e il famoso importo che ci scrivono sulla lettera è una media e su quell’importo calcolano la percentuale che ti devono dare, ora la percentuale non so come si calcola però posso solo dire che da 1001 euro e qualcosa ho percepito 826 euro e qualche centesimo in più mi sono state pagate 31 euro di irpef se non mi sbaglio però quelle a parte mi è arrivata una lettera dall’agenzia delle entrate che diceva di andare alla posta per ritirarle.Dunque NON ILLUDETEVIII quell’importo è solo indicativo :( peccato e vabbe ci si accontenta ciaooo

  399. Dario Scrive:

    Salve, ho lavorato per alcune aziende metalmeccaniche nel 2012/2013, per 12 settimane nel 2012 e 8 settimane nel 2013 il contratto è finito perchè ho dato le dimissioni, poi ho lavorato per 3 settimane con contratto a tempo determinato; in seguito ho lavorato per un altro mese e mezzo sempre con un contratto a tempo determinato volevo sapere se posso fare la domanda di indennità e se è si quale?
    Grazie.

  400. michele Scrive:

    ciao, io ho fatto la domanda di disoccupazione il 2 luglio 2013, la aspi, quando mi arriva la lettera di accettazione? e quando i soldi? ho lavorato dal 1 gennaio 2013, fino al 29 giugno 2013, pensate che verrà accettata, ci sono abbastanza contributi versati, grazie mille per un eventuale risposta…..

  401. leonardo Scrive:

    Salve volevo chiedere la mini aspi di quante mensilità avendo lavorato 5 mesi dal inizio di gennaio a fine maggio 2013

  402. Anna 64 Scrive:

    Buongiorno 1 domanda:
    Ho lavorato dal 2000 al 2011 pieni. Poi dal 01/01/2012 al 28/02/2012 e poi dal 23/11/2012 al 21/12/2012. A febbraio 2013 ho richiesto la Disoccupazione. La mia sarà Disoccupazione ordinaria o ASPI?
    Grazie

  403. jobberone Scrive:

    Ciao Dario.
    Stando alla tua situazione, dovresti poter richiedere la mini-Aspi, però servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo). Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  404. jobberone Scrive:

    Ciao Michele.
    Dunque, nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Quindi, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Di questi tempi l’accettazione o il rifiuto della domanda può richiedere anche 60-90gg e, in entrambi i casi, si viene informati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate e operative in questo periodo).
    In bocca al lupo!

  405. jobberone Scrive:

    Ciao Leonardo.
    La mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili).
    Buona fortuna!

  406. jobberone Scrive:

    Ciao Anna.
    Non esiste più la Disoccupazione ordinaria, ma solo Aspi e mini-Aspi.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili). Tienici aggiornati.
    Buona fortuna!

  407. Anna 64 Scrive:

    Lo so che dal 2013 c’è l’ASPI. Ripeto: Ho lavorato dal 2000 al 2011 pieni. Poi dal 01/01/2012 al 28/02/2012 e poi dal 23/11/2012 al 21/12/2012. A febbraio 2013 ho richiesto la Disoccupazione. Mi Hanno applicato per il lavoro già descritto la Dis Ordinaria non l’Aspi dal 27/02/2013 al 21/04/2013. Ho lavorato dal 22/04/2013 al 02/08/2013 quindi non più di 6 mesi. Doveva riprendere la Dis. Ord. o Aspi invece l’INPS dice di no perchè quella del 2013 era DISOCCUPAZIONE ORDINARIA E NON ASPI e quindi ho perso tutto il residuo. Non rientro in una nuova ASPI perchè ho 50 settimane in 2 anni e non 52. Dovrei accontentarmi della Mini Aspi. Però penso ci sia stato un errore a febbraio 2013 da parte dell’INPS che ha applicato la Dic Ord. Cosa fare????
    Grazie

  408. jobberone Scrive:

    Allora Anna, la tua situazione è un po’ particolare e parecchio articolata.
    Noi non disponiamo di tutte le documentazioni, pertanto ti consigliamo di rivolgerti al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (queste realtà sono molto aggiornate in questo periodo): sapranno certamente consigliarti anche in merito del “disguido” con l’Inps. Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo

  409. Anna 64 Scrive:

    Ve la semplifico:
    Una persona ha lavorato per 30 anni fino al 2012. A febbraio 2013 fa richiesta di disoccupazione tramite Patronato ed è accolta, tanto che l’INPS paga. Questa DICCUPAZIONE E’: ORDINARIA O ASPI?

  410. jobberone Scrive:

    Se hai perso il lavoro e non sei stata tu a licenziarti, si tratta di Aspi Anna..

  411. Alessandra Scrive:

    Michela come mai dici che non prenderai più nulla? La aspi si prende per otto mesi!

  412. marcella77 Scrive:

    Buonasera,volevo chiedere,ove fosse possibile la risposta informazioni sulla mia situazione..al rientro dalla maternità facoltativa
    ho avuto dei problemi sul posto di lavoro e mi sono dimessa prima che mia figlia avesse compiuto un anno ho presentato tutti gli incartamenti per la disoccupazione aspi e mi è stata accettata avendo i requisiti richiesti..la domanda è stata presentata il 10 giugno ed oggi ho avuto il bonifico solo che nella descrizione è scritto pag. 23 giorni dal 23 giugno( mi trovo perchè calcolando i quindici gg del mancato preavv.e gli otto giorni dopo questi..)al 15luglio…quindi morale della favola perchè 23gg e non un mese?il prossimo suppongo che sia calcolato dal 15luglio a..?in attesa di una risposta ringrazio anticipatamente …

  413. jobberone Scrive:

    Marcella, queste indennità vengono calcolate al giorno, non al mese.
    L’iter è stato avviato il 23 giugno. Ma siccome i pagamenti vengono erogati ogni 15 del mese, per la prima tranche hai percepito 23gg, dal prossimo ne percepirai 30, partendo dal 15 luglio..

  414. marcella77 Scrive:

    Ok ma perchè se erogano il quindici mi hanno pagato i primi di agosto?ed il prossimo non può essere il quindici di agosto,giusto?
    Grazie

  415. jobberone Scrive:

    I calcoli non vanno di mese in mese, ma di giorno in giorno.. ogni erogazione fa da sé.
    Non possiamo entrare nel merito della situazione.
    Possiamo consigliarti di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili), portando loro tutti gli incartamenti che dici. Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  416. angela Scrive:

    Buona sera, avrei bisogno di sapere quanto tempo ho per fare la domanda di disoccupazione(il contratto si e chiuso il 31/7/2013). Posso rivolgermi per la richiesta agnche da un caf fuori dal miio comune ma della stessa provincia?

  417. jobberone Scrive:

    Sì Angela, è possibile.
    Cerca di fare domanda entro 30gg dall’inizio della disoccupazione.. Puoi rivolgerti agli uffici Inps, ad un Caf/Patronato o ad un Sindacato (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili). Facci sapere.
    In bocca al lupo!

  418. Camelia Scrive:

    Buongiorno,

    Avrei anche io una domanda.
    Io ormai sono 5 anni che faccio le stagioni in un albergo e nei ultimi 3 ho preso la disoccupazione senza problemi.
    Adesso purtroppo quest’anno ho iniziato il lavoro solo il 22 giugno e chiudiamo il 15 settembre e volevo sapere se mi bastano le settimane per la mini aspi.

    Grazie
    Cordiali saluti

  419. Francesca Scrive:

    Buonasera a tutti. Vorrei qualche chiarimento in merito al rifiuto della mia domanda di aspi/mini aspi. Ma andiamo passo per passo: il 07 novembre 2011 ho cominciato a lavorare come commessa in un negozio di abbigliamento con un contratto a chiamata che si è concluso il 15 gennaio 2012 per farlo diventare un contratto determinato; difatti il 01 febbraio 2012 ho firmato il contratto determinato part time (20 ore a settimana per 600/650 euro al mese) di 18 mesi sempre con la stessa azienda. A giugno 2012 ho scoperto di essere incinta, e a luglio sono andata in maternità anticipata in quanto considerato lavoro a rischio per la gravidanza. La data presunta del parto era il 03 febbraio 2013, quindi dalla maternità anticipata sono passata il 03 dicembre direttamente alla maternità obbligatoria. Quest’ultima terminata il 3 maggio 2013. Io sapevo che sia in maternità anticipata che obbligatoria si maturava tutto e presumo quindi che venissero pagati anche i miei contributi dall’azienda. Da maggio 2013 al 15 giugno 2013 sono stata in maternità facoltativa in quanto ero impossibilitata a tornare a lavoro perché nessuno poteva tenermi la bimba. Il mio datore di lavoro mi aveva anticipato che a fine contratto mi avrebbe lasciato a casa (quindi il mese dopo) allora, sotto consiglio anche del patronato, mi sono dimessa volontariamente il 15 giugno appunto. Essendo in maternità mi era stato detto che avrei avuto comunque diritto alla disoccupazione. Ho fatto tutta la procedura, e inviato la domanda per l’aspi/mini aspi il 18 giugno 2013 (tre giorni dopo aver dato le dimissioni) . Oggi chiamo l’inps, finalmente hanno risposto, e mi dicono che la mia domanda è stata rifiutata una decina di giorni fa perché non avevo i requisiti per averne diritto. Non si sono nemmeno degnati di farmelo sapere… se non chiamavo io! avrei continuavo a sperare invano. Tutti i giorni guardavo sul conto per vedere se avevano fatto l’accredito, speranzosa, ma nulla. Ora,io ho una bimba di sei mesi, nessuna che possa tenerla, senza lavoro e il mio compagno che lavora con i genitori non ha busta paga. Vorrei sapere se posso fare ricorso o se c’è la vaga possibilità che l’inps abbia sbagliato nei calcoli. Senza la disoccupazione non so come fare…grazie di cuore a chi risponderà.

  420. Vincenzo Scrive:

    ciao ho fatto la domanda di disoccupazione il 2 luglio e ancora non ho avuto nessun indennizzo come mai?

  421. Alberto Scrive:

    ciao
    io ho un contratto a tempo determinato dal 1 luglio 2013 all’8 settembre 2013 (che non mi sarà rinnovato), non ho fatto altri lavori negli ultimi 12 mesi. Ho i requisiti per la mini-Aspi? credo proprio di no, ma vorrei essere sicuro :D
    grazie

  422. @nonimo Scrive:

    Ma i contributi calcolati per una precedente indennità come l’Aspi, possono valere anche per quando si fà domanda di Mini Aspi, se rientrano nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione ???

  423. jobberone Scrive:

    Ciao Camelia.
    Per accedere alla Mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili). Facci sapere come va.
    Buona fortuna!

  424. jobberone Scrive:

    Ciao Francesca.
    Ovviamente noi non possiamo entrare nel merito delle situazioni (potrai immaginare perchè, non avendo a disposizione tutta la documentazione).
    Comunque sia, dell’esito della domanda si viene sempre informati telefonicamente o per posta ordinaria: probabilmente l’Inps te lo avrebbe comunicato nei prossimi giorni, anzi vedrai che avverrà nonostante tu abbia già avuto le informazioni che cercavi.
    Potresti certamente fare ricorso ed impugnare l’esito, ma ti suggeriamo di affidarti a qualcuno che possa consigliarti al meglio, per evitare perdite di tempo: fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti ancora al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili). Facci sapere come va.
    Buona fortuna!

  425. jobberone Scrive:

    Caro Vincenzo, perché i tempi di attesa per l’esito della domanda (positivo o negativo che sia) possono essere anche di 60-90gg; si viene avvisati telefonicamente o tramite posta ordinaria.

  426. jobberone Scrive:

    Ciao Alberto.
    Dunque, per accedere alla Mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Probabilmente non ti spetta, ma fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili).
    In bocca al lupo!

  427. @nonimo Scrive:

    Ma i contributi calcolati per una precedente indennità come l’Aspi, possono valere anche per quando si fà domanda di Mini Aspi, se rientrano nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione ???

  428. MEMEDESIMA83 Scrive:

    Salve a Tutti! Io terminerò di lavorare il 3 Settembre 2013. Mi sono fatta inviare l’estratto conto dei contributi versati all’INPS e nel biennio precedente a decorrere dal 4 Settembre supero le 52 settimane di contribuzione e possiedo i due anni di anzianità assicurativa. Già al n.verde INPS mi hanno confermato che ho tutti i requisiti in regola per la domanda che presenterò venga accettata. Ho contattato telefonicamente la sede operativa INPS la quale molto gentilmente colei che si occuperà dell’istruttoria delle pratiche ASPI mi ha riferito che tendenzialmente conclude tutto in 30gg se proprio riceve un centinaio di pratiche al massimo 45 giorni.
    Pertanto è corretto se io terminando il 3 settembre. Immediatamente il giorno successivo 4 settembre mi presento al CPI per iscrivermi e ricevere il DID e poi nel pomeriggio online con PIN dispositivo già in essere presento la domanda. Terminata tutta la fase di istruttoria della pratica una volta accettata (rimanendo NON ottimisti quindi al max 45gg o 60gg) riceverò un’indennità a decorrere dal 11 Settembre (8gg dopo la dt. di cessazione della domanda) e che pertanto in Ottobre o il 15/10 o non so il 30/10 al più al 15/11) mi verrà versato il primo pagamento per 18gg di settembre. Poi con quale cadenza tendenzialmente versano i successivi pagamenti? Se la pratica dovesse essere conclusa a metà ottobre al primo pagamento potrei ricevere persino gli arretrati a decorrere adll’8°gg dalla dt. del termine del contratto?
    In attesa di Vs. delucidazione, ringrazio anticipatamente per il supporto.

  429. Pierre Scrive:

    Ciao sono Pierre e volevo sapere quanto ci vuole per avere i soldi se la pratica è in fase di calcolo?Grazie 1000

  430. jobberone Scrive:

    Jocelina, sei informatissima. Molto bene!
    Solitamente l’indennità viene erogata attorno al 15 del mese, conguagli giornalieri compresi.
    Prima farai domanda, prima sarà accettata; e verrai informata dell’esito telefonicamente o tramite posta ordinaria, certamente entro 30-90gg (oppure, dato che sei pratica di pc e web, vai a curiosare sul sito dell’Inps).
    L’assegno ai disoccupati viene poi erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Facci sapere come va

  431. jobberone Scrive:

    Pierre, i tempi di attesa per la conferma dell’esito della domanda (positivo o negativo che sia) possono essere anche di 60-90gg; si viene avvisati in via ufficiale telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    A quel punto i soldi verranno erogati mensilmente, conguagli compresi (anche retroattivi, per le giornate trascorse tra l’inizio della disoccupazione e l’eventuale accettazione della pratica).
    Abbi pazienza..

  432. sara Scrive:

    Ciao mi chiamo Sara e voglio sapere quanto ci vuole per avere i soldi se la pratica è in fase di calcolo?La ringrazio

  433. pierre Scrive:

    Scusami abbi pazienza di cosa?Ti ho detto che stanno calcolando quanto mi devono dare e tu mi parli di pazienza…voglio solo sapere quanti ci vuole,non penso come hai detto,vero che è di 60-90 giorni ma non penso che dalla fase di calcolo devo ancora aspettare cosi tanto

  434. jobberone Scrive:

    Ciao Sara.
    I tempi di attesa per la conferma dell’esito della domanda (positivo o negativo che sia) possono essere anche di 60-90gg; si viene avvisati in via ufficiale telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    A quel punto i soldi verranno erogati mensilmente, conguagli compresi (anche retroattivi).
    Abbi pazienza, soprattutto di questi tempi :-)

  435. jobberone Scrive:

    Pierre, ti diciamo di avere pazienza perché ad alcune persone le indennità vengono erogate in 15gg, ad altre in 90gg.
    Non dipende da te e nemmeno da noi, ecco perché ti consigliamo di essere paziente.. per evitare di arrabbiarti o di stressarti nell’attesa.
    E’ estate, è agosto, all’Inps arrivano centinaia di domande al giorno: come pensi che noi, che non c’entriamo nulla con L’Istituto Previdenziale, potremmo essere precisi sulle tempistiche in oggetto?
    Tra la fase di calcolo e l’erogazione passa del tempo, perché l’una non è direttamente connessa all’altra: l’iter burocratico non è immediato, lo sai benissimo anche tu.
    Per cortesia, non avere pretese nei nostri confronti dato che rispondiamo a tutti ogni giorno nel limite delle nostre responsabilità, anche in agosto inoltrato…

  436. @nonimo Scrive:

    Posso avere una risposta jobberone ???

    Ma i contributi calcolati per una precedente indennità come l’Aspi, possono valere anche per quando si fà domanda di Mini Aspi, se rientrano nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione ???

  437. jobberone Scrive:

    Caro @anonimo, tendiamo a rispondere a chi si presenta, a chi saluta, a chi si firma..

  438. Jocelina Scrive:

    Grazie mille per il supporto. Vi aggiornero’ i prossimi mesi. Buona giornata e per fortuna che ci siete Voi aiutarci a far chiarezza. Saluti.

  439. marcella77 Scrive:

    buonasera..nuovamente sono qui a fare un’altra domanda..il due agosto mi è stato fatto il primo bonifico dall’inps per il periodo dal 23giugno in cui partiva il conteggio della pratica)al quindici luglio..poi il dodici agosto altro bonifico che va dal sedicIluglio al Trentuno..ed ora mi chiedo come vengono.conteggiati gli otto mesi..quando mi scade la disoccupazione…?ringrazio anticipatamente per la risposta…

  440. Laura Scrive:

    Salve la mia disoccupazione inizia il 16 di Luglio.Quando saro pagato?Dal 16 al 31 e basta?O mi pagherano anche il mese di Agosto visto che prima che arriva la paga di Luglio il mese di Agosto sarà già finito

  441. jobberone Scrive:

    Puoi essere più precisa Marcella?
    Cosa vorresti sapere di preciso? Sembra che quello che scrivi sia assolutamente nella norma..

  442. jobberone Scrive:

    Ciao Laura.
    L’indennità è calcolata sulle giornate, quindi probabilmente verrai pagata dal 16 al 31 e poi via via con altre tranches, attraverso bonifici che riceverai anche 1 o 2 volte al mese.

  443. marcella77 Scrive:

    Vorrei sapere la tempistica..cioè come calcolo gli otto mesi se ad agosto mi hanno fatto due bonifici..grazie

  444. jobberone Scrive:

    Marcella, basati sugli importi.
    Fai il calcolo di quanto ti spetta al giorno (praticamente dividi il totale di quanto hai ricevuto finora per le giornate conteggiate, che sembrano essere 37-38 circa) e poi moltiplica per 30: quello dovrebbe essere più o meno l’importo che ti spetterà per 8 mesi.
    Comunque negli incartamenti che avrai ricevuto dovrebbe essere specificato.. altrimenti chiedi ad un consulente Inps, Caf/Patronato o Sindacato. Ok?

  445. marcella77 Scrive:

    Come incartamento ho solo la presa in carico della mia domanda…ma io volevo sapere anche gli otto mesi sono conteggiati dal primo bonifico..quindi ad agosto scadenza marzo?oppure viene conteggiato il periodo di riferimento nella descrizione del bonifico?grazie anticipatamente per la pazienza nel darmi risposte..
    E farò appena mi è possibile un salto al patronato…

  446. giusy Scrive:

    salve io sn un’insegnante a tempo determinato,ho il domicilio in una regione dove mi sono iscritta al collocamento e la residenza in un’altra regione dove mi sono recata al caf ed ho fatto domanda di disoccupazione,siccome non è arrivato nessun accredito mica ho sbagliato qualcosa?in tal caso si può fare qualcosa per recuperarla?grazie

  447. valentina Scrive:

    …da due mesi perpercepisco la disoccupazione,(aspi)da nove gioni è nato mio figlio samuel….posso percepire l’assegno x il primo figlio?ci sono problemi?come funziona?ho visto che x il 2013 c’e un maggiore aiuto!!!!!!

  448. Francesca Scrive:

    Ciao Jobberone! Grazie mille per la risposta. Sono venuta a capo di tutto, finalmente: la mia richiesta di aspi/mini aspi è stata rifiutata in quanto sul mio contratto di lavoro e conseguentemente anche su tutte le mie buste paga di un anno e mezzo era trascritto un codice fiscale diverso dal mio; in sede di contratto hanno sbagliato a scrivere la mia data di nascita e di conseguenza il mio codice fiscale risultava sbagliato di due lettere. Non me n’ero mai accorta in un anno e mezzo! Quindi sul mio codice fiscale reale non risultavano versati i contributi e automaticamente non avrei avuto diritto nulla! Sono sollevata perché mi sembrava davvero strano che nonostante 19 mesi di contributi versati non avessi diritto a nulla ! L’inps mi ha detto che il mio datore di lavoro deve sistemare l’inserimento dei dati corretti non ho ben capito dove, mentre devo aspettare che lo studio commercialistico che emetteva le mie buste paga torni dalle ferie perché devo farmi mandare tutte le copie delle buste. Me ne manca qualcuna e l’inps le vuole tutte, giustamente! Spero davvero di aver diritto almeno alla Mini aspi! Grazie Jobberone!

  449. rosario Scrive:

    slve vorrei sapere se ho diritto alla disocupazione di 8 mesi:nel 2011 20 09 .2012 sino al 16 10,dando le dimissioni,il 17 maggio 2013 assunto e termino il 14 09 2013 ,insomma il primo rapporto di lavoro sono stato io a dimettermi ma nel secondo termino regolarmente,praticamente negli ultimi due anni ho maturato 12 mesi,grazie di cuore se riuscite a darm chiarezza,avrei sinceramente preferito lavorare,pero,,,,,e davvero dura

  450. jobberone Scrive:

    Marcella, non fa fede la “data del primo bonifico”, ma il periodo conteggiato e comunicato attraverso i documenti..

  451. jobberone Scrive:

    Ciao Giusy.
    In questo periodo le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; in un caso o nell’altro si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.
    Abbi pazienza e facci sapere come va.

  452. jobberone Scrive:

    Cavolo Francesca, situazione molto singolare.
    Ti rinnoviamo i nostri “auguri”. Facci sapere come si concluderà l’odissea.. :-)

  453. jobberone Scrive:

    Ciao Rosario.
    Dunque:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili).
    Buona fortuna!

  454. Paoligno Scrive:

    Buonasera, il 9 novembre del 2012 il negozio dove lavoravo come apprendista ha chiuso i battenti, sono stato licenziato il 31 luglio 2013, da dicembre al 30 giugno 2013 l’azienda ci ha messo in cig in deroga (di cui ancora non abbiamo percepito nemmeno un euro). Il 6 agosto ho fatto domanda per l’aspi, mi chiedo, il periodo che va da dicembre 2012 a giugno 2013 verrà calcolato come periodo contributivo?
    Grazie

  455. jobberone Scrive:

    Ciao Paoligno.
    Dovrebbe.. ma dipende se l’azienda i contributi per te li ha versati oppure no.

  456. MIRKO Scrive:

    ciao a tutti volevo sapere io avevo preso ne primi mesi 2013 i requisiti ridotti inerenti al 2012 poi sono stato disoccupato malgrado fino al 17 4 2013 ho lavorato fino al 2 8 2013 mi aspetta la mini aspi e quanti mesi viene coperta la domanda lo fatta il 7 8 2013 ed e stata acquisita il 8 8 2013

  457. Paoligno Scrive:

    Buongiorno un ultimo quesito, possono essere presentate entrambe le domande sia di aspi che mini aspi contemporaneamente? Non so se effettivamente rientro nell’una o nell’altra

    Grazie

  458. jobberone Scrive:

    Ciao Mirko.
    Per quanto riguarda l’ammontare della mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi, eventualmente, rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili). Buona fortuna!

  459. jobberone Scrive:

    Certamente Paoligno, ma sarebbe meglio “andare sul sicuro” per evitare perdite di tempo ed eventuali delusioni, che ne pensi?
    Quindi il nostro consiglio è quello di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e “sul pezzo”, e anche disponibili). Tienici aggiornati.
    In bocca al lupo!

  460. renèe Scrive:

    Buonasera,volevo sapere se dopo la cessazione del contratto di lavoro,ho diritto all’aspi o alla mini-aspi.mi hanno assunto con contratto apprendistato dal 15/09/2009 al 15/09/2013.premetto che dopo 30giorni di malattia consecutivi nel mese di settembre 2012 mi hanno prolungato la scadenza al 27/10/2013.ringraziando anticipatamente aspetto una risposta.

  461. jobberone Scrive:

    Ciao Renèe.
    Quella dell’apprendistato è una formula contrattuale che presenta alcune peculiarità.
    Comunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). In bocca al lupo!

  462. Romana Scrive:

    Buongiorno, ho lavorato con contratto ” Sostituzione maternità” da gennaio 2012 a luglio 2013 sono andata al centro per l’impiego e mi hanno detto che avevo tutti i requisiti per chiedere l’iddennità di disoccupazione, mi sono recata all’I.N.P.S. dove amche loro mi hanno confermato che i miei requisiti erano a posto e via mail ho fatto domanda. Oggi ricevo dall’I.N.P.S. la notizia che la mia domanda è stata respinta per: LA CAUSA CESSAZIONE ATTIVITA’ LAVORATIVA NON E’ VALIDA PER IL TRATTAMENTO IN OGGETTO, cosa significa? Avendo sostituito una maternità ho diritto all’indennità vero? Attendo una cortese risposta, grazie

  463. jobberone Scrive:

    Certo Romana, non dovrebbero esserci problemi.
    Infatti per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; mentre per la mini-Aspi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). Facci sapere come va.
    In bocca al lupo!

  464. seriud Scrive:

    buongiorno,
    vorrei ringraziarvi per le risposte veloci e precise che date
    anche in un mese complicato come agosto dove in pochi lavorano
    voi offrite un servizio eccellente gratis ,grazie.
    il mio quesito e questo:
    ho fatto domanda aspi 19 aprile scorso dopo varie peripezie ho ricevuto il 17 luglio
    il bonifico che pagava 66 giorni coprendo il periodo fino al 30 giugno,da allora piu nulla
    credevo di ricevere entro il 15 agosto un altro bonifico che copriva luglio ma nulla ,
    si tratta di un normale ritardo(visto il mese di agosto) o devo preoccuparmi (tipo finiti i soldi?)
    grazie buon lavoro
    sergio

  465. jobberone Scrive:

    Ciao Sergio.
    Grazie a te.
    Comunque potrebbe trattarsi di un ritardo, anche se è del tutto “normale”. E tranquillo, la motivazione non può essere quella che “i soldi sono finiti”, tranquillo :-)
    Ti suggeriamo eventualmente di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te, con tutte le documentazioni in tuo possesso (queste realtà sono molto aggiornate e anche disponibili di questi tempi). Tienici aggiornati, ciao!

  466. Francesco Scrive:

    Salve, vorrei avere delle delucidazioni sulla durata della mia indennità di disoccupazione.
    Io ho lavorato dal 16 aprile 2012 al 20 aprile 2013 con un contratto part-time e percepivo quasi 1000 euro netti al mese, sono stato licenziato ed ho fatto a domanda per la Mini-Aspi ed ho percepito il primo pagamento dal 28 aprile al 15 maggio di quasi 360 euro e un pagamento dal 16 maggio al 30 giugno di 912 euro. Dovrei percepire altre mensilità. Quante potrebbero essere (4-6-8)? Il pagamento avviene tramite bonifico bancario e la scadenza dei pagamenti non è puntuale come avveniva quando il pagamento era tramite cedolno alla posta.
    Mi risultanto contributi utili pensione al calcolo
    dal 16/04/2012 al 31/12/2012 sono 19 settimane
    dal 01/01/2013 al 20/04/2013 sono 8 settimane
    Vorrei solo sapere quante mensilità di indennità mi spettano! Grazie. Francesco

  467. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    La mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). Ciao!

  468. Alessandra Scrive:

    Ragazzi sono un pó perplessa da quello che leggo, a me è stato pagato tutto il mese di luglio e va bene, ma c’è il rischio che non mi faranno più bonifici?!
    Ho un pó paura sinceramente.
    Ho ricevuto l’ultimo pagamento il 09/08!

  469. jobberone Scrive:

    Ma no Alessandra, non temere.
    Attendi almeno entro la fine di settembre prima di farti assalire dai dubbi. Solitamente, quando si entra nel “giro dei bonifici” si riceve sempre tutto quanto dovuto.. Facci sapere. Ciao

  470. valentina Scrive:

    …da due mesi perpercepisco la disoccupazione,(aspi)da nove gioni è nato mio figlio samuel….posso percepire l’assegno x il primo figlio?ci sono problemi?come funziona?ho visto che x il 2013 c’e un maggiore aiuto!!!!!!

  471. attililio Scrive:

    salve IO da gennaio 2011 a Setremble 2011 ho , lavorato in un ristorante contratto indeterminato poi da giugno ad fine agosto 2012 e lo stesso questa estate rientro nella.aspi

  472. Anna Scrive:

    Salve, avrei bisogno di un aiuto…. Ho finito di lavorare il 31 Luglio e, avendo i requisiti, oggi ho presentato per via telematica la richiesta per la mini aspi. Oggi stesso però ho ricevuto la chiamata del mio ex datore di lavoro che mi ha proposto di lavorare 15 giorni a Settembre. Se accetto, devo sospendere la domanda fatta oggi all’inps per la mini aspi? posso poi presentarla nuovamente oppure non posso piu? insomma, mi conviene accettare questo lavoro di 15 giorni oppure attendere la risposta della mia richiesta di mini aspi? devo dare una risposta entro lunedi. Grazie Anna

  473. Marco Scrive:

    Salve, sono un docente precario della scuola. L anno scorso ho lavorato dal 21 9 2012 al 30 giugno 2013…intorno al 10 luglio ho presentato domanda per la disoccupazione aiutato da un patronato. Quando dovrebbe arrivare secondo voi e quanto mi spetta?
    Grazie mille

  474. Massimiliano Scrive:

    Ciao sono da sono stato licenziato dalla mia azienda e sono regolarmente iscritto nelle liste di mobilità.
    Ho ricevuto i bonifici di Aprile – Maggio – Giugno – Luglio – tutti pagati il giorno 10.
    Ad Agosto non è arrivato nulla cosa potrebbe essere successo ?
    Mi consigliato di contattare il patronato o di contattare direttamente INPS.
    Ps :
    La mia mobilità deve durare tre anni.
    grazie
    Massimiliano

  475. Roberta Scrive:

    Ciao ,spero mi possiate illuminare perchè mi sembra di essere in una puntata di “Scherzi a Parte”… Dunque sono stata assunta con contratto a tempo indeterminato Part Time (20 ore settimanali) l’8 febbraio 2012 e (per una serie di motivi su cui ci sarebbe da scrivere un libro) sono stata licenziata il 6 aprile 2013. Mi sono subito reiscritta all’ ufficio collocamento e recata presso un patronato per avviare richiesta Aspi o quantomeno MiniAspi (premetto che se non mi informavo da sola su Internet , loro non erano neanche tanto informati..mah…) Premetto che avendo lavorato Part Time avevo già calcolato che le settimane contributive andavano ridotte al 50%

    Dopo un mese circa, intorno al 15 maggio ( dopo aver chiesto inutili notizie al patronato)decido di fare da sola e tento varie volte e inutilmente di sapere qualcosa telefonando all’INPS (no comment..) finchè non mi dicono che la richiesta per ASPI è stata respinta..ma senza sapermi dire perché .. Vado quindi di persona alla mia sede INPS ( io abito a Roma) e dopo una fila interminabile mi riceve una 20enne che evidentemente non è stata ben addestrata perchè non sa dirmi il motivo per cui è stata respinta !! (come direbbe il grande Totò…E io pago!!!) Per cui mi dà ulteriore appuntamento con un funzionario per il pomeriggio…(subito no eh?) Il funzionario mi dice che la richiesta è stata respinta perchè ho solo 50 settimane utili anzichè le 52 minime previste, ma che i 2 anni di assicurazione ci sono e mi dice che farà partire subito la richiesta per MiniAspi (che non è automatica come ci si aspetterebbe per logica..) e anche questa richiesta dovrà essere lavorata, quindi c’è da aspettare un ulteriore mesetto…(anche qui no comment…)
    il 27 maggio mi arriva la raccomandata dall’INPS che dice che la mia richiesta è stata respinta perché mi mancano 2 settimane contributive ma che non ho i 2 anni di assicurazione…ma insomma ci sono o non ci sono?

    A fine giugno dopo aver tentato invano di sapere qualcosa per telefono, ritorno di persona e anche stavolta la solita 20enne inefficace non sa che dirmi sullo stato della mia pratica e cerca di liquidarmi velocemente con un “le faremo sapere”… mi impunto, in procinto di prenderla per il collo ..e alla fine chiama qualcuno al telefono e dopo 3 telefonate 3 (perchè non sa chi è la persona giusta da chiamare!! ) sfodera un gran sorriso e mi dice che è TUTTO OK!! fra qualche giorno riceverò il primo bonifico..le chiedo quanto e in quante rate.. “ah beh questo non lo so!!!”…. Cerco di essere positiva …. il 2 luglio mi arriva altra raccomandata con scritto di nuovo che la richiesta ASPI è stata respinta ma che è in lavorazione la richiesta di MiniASPI..(mi viene il dubbio che ogni volta che vado mi inviino una letterina ufficiale per tenermibuona…?)
    A fine luglio ancora non si vede nulla ..provo a tornare dal patronato che però cade dalle nuvole..e dice “verificheremo”…(si vabbè..)quindi ritorno ancora una volta dalla 20enne che stavolta supera se stessa facendo una gran confusione di dati e di carte, alla fine chiama una collega che farfuglia qualcosa e lei visibilmente imbarazzata di fronte alle mie richieste di spiegazioni e al mio crescente nervosismo, mi chiede il numero di telefono e dice “la chiamiamo al più presto” .. tento di replicare ma lei si dilegua ripetendo” al più presto…” e sparisce dietro a una porta… E veniamo ai fuochi d’artificio finali di ferragosto , quando il 17 agosto mi arriva ulteriore raccomandata dell’INPS che mi dice la richiesta di MINIASPI è stata rifiutata perché ho SOLO 12 settimane di contributi utili su 13!!!!!! Ma prima ce n’erano 50 ora 12????!!!

    Non so se ridere piangere o chiamare i carabinieri e gli uffici del patronato sono chiusi fino al 2 settembre Non ho parole.. Scusate lo sfogo e la lunghezza ma quanto ci vuole a verificare una cosa così semplice? L’INPS ha a che fare con categorie in difficoltà come pensionati, invalidi e disoccupati…..perchè fanno lavorare gente così inefficace? Perché bisogna sempre alzare la voce per avere quello che ti spetta?
    Ho lavorato a Londra anni fa e quando sono tornata mi hanno ridato i soldi delle tasse che avevo versato (al’epoca circa 500mila lire..)Andrò comunque in fondo alla questione anche fosse solo 1 euro quello che mi devono.. Che cosa mi consigliate? A parte acquistare una mazza da baseball ? Grazie comunque!!!

  476. jobberone Scrive:

    Valentina, per il 2013 le richieste andavano fatte dall’1 al 10 luglio.. dai un’occhiata a questo articolo.

  477. jobberone Scrive:

    Ciao Attilio.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Per accedere alla mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). In bocca al lupo!

  478. jobberone Scrive:

    Anna, dipende da che tipo di “contratto” ti propone il tuo ex datore di lavoro..
    Noi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).
    Ciao

  479. jobberone Scrive:

    Ciao Marco.
    In questo periodo le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; l’erogazione o meno dell’indennità dipende da questo. In un caso o nell’altro, comunque, si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.
    Nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.

  480. jobberone Scrive:

    Ciao Massimiliano.
    Potrebbe trattarsi di un ritardo “fisiologico” dovuto al mese di agosto.
    Comunque sia, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). Facci sapere come va..

  481. jobberone Scrive:

    Ciao Roberta.
    La situazione che descrivi è molto “singolare” e potrai facilmente immaginare che per noi è IMPOSSIBILE darti indicazioni precise, non avendo a disposizione tutti gli incartamenti.
    Comunque:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Il nostro consiglio è quello di rivolgerti al Caf/Patronato che ha gestito la pratica (appena riaprirà) o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero).
    Facci sapere come va. In bocca al lupo!

  482. emilio1970 Scrive:

    Salve a tutti, anche io come molti sono rimasto per cosi’ dire a piedi dopo 17 anni in una segheria causa crisi di lavoro ad agosto del 2011 ci misero in cassa integrazione assieme al mio collega visto che l’azienda era composta solo da 2 operai, a settembre 2012 finì la cassa integrazione e feci domanda per la disoccupazione,visto i molti problemi per quelli della mia eta’ che come voi hanno famiglia non riesco a trovare lavoro anche se iscritto alle liste di mobilita’ nessuno prende uno di 43 anni perche’ molti non conoscono gli sgravi e temono di dover pagar molte tasse visto che rientriamo nella classe di operai, quando un ragazzo di 18/30 circa viene pagato come apprendista e mantenuto anche dallo stato sulle tasse che gravano sulle aziende.
    Ora mi chiedo visto che sono 5 mesi circa che ho finito pure la disoccupazione e continuo a non trovar nulla al difuori della vendemmia e raccolta delle ulive che dura si e no quasi 2 mesi, una mia amica poco tempo fa mi ha accennato di questa mini aspi che non sapevo nemmeno che esistesse, potrei rientrare con la domanda avendo finito la disoccupazione da 5 mesi?
    ho letto un po in giro anche sul sito imps e se non ho letto male dice che andava fatta 8 giorni prima della scadenza della disoccupazione, oggi non ho trovato l’addetta del sindacato per potermi informare, come puo’ una famiglia dove lavora solo la moglie che non arriva nemmeno a 1000 euro tirare avanti se non ci aiuta nessuno?
    ho fatto le ferie per modo di dire dai suoceri lavorando per 9 ore a nero per poter aggiustare la macchina mentre e mie signore si crogiolavano al sole per fortuna odio il mare ahha
    Ce qualche aiuto dagli ammortizzatori o se so magnati tutti li sordi?
    Datemi un consiglio grazie.

  483. jobberone Scrive:

    Ciao Emilio.
    - Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    - Per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Il nostro consiglio è quello di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero).
    Facci sapere come va. Buona fortuna!

  484. emilio1970 Scrive:

    ok vi farò sapere come va a finire la telenovellas.

  485. buba Scrive:

    salve,io ho fatto la domanda mini aspl al 17 luglio 2013,mi hanno chiamato per dirmi che e andato a buona fine e che tra 15 gg verra accredito sul mio conto,pero al 1 di settembre devo iniziare un nuovo contrato di lavoro,alora volevo sapere se prendero cmq questi soldi,x che per 1 mese e mezzo non ho lavorato grazie

  486. jobberone Scrive:

    Dovresti Buba.
    Però non dimenticare di comunicare la sottoscrizione del nuovo contratto entro 24ore dall’inizio del lavoro..

  487. erika_811 Scrive:

    salve io ho fatto una domanda di indennità di disoccupazione mini-Aspi in data 12/01/2013 e il patronato mi aveva detto che non avevo i requisiti. Un mese dopo circa ricevo invece l’assegno. Il 7 agosto mi arriva uba raccomandata con la quale mi si informa che la suddetta domanda mi viene respinta per i seguenti motivi:
    la S.V. al 31.12.2012 non può far valere almeno 2 anni di assicurazione per la disoccupazione risultando questa iniziata il 1.10.11
    Non credo di dover impugnare suddetto provvedimento ma vorrei sapere come funziona con i soldi che mi hanno dato. Saluti

  488. jobberone Scrive:

    Ciao Erika.
    Dovresti provare a sentire un impiegato dell’Inps, dato che l’errore sembra essere dell’Istituto, non tuo.
    Sarebbe molto strano se ti chiedessero di rendere la somma percepita..

  489. Giuseppe Scrive:

    Salve Jobberone avrei una domanda da farti. Ho lavorato con contratto a tempo determinato dal 23 Ottobre 2012 al 22 Aprile 2013. La durata totale del contratto è stata di sei mesi Pari a circa 25 settimane. il 29 Aprile 2013 ho inoltrato domanda di disoccupazione la quale mi è stata accolta con decorrenze 9 Maggio 2013. A partire da tale periodo sono iniziati i bonifici dell’Inps i quali risultano terminati il giorno 7 Luglio 2013. Le giornate pagate sono state in tutto 62 pari a circa 12,4 settimane lavorative. Considerando gli importi ricevuti credo ci sia qualche errore in quanto la somma totale ricevuta dai bonifci è di 1665.03 euro. Sulla lettera con cui l’Inps mi avvisava dell’accoglimento della mia domanda il reddito medio mensile era di 1180 euro, ed il 75 % di tale cifra è 885 euro. Dunque avendo lavorato sei mesi ed essendo piu o meno tre mesi mi aspettavo circa 2665 euro. Potresti aiutarmi a riguardo?

    Grazie

  490. jobberone Scrive:

    Ciao Giuseppe.
    Ahinoi, senza documentazioni non possiamo esserti di grande aiuto; e ci è proibito sbilanciarci su cifre ed oneri (potrai immaginare perché).
    Pertanto il nostro consiglio è quello di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi anche queste realtà sono molto aggiornate e disponibili, davvero).
    Facci sapere come va. In bocca al lupo!

  491. Giuseppe Scrive:

    Capisco e vi ringrazio. Proverò a rivolgermi al CAF che ho utilizzato per inoltrare la domanda.

    Cordiali Saluti

    Giuseppe

  492. Hugh Scrive:

    Ciao, volevo un chiarimento, erroneamente in data 27 agosto mi sono iscritto al centro dell impiego come disoccupato, ma ho scoperto dopo che il mio contratto di lavoro scadeva il giorno stesso e non il giorno precedente come io credessi. ( l impiegato mi ha chiesto esplicitamente se fossi senza contratto ed io ho affermato di si)
    Vorrei capire se il mio errore può essere grave o no? Grazie

  493. roberta Scrive:

    Salve
    avevo inviato un post ma non vedo più ne il post ne tantomeno la risposta..magari era un pò lungo?

  494. jobberone Scrive:

    Ciao Ugo.
    Nulla di grave (anche perché i tuoi incartamenti certificheranno la data esatta), comunque ti consigliamo di rivolgerti al più presto agli uffici per correggere l’informazione..

  495. jobberone Scrive:

    Niente affatto Roberta.
    Il tuo post è del 25 agosto e noi ti abbiamo risposto il 26.. scorri lungo i commenti: verso il fondo della pagina troverai anche quelli che riguardano te :-)

  496. alessio Scrive:

    Ciao, spero che potrete darmi voi la risposta esauriente che all’INPS non hanno saputo darmi. Ho inoltrato domanda per il sussidio mini-Aspi in data 10/07/2013. Oggi, 28/08, mi reco presso l’ufficio INPS competente per sollecitare una risposta e l’impiegata mi dice che “la domanda verrà comunque respinta perché non risultano contributi nei due anni precedenti al periodo di lavoro di riferimento”. Io ho lavorato solo dal 1/02/2013 al 31/06/2013, con contratto a tempo determinato afferente al contratto nazionale della scuola. Su internet non ho trovato riferimenti al fatto che per accedere alla mini-aspi ci sia bisogno di aver versato anche contributi nei due anni precedenti. Può darsi che l’impiegata abbia fatto confusione fra Aspi e mini-Aspi? Grazie mille per qualsiasi informazione possiate darmi.

  497. jobberone Scrive:

    Alessio, l’impiegata potrebbe effettivamente aver fatto confusione.
    Per accedere alla mini-Aspi, infatti, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Il nostro consiglio, per scrupolo, è quello di rivolgerti magari anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi queste realtà sono molto aggiornate e disponibile).
    Comunque sia in questo periodo le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; l’erogazione o meno dell’indennità dipende da questo. In un caso o nell’altro si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.
    Facci sapere come va. Buona fortuna!

  498. alessio Scrive:

    Grazie mille del chiarimento. Ne approfitto per porti un altro dubbio: probabilmente ho trovato un altro lavoro che inizierà da settembre, se nel frattempo l’indennità di disoccupazione non mi è stata ancora versata dall’INPS che succede? Non perderò mica il diritto a riceverla? E nel caso di nuova occupazione come devo comportarmi? LO comunico all’INPS oppure loro lo sapranno già? Le somme dovutemi mi verranno versate in un’unica soluzione oppure sempre mensilmente dall’accettazione della domanda? Buon lavoro e grazie ancora.

  499. jobberone Scrive:

    Alessio, se ti spetta riceverai l’indennità per i giorni di disoccupazione che farai, in tranches mensili.
    Noi consigliamo di avvisare sempre l’Inps in caso di nuovo lavoro, per scrupolo. Chiedi ai funzionari/impiegati incaricati: sapranno certamente “illuminarti”, vedrai.

  500. Daniela Scrive:

    Buonasera, avrei una domanda da porre. Mia sorella lavora da un anno circa, ad ottobre le scadrà il contratto, il suo e’ un contratto a 16 ore ma ne lavora di più ed il resto delle ore le vengono riconosciute in busta paga come nota spese. Se allo scadere del contratto non le verrà rinnovato andando a chiedere la disoccupazione su cosa verrà calcolata sul lordo che prende mensilmente o sullo stipendio base di un 16 ore?
    Grazie

  501. jobberone Scrive:

    Cara Daniela, molto probabilmente sul monte ore riconosciuto da contratto.
    Consiglia a tua sorella di informarsi in anticipo per non farsi trovare “spiazzata” ad ottobre..

  502. Daniela Scrive:

    Grazie mille!

  503. mario Scrive:

    Salve, io sono stato assunto ad aprile 2010 .. con 1 contratto di apprendista da 30 ore settimanale per 5 anni (aprile 2015) dopo 3 anni , a marzo hanno iniziato a mettermi in casa integrazione in deroga .. e ogni mese l hanno rinovata fino al 30 di settembre, nel fra tempo a luglio la commercialista che si occupa della mia pratica praticamente .. diciamo che mi ha offerto per le mie dimissioni 6.000 euro ( in questi 6 mila ci sarebbe dentro anche il mio tfr .. ). E non mi vogliono licenziare , la mia domanda e … non perderei di piu .. rispetto a questi 6000 ( che in realta sono 4000 togliendo il tfr ) con le mie dimissioni , che prendere l aspi in caso di licenziamento !?

  504. jobberone Scrive:

    Caro Mario, potrebbe essere.
    Ma potrebbe anche essere che pur licenziandoti, riusciresti a percepire dall’Inps una parte di indennità.
    Il nostro consiglio, per scrupolo, è quello di rivolgerti proprio agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi queste realtà sono molto aggiornate e disponibili).
    Con tutti i tuoi dati e gli incartamenti in mano, sapranno certamente suggerirti cosa fare.. buona fortuna!

  505. Jessica Scrive:

    Buongiorno. Volevo chiedere una informazione. Io ho lavorato (a quel tempo risultavo in mobilità) dal 25/07/11 al 24/0712 e dal 26/07/12 al 25/07/13 in due ditte con contratto a tempo determinato per entrambe le ditte 6+6. Il26/07 mi sono recata presso un patronato dove mi hanno compilato e poi mandato per conto mio la domanda di presentazione ASpl. Volevo sapere pressapoco quando saprò se la domanda sarà accettata e quando arriveranno i primi soldi. Ad un mese non ho ricevuto comunicazioni. Ricordo che poco più di due anni fa quando ho fatto la domanda di mobilità mi era arrivata una comunicazione che mi annunciava l’accettazione e da quando decorreva il periodo fino a quando. Altrimenti dove e come posso informarmi sulla mia pratica? Inoltre …. Non sono riuscita a capire bene se le ditte che mi assumeranno avranno agevolazioni buone come le avevo in mobilità oppure no. Grazie per la consulenza. Buona giornata.

  506. jobberone Scrive:

    Ciao Jessica.
    Nessun incentivo per i nuovi datori di lavoro, a meno che tu non rientri nelle categorie “agevolate” per età anagrafica.
    Sul sito dell’Inps puoi trovare alcune della info che cerchi, altrimenti chiedi consigli allo stesso Patronato che ha inviato la tua pratica.
    Comunque sia in questo periodo le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; l’erogazione o meno dell’indennità dipende da questo. In un caso o nell’altro si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.
    Buona fortuna!

  507. claudio Scrive:

    salve ho lavorato con contratta a chiamata dal 18 giugno 2011 ad marzo 2013 poi per motivi di disonesta del proprietario me ne sono andato dimettendomi e per fortuna sono stato chiamato a fare ilo bidello per una sostituzione di malattia che doveva essere di solo una settimana poi sono diventati 2 mesi e 10 giorni quindi ho lavorato li dal 3/4 al 9/6 poi stop sono andato al centro per l’impiego e mi ha detto di andare subito da un sindacato qualsiasi a fare domanda di aspi (che verra rifiutata cosi dicono)e miniaspi ..ad oggi 29 agosto dopo aver presentato domanda il 12 ho scoperto che mancano le buste paga e il certificato di servizio (tale lettera è stata inviata al sindacato…cosi dicono ma a me nessuno a comunicato nulla ) sono venuto a saperlo dopo 12 telefonate con il call center e per ora ho provveduto a inviare le buste paga via fax e domani porterò il certificato di servizio….il bello che nella lettera inviata da inps il 15 luglio si parla che se entro 30 gg non si risponde la domanda viene elaborata con solo i documenti presentati…mah!!!

  508. jobberone Scrive:

    Situazione “ingarbugliata” Claudio, ma continua a fare affidamento sul Sindacato che ha seguito e sta seguendo la tua situazione (evita di confonderti le idee ascoltando più campane contemporaneamente).

  509. bivo Scrive:

    salve o lavorato dal 10.07.2012 fino al 10.07.2013 contratto indeterminato prendevo mensile circa 1300 o fato la domanda x disoccupazione il 10.07.2013 e ancoro non o ricevuto niente ….vorrei sapere se mi aspetta la disoccupazione o no, e quanto prendo se mi accettano e per quanti messi sono stato licenziato dalla mia azienda 08.07.2013

  510. jobberone Scrive:

    Ciao Bivo.
    In questo periodo le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; l’erogazione o meno dell’indennità dipende da questo. In un caso o nell’altro si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.

  511. silvia Scrive:

    domanda ho lavorato da 1 giugno 2011 a 31 maggio 2013 ma è scaduto il contratto e non me lo hanno ancora rinnovato..cosa mi spetta la aspi o la mini aspi???

  512. jobberone Scrive:

    Ciao Silvia.
    - Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    - Per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Fai le tue valutazioni e poi magari rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero).
    Facci sapere come va. Buona fortuna!

  513. mainos Scrive:

    Salve,
    volevo cortesemente chiedere se, avendo percepito la disoccupazione con requisiti minimi a gennaio 2013 e avendo poi lavorato a scuola dal 1 gennaio 2013 al 6 maggio 2013 potevo fare domanda per mini aspi.

    Dico “potevo” in quanto – se ho ben capito – la domanda andava fatta entro 2 mesi dal licenziamento (cosa nuova e inaspettata rispetto a prima che si faceva a gennaio).

    Dunque vorrei chiedervi di dirmi se potevo farla e quanto approssimativamente ho perso e se c’è un modo di poterla ancora fare…

    Grazie e scusate se ho fatto troppe domande.

  514. jobberone Scrive:

    Ciao Mainos.
    La situazione va valutata nel dettaglio: rivolgiti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero).
    In bocca al lupo!

  515. Gianluca Scrive:

    Volevo in un certo senso tranquillizzare tutti coloro che come me hanno fatto richiesta di ASPI quest’anno. Avevo scritto precedentemente chiedendo notizie in merito all tempistica di pagamenti. A Palermo ci sono voluti 90 giorni, il tempo che mi aveva detto jobberone, 60-90 gg (lo ringrazio per i suoi consigli e le sue risposte. Non so se il ritardo è stato anche dovuto ad una mia precedente richiesta di sussidio che non era stata chiusa (mi sono recato personalmente all’INPS e un impiegato mi ha detto che avevo questa precedente richiesta dopo la quale comunque avevo ricominciato a lavorare immediatamente). Comunque dopo 90 gg mi sono arrivati tre mesi tutti assieme di ASPI e, oggi, aspetto il 4°. Questo danaro ai primi di Agosto è stato una manna dal cielo visto che il mio bimbo ha compiuto a fine mese 8 mesi e mi moglie non lavora. Voglio ringraziare jobberone che mi aveva detto di farvi sapere su questa pagina e voglio dire a tutti coloro che aspettano di aspettare quantomeno 3 mesi. Prima o po arriva. Il mio consiglio è comunque di recarvi presso l’INPS se avete dubbi o volete sapere a che punto è la vostra partica. Un bacio a tutti e speriamo di ricominciare a lavorare presto!!!!!

  516. jobberone Scrive:

    Grazie per il tuo contributo Gianluca!

  517. Elisa g. Scrive:

    Buongiorno,
    Complimenti per il sito.
    Io ho una ditta individuale inattiva da circa una anno e mezzo. In questo periodo ho lavorato come dipendente a tempo determinato in un altro campo. Il 30 giugno mi è scaduto il contratto ma nel frattempo sono entrata in maternità anticipata per una gravidanza difficile e il 25 di luglio sono entrata in maternità obbligatoria. Le richieste per le maternità sono state tutte accettate e nel frattempo ho fatto anche la richiesta di disoccupazione accettata anch’essa e sospesa per la maternità. La mia domanda è ora vorrei finalmente chiudere la famosa ditta individuale posso farlo tranquillamente senza che vengano intaccate maternità prima e disoccupazione poi? O mi conviene aspettare la fine di questi bonus? Non so che fare aiutatemi vi prego!!!! Elisa

  518. silvia Scrive:

    ma i tempi di erogazione delle mensilita mini aspi sono calcolati sul 2013 o sul 2012??e poi sono le settimane al diritto o al calcolo???non riesco a capireee aiutoooo

  519. Cristina Scrive:

    Ciaoo.. volevo sapere come si calcola la mini aspi..io lavoro dal 1/05/2013 fino al 30/09/2013 e tutte le buste sono di cc 1400.. quindi quanto prendero.. ? e quanto tempo ci vole da quando faccio la domanda fino che mi ariva la desocupatione.. ? Grazie….

  520. jobberone Scrive:

    Ciao Elisa.
    Probabilmente meglio aspettare (i momenti migliori per “chiudere” sono di solito quelli a ridosso della fine dell’anno), anche perché sai come vanno queste cose in Italia.
    Comunque sia, forse è meglio se ti rivolgi direttamente agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero).
    Facci sapere come va, buona fortuna

  521. jobberone Scrive:

    Ciao Silvia.
    Dunque, per quanto riguarda l’ammontare della mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Per altre info ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). In bocca al lupo!

  522. jobberone Scrive:

    Ciao Cristina.
    Per quanto riguarda l’ammontare della mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Per altre info ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). Buona fortuna!

  523. leydi Scrive:

    ciao volevo sapere se x la mini-Aspi valgono anche i gioni a chiamata

  524. jobberone Scrive:

    Ciao Leydi.
    Dipende dal totale dei contributi versati..

  525. disoccupata 2013 Scrive:

    buongiorno,
    vi espongo il mio dubbio: sono stata licenziata a fine giugno e ho chiesto indennità ASPI,
    mi è stata respinta e mi hanno accolto invece la mini aspi e vorrei capire il perchè.
    Dove lavoravo, ero inquadrata in apprendistato per 3 anni e a tempo indeterminato per un anno e 10 mesi, può essere perchè ero in apprendistato e quindi non raggiungo i 2 anni di anzianità richiesti per l’aspi?
    In effetti nella lettera di rigetto cè scritto che ho iniziato a lavorare dal 1 agosto 2011 (che è la data di passaggio tra apprendistato e intederminato nella stessa ditta), però io lavoravo nello stesso posto dal 2008 e quindi non vorrei fosse un errore!
    grazie a chi può aiutarmi

  526. jobberone Scrive:

    Ciao Carola.
    Probabilmente è proprio come dici.
    Anche perché:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Il nostro consiglio è quindi quello di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    Facci sapere come va. In bocca al lupo!

  527. disoccupata 2013 Scrive:

    Ciao!
    grazie per avermi risposto! si io lavoro continuativamente dal 2008 quindi in teoria dovrei avere l Aspi ma essendo stata apprendista prima forse il motivo è questo….
    :-((

  528. Simone Scrive:

    Salve. Sono preoccupato circa la mia situazione. Ho lavorato come impiegato part-time in una azienda dal 07/2011 al 12/2012 e poi di nuovo altri 20gg questo luglio. Nonostante molte rassicurazioni da parte di patronati e Uffici inps della mia città, mi è stato detto che avrei potuto raggiungere l’anspi. Ho fatto la domanda in agosto (per colpa dei tempi tecnici di azienda, inps e patronati stessi, ma sono molto diffidente, non me ne va bene una!!!! Riuscirò ad ottenerla?

    Grazie per la disponibilità

  529. jobberone Scrive:

    Ciao Simone, probabilmente parli di Aspi.
    Dipende dai calcoli che ti riguardano: non avendo a disposizione tutti gli incartamenti non riusciamo (non possiamo) a darti risposte certe.
    Il nostro suggerimento è quindi quello di rivolgerti ancora agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi anche questi operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    In questo periodo, comunque, le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; l’erogazione o meno dell’indennità dipende da questo. In un caso o nell’altro si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.
    Facci sapere come va. In bocca al lupo!

  530. sara Scrive:

    ciao io ho iniziato a lavorare il 16/05/13 e fino a giugno ho avuto il contratto solo x i week end….dal 1 luglio al 31 agosto(fine lavoro)ho avuto il contratto di 6 giorni a settimana.premetto che nei 2 anni precedenti ho fatto altri lavori stagionali!in questo caso mi spetta la mini aspi?perchè ho letto che servono 13 settimane lavorative quindi ho bisogno di chiarimenti!grazie!

  531. jobberone Scrive:

    Sara, dipende dal calcolo delle tue contribuzioni.
    Per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    Facci sapere come va. Buona fortuna!

  532. Simone Scrive:

    Crepi il lupo e grazie mille :)

  533. Vale Scrive:

    Salve, ho bisogno di voi…
    Ho avuto un contratto di Apprendistato part time dal 4/5/09 al 3/4/12 poi non ho lavorato sino al 25/9/12… ho ricevuto una mini aspi per questi mesi non lavorati in quanto gli apprendisti non avevano diritto alla disoccupazione. Adesso dal 25/9/13 ho un contratto a tempo determinato che scade il 31/10/13, ho diritto alla Aspi adesso? Dal mio calcolo dovrebbero essere 56 settimane… :( per favore Help! Grazie

  534. jobberone Scrive:

    Forse sì Vale, ma hai usufruito già di parte dell’indennità dovuta.
    Ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili) per farti consigliare, portando con te tutti gli incartamenti del caso.
    Non perdere tempo per riuscire a chiarirti le idee in anticipo rispetto al 25 settembre.
    Facci sapere come va. Buona fortuna!

  535. Vale Scrive:

    Grazie per la celere risposta =)
    M la mini aspi che ho percepito non si riferiva agli anni passati?? Andrà ad intaccare quella che forse dovrò percepire adesso? Grazie ancorA

  536. Luana Scrive:

    Ho fatto domanda per disoccupazione il 26 giugno ma ancora nn mi è arrivata?

  537. jobberone Scrive:

    Probabilmente in parte sì, Valentina..

  538. jobberone Scrive:

    Ciao Luana.
    Abbi pazienza, in questo periodo, le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; l’erogazione o meno dell’indennità dipende da questo. In un caso o nell’altro si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.
    In bocca al lupo!

  539. enrico 82 Scrive:

    salve , vorrei chiederle una informazione :
    lavoro dal 1993 , nel 2009 ho avuto tutta la disocupazione , ho ripreso il lavoro e ho lavorato x 3 anni , poi avendo maturato il diritto alla disocupazione ho rifatto domanda , è stata accetta, ho usato 5 mesi x poi sospenderla , ora ,,,,x riavere a disposizione tutti gli 8 mesi devo lavorare 10 mesi in due anni ??? ne ho lavorati 5 …..

  540. Luana Scrive:

    Ah perché mancò solo i miei colleghi dopo un mese gli sono arrivati i soldi..

  541. jobberone Scrive:

    Esatto Enrico.
    Ma, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare, portando con te tutti gli incartamenti che riguardano la tua situazione.
    In bocca al lupo!

  542. jobberone Scrive:

    Comunque Luana sul sito dell’Inps o presso gli sportelli degli uffici dell’Ente puoi avere in qualsiasi momento il quadro della tua situazione..

  543. Federica Scrive:

    Salve, ho fatto richiesta di Aspi in data 04.09 (contratto scaduto il 30.09).
    Oggi (quindi 5/09) mi comunicano che avrò un contratto di 7gg fino al 12/09
    Cosa dovrei fare in questo caso?
    Potrò procedere ad ma nuova richiesta dopo il 12/09… Io credo di no, in quanto la mia prima sarà ancora per un po’ in fase di lavorazione…perderò il diritto dell’indennita?

  544. jobberone Scrive:

    Ciao Federica.
    Non dovresti perdere nulla, ma devi segnalare la cosa al più presto agli uffici Inps o all’intermediario che ha gestito/sta gestendo la tua pratica..

  545. Giovanna Scrive:

    Buongiorno,
    vorrei chiedere un informazione…sono stata assunta con contratto di apprendistato il 1°settembre 2010 con durata di 3 anni, quindi si è concluso il 31 agosto 2013. Volevo sapere cosa mi spetta?!Mi sono informata a fine luglio e mi parlavano di 8 mesi di disoccupazione e oggi invece, recandomi in un patronato (dove tra l’altro non sono riuscita a concludere niente, in quanto non funzionava il sito dell’inps), mi parlavano di mini aspi ovvero 4 mesi….direi che sono un pò confusa…vorrei sapere a cosa ho diritto???a 4 mesi oppure 8?!?
    nell’attesa di un vostro riscontro vi ringrazio e vi auguro una buona giornata!

  546. jobberone Scrive:

    Ciao Giovanna.
    Dunque:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Il nostro suggerimento è quindi quello di rivolgerti anche agli uffici Inps o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    Facci sapere come va. Buona fortuna!

  547. Giovanna Scrive:

    quindi in realtà mi dovrebbe spettare l’aspi?!i requisiti li ho!!!ma quindi non c’è distinzione tra un apprendistato e un indeterminato?!
    grazie per la vostra disponibilità

  548. jobberone Scrive:

    Appunto Giovanna, esistono alcune peculiarità.
    Ecco perchè ti consigliamo di portare tutti gli incartamenti che ti riguardano agli operatori che potranno gestire al meglio la richiesta..

  549. Valentina Scrive:

    Salve volevo avere informazioni riguardo la domanda di richiesta della mini Aspi (13 settimane).
    Non conoscendo questa indennità,credo di averla persa.Ho lavorato dal 1luglio 2012 al 28 febbraio 2013come addetta alle vendite con varie proroghe,giorno in cui sono stata licenziata.Ho letto che la domanda andava fatta entro 2mesi,ma io non lo sapevo,posso comunque provare o non c’è speranza?grazie

  550. jobberone Scrive:

    Ciao Valentina.
    Dovrebbe essere come dici, ma tentar non nuoce (magari con il giusto supporto).
    Ti suggeriamo quindi di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    Facci sapere come va.

  551. Maria Scrive:

    Salve, ho un problema con l’Inps che mi fa sta facendo disperare… vi racconto. A giugno 2013 ho terminato un impiego presso un’Amministrazione Comunale come Istruttore Amministrativo Cat. C. a tempo determinato. Ho lavorato esattamente 5 mesi dal 1 febbraio 2013 al 31 giugno 2013. Il 5 di luglio ho presentato immediatamente domanda di MiniAspi tramite il patronato. Il 30 luglio ho saputo che la mia domanda era stata rigettata in quanto risultavo ASSUNTA presso un’agenzia di PROMOTER per la quale tra l’altro non ho mai lavorato (si tratta del classico contratto a chiamata o job on call). Perciò mi si consiglia di fare un ricorso cosa che ho immediatamente fatto (il 5 agosto 2013) specificando di non aver mai lavorato per questa agenzia. L’addetto allo sportello Inps mi ha assicurato che era un episodio che spesso capitava riguardo ai job on call e mi ha tranquillizzata che il ricorso sarebbe andato a buon fine….Proprio stamani invece scopro che l’ lnps mi ha nuovamente rigettato la domanda il 30 agosto con la stessa motivazione! Sono rimasta basita. L’operatore allo sportello (ovviamente non lo stesso) mi ha consigliato di aspettare la lettera dell’Inps ed eventualmente ripresentarmi….ho qualche possibilità di ottenere la MiniAspi o mi consigliate di rinunciare? Grazie mille a chi mi vorrà rispondere. Maria.

  552. jobberone Scrive:

    Assolutamente non rinunciare Maria!
    Hai tutto il diritto di ottenere l’indennità che ti spetta. Se il “problema” non dipende da te, stai certa che un modo per uscirne lo troverai.
    Ti suggeriamo quindi di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    Facci sapere come va.

  553. Maria Scrive:

    Grazie mille per avermi risposto…purtroppo al patronato dove di solito mi rivolgo non sono preparati proprio per niente e ho deciso di fare tutto da sola all’Inps…il problema che all’Inps ad agosto mi avevano fatto compilare un ricorso assicurandomi che sarebbe andato tutto bene e invece mi hanno rigettato la domanda nella stessa identica maniera di luglio….Lunedì torno all’Inps e riscriverò qui per farvi sapere. Se c’è qualcuno che ha avuto gli stessi problemi con i lavori a chiamata e mi vuole rispondere ne sarei felice. Grazie!

  554. calogero Scrive:

    salve io lavoro in una azienda con contratto giornaliero pero ho lavorato 4mesie mezzo l’anno 2012 e circa 5mesi nel 2013 avendo percepito la ridotta nel 2012 ora posso fare l’aspi o devo fare la mini aspi? ma come si fanno i calcoli per le settimane per esempio io ho lavorato giovedi-venerdi-sabato e domenica mi scatta una setttimana o due perche ce la domenica ?con il contratto giornaliero io prendo delle buste paghe di circa 1150 euro di media quando posso percepire? e per quanto tempo? mi faccia sapere al piu presto grazie .

  555. Paolo Scrive:

    salve, e la ringrazio in anticipo per il suo aiuto, il quesito è questo, hò 52 anni con 37 di contributi, nel settembre 2011 ho perso il lavoro e ho fatto 11 mesi di disoccupazione , fortunatamente il 1 setembre 2012 ho trovato lavoro per un anno e mi scade il 10 settembre 2013 quindi ho maturato di nuvo le 52 , quindi penso di riavere maturato il diritto alla disoccupazione (aspi).
    il dubbio che ho è questo, mi è stato offerto un lavoro dove però sarò assunto come socio cooperativa e la mia paura è che se lavoro per qualche mese con loro perchè mi fanno un contratto a termine alla scadenza del contratto, perdo il diritto all’aspi?? oppure avendo maturato oltre 52 settimane con l’altra azienda non perdo nulla e posso lavorare tranquillamente con questa cooperativa per qualche mese però come socio coperativa.
    spero di essere stato chiaro, la ringrazio di nuovo : Paolo

  556. Mario Buono Scrive:

    Ciao volevo sapere se ho diritto alla disoccupazione sono stato assunto il 12-09-2011 e stato licenziato il 09-08-2013.

  557. CARMEN Scrive:

    Ho avuto un periodo di disoccupazione: 1-10 settembre 2012 e mi e’ stata respinta la miniaspi 2012 inoltrata dall’ENCAL, ho chiesto spiegazioni tramite patronato e L’inps dice che dall’EMENS risultano 52 settimane contributive e quindi non mi spetta la miniaspi, nè alltro. Ho inoltrato un ricorso on line, ma mi è stato rifiutto con la motivazione: il ricorso non e’ sottoscritto, eppure io ho apposto la firma sotto il mio nome. Sapete cosa è successo? GRAZIE

  558. roberta Scrive:

    Ciao sono Roberta (quella del post lungo 1 km..) Riguardo il mio caso :sono tornata al patronato che dice ” senza assoluta ombra di dubbio” che mi è stata rifiutata sia l’ Aspi che la Miniaspi perchè le settimane utili (52 o 13) devono essere state state versate nei 2 anni precedenti la disoccupazione, io invece ho lavorato 14 mesi (febbraio 2012 aprile 2013) ….Ma leggendo meglio sono richiesti 12 mesi non 24…..Poi comunque mi è venuto un dubbio: se era una questione di anzianità perchè l’Inps mi ha mandato 2 raccomandate scrivendo che l’ Aspi era rifiutata perchè avevo 50 settimane su 52 e successivamente anche Miniaspi perchè ne avevo 12 su 13? Oltretutto ricontrollando bene l’estratto conto contributivo , nei 12 mesi io ho ben 54 settimane…. Mi è sembrato molto incongruente cos’ ho richiamato l’INPS : la prima chiamata mi ha risposto una donna molto gentile e scrupolosa che ha ricontrollato tutta la mia scheda on line e ha convenuto con me che c’era di sicuro un errore e si è attivata per prenotarmi un appuntamento per una consulenza..Ma ci sono stati problemi sulla loro linea e mi ha invitato a richiamare per fissare l’appuntamento.Ho richiamato proprio stamattina e la donna che mi ha risposto dice invece che per queste questioni non si fanno consulenze..( forse se vado a prendere l’appuntamento diretamente in sede Inps .ma non è detto…) Sono sempre più sbalordita e straincazzata nera (mi si perdoni il francesismo..). Che cosa mi consigliate di fare? (sempre a parte la mazza da baseball…)Grazie infinite!! Comunque sono veramente disgustata dil vivere in un paese cos’ meschino e miserabile peggio che nel medioevo…

  559. matte Scrive:

    una ditta mi ha fatto un contratto a intermittenza per non farmi il tempo indeterminato,ma non avevo i requisiti ee mi sono accorto da novembre 2012 solo oggi ,avanzo 6 mensilita’ arretrate
    e a gennaio mi sono infortunato andando al pronto soccorso,la ditta mi ha licenziato verbalmente
    e l’inail se le trattenuto fatto varie denunce ispetorato lavoro,carabinieri,ma niente io ho tre minori a carico e sto impazzendo,ma che giustizia..dovrebbero ripagarmi tutti i mesi come fsse stato un contratto a tempo determinato dato che avevo esaurito nel 2012 il determinato,come procedere,l’infortunio ha una percentuale di indennizzo basso con l’intermittente,dovrebbero multali e riconteggiare il mio spettante penso,grazie aspetto con ansia risposta.

  560. matte Scrive:

    scusa la confusione ma solo a parlare di cosa mi hanno fatto mi viene una rabbia,avanzo circa 6500’00 euro tfr, e inail ,assegni familiari mai ricevuti,isee sotto 13000.00 euro annui 2012,spero nel rimborso veloce con la nuova legge ,e l’aspi presentato 3 gga’ scusa e grazie se vorrai rispondermi.

  561. jobberone Scrive:

    Ciao Calogero:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Il lavoro ti una giornata in settimana, vale come un’intera settimana lavorativa (ma la domenica non “vale doppio”).
    Comunque non possiamo sbilanciarci su quanto ci chiedi, perché non abbiamo a disposizione tutti i documenti del caso. Quindi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    Buona fortuna!

  562. jobberone Scrive:

    Chiarissimo Paolo, la tua è una “situazione limite”.
    Non avendo a disposizione tutti i documenti che ti riguardano, ci è impossibile darti una risposta certa.
    Avendo già usufruito di parte dell’indennità di disoccupazione nei 24 mesi precedenti, potresti perdere parte della nuova Aspi; per quanto riguarda invece la questione-cooperativa, meglio se ti rivolgi agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    Facci sapere come va. In bocca al lupo!

  563. jobberone Scrive:

    Ciao Mario.
    Dunque:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Il lavoro ti una giornata in settimana, vale come un’intera settimana lavorativa (ma la domenica non “vale doppio”).
    Fai le tue valutazioni, poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare.
    In bocca al lupo!

  564. jobberone Scrive:

    Ciao Carmen.
    Non possiamo sapere cosa sia successo, ma solitamente è meglio che i ricorsi vengano “sottoscritti” da qualche ente locale, come uffici Inps, Caf/Patronato o Sindacato.
    Ti suggeriamo di rivolgerti a queste realtà i cui operatori, di questi tempi, sono molto aggiornati e disponibili, per farti consigliare.
    Buona fortuna!

  565. jobberone Scrive:

    Roberta, recati all’Inps per ottenere consulenza diretta e/o fissare un colloquio vis a vis.
    E’ bene che tu faccia chiarezza sulla situazione, perché il tutto è molto confuso.
    Come sai:
    - per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (quando si resta senza lavoro).
    Noi non possiamo sbilanciarci, perché non abbiamo a disposizione tutti i documenti del caso. Quindi ti suggeriamo di rivolgerti agli Enti locali per farti consigliare al meglio.
    Tienici sempre aggiornati, ancora buona fortuna!

  566. jobberone Scrive:

    Matteo, stai tranquillo. Hai tutto il diritto di ottenere quanto ti spetta.
    Il tuo datore di lavoro si è comportato in maniera molto meschina (anche se non è l’unico a farlo), quindi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicino (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e disponibili, davvero) per farti consigliare al meglio e farti assistere nell’iter di denuncia.
    Facci sapere come va, ok? Buona fortuna!

  567. DORIN Scrive:

    CIAOO IO O FATTO A RIKIESTA DI DISOCUPAZIONE 2 MESI FA E ANORA NON MI è ARRIVATO NULLA….COSA POSSO FARE?

  568. jobberone Scrive:

    Dorin, aspetta perché i tempi di attesa possono essere anche di 60-90gg (in caso di accettazione o meno della richiesta si viene avvisati telefonicamente o tramite posta ordinaria).

  569. riccardo Scrive:

    buonasera
    avrei una domanda da fare:
    dalla presentazione e accettazione dell’aspi e mini aspi quanto tempo decorre per poterli percepire e se vengono percepiti tutto in una volta o in mesi ( per mesi ) diversi o alterni
    grazie

  570. jobberone Scrive:

    Ciao Riccardo.
    Abbi pazienza, in questo periodo, le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg; l’erogazione o meno dell’indennità dipende da questo. In un caso o nell’altro si viene informati dell’esito telefonicamente o attraverso posta ordinaria.
    L’indennità viene erogata mensilmente, spesso con alcuni conguagli quindi con importo variabile.

  571. Aurelia Scrive:

    Buongiorno,
    ho fatto domanda per l’indennità Aspi ad inizio maggio 2013 ma ad oggi la mia pratica è ancora ferma in istruttoria. Al Patronato a cui mi sono rivolta per effettuare la domanda mi è stato detto che sarei stata avvertita direttamente dall’Inps tramite accredito su c/c fornito al momento della domanda. E’ possibile che passati quattro mesi non abbia ancora ottenuto risposta?
    La ringrazio anticipatamente

  572. jobberone Scrive:

    L’iter sembra normale Aurelia, anche se 4 mesi sembrano troppi.. prova a recarti di persona all’Inps con i tuoi documenti.

  573. Chiara Scrive:

    Salve,
    avrei bisogno di un chiarimento: ho lavorato da settembre 2012 a giugno 2013, a luglio ho fatto la domanda di mini Aspi, che mi è stata accolta. Fine luglio mi è stato accreditato dall’inps la settimana dall’8/07 al 15/07, metà agosto invece il restante mese (quindi dal 16/07 al 31/07). Poi io non ho ricevuto nulla. E’ normale?!mi conviene sentire il Caf?!
    Ti ringrazio molto dell’attenzione

  574. francesco Scrive:

    salve io fino alla settimana scorsa stavo in disoccupazione aspi.. dato che io mio datore di lavoro mi ha fatto un contratto sbagliando la data di un mese prima e adesso l ha annullato.. vorrei sapere se l aspi mi sara’ riconosciuta questo periodo

  575. jobberone Scrive:

    Sì Chiara, se non hai ricevuto il totale di quanto ti spettava è normale.
    Comunque per scrupolo prova a sentire gli uffici del Caf o Inps..

  576. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    Non sei stato chiarissimo, comunque se da contratto risulti lavoratore perdi l’indennità.
    Non perdere tempo e recati presso uffici Inps, Caf/Patronato o Sindacato per chiarire la situazione.. facci sapere come va.

  577. Paride Scrive:

    Ciao a tutti, io ho lavorato dal 10/12/2012 al 31/03/2013 presso un hotel, alla media di 1.700 euro al mese. Potreste dirmi, gentilmente, quanto mi spetta di disoccupazione? e se verrà pagata in un’unica formula? grazie..

  578. francesco Scrive:

    io ho un contratto di 2 gg a settimana.. ma mi e’ stato annulato quindi dovro’ avere una sorta di licenziamento il mese d agosto usufruivo di aspi.. ma continuero’ a percepirlo dopo un contratto di 8 gg?

  579. jobberone Scrive:

    Ciao Paride.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della Mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  580. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    E’ meglio se chiedi info presso uffici Inps, Caf/Patronato o Sindacato per chiarire la situazione, perchè noi non abbiamo a disposizione tutti i documenti che ti riguardano.
    Però fai presto per evitare di perdere ciò che ti spetta.

  581. Andrea Scrive:

    Ciao!

    Avrei bisogno di una informazione:

    nell’anno 2013 ho lavorato e sto tutt’ora lavorando in un hotel.
    La durata del contratto è i 12 settimane e 6 giorni…
    per un giorno ho paura di non riuscire a raggiungere i requisiti per la mini aspi.
    Posso rientrare o no?

    Grazie mille

  582. Cosimo Scrive:

    Salve
    ho lavorato come dipendente dal 7 gennaio al 9 agosto 2103….l azienda (ovviamente in crisi) nn ha voluto rinnovarmi il contratto e per i mesi restanti mi ha chiesto se volessi lavorare occasionalmente a provvigioni senza nessun vincolo ovviamente di subordinazione né contratto (collaboratore occasionale senza partita iva fino ai 5000 euro).
    Il mio patronato mi ha detto che posso comunque fare domanda di disoccupazione…cosa ne pensate? Rischio di perderla per “guadagnare” pochi spicci in questi mesi? Ovviamente la mia priorità è la disoccupazione.
    Grazie mille e buon lavoro!

  583. jobberone Scrive:

    Ciao Andrea.
    Dunque, per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). In bocca al lupo!

  584. jobberone Scrive:

    Ciao Cosimo.
    Vai tranquillo: la collaborazione occasionale può sussistere anche in caso di contratto di lavoro, a maggior ragione in caso di iscrizione alla disoccupazione.
    Comunque, per scrupolo, fai le tue valutazioni e poi rivolgiti anche agli uffici Inps o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  585. Cinzia Scrive:

    Buongiorno. Io ho fatto domanda di aspi, e mi hanno detto che è stata accolta, praticamente , l’inps della mia zona, mi ha comunicato che sono stata liquidata dal 26/05/13. Ma ad oggi nn ho ancora ricevuto nessun bonifico!!! È normale?!!!

  586. Serena Scrive:

    Salve ho lavorato per una ditta come commessa contratto di apprendistato dal 08/06/2009 fino a 07/06/2013 scaduto il contratto da apprendista mi hanno lasciato a casa ho fatto la domanda di dissocupazione aspi il 14/06/2013 tale dissoccupazione mi è stata respinta perchè non avevo almeno due anni di assicurazione per la dissocupazione perchè questa iniziata il 1/01/2013 quindi è stata inoltrata la domanda per la mini aspi che mi è stata accettata ho percepito due assegni uno di 801.55 e uno di 387.85 nel mese di agosto e 25.86 questo mese ho chiamato inps per sapere e mi ha detto che oltre a queste non prenderò altro e che sembra che io abbia iniziato a lavorare il 1/01/2013 e non che abbia lavorato 4 anni da quello che ho capito io avendo lavotato tutto l’anno scorso non dovrei percepirla per 6 mesi? Che devo fare?

  587. Enrico Scrive:

    Alla fine la Aspi, nel mio caso la mini aspi è una bella cavolata. Per uno stagionale che lavora nel turismo e riesce a fare a mala pena 3-4 mesi viene pagato solo metà. Fatta oggi la domanda e dopo aver fatto il culo per 3 mesi, me ne pagano solo 1 mese e mezzo…
    Grazie mille Fornero, per aver fatto sta c….

  588. jobberone Scrive:

    Potrebbero servire un paio di mesi Cinzia, ma quasi 4 forse è un po’ troppo.
    Per scrupolo, rivolgiti anche ad un Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  589. jobberone Scrive:

    Ciao Serena.
    L’apprendistato ha una gestione un po’ “particolare”.
    Comunque, riassumendo quanto concerne la mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  590. Nancy Scrive:

    Salve!!!!
    Dopo aver accumulato 6 mesi di lavoro part time nel 2013 (e anche nel 2012), posso fare la domanda per la mini aspi??? Le spiego: percepisco una busta paga dalla retribuzione ordinaria di circa 500\ 600 euro. Ho letto che bisogna avere minimo 800 euro mensili di retribuzione ordinaria per poter avere diritto alla mini aspi, ma la mia domanda è: dato che ho lavorato per 6 mesi part time, possono accumularsi a formare 3 mesi full arrivando ad una retribuzione ordinaria di più di 800 euro??
    Non so se mi sono spiegata.. intanto la ringrazio anticipatamente.

  591. Tiziano Scrive:

    Buongiorno, ho perso il lavoro a seguito fallimento volontario dell’azienda (in Piemonte) il 27 /8/2013 non ho ben capito se mi spetta l’indennità di disoccupazione oppure la mobilità retribuita e cosa sia meglio.

  592. stefano Scrive:

    Buongiorno, ho un quesito strano,
    sono disoccupato è ho percepito l’indennità di disoccipazione da ottobre 2012 a maggio 2013,
    poi ho lavorato un mese con contratto a termine, ho fatto la domanda per l’Aspi che mi è stata accettata a Luglio 2013 ma ho visto che l’indennità di disoccupazione è pari massimo a 8 mesi nell’arco dell’anno;
    ho diritto solo a tre mesi nel 2013? oppure ad altri 8 visto che la domanda è stata accolta a Luglio oppure mi liquidano 3 mesi per il 2013 ed il resto nel 2014

    Grazie

  593. jobberone Scrive:

    Ciao Nancy.
    Dunque, riassumendo quanto concerne la mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  594. jobberone Scrive:

    Ciao Tiziano.
    Dipende dalla tipologia di contratto che avevi e dal tuo storico contributivo..
    Ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili) con tutti i documenti che ti riguardano.

  595. jobberone Scrive:

    Ciao Stefano.
    Se le cose stanno così, probabilmente ti spettano i 3 mesi mancanti nel 2013.
    Comunque sia, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  596. samuele Scrive:

    buongiorno volevo sapere la mia pratica mini aspi è stata chiusa il giorno10sett quando verra erogato ul pagamento

  597. jobberone Scrive:

    Ciao Samuele.
    Abbi pazienza almeno fino alla fine di questo mese.
    Puoi comunque controllare la tua situazione personale direttamente sul sito dell’Inps.

  598. Nancy Scrive:

    Perfetto!!!!
    La ringrazio infinitamente… saluti. Nancy

  599. Gianluca Scrive:

    Buonasera,
    una domanda. ho richiesto ed ottenuto nel 2012 l’indennità di disoccupazione per 3 mesi (dopo tale data ho fatto rinuncia poichè ho trovato un nuovo impiego). nel 2012 ho lasciato tale impiego (a partita iva) per un altro (a tempo determinato). ora mi trovo a dover richiedere l’aspi (o la mini aspi). volevo sapere se il requisito dei due anni o dei 13 mesi di contribuzione è valido in questa situazione. e se si in quale categoria (aspi o mini aspi) mi ritrovo.

    o se avendo percepito l’anno scorso già l’indennità di disoccupazione questa non mi autorizza a chiedere il sussidio.

    Grazie

  600. jobberone Scrive:

    Ciao Gianluca.
    Dunque:
    - nel 2013, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), perchè la tua situazione è abbastanza intricata e senza tutti gli incartamenti del caso non possiamo esserti molto d’aiuto..

  601. Emanuele Scrive:

    Salve,
    io ho lavorato per tre mesi e vorrei avere delle info riguardanti questo tipo di indennità di disoccupazione.
    Dopo soli tre mesi di lavoro ( da maggio ad agosto ) posso tranquillamente richiedere la disoccupazione? Se si, quanto dovrei percepire su uno stipendio da 1200 euro? Inoltre vengono accreditati una sola volta o mese dopo mese?
    Quanto bisogna aspettare dopo l’invio della domanda d’indennità?
    Grazie per le info.

  602. Roberta Scrive:

    Salve a tutti volevo avere delle info x quanto riguarda la disoccupazione, perchè nè l’inps nè il patronato mi hanno aiutato…
    Lo scosrso anno 2012 ho lavorato 6 mesi l’anno 2013 ho lavorato 3 mesi… Che tipo di disoccupazione posso prendere??? Gli altri anni riuscivo sempre a prendre l’ordinaria ma quest’anno lavorando solo 3 mesi??? Grazue mille.

  603. giuseppe Scrive:

    Ciao,
    ho presentato domanda Mini Aspi 2012 e la prestazione è stata erogata regolarmente.
    Ho presentato domanda Mini Aspi a Luglio 2013 ed è stata accolta ma hanno pagato fino al 25/07/2013 e poi si sono fermati. Può essere che la durata della prestazione dipenda anche dal fatto che sia stata erogata la Mini Aspi 2012 ?

    grazie

  604. DORIN Scrive:

    LA DOMANDA DELLA DISOCCUPAZIONE ME LO HANNO ACCETTATA PERCHE LA SIGNORA DEL CAF MI HA DATO IL NUMERO DEL PROTOCOLLO….PERO MA QUANDO ARRIVA STA DISOCUPAZIONEE DEL CAVOLO….

  605. jobberone Scrive:

    Ciao Emanuele.
    Dunque, forse potrebbe spettarti la mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione. La si riceve mensilmente, a partire da max 60-90gg dall’eventuale accettazione della richiesta.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  606. jobberone Scrive:

    Ciao Roberta.
    Forse potrebbe spettarti la mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti anche al Sindacato più vicino a te (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e anche disponibili).

  607. jobberone Scrive:

    Eh sì Giuseppe, potrebbe essere.
    Ma prova a controllare la tua situazione direttamente sul sito dell’Inps (inserendo i tuoi dati e il tuo PIN), altrimenti chiedi info direttamente agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  608. jobberone Scrive:

    Dorin, di questi tempi possono passare anche 60-90gg dall’accettazione..

  609. juli 80 Scrive:

    buongiorno jobberone avrei una domanda da fare,. io ho lavorato sempre in regola e’ dall novembre 2011 fino al maggio 2012 sono stato in disocupazione, poi trovato lavoro par time fino al setembbre2012, ho fatto di nuovo la disocupazione fino 10 gennaio 2013, ho trovato di nuovo lavoro dall’ 10 gennaio 2013 fino al 09 aggosto 2013, quindi il 26 di aggosto 2013 ho fatto di nuovo la domanda di disocupazione aspi…. cosa dici ho diritto di avere questa disocupazione? sono in ansia perche ho l’afffito da pagare e tante spese e spero che lo accettino

  610. jobberone Scrive:

    Caro Mario, sembrerebbe di sì, ma senza tutte le documentazioni in mano non possiamo darti una risposta certa.
    Comunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio, mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  611. cristy Scrive:

    Buongiorno.Mio marito ha lavorato a tempo determinato dal 14 febbraio al 30 giugno 2013.A gennaio ha fatto domanda Mini Aspi e ha ricevuto in un’unica soluzione l importo di quasi 2.000 euro .Aluglio ha rifatto domanda per il periodo sopra indicato e tutt’ora non ha ricevuto nulla.La domanda e’ stata fatta il 16 luglio.Volevo gentilmente chiederle se mio marito,ammesso che la sua domanda venga accolta,percepira’ di nuovo l’assegno in un unica soluzione o mensilmente?e ancora come mai tutto questo tempo?la rignrazio

  612. jobberone Scrive:

    Ciao Cristy.
    Potrebbe ricevere l’indennità anche dilazionata, perché la durata è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    E per l’accettazione o meno della domanda potrebbero servire anche 60-90gg

  613. cristy Scrive:

    La ringrazio davvero gentilissimo.Mi scusi ancora,se per caso la dovesse ricevere dilazionata,significherebbe mesilmente? e se ad es arrivasse domani percepirebbe il mese di luglio?o in arretrato luglio agosto settembre?Mi scusi per le domande specifiche ma e’ la ”voce della necessita” che mi spinge ad approfittare dela sua squisita disponibilita’.Grazie

  614. jobberone Scrive:

    Figurati Cristy, non c’è nessun problema.
    Sì, intendiamo mensilmente; però, come molti utenti ci hanno segnalato, a volte le “rate” sono diverse l’una dall’altra a causa di arrotondamenti, conguagli o sommatorie che vengono fatte dall’ente erogante.
    Per questo ti suggeriamo di informarti presso l’Inps, documenti alla mano. O, in alternativa, richiedi la consulenza di un Caf/Patronato o di un Sindacato vicini a te.. non sarebbe certamente tempo sprecato, fidati.

  615. cristy Scrive:

    Si sara’ quello che faremo domani .Grazie mille le faro’ sapere come si evolvera’ la situazione.

  616. Simona Scrive:

    Salve! Sono in preda al panico. Lo scorso 15 settembre 2012 sono entrata in maternità a rischio e dopo un mese, come immaginavo, non è stato rinnovato il mio contratto a tempo determinato. Lavoravo in quell’azienda da più di due anni. Ho portato così a termine la mia gravidanza con tutte le difficoltà del caso e al termine della maternità, al compimento del terzo mese della bimba, ho chiesto la disoccupazione, ma al momento dell’inoltro della domanda on line l’inps mi dice che i termini sono scaduti in quanto il rapporto di lavoro è cessato ormai da troppo tempo ovvero da più di 60 giorni, che avrei dovuto chiedere la disoccupazione mentre ero in maternità a rischio per poi far congelare la stessa e richiedere la maternità …. ma dico ioo e possibile??? Come avrei potuto chiedere la disoccupazione mentre ero in maternità a rischio??? Sarei dovuta andare all’ufficio di collocamento dichiarando di essere disponibile a lavorare da subito???con tanto di certificato medico che attestava l’ impossibilità a svolgere qualsiasi lavoro??? Tutto ciò è assurdo. Mi rivolgo così ad un sindacato il quale mi spiega che ho tutto il diritto di percepire l’aspi e inoltra la mia domanda di disoccupazione entro i termini, precisamente 29 agosto 2013. ora trascorso un mese scopro telefonicamente che la mia domanda è stata rigettata, il motivo non me lo possono dire per telefono ma mi chiedo può essere che me l’abbiamo rigettata per decorrenza dei termini??? Grazie

  617. jobberone Scrive:

    Ciao Simona.
    Può essere, perché la domanda va inoltrata entro 1 mese dalla cessazione del rapporto di lavoro (2 in alcuni casi).
    Prova a recarti di persona presso gli uffici Inps più vicini, oppure chiedi la consulenza di un Caf/Patronato.. almeno ti chiarirai le idee.
    Facci sapere come va

  618. MEMI Scrive:

    SAlve! sono un’apprendista part time assunta dal 23/06 al 26/09/2012, più 24/12/12 al 31/12/2012 e dal 01/01/2013 al 30/09/2013. Ho lavorato nel 2010 dal 23/06 al 15/09 e nel 2011 da Luglio a Settembre. Le mie domande sono: posso avere diritto all’ASPI o alla MINI ASPI? e’ vero che se visualizzo l’estratto conto ipns non devo considerare le settimane al diritto ma al calcolo per richiedere la disoccupazione?

  619. jobberone Scrive:

    Cara Memi, la tua situazione è abbastanza intricata e senza tutti gli incartamenti che ti riguardano è impossibile darti una risposta certa.
    Comunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio, mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  620. francesco Scrive:

    salve ho percepito l aspi x 3 mesi.. adesso mi hanno fatto un contratto della durata di 8 mesi. volevo sapere nel momento che scadra’ il contratto posso fare la domanda di disoccupazione? grazie sempre per la gentilezza e competenza

  621. elias Scrive:

    salve! vorrei condividere la mia 1 esperienza con la mini aspi chiedendovi se l’importo che sto per ricevere è corretto. iniziamo: ho lavorato nel 2012 e nel 2013 con questi stipendi (imponibile)
    2012: 2115,00 – 1250,00 – 2115,00 – 2115,00
    2013: 1908,00 – 1250,00 – 2211,00 – 2019,00 – 288,00
    sono stato licenziato il 3 luglio e ho fatto domanda per mini aspi il 29/07/2013 per via telematica.
    dopo 50 giorni di attesa il 17/09/2013 è finalmente stata accolta con il seguente esito:
    accredito su c/c eseguito da banca d’italia € 1305,01 per pagamento indennità mini aspi di 47 giorni. periodo dal 30/07/2013 al 15/09/2013 indennità +1.694,82 IRPEF – 389,81.
    disponibilità al 24/09/2013.
    è possibile una trattenuta IRPEF così esagerata?? facendo i conti mi spetterebbero poco più di 800 € al mese…

  622. jobberone Scrive:

    Certo che potrai Francesco, sulla base di quanto ti spetterà ancora per l’anno in oggetto.
    Comunque non dimenticarti di avvisare l’Inps quando cominci a lavorare e poi entro 30gg dalla scadenza del contratto (quindi, da quando riprenderà la disoccupazione).

  623. jobberone Scrive:

    Elias, ci chiedi troppo.
    Le trattenute Irpef variano da soggetto a soggetto. Senza tutti i documenti che ti riguardano non possiamo darti una risposta certa.
    Hai provato a chiedere spiegazioni all’Inps? In alternativa fatti consigliare da un Caf/Patronato o da un Sindacato.. queste realtà sono molto aggiornate di questi tempi.

  624. Paolo Scrive:

    Salve a tutti.. Ma una volta che si riceve l’assegno c’e’ una scadenza per incassarlo in posta o posso andare in posta ad incassare anche dopo mesi? Gli assegni sono cumulabili? Grazie

  625. jobberone Scrive:

    Ciao Paolo.
    Dipende dalla frequenza con cui vengono erogati gli assegni e dal fatto che l’ufficio postale possa erogarti questo servizio (hai un conto presso Poste Italiane?).
    Il nostro consiglio sarebbe quello di ritirare ad ogni cadenza, ma informarti presso gli uffici Inps cui fai riferimento.

  626. cristy Scrive:

    Gentilissimo Jobberone,in riferimento alla mia richiesta d informazione a lei rivolta,gilea copincollo per far riferimento (”Mio marito ha lavorato a tempo determinato dal 14 febbraio al 30 giugno 2013.A gennaio ha fatto domanda Mini Aspi e ha ricevuto in un’unica soluzione l importo di quasi 2.000 euro .Aluglio ha rifatto domanda per il periodo sopra indicato e tutt’ora non ha ricevuto nulla.La domanda e’ stata fatta il 16 luglio.Volevo gentilmente chiederle se mio marito,ammesso che la sua domanda venga accolta,percepira’ di nuovo l’assegno in un unica soluzione o mensilmente?e ancora come mai tutto questo tempo?)
    abbiamo seguito il suo consiglio di recarci presso il CAF dove abbiamo inoltrato richiesta di Mini Aspi ..dopo controlli via telematica c’e’ stato detto che e’ tutto fermo e che ancora dopo oltre 65 giorni la nostra pratica e anche quella di un collega non e’ stata nemmeno aperta.Ora mi chiedo,poiche’ minimo occorrono una quarantina se non piu’ giorni tra elaborazione e liquidazione ,la cosa mi pare strana.E’ possibile invece che il sito non sia stato aggiornato e che nel frattempo stiano lavorando alla nostra pratica?L’impiegato del CAF ha detto che ad Agosto sono tutti in ferie allINPS per cui non devo tener conto di quel mese…….la ringrazio!

  627. cristy Scrive:

    ed inoltre insistono col dire che verra’ liquidata in un’unica soluione…

  628. jobberone Scrive:

    Ciao Cristy, le tempistiche sono tutto sommato nella norma.
    Nel caso la richiesta venisse accettata, tuo marito potrebbe percepire le spettanze tutte in un’unica soluzione o dilazionate (tocca all’Inps stabilirlo). Ti consigliamo di accedere al sito dell’Inps con il PIN online di tuo marito, oppure recati di persona presso gli uffici Inps più vicini.
    E’ la via più breve e “concreta” che possiamo proporti.. prima ci vai, prima ti togli questo peso.

  629. cristy Scrive:

    eh si mi sa proprio che non resta altro ..ha detto bene un PESO e una tensione estrema.Graie mille ancora !!

  630. leonardo Scrive:

    Salve volevo chiedere un informazione o presentato la mini aspl e statta accettata o lavorato dal 2 /1/2013 al 31/5/2013 mi hanno fatto due pagamenti uno il 15 luglio e un altro il 12 agosto ora però non ho ancora ricevuto niente e non mi danno spiegazioni come mai

  631. sabatino Scrive:

    buonasera volevo sapere se si puo’ prendere 2 volte la disoccupazione, io ho terminata la nia prima disoccupazione a giugno di quest’anno sono stato assunto a luglio per lavoro itinerale dal 15/07/2013 al 30/09/2013 fra 10 giorni mi scade il contratto posso rifare la domanda.io sono assicurato tutto l’anno 2011 e 8 mesi del 2012…volevo sapere se potevo riprenderla.

  632. barbara Scrive:

    Salve ho fatto la richiesta della domanda mini aspi il 23/01/2013 ma non riesco ad avere una risposta concreta. hanno fatto vari solleciti e andato due volte di persona al INPS ma non mi stato mai detto una risposta agli solleciti.ho visto che ancora il stato della domanda dice Sospesa in attesa di istruttoria dal 15/02/2013,secondo lei che altro devo fare? Qualle dovrebbe essere il passo sucesivo?Devo farlo tramite di un avvocato?Sono disperata ,grazie in anticipo per vostre risposta-

  633. jobberone Scrive:

    Leonardo, come non ti danno spiegazioni?
    Pretendile dall’Inps o fatti assistere da un Caf/Patronato o Sindacato di fiducia..

  634. jobberone Scrive:

    Certo Sabatino.
    Se non hai esaurito quanto ti spetta nel 2013, certamente.
    Ma fai richiesta subito dopo la cessazione del nuovo contratto.. e fai sempre riferimento agli uffici Inps più vicini a te.

  635. jobberone Scrive:

    Ciao Barbara.
    La situazione che descrivi è abbastanza paradossale.. come possono non darti una risposta?
    Prova a farti assistere da un Caf/Patronato o da un Sindacato: è un tuo diritto.

  636. andrea Scrive:

    ciao,
    ho lavorato partime da giugno a settembre come apprendista
    3 ore al giorno per 13 settimane, rientro nella mini aspi?
    c’è un minimo di ore a settimana??
    grazie

  637. andrea Scrive:

    … con lo stesso tipo di contatto avevo lavorato nello stesso posto da maggio 2011 a dicembre 2012

  638. jobberone Scrive:

    Ciao Andrea.
    Il contratto di apprendistato presenta alcune peculiarità: meglio se ti fai consigliare dagli operatori dell’Inps, di un Caf/Patronato o di un Sindacato, presentando tutte le documentazioni che ti riguardano..

  639. sara Scrive:

    Salve, sono Sara, ho lavorato part-time, con contratto a tempo determinato da febbraio a maggio, ma non ho ancora fatto la domanda per la disoccupazione per requisiti ridotti, pensando di doverla fare a gennaio,ma solo ora apprendo che c’è stata una riforma e che probabilmente non sono in tempo… sono ancora in tempo?? ho iniziato a lavorare part-time a tempo indeterminato da pochi giorni e vorrei sapere, nel caso fossi in tempo per richiedere la disoccup., se verrebbe sospesa d’ufficio, o visto che il mio è un part.time, continuerebbe ad essermi indennizzata? grazie in anticipo. ciao

  640. Davide Scrive:

    Ciao Jobberone!!! Sto lavorando presso Hotel dal 11 giugno 2013 con scadenza 30 settembre!!!
    Credo mi spetti la Mini Aspi!!! Ma come viene erogata? Su una busta paga al netto di 1.300 euro
    e’ possibile che mi paghino per 2 mesi solamente? Non mi spetta la Aspi perche’ non raggiungo le 52 settimane nel biennio!!! il 75% di 2600 euro sono 1950 euro circa. Due rate da 975 circa???

    Grazie per il V.s servizio che aiuta molto tante persone. Ci vorrebbero piu’ persone come voi!!! Saluti Davide

  641. Paolo Scrive:

    Salve ho fatto domanda per una mini-aspi il giorno 18/07/13 via telematica ed oggi lo stato risulta ancora in fase di trasferimento alla sede mi chiedo io è una cosa normale tutto questo tempo?posso fare qualcosa?grazie a chi risponderà

  642. CHRISTIAN Scrive:

    SALVE HO RICEVUTO LA DISOCCUPAZIONE ORDINARIA SINO A SETTEMBRE 2013, HO LAVORATO 4 MESI NEL 2011, E 11 MESI NEL 2012, SE RIESCO A TROVARE UN CONTRATTO DI 2 MESI NEL 2013, DOPO AVER GIà PERCEPITO TUTTO L’INDENNITà DELL DIS. ORD. NEL 2014 AVENDO RICOPERTO 52 SETTIMANE TRA 2012 E 2013 POSSO INOLTRARE DI NUOVO DOMANDA PER L’ANSPI? O DEVO RICOMINCIARE DA CAPO E MATURARE DI NUOVO LE 52 SETTIMANE? VISTO CHE NEL 2103 O RICEVUTO GIà LA DIS. ORD PER L’ANNO 2011 2012? GRAZIE PER L SERVIZIO PORGO I MIEI SALUTI.

  643. carmelo russo Scrive:

    salve, sono un ex dipendente unilever italia, ho lavorato per questa azineda dal 2003 al 2009, sono stato messo in monbilità assiema ad altri 210 operai, ora la mia mobilità e scaduta a maggio 2012, e da allora non percepisco piu nessuno reddito, ho cercato lavoro dall inizio della mobilità e anche dopo, ma avendo 44 anni e licenza media non ho mai trovato lavoro, vorrei sapere se e previsto qualche forma di reddito, ovviamente non e l unico lavoro che ho fatto, ho iniziato in regola nel 1990, se qualcuno di voi mi puo dare una risp gli sarei molto grato

  644. jobberone Scrive:

    Ciao Sara.
    Lavorando, l’erogazione dell’indennità verrebbe interrotta. Ed è bene presentare domanda di Aspi o mini-Aspi entro max 60gg dalla cessazione del contratto di lavoro..

  645. jobberone Scrive:

    Ciao Davide. Grazie a te!
    Dunque, la mini-Aspi è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  646. jobberone Scrive:

    Ciao Paolo.
    Le tempistiche di accettazione/rifiuto della domanda possono essere anche di 60-90gg.. e considera che il mese di agosto rallenta sempre l’iter burocratico.
    Abbi pazienza e poi, eventualmente, chiedi info direttamente presso gli sportelli Inps.

  647. jobberone Scrive:

    Ciao Christian.
    Dovresti maturarle di nuovo, perché l’annualità 2012 si sovrapporrebbe tra le due richieste da te effettuate.
    Comunque sia, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  648. jobberone Scrive:

    Ciao Carmelo.
    Dipende dalla tua situazione contributiva generale e dal tuo calcolo Isee.
    Prova a contattare gli sportelli per l’assistenza sociale del tuo Comune o della tua provincia.
    Comunque sia, fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  649. juli 80 Scrive:

    buongiorno jobberone, ti spiego…. ho lavorato dall aprile 2007 fino ottobbre 2011, licenziato perche’ non c’era tanto lavoro.. ho fatto la disocupazione dall novembre 2011 fino aprile 2012, poi assunto maggio 2012 fino settembre 2012, licenziato di nuovo,,.. e di nuovo in disocupazione dall ottobbre 2012 fino il 09 01 2013, assunto il 10 01 2013 con contratto determinato fino il 09 08 2013, non mi hanno rinovato quindi ho fatto la domanda di nuovo di disocupazione il 26 08 21013… praticamente in tutti questi anni ho lavorato tranne quei mesi in disocupazione… secondo te, ho il diritto di avere la disocupazione? un mio collega era come me e l’hanno accetato… grazie mille

  650. jobberone Scrive:

    Caro Juli 80, probabilmente sì.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio, mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  651. juli 80 Scrive:

    caro jobberone cmq io ti ho scritto prima, tutto il mio percorso, secondo te io ce l’ho 2 anni di anzianita contributiva? ho messo tutte le date essate prima, x favore dargli un occhiata, se puoi e rispondimi grazie mille… li al patronato non mi rispondono

  652. silvia Scrive:

    ciao, sono silvia, ho lavorato part-time come segretaria, in una concessionaria, a tempo determinato, volevo sapere se mi tocca la disoccupazione? grazie.

  653. CHRISTIAN Scrive:

    grazie per la risposta, però leggendo la domanda che poneva Sabatino, ho visto che la sua situazione è analoga alla mia, la differenza sono i mesi, io 11 nel 2012 e 4 nel 2011, lui ha maturato più mesi, nel 2011 12 e 8 nel 2012 come mai può richiedere una seconda domanda di disoccupazione? se ne ha ricevuto già una che termina a giugno 2013? chiedo scusa per la mia ignoranza in materia, però non capisco la differenza, ma solo che tra il 2011 e 2012 lui ha maturato 20 mesi io 15 mesi. vi porgo ancora i miei saluti.

  654. Roberta Scrive:

    Ciao allora alla fine la mia odissea pare terminata, mi hanno accettato la Miniaspi e già mandato un bonifico..(ma se non controllavo sul conto corrente da loro non è arrivata alcuna comunicaziomne.. va beh..) Però dato che al telefono non ti sanno dire, vorrei sapere come si calcola l’esatto importo dovuto? Tieni presente che : io ho lavorato (part time a tempo indeteminato 20 ore settimanali) da febbraio 2012 ad aprile 2013 , che nell’estratto Inps su SETTIMANE RETRIBUITE ho 48 settimane nel 2012 e 14 nel 2013 per un TOT di 62 settimane. La RETRIBUZIONE LORDa è di 7.381euro nel 2012 e 2,311 nel 2013 per un TOTALE di 9692 euro….
    Ho cercato siul Web ma ci sono indicazioni diverse non mi ci raccapezzo bene..
    Grazie e buon lavoro!!!

  655. jobberone Scrive:

    Appunto Juli, sembra di sì.
    Ma trattandosi di “consulenza online”, ci è impedito di essere troppo perentori in assenza di documenti e incartamenti ufficiali, capisci?
    Prova a contattare direttamente anche gli sportelli Inps e il Sindacato più vicino, fai valere i tuoi diritti!

  656. jobberone Scrive:

    Ciao Silvia.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio, mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  657. jobberone Scrive:

    Christian, fanno fede il biennio (24 mesi) precedente il periodo di cessazione dell’attività lavorativa (sul 2013 si arriva quindi al 2011) e i dettagli contributivi di ciascun singolo soggetto.. pertanto solo prendendo visione di tutti gli incartamenti che ti riguardano sarebbe possibile darti una risposta certa. Noi non possiamo farlo. Ok?

  658. jobberone Scrive:

    Ciao Roberta.
    Dunque, chi aveva una retribuzione lorda mensile superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione…

  659. Adriano Scrive:

    Salve, vorrei avere gentilmente dei chiarimenti.
    Mi è stata accettata la miniaspi e il 10 del mese di settembre mi è arrivato un accredito ,che copre l arco di tempo dal 16/07 al 31/08 ovvero 46 giorni, di 773,72 euro.
    Vorrei capire se mi spetta ancora qualcosa, avendo lavorato nel 2013 quasi 4 mesi, e 3 mesi fino allo scorso dicembre.
    Comunque sia il dubbio e l incertezza mi si è posto quando ho saputo che miei colleghi han preso un accredito maggiore rispetto al mio, avendo lavorato lo stesso periodo.Premetto che ho anche altre giornate lavorative nel 2011 e 2012, infatti speravo mi venisse accolta la Aspi.
    Grazie comunque per la disponibilità,
    Spero di essere stato chiaro.
    Buonagiornata

  660. jobberone Scrive:

    Ciao Adriano.
    Dunque, chi aveva una retribuzione lorda mensile superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione…

  661. Ivan Scrive:

    Salve io ho lavorato dal 13/02/2012 al 31/07/2013 ho fatto domanda dell’aspi al patronato il 28 agosto ma ancora non ho ricevuto nessuna risposta come mai?guadagnavo mesi 700 e mesi 850/1000 quando andro a prendere?

  662. jobberone Scrive:

    Ivan, sei sicuro che ti spetti l’Aspi?

  663. pietro Scrive:

    Salve,ma e vero che facendo la domanda(da un patronato) per aspi entra anche automaticamente anche la mini aspi (practicamente 2 in una ) ??? Cosi mi estato detto,pietro grazie.

  664. Stefano Scrive:

    Salve , io nel 2012 ho lavorato dal 02/04/2012 al 31/10/2012 mentre quest’anno ho iniziato il 03/06/2013 e finirò il 31/10/2013. Posso usufruire della Disoccupazione ASPI? Grazie Stefano Carta

  665. Stefano Scrive:

    ** DIMENTICAVO : Lavoro stagionalmente da luglio del 1999 quindi dovrei avere anche l’anzianità contributiva?

  666. jobberone Scrive:

    Caro Pietro, a noi non risulta..

  667. jobberone Scrive:

    Ciao Stefano.
    Anche a te rispondiamo che non possiamo dare risposte certe senza avere a disposizione tutti gli incartamenti che ti riguardano.
    Comunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio, mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  668. Ivan Scrive:

    Ciao il patronato ha fatto il calcolo è dice che dal 13/02/2012 al 31/07/2013 ho 72 settimane contributive quindi dovrei entrare nell’aspi tranquillamente male che vada mi daranno la mini aspi. Ora vi chiedo secondo voi ci entrò? È visto che ho presentato la domanda il 28 agosto quando altro tempo devo aspettare

  669. jobberone Scrive:

    Caro Ivan, se questo è il calcolo del Patronato non ci sono dubbi che ti spetti l’Aspi.
    Comunque le tempistiche di accettazione/respingimento della richiesta possono essere anche di 60-90gg; in un caso o nell’altro i cittadini vengono informati telefonicamente o tramite posta ordinaria.

  670. May Scrive:

    Buongiorno,
    Complimenti per il sito c’è molta confusione intorno alla
    disoccupazione che un po’ di chiarezza ci vuole!
    Il 3/10/2013 finisce il contratto determinato durato un anno.
    Questi ultimi 10 anni ho lavorato in Spagna, precedentemente ho comunque versato contributi in Italia, forse 3/4 anni…dal 90 al 98.. Grosso modo.
    Mi spetta la Aspi o la mini aspi?
    Il mio datore di lavoro dovrebbe riassumermi il 23/10,
    Mi conviene inoltrare la domanda lo stesso?
    Se fossi certa della accettazione prima del 23, potrei lasciar perdere questo posto dove mi hanno trattato malissimo e trovare qualcosa d altro.
    Cosa mi consiglia?
    Grazie cordiali saluti.
    May

  671. jobberone Scrive:

    Ciao Mayla.
    E’ difficile che la richiesta venga accettata entro una ventina di giorni, considerando che potresti accendere un nuovo contratto di lavoro..
    Comunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio, mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  672. ania25 Scrive:

    Buongiorno.Voglio sapere se quale disocupazione posso prendere. Ho lavorato 3 mesi mezzo a 2011, dopo 2013 fino febbraio ho cominciato fino ottobre, pero a fono luglio andato a maternita anticipata fino ottobre.Fino dicembre ho cominciato prendere maternita per dipendenti fino 20 maggio e dopo andato a lavoro a 5 luglio fino 8 settembre con contratto 3 ore mezzo. a patronato mi detto c”e posso prendere questa mini aspi pero anno scorso mi diceva c”e a questo anno c”e li dritto prendere questa ordinaria.Mi detto c”e periodo maternita non si calcola per disocupazione, ma contributi io ho pagata, mi sembra un po strano…buonagiornata( aspetto a risposta)

  673. jobberone Scrive:

    Ciao Ania.
    Dunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio, mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Fai le tue valutazioni e poi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  674. g.sartori Scrive:

    buongiorno, ho bisogno di avere un’informazione più precisa che non trovo da nessuna parte e che telefonando all’inps o presentandomi nei vari patronati Acli non hanno saputo chiarirmi. Attualmente a partire dal 03/07/2013 sto ricevendo l’aspi. Nel frattempo sto provando a trovare qualche lavoro anche occasionale come ad esempio pacchetti di ore nelle scuole o nei centri di educazione agli adulti. Avrei gentilmente bisogno di capire quale tipo di contratto è possibile accettare durante la percezione dell’aspi considerando che tali lavori non saranno mai come un contratto a tempo determinato nè come una collaborazione continuativa. Ad una collega era stato detto di stare tranquilla e di accettare qualsiasi opportunità anche di breve periodo o esigua nel reddito e questo ha soppresso la sua Aspi. Trattandosi di pacchetti di ore che non risolverebbero la situazione in modo continuativo ma solamente un’attività per provare anche solo un pò a rimanere attivi quali sono i contratti e i vari tipi da poter accettare senza mettere a repentaglio un sostegno al reddito appena cominciato? Ho letto della possibilità di contratti occasionali accessori con pagamento tramie voucher…. è un diritto chiederne l’uso? e inoltre è vero che per mantenere attiva la disoccupazione devono essere massimo euro 3000 netti all’anno e allora in tal caso non serve nemmeno fare dichiarazione di ripresa lavoro all’inps? la materia è molto confusa e conosco chi ci ha rimesso i diritti dalla mattina alla sera per una regolamentazione davvero poco chiara. Mi può aiutare? Grazie. Cordiali saluti

  675. jobberone Scrive:

    Ciao G. Sartori.
    E’ difficile fornirti una risposta e certa; e NON ha senso che Inps o Caf/Patronati non ti rispondano: sono tenuti a farlo, è un tuo diritto. Cerca di approfondire la questione, magari facendoti consigliare anche da un Sindacato.
    Comunque, a noi risulta che in caso di nuovo contratto tu debba informare l’Inps; ma per attività saltuarie potresti “fatturare” con ritenuta d’acconto fino ad un massimo di 3000 euro netti per quella che viene considerata una “collaborazione occasionale”.

  676. ania25 Scrive:

    Grazie a risposta, ma a ufici sempre sento diverso e èper questo facio domanda a Lei.Ho fatto conto e anno 2011 3 2012 insieme c”e lo 361 giorni, manca 3 giorni per avere piene 52 setimane.E problema e questa c”e io non lo so , se domanda di disocupazione include ance maternita anticipata e anche maternita per dipendenti e questo voglio sapere, anzianita c”e lo.grazie

  677. ariella Scrive:

    buon pomeriggio, anch’io come tanti vorrei dei chiarimenti per quanto riguarda l’importo che andrò a percepire ora che mi ritrovo licenziata in quanto sono tra coloro in esubero (discutibile considerato nuove assunzioni, work experience e stagisti che fanno il mio stesso lavoro). Il mio stipendio lordo e di € 1.168,52 pari ad un netto di circa € 950. quanto sarà l’importo netto che percepirò per i primi sei mesi e quanto per gli altri sei? dimenticavo sono una over 50!! assolutamente non sentiti!! auguro una buona giornata/serata, un buon weekend e attendo un vostro cortese riscontro.

  678. Chiara Scrive:

    Buonasara, a fine mese mi scade il contratto dopo 2 anni continuativi di lavoro. L’azienda mi ha già comunicato una nuova assunzione ma solo dopo 20 giorni per evitare che il contratto muti a tempo indeterminato. Per questi 20 giorni so che posso avere diritto alla disoccupazione aspi. Considerando che dopo 20 giorni riprenderò a lavorare mi conviene usufruire della aspi o della mini aspi? Ringrazio e saluto

  679. Chiara Scrive:

    L’altra domanda é questa: alla scadenza del nuovo contratto (ipotizziamo un anno) decadono anche i diritti maturati nei 2 anni precedenti e dovrò aspettare altri 2 anni per usufruire dell’ Aspi, gli altri 7 mesi rimangono congelati? Grazie mille

  680. Fabito Scrive:

    Buonasera,
    avrei bisogno di una informazione. Ho un contratto a tempo determinato che è cominciato il 1° Maggio del 2012 e che termina il 30 Settembre 2013. Per cui ho lavorato 17 mesi continuativi senza interromperlo.
    Vorrei sapere se mi spetta un’indennità di disoccupazione (ridotta o meno) o se prima devo aver maturato 24 mesi.
    Grazie in anticipo
    Cordiali saluti
    FABIO

  681. jobberone Scrive:

    Certo Ania, ma sono questi “uffici” che accettano o no le domande, quindi è molto più importante ciò che rispondono loro.
    La maternità, per quanto ci risulta, vale per la contribuzione ma non come calcolo per queste indennità. Può sembrare strano, ma è così..

  682. jobberone Scrive:

    Ciao Ariella.
    Dunque:
    - nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - più modesto l’importo della mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza.
    Ammontare della mini-Aspi: chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedere alla Mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  683. jobberone Scrive:

    Ciao Chiara.
    Non si tratta di una questione di “convenienza”, ma piuttosto di calcolo contributivo per l’ultimo biennio.
    Ciao Gianluca.
    Dunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). E ricordati di avvisare sempre l’Inps in caso di ripresa del lavoro con un nuovo contratto.

  684. jobberone Scrive:

    Inoltre Chiara, se non “consumi” tutta l’indennità che ti spetta relativamente all’ultimo biennio, puoi riprenderla in qualsiasi momento.

  685. jobberone Scrive:

    Ciao Fabio.
    Dunque, dovrebbe spettarti la mini-Aspi, che è il sussidio con durata ridotta corrisposto ai lavoratori ex-precari, che avevano un contratto a termine non rinnovato alla scadenza. Per accedervi, infatti, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  686. jonnybobo Scrive:

    Buongiorno,
    avendo percepito per il mese di febbraio la disoccupazione,ho lavorato poi 7 mesi.
    Il contratto mi scade al 30 di settembre,e quindi dovrei richiedere la disoccupazione da ottobre.
    Ho diritto ad averla oppure no?
    Grazie e cordiali saluti

  687. Elisa Scrive:

    Buonasera,
    ho presentato domanda di disoccupazione e il mio commercialista mi ha comunicato che è stata accettata (ASPI). Devo aspettarmi una comunicazione ufficiale o aspettare solamente la liquidazione?
    E inoltre, la liquidazione avverrà in un’unica tranche o mensilmente?
    Dall’accettazione della domanda alla liquidazione quanto passa?
    Grazie in anticipo
    Cordiali saluti
    Elisa

  688. Tonia Scrive:

    Salve, vorrei delle info riguardo la disoccupazione. Ho fatto domanda il 30 maggio per la mini aspi. Il 28 agosto controllo sul sito dell’insp e scopro che il PAGAMENTO E’ IN CORSO e il primo pagamento effettuato è stato fatto in data 28 agosto. A quel punto mi sono rassicurata e ho pensato: tra qualche giorno vedrò il bonifico. Ma niente. Il 10 settembre controllo la CASSETTA POSTALE e scopro che proprio quel giorno mi hanno inviato una lettera con la quale mi si informa che la mia domanda di disoccupazione è stata accettata. Mi viene comunicato, nella stessa, anche la media mensile calcolata…Anche lì mi sono detta: allora a giorni finalmente mi pagheranno! Ma ancora niente e mi chiedo come sia possibile una cosa del genere. E’ normale? La ringrazio anticipatamente.

  689. Anna Scrive:

    Salve.
    Ho ricevuto ieri la risposta della domanda di disoccupazione Aspi dall’inps,la quale risultava ACCOLTA. In base ai loro calcoli la mia media mensile delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali era di circa 1000.00 euro,ma oltre a questo nn c’era scritto quanto dovrebbe spettarmi specificamente. In base a quello che ho letto qui e sul sito dell’inps dovrei prendere il 75% della media calcolata ma nn ne sono certa.
    La ringrazio se mi sa chiarire su questo punto.

  690. jobberone Scrive:

    Certo Jonny.
    Se hai esaurito l’indennità che ti spettava, puoi naturalmente richiedere la restante parte da ottobre.

  691. jobberone Scrive:

    Ciao Elisa.
    Dovresti essere informata ufficialmente per posta ordinaria o telefonicamente. Comunque la liquidazione potrebbe precedere la stessa comunicazione.
    Inoltre, l’assegno ai disoccupati viene erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Le tempistiche iniziali d’attesa possono essere anche di 60-90gg.

  692. jobberone Scrive:

    Ciao Tonia.
    Di questi tempi, le tempistiche possono essere anche di 60-90gg.
    Eventualmente, se vi fossero problemi, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  693. jobberone Scrive:

    Ciao Anna.
    Dunque, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  694. cristy Scrive:

    Salve sono sempre io.:)..Il 19 settembre mio marito s’e’ ritrovato sul c.c. 1.330 euro circa ….ma non e’ arrivata alcuna lettera e gia’ son trascorsi 11 giorni.Ovviamente se fosse il corrispettivo in un’unica soluzione di Mini Aspi’ ci sembrano pochini.E’ possibile che dal prossimo mese eroghino il resto?Insomma che siano dati in tranche?Tra l’altro alla somma si devono aggiungere anche gli assegni per me cioe’ moglie a carico.Le chiedo infine cosa si intende per ”La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.”…cioe’ se mio marito e’ disoccupato dal primo luglio e ha lavorato dal 14 febbraio al 30 giugno e lo scorso anno dal 10 giugno al 20 ottobre devo contare solo la meta’ delle settimane lavorate lo scorso anno o anche le 18 lavorate quest’anno?La ringrazio infinitamente

  695. jobberone Scrive:

    Ciao Cristy.
    Colpe della burocrazia italiana.. comunque di solito le indennità vengono erogate in più tranches, pazienta ancora un po’.
    Le indennità vengono calcolate settimanalmente: se tuo marito ha lavorato 14 settimane (nel biennio precedente il 1° luglio di quest’anno, quindi 2013 compreso), gli verrà corrisposta un’indennità pari a 7 settimane.
    Fatti comunque consigliare da un Caf/Patronato o da un Sindacato, carte alla mano..

  696. gianluca Scrive:

    salve mi chiamo Gianluca e ho lavorato da 1\12\2011 al 5\5\2013 come apprendista ho fatto la domanda e il 16\8\2013 mi e arrivato il primo bonifico e vorrei sapere se me ne aspettano altri o no perché nessuno riesce a darmi una risposta grazie in anticipo.

    GIANLUCA

  697. jobberone Scrive:

    Gianluca, dipende dal tipo di indennità che ti è stata riconosciuta.

  698. MARTINA Scrive:

    Buongiorno, vorrei sapere come mai l’indennità di disoccupazione viene calcolata con una decorrenza diversa dal giorno in cui viene presentata la domanda. L’anno scorso non mi sono stati pagati ben 5 giorni, eppure la domanda l’avevo fatta in una data ben precisa. grazie

  699. cristy Scrive:

    Ehi si la burocrazia e’ uno scoglio :( Comunque adesso ho capito bene come funziona :mio marito tra lo scorso anno e questo in corso ha lavorato circa 38 settimane …ergo gliene erogheranno circa 19 !!!!Grazie mille come al solito trovo qui il massimo della gentilezza e della disponibilita’ !Buona giornata !

  700. jobberone Scrive:

    Sicura Martina? Hai verificato i conguagli e i versamenti effettuati da parte del tuo ex datore di lavoro?

  701. jobberone Scrive:

    Figurati Cristy.
    Grazie a te di seguirci :-)

  702. Valeria Scrive:

    Buongiorno vorrei avere delle informazioni:
    Sono un’attrice, lavoro quindi saltuariamente con contratti a tempo determinato, nei periodi di inattività dal punto di vista teatrale, lavoro in un locale con un contratto a chiamata, non mi chiamano sempre e non posso stabilire a priori quanto e quando lavorerò, posso usufruire della mini aspi? sono iscritta al centro per l’impiego in quanto il mio reddito annuale è sotto gli 8000 euro. Non ci capisco mai niente, in quanto la mia situazione non è facile da inquadrare, mi danno tutti risposte differenti e sono molto confusa,, nel caso in cui posso avere diritto alla mini aspi come faccio a contare i giorni lavorati?
    Grazie =)

  703. francesco Scrive:

    ciao premettendo che sto in aspi.. per sbaglio mi hanno fatto un contratto di 5 gg dal 2 settembre al 7 settembre che poi. subito hanno sospeso.. pero’ l inps mi ha pagato la disoccupazione solo di 1 gg.. come devo fare? x avere gli altri gg?

  704. alessandro Scrive:

    01/01/2012 20/05/2012 Lavoro dipen sett. 20
    17/07/2012 31/12/2012 Apprendista sett. 25
    01/01/2013 31/01/2013 Apprendista sett. 5
    01/02/2013 31/05/2013 Apprendista sett. 18

    salve mi chiamo alessandro , questa è la tabella della mia pagina personale inps , 31 maggio sono stato licenziato , quindi ho fatto domana per l’aspi , rifiutata per mancanza di contributi (conteggio 48 settimane) , quindi mi e stata accettata la mini aspi con il primo accredito il 17 settembre di 47 (30+17) giorni per un totale di 1300€ netti.

    1) ora mi chiedo…. se la matematica non è un opinione e l’aspi viene conteggiata calcolando le settimane lavorate nel BIENNIO (2 ANNI), perchè non mi sono state conteggiate le 20 settimane da operaio??? nel caso mi fossero conteggiate le setimane non sarebbero + 48 ma 68

    2)il 17 mi sono stati accreditati 47 giorni , adesso in teoria per i prossimi 4 mesi mi verranno acreditati 850 euro circa, giusto? o mi sbaglio?

    3)se ci fosse stato un errore del inps nel calcolo delle settimane e io presentassi ricorso la mini aspi verrebbe tramutata in aspi ?

    per ora ho presentato domanda al patronato per delucidazioni (seocndo lui c’è stato un errore nei conteggi), se nel frattempo mi dareste voi qualche risp dormirei piu tranquillo :-) , vi ringrazio anticipatamente alessandro

  705. jobberone Scrive:

    Ciao Valeria.
    La tua situazione è un po’ particolare.
    Per accedere alla mini-Aspi invece non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Potresti usufruirne anche lavorando, a patto di percepire un massimo di 3000 euro netti all’anno, emettendo ricevute con ritenuta d’acconto.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo ovviamente di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  706. jobberone Scrive:

    Ciao Francesco.
    La situazione di cui parli è un po’ particolare.
    E’ importante avvisare sempre l’Inps in caso di ripresa del lavoro con un nuovo contratto! Non sappiamo se sia possibile ottenere questi arretrati.

    Ti suggeriamo di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  707. jobberone Scrive:

    Caro Alessandro, non possiamo proprio darti risposte precise, non ci è consentito in mancanza di tutti gli incartamenti che ti riguardano. Certamente potrai capire perché..
    Considera però che il contratto di apprendistato presenta alcune peculiarità, che vanno considerate caso per caso. Ecco perché probabilmente non sembrano tornarti i conti.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti direttamente anche agli uffici Inps o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  708. Raffaele Scrive:

    Salve,
    avrei bisogno di sapere se nel conteggio delle settimane utili per l’ASPI rientrano anche quelle di malattia (nel mio caso 15 gg)…o se di queste non se ne tiene conto per cui bisogna compensarle con altrettanti giorni in piu’ di lavoro.
    Ringrazio per la risposta.

  709. jobberone Scrive:

    Raffaele, le giornate di malattie vengono regolarmente pagate e prevedono anche il regolare versamento di contributi. Non dovrebbe esserci alcun problema ai fini del conteggio.

  710. francesco Scrive:

    scusa ma l inps e’ stata avvisata di quel contratto di 6 gg..

  711. francesco Scrive:

    xche dovrei perdere i giorni????

  712. jobberone Scrive:

    Francesco, allora se l’Inps è stato avvisato l’erogazione dell’indennità sarà stata sospesa per poi riprendere regolarmente. Ma non è detto che il pagamento dei giorni “persi” sia garantito.. solo dall’istituto possono darti conferma certa.

  713. francesco Scrive:

    si ma mi possono sospendere i 5 giorni no il resto del mese giusto? e poi una domanda da cosa si vede se e’ garantito o no? in quanto io sono nella regola

  714. Daniele.D Scrive:

    Buongiorno a tutti..il 1 ottobre ho inoltrato la domanda per la mini aspi ..ho lavorato dal 14/01/2013 al 30/09/2013 con contratto sostituzione maternità.. volevo sapere se per questa tipologia di contratto la mini viene erogata.. la mia busta si aggirava sempre intorno ai 1600 euro lordi..prenderò il 70% di 1600??
    Ringrazio anticipatamente!!

  715. jobberone Scrive:

    Dipende dalle ragioni per cui questo “errore” di cui parli è stato commesso.
    E comunque sì, come dici potrebbero eventualmente sospendere il pagamento per le giornate imputate, non per l’intero mese..

  716. jobberone Scrive:

    Sì Daniele, non dovresti avere alcun problema nel percepire la mini-Aspi.
    Chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  717. corina Scrive:

    Salve. Sono stata licenziata il 30 novembre 2012.Il 3 gennaio 2013 ho fatto la domanda al Inps (ho aspettato tanto perché aspettavo la nuova legge, per me risultava più conveniente, pero visto che sono stata licenziata prima del 1 gennaio…non c’e l’ho fatta)ed e stata accettata con partenza dal 8 gennaio,secondo la vecchia legge sulla disoccupazione.Ho ricevuto sempre puntualmente ogni mese il bonifico, trane questo l’ultimo mese, dai miei calcoli, dovrei ricevere un ultimo bonifico con la cifra ridotta(al 60%) per agosto, l’ottavo e ultimo mese che mi spetta, pero a settembre mi trovo in conto la cifra di 200 euro, sul sito inps è spiegato come pagamento per 8 giorni, dal 1 al 9 agosto.La mia domanda e:puo essere uno sbaglio, mi devo rivolgere al Inps o ho perso questo mese mentre aspettavo di fare la domanda..?Come vanno calcolati i 8 mesi? Dal giorno del licenziamento o da quando hai fatto la domanda.Grazie mille

  718. andrea Scrive:

    Salve ho fatto domanda di aspi il giorno 7 aprile 2013 ieri mi sono recato al patronato e che mi ha detto che l’ inps ha accolto la mia domanda solo il 1 ottobre 2013 ! Sapete quanto ci vorrà per ricevere i soldi?

  719. jobberone Scrive:

    Ciao Corina.
    Dunque, per quanto riguarda l’Aspi l’assegno ai disoccupati viene erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma ridotto del 15% dopo il primo semestre; la durata della mini-Aspi, invece, è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    I mesi vanno calcolati a partire dalla cessazione del rapporto di lavoro.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  720. jobberone Scrive:

    Ciao Andrea.
    Effettivamente la tua domanda ha impiegato molto per essere accolta: dai un’occhiata anche sul sito dell’Inps o chiedi conferma presso uno sportello dell’Istituto, per scrupolo.
    E considera che l’erogazione dell’indennità potrebbe avvenire subito, così come entro 60-90gg. Questi sono i tempi della nostra burocrazia, ahinoi.

  721. mirko Scrive:

    CIAO JOBBERONE volevo chiederti ho richiesto mini aspi ad agosto 2013 avevo fatto 16 settimane e me ne hanno riconosciute la meta giusto.
    mi hanno pagato i primi di settembre 22 giorni inerenti ad agosto dalla richiesta della domanda fino al 31 8 2013 ora mi e’ arrivato un pagamento dal 1 9 2013 al 19 9 2013 che molto meno di quello che ho preso ad agosto e tutto quello che mi aspetta visto che mi hanno calcolato la mini aspi per 1359.00 euro ho fatto i calcoli e sono 925.00 euro al mese diviso per settimane sono all’incirca 214 e a settimana sono 8 da pagare sarebbero circa 1700 circa ad ora ne ho ricevute un po più della meta me ne verseranno ancora il rimanente
    tengo a precisare che avevo richiesto requisiti ridotti i primi mesi del 2013
    saluti mirko

  722. jobberone Scrive:

    Ciao Mirko.
    La tua situazione è abbastanza articolata e noi, in mancanza di tutte le documentazioni che ti riguardano, non possiamo darti risposte certe.
    Comunque, per quanto riguarda la mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    E per accedervi, come ben saprai, servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  723. rosa Scrive:

    salve io sono stata assicurata con un contratto part time a tempo determinato dal 09/05/2013 al 30/09/2013 posso fare la domanda di mini aspi?

  724. jobberone Scrive:

    Ciao Rosa.
    Per accedere alla mini-Aspi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  725. rosa Scrive:

    ciao io nell’anno 2012 ho solo una settimana assicurata però non part time e poi questi 4 mesi part time che se non sbaglio vengono calcolati la metà giusto??? quindi a questo punto non raggiungo le 13 settimane?

  726. rosa Scrive:

    un’altra cosa volevo aggiungere se io mi sono messa in malattia comunque non valgono i giorni?

  727. jobberone Scrive:

    La tua situazione è po’ articolata Rosa: non avendo a disposizione i documenti che ti riguardano e lo storico dei tuoi contributi, non possiamo darti una risposta precisa.
    Ti ribadiamo di di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini.

  728. rosa Scrive:

    ok grazie…

  729. carlo carlini Scrive:

    Buongiorno,
    Mio figlio, ha fatto richesta per l’aspi, ha tutta la documentazione e i requisiti in regola perchè la richiesta venga accolta, ma qualora si recasse all’estero per un certo periodo perderebbe il diritto al sussidio?
    La ringrazio anticipatamente

  730. cristy Scrive:

    Gentilissimo Jobberone buongiorno.La nostra odissea non ha mai fine…Finalmente ieri ,dopo piu’ di 15 giorni dal momento in cui mio marito s’e’ ritrovato 1.300 euro sul conto corrente ,e’ arrivata la lettera INPS dove si comunica che la domanda e’ stata accolta che verranno corrisposte la meta’ delle settimane lavorate etc e che si basa su una media mensile di 1.411,79.Poi e’ aggiunto ”LA DURATA DELLA PRESTAZIONE POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI QUALORA LEI ABBIA PERCEPITO NEI 12 MESI PRECEDENTI LA DATA DI CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO,ALTRI PERIODI DI INDENNITA’ DISOCCUPAIONE ASPI E MINI ASPI”.Adesso chiedo:a febbraio mio marito ha percepito in un’unica soluzione la somma di circa 2000 euro…cosa significa questo che erogheranno meno?Noi fin’ora abbiamo ricevuto a meta’ settembre un importo unico di 1.300 euro circa.Ho seguito il suo consiglio e ieri siamo andati al patronato ma non hanno saputo darci spiegazioni.La ringrazio anticipatamente

  731. aspi 80 Scrive:

    buongiorno vorrei sapere su 1600 euro lordi al mese che mi hanno calcolato nell ultimo n=binennio, quanto dovrei prendere netto al mese.. grazie

  732. jobberone Scrive:

    Caro Carlo, non perderebbe il diritto al sussidio, ma non dovrebbe accettare nessun nuovo contratto ufficiale.
    E dovrebbe sperare di non ricevere una nuova proposta di lavoro dal Centro per l’Impiego locale (rifiutandola perché all’estero, perderebbe l’indennità).

  733. jobberone Scrive:

    Esatto Cristy.
    Se tuo marito ha percepito un sussidio nell’anno precedente l’inizio della nuova disoccupazione, quell’importo verrà detratto da quanto gli spetta secondo il calcolo di questa nuova indennità.

  734. jobberone Scrive:

    Caro Mario, non possiamo proprio darti indicazioni sul netto che andrai a percepire.
    Comunque nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto; se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.

  735. Andrea Scrive:

    Buongiorno,
    io oggi sono andata a fare la domanda per la mini aspi, premettendo che ho una partita iva aperta con regime dei minimi ma che è ferma da aprile 2012(data in cui ho emesso l’ultima fattura), mi hanno detto che dovrei fare un autocertificazione, dove dichiaro che nel 2013 non ho, appunto, emesso alcuna fattura.. però non mi hanno saputo dire con sicurezza se, così facendo, l’avrei potuta percepire. Voi sapete qualcosa in più? Vi ringrazio anticipatamente

  736. cristy Scrive:

    No nell’anno precedente ma a febbraio…e la lettera dice che la DURATA pottrebbe subire delle modifiche…se detraggono i 2000 nemmeno queste 1.300 perepite a settembre avremmo preso…credo…non ci sto capendo nulla

  737. cristy Scrive:

    cioe’ la prima mini aspi recepita a febbraio con domanda fatta l 8 gennaio

  738. jobberone Scrive:

    Cristy, dipende comunque da quanto spetterebbe in tutto a tuo marito.
    Attendi il prossimo bonifico e poi fai i tuoi conti.

  739. jobberone Scrive:

    Caro Andrea, con una partita Iva aperta (anche se “inattiva”) potresti avere serie difficoltà a percepire il sussidio di disoccupazione.

  740. cristy Scrive:

    beh si se ci sara’ mai un prossimo bonifico…se fosse mensile piu’ o meno sara’ verso il 15 vero?un’altra cosa…si lo so sono la piu’rompiscatole della community ;)gli assegni per me sono inclusi nella miniaspi o verranno erogati a parte?la ringrazio per la sua grande capacita’ si sopportazione :)

  741. Antonio Scrive:

    Salve, sono stato licenziato il 30 settembre. Volevo sapere dato che il 30 settembre era lunedì mi è stato versato il contributo per tutta la settimana oppure no ? Dato che se la risposta è positiva allora ho 52 settimane di contributi, altrimenti solo 51 e mezzo. Grazie

  742. jobberone Scrive:

    Cristy, da quel che ci risulta il pagamento è comprensivo degli assegni al nucleo famigliare.

  743. jobberone Scrive:

    Caro Antonio, nel conteggio dovrebbe risultare una settimana intera.
    Comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te per verificare direttamente e preventivamente la tua situazione (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  744. Antonio Scrive:

    Capito, io comunque ho svolto nel 2012 anche 6 mesi di lavoro in Danimarca, ora dato che è un paese UE questi 6 mesi vengono conteggiati nelle 52 settimane neccessarie oppure no ? Grazie ancora

  745. francesca Scrive:

    salve io ho lavorato dal 01/09/11 al 31/08/2012 poi sono stato quasi un anno ferma, ho lavorato da luglio fino al 30 settembre di quest’anno posso richiedere la disoccupazione aspi?distinti saluti

  746. Angela Scrive:

    Ciao, sono Angela, volevo dei chiarimenti: sono al 2 mese di gravidanza e a dicembre il 31/12/2013 verro licenziata perché ultima rimasta inazienda…che va verso il fallimento..fermo restando che mi sta bene cosi e che nn voglio denunciare il divieto, a gennaio faro’ domanda x Aspi ordinaria, sono assunta dal 20/12/2011, 52 settimane 2012 31 ad oggi 2013, innanzi tutto se vengo sganciata il 31/12/2013per biennio precedente si intende 2012/2013???? poi Facendo richiesta di disoccupazione ordinaria ASPI, a gennaio e febbraio la percepiro’, a Marzo (7 ° mese di gravidanza) faro’ domanda all’inps per congedo maternita’…per 5 mesi si blocca la disoccupazione e percepisco la maternità giusto? i restanti 6 mesi della disoccupozione sono assorbiti dalla maternità o mi verranno erogato subito dopo?? Il caf non sapeva rispondere mi diceva che in passato veniva assorbita…

  747. jobberone Scrive:

    Probabilmente no Antonio, perché non sono stati versati contributi in Italia.

  748. jobberone Scrive:

    Ciao Francesca.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio. L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Per accedere alla mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  749. jobberone Scrive:

    Cara Angela, potrai immaginare che ci è impossibile rispondere con certezza alla tua domanda senza avere a disposizione tutti i documenti che ti riguardano (a maggior ragione perché il tuo contratto cesserà entro circa 2mesi).
    A noi risulta quanto ti è stato già detto dal Caf.
    Comunque sia, ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli uffici Inps o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), perché la tua situazione va compresa nel dettaglio e in prospettiva.

  750. Pietro Scrive:

    Salve, io sono un lavoratore partime lavoro 4 ore al giorno con un complessivo di 24 ore settimanali
    Vorrei sapere se con 52 settimane ( 28 sett. Tempo pieno nel 2012 + 24 sett. Partime nel 2013)
    Rientro nell aspi ?! Grazie in anticipo..

  751. Gerardo Scrive:

    Buonasera

    ho ricevuto disoccupazione ordinaria da novembre 2012 a giugno 2013, erogazione completa di 8 mesi riferita appunto all’anno 2012. Subito dopo (dall’8 giugno) ho lavorato per 2 mesi fino ad inizio agosto. Al 5 agosto avevo i requisiti per una nuova erogazione di disoccupazione del 2013 cosi’ ho chiesto ASPI dal 5 agosto. Mi sara’ accettata oppure deve esserci un periodo minimo contributivo tra le due disoccupazioni? Nel mio caso ho 40gg lavorativi.

    Grazie anticipatamente.

  752. jobberone Scrive:

    Forse sì Pietro, ma dipende dal calcolo delle tue contribuzioni; e senza i documenti che ti riguardano non possiamo darti una risposta certa.
    Quindi ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  753. jobberone Scrive:

    Ciao Gerardo.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Per accedere alla mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Da quanto ci risulta, con 40gg lavorativi non dovresti avere diritto ad una nuova indennità.

    Per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  754. Antonio Scrive:

    Buongiorno, a conti fatti sono idoneo per la mini-aspi. Adesso dato che ho un problema ( non mi trovo nella mia citta di residenza e quindi non posso iscrivermi al centro per l’impiego prima di un mese ) volevo sapere è possibile congelare la domanda all’inps in modo tale che non perdo questo mese di indennizzo? questo viene perso oppure soltanto posticipato….Grazie 1000

  755. jobberone Scrive:

    Caro Antonio, il mese non dovrebbe andare perso perché fa fede la data di cessazione del contratto di lavoro (ma la domanda va fatta il prima possibile dopo questa data, assolutamente entro 60gg).

  756. Angela Scrive:

    Salve, vorrei sapere come mai non ho avuto ancora risposta ad oggi da parte dell INPS avendo presentato domanda di ASPI il 25/07/13….
    Grazie

  757. jobberone Scrive:

    Ciao Angela.
    La risposta alla domanda, di accettazione o rifiuto, può arrivare anche dopo 60-90gg.. si viene avvisati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Comunque sia, tieni monitorata la tua situazione direttamente sul sito dell’Inps.

  758. francesca Scrive:

    Salve, vorrei sapere se lo stipendio supera i 4500 euro lordi quanto le spetta di disoccupazione ???L’importo e’ compreso di assegni familiari o devono essere aggiunti?
    Grazie

  759. jobberone Scrive:

    Cara Francesca, gli assegni familiari sono compresi nell’indennità ricevuta.
    E nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto.

  760. jonnybobo Scrive:

    Essendo in disoccupazione,avendo la possibilità di poter lavorare qualche ora alla settimana nel settore commerciale,si può lavorare con i vaucher?Le ore che vengono fatte vengono tolte dalla disoccupazione oppure no?Che somma si ha a disposizione annualmente?

  761. jobberone Scrive:

    Caro Jonny, se percepisci il sussidio di disoccupazione puoi lavorare anche sotto forma di collaborazione occasionale (emettendo ricevuta con ritenuta d’acconto), ma per un max di 3000 euro netti all’anno.

  762. Lorena Scrive:

    ciao!! mio marito ha lavorato con contratto a chiamata dal 4/7/2012 al 31/7/2013. gli ultimi tre mesi non li ha lavorati perchè non è stato chiamato.
    La mia domanda è….(abbiamo fatto domanda per ASPI l’8 agosto 2013 e ora risulta TRASFERITA IN SEDE) … HA diritto alla disoccupazione ? il fatto di avere la contribuzione per almeno due anni è riferito a tutta la carriera lavorativa o agli ultimi due anni?
    grazie mille

  763. jobberone Scrive:

    Ciao Lorena.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Per accedere alla mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  764. giuseppe Scrive:

    salve, ho terminato la disoccupazione ordinaria ha giugno 2013 ho diritto al trattamento aspi? visto che per noi non cé nessun sostegno. grazie

  765. jobberone Scrive:

    Caro Giuseppe, dipende se hai percepito indennità relativamente all’anno 2012 o 2013.
    Comunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Per accedere alla mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  766. EMANUELE Scrive:

    Salve, vorrei togliermi un dubbio,
    a gennaio 2013 ho finito di lavorare, avendo maturato le giornate per la disoccupazione con i requisiti ridotti ho fatto domanda per la mini aspi e ho ricevuto cio’ che mi spettava in un unico accredito. A giugno sempre di quest anno ho iniziato a lavorare con contratto a tempo determinato.
    La mia domanda è : a fine di quest anno posso richiedere ancora la mini aspi avendo maturato le 78 giornate lavorative?
    GRAZIE…

  767. jobberone Scrive:

    Caro Emanuele, dipende se hai esaurito quanto ti spettava per il 2013.
    Altrimenti sarebbe più sensato che tu facessi domanda sul 2014. Comunque, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te, portando loro tutti gli incartamenti che ti riguardano.

  768. matteo Scrive:

    Salve,
    ho lavorato con contratto di apprendistato dal 1/12/2011 al 31/05/2013.
    Ho fatto domanda per la mini aspi che mi è stata accettata nel mese di luglio 2013, ma mi hanno riconosciuto solo la metà delle settimane lavorate nel 2013, affermando che “trattandosi di apprendistato, le settimane lavorative nel 2012 non danno diritto a nessun assegno”.
    E’ corretto?ho diritto solamente a due mesi e mezzo di indennità?
    grazie

  769. Davide Scrive:

    Buongiorno a tutti,
    anche io purtroppo sono disoccupato dal 1 settembre ultimo scorso.
    Pochi giorni dopo ho presentato la domanda per l’aspi, se ricordo bene era il 4 settembre.
    Possibile che ad oggi, cioè dopo più di 1 mese, l’INPS non si sia ancora fatto vivo in nessun modo?
    Ho telefonato al patronato che mi ha compilato la domanda e mi hanno risposto di mettermi il cuore in pace perchè è facile che l’INPS non risponda prima di 4 o addirittura 5 mesi.
    Tutto questo tempo solo per sapere se hanno accettato la mia domanda.
    Sicuramente poi passerà altro tempo prima che eroghino il contributo…

    La mia domanda è la seguente: nel frattempo che l’INPS dorme io come campo?
    Lavoro non se ne trova.
    L’affitto e le bollette come la pago nel frattempo che l’INPS magari si svegli?
    Grazie e saluti a tutti.

  770. Paoligno Scrive:

    Ciao, oggi la mia richiesta per l’aspi è stata respinta dopo un attesa di 60gg, nella lettera c’è scritto che adesso controlleranno i requisiti per la mini aspi, mi chiedo, dovrò aspettare altri 60gg per la risosta?
    grazie

  771. Paoligno Scrive:

    Che significa “….13 settimane di contribuzione (versata o dovuta)”?

  772. attilio Scrive:

    Salve innanzitutto grazie in anticipi vorrei che mi rispondesse a un quesito per presentare laspi nel mio estratto contributivo, tornando indietro avrei 60 settimane ma devo conteggiare. i contributi al diritto o quelli al calcolo grazzie.

  773. gio Scrive:

    Buongiorno Job. Ti disturbo per chiederti un chiarimento. Nel 2013 ho lavorato dal 1/04/2013 al 7/06/2013 in un ristorante dal quale mi sono licenziato per motivi personali.. Ho poi riiniziato a lavorare il 23/06/2013 ed ho un contratto che finisce il 30/10/2013.. La mia domanda è.. Se il contratto fosse prolungato fino al 31 dicembre 2013 o fino al 15 gennaio 2014, avrei ancora diritto alla MINI ASPI 2013? Nella pagina dell’inps dedicata alla MINI ASPI parla di lavoratori che hanno perso il lavoro nel 2013..

  774. Cinzia Scrive:

    Ciao vi scrivo per una domanda che riguarda mio marito. Per circa 6 anni mio marito ha lavorato presso una ditta con un contratto a tempo indeterminato. A marzo di quest’anno però la ditta è entrata in crisi e il datore ha chiesto ai dipendenti di dimettersi assicurandoli che sarebbero stati tutti assunti in una nuova ditta da un suo conoscente. Così è stato e dopo circa dieci giorni sempre nel mese di marzo ha iniziato a lavorare nella nuova ditta con la differenza che il nuovo datore ha fatto a tutti un contratto a tempo determinato con scadenza a marzo del 2014 quindi dopo un anno. Ora non si sa se verranno confermati a marzo o se invece verranno lasciati a casa. Nel caso in cui vengano lasciati a casa hanno diritto alla aspi o alla mini aspi???? Lui ha sempre versato i contributi tranne che per dieci giorni nel mese di marzo quando è stato licenziato. Grazie mille

  775. glo Scrive:

    salve mi è stata respinta l’aspi ma automaticamente viene la mini aspi? ho lavorato come apprendista dal 16/04/2011 al 11/08/2013. sono stata licenziata per cessione attività

  776. gio Scrive:

    Nel senso che… Se uno inizia un lavoro nel 2013 e lo finisce il 31 dicembre o nel 2014…può richiedere la MINIASPI..Prima si faceva la domanda entro il 31 marzo dell’anno successivo, ma adesso non è più cosi…

  777. jobberone Scrive:

    Esatto Matteo, il contratto di apprendistato presenta alcune “peculiarità”.
    Per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, fatti assistere e consigliare).

  778. jobberone Scrive:

    Caro Davide, attualmente le tempistiche di attesa per l’accettazione/respingimento della propria domanda sono in media di 60-90gg.
    In entrambi i casi si viene comunque informati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    Per quanto riguarda le altre domande che poni, sai benissimo quali possono essere le risposte, ahinoi.. :-(

    Per qualsiasi info diretta ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  779. jobberone Scrive:

    Ciao Attilio.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.

    Per scrupolo ti suggeriamo comunque di rivolgerti direttamente agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  780. jobberone Scrive:

    Esatto Gio, questa indennità fa riferimento all’anno 2013.
    E ti ricordiamo che per accedere alla mini-Aspi 2013 servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili)

  781. Paoligno Scrive:

    Ciao, oggi la mia richiesta per l’aspi è stata respinta dopo un attesa di 60gg, nella lettera c’è scritto che adesso controlleranno i requisiti per la mini aspi, mi chiedo, dovrò aspettare altri 60gg per la risosta? Che significa “….13 settimane di contribuzione (versata o dovuta)”?

    grazie

  782. jobberone Scrive:

    Ciao Cinzia.
    Bisognerà certamente tener conto delle regole per il 2014.
    Intanto, ti informiamo che per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; per la mini-Aspi (destinata ai lavoratori ex-precari con contratto indeterminato), invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  783. jobberone Scrive:

    Ciao Gloria.
    Il contratto di apprendistato presenta molte “peculiarità” e lo switch da Aspi a mini-Aspi non è automatico in caso di respingimento della prima.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  784. jobberone Scrive:

    Paoligno, abbi pazienza.
    Non vorremmo deluderti, ma i tempi potrebbero essere rapidissimi quanto anche di 60-90gg..

  785. glo Scrive:

    però nn è giusto che facciano cosi.. sul loro sito cè tanto di scritto che la possono avere anche gli apprendisti.

  786. jobberone Scrive:

    Hai ragione Gloria, ma la tua tipologia di contratto ha alcune peculiarità (dal punto di vista della contribuzione) che vanno discusse direttamente con gli operatori dell’Ente.
    Non perdere tempo, cerca di trovare una risposta concreta ai tuoi dubbi il prima possibile.. tenta magari la via di un Caf/Patronato o di un Sindacato.

  787. valentina Scrive:

    …buon pomeriggio sono valentina!percepisco la disoccupazione aspi,ora mi è stata accettata la maternita’,richiesta con pagamento diretto!mi verra’ pagata in un unica tranch?????grazie!!!!!!!!

  788. jobberone Scrive:

    Ciao Valentina. Molto probabilmente sì, a mo’ di conguaglio.

  789. Simone Scrive:

    Buongiorno,
    nel gennaio 2013 ho percepito la mini aspi 2012, poi ho lavorato da marzo a settembre 2013 e avendo i requisiti (52 settimane tra il 2012 e il 2013) ad ottobre 2013 ho fatto domanda di aspi.
    La aspi mi andrà a coprire i prossimi mesi di disoccupazione. Ora per i mesi gennaio, febbraio e marzo 2013 che sono “scoperti” posso chiedere la mini aspi? Fino a quest’ anno sapevo che era possibile…
    La ringrazio

  790. jobberone Scrive:

    Caro Simone, dipende dallo storico delle tue contribuzioni.
    Quindi ti consigliamo, per scrupolo, di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  791. Simone Scrive:

    Il sindacato con cui ho fatto domanda dell aspi mi ha detto che fino all’ anno scorso la disoccupazione con i requisiti ridotti (ora mini-aspi) copriva i gg che eri stato disoccupato nell’anno precedente (essendo presentata nel mese di gennaio dell anno successivo) e la disoccupazione ordinaria copriva i mesi successivi al termine del contratto, ora invece aspi e mini aspi coprono entrambe i mesi post contratto e non sono sovrapponibili.. Vero???
    La ringrazio

  792. jobberone Scrive:

    Appunto Simone, la mini-Aspi è il sussidio per i lavoratori ex-precari con contratto a tempo determinato, non una declinazione dell’Aspi ordinaria.
    Non si tratta di due indennità complementari, e non funzionano retroattivamente: non dovrebbe spettarti alcuna copertura per il primo trimestre dell’anno.

  793. rocco Scrive:

    ciao mi chiamo rocco ho lavorato in una ditta edile dal 6/02/2012 al 28/03/2013 percependo uno stipendio in media di 1500 euro… ho fatto la domanda per la disoccupazione ordinaria e in subordine disoccupazione mini aspi… quella ordinaria non me l’hanno accettata perchè è stata la mia prima assunzione,cioè non avevo mai lavorato prima d’ora… mentre mi hanno accettato la mini aspi… infatti il primo ottobre mi è arrivato un bonifico di 1700 euro… poi in 9 ottobre mi è arrivato un altro bonifico di 480 euro… ho chiamato all’inps e mi hanno detto ke io ho diritto a 6 mesi di retribuzione dato i miei 13 mesi di lavoro… la mia domanda é: QUANTI SOLDI MI SPETTANO MENSILMENTE??? O QUANTO DOVREI PERCEPIRE IN TUTTO???? ti sarei molto grato se mi sapessi rispondere! grazie in anticipo!!!

  794. jobberone Scrive:

    Ciao Rocco.
    Per quanto riguarda la mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  795. rocco Scrive:

    grazie… cmq stamattina ho chiamato all’ufficio inps e mi hanno detto ke l’accredito del 1 ottobre di 1700 euro è stato dovuto al pagamento di 53 giorni, e l’accredito del 9 ottobre di 490 euro al pagamento di 15 giorni! io nell’anno 2012 ho lavorato per 48 settimane… quindi mi spetterebbero 24 settimane di retribuzione (168 giorni) di cui 53 più 15 = 68 sono stati pagati… per cui ancora dovrei percepire altri 100 giorni di credito! è esatto?? poi ho fatto un altro calcolo… es: 1700 diviso 53= 32 euro al giorno…quindi 100 giorni per 32 = 3200 euro! è giusto? Oppure dopo i 120 giorni pagati… c’è quel 40% anziché il 35%!??? (SPERO NON TI ABBIA CONFUSO E CAPIRAI COSA INTENDO!!!

  796. jobberone Scrive:

    Caro Rocco, questi “conti” non sono sufficienti; servirebbe conoscere il tuo storico contributivo.
    Quindi ribadiamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te, per farti assistere e consigliare al meglio.

  797. Enrico Scrive:

    Buongiorno volevo un informazione, avendo usufruito per l’anno 2012 la mini aspi volevo sapere se alla metà di Dicembre 2013 data in cui mi scade il contratto di lavoro e avendo per i 2 anni antecedenti oltre 52 settimane come richiede la aspi, posso fare domanda per l’aspi e asepttare che me l’accolgano considerando che ho già preso la mini aspi nel 2012???
    Grazie Enrico

  798. jobberone Scrive:

    Caro Enrico, dipende dal tuo storico contributivo.
    Ma hai usufruito di sussidi nel 2012 relativamente al 2011, o nel 2013 relativamente al 2012? E poi, quale contratto ti scade nel dicembre prossimo? Stai lavorando adesso?

  799. VINCY Scrive:

    CIAO SONO VINCY
    HO LAVORATO COME COMMESSA DAL 24/11/2011 FINO AL 10/08/2013 CONTRATTO INDETERMINATO FINITO X CHIUSURA NEGOZIO!NEGLI ANNI PRECEDENTI HO AVUTO UN CONTRATTOD APPRENDISTA!A SETTEMBRE HO FATTO DOMANDA DI DISOCCUPAZIONE MA NN HO AVUTO RISPOSTA DA INPS.VORREI SAPERE SE HO I REQUISITI PER AVERLA GRAZIE

  800. jobberone Scrive:

    Ciao Vincy.
    Dunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; per la mini-Aspi (destinata ai lavoratori ex-precari con contratto indeterminato), invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono richiedere anche 60-90gg.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  801. Enrico Scrive:

    Ho usufruito nel 2013 per il sussidio del 2012 come mini aspi, mentre a dicembre mi scade il contratto dove sto lavorando adesso, mentreper i 2 anni contributivi (2013 e 2012) raggiungo e supero abbondandemente le 52 settimane, per questo vorrei richiedere l’ASPI.
    Quindi considerando che mi hanno dato per il 2012 la mini aspi, volevo sapere se ora mi daranno l’aspi.
    Grazie della veloce risposta!!!
    Saluti Enrico

  802. Enrico Scrive:

    Volevo precisare che nel 2013 ho usufruito per il 2012 di un unico versamento perchè penso che ancora nn entrava in vigore la mini aspi ed era ancora attiva la disocuppazione con requisiti ridotti, quindi questo nuovo msg va a modificare in parte il precedente!!….ma la mia domanda resta la stessa…di nuovo grazie!!!
    Enrico

  803. jobberone Scrive:

    Caro Enrico, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Però tu hai già usufruito di un sussidio nell’anno in corso per l’anno precedente, quindi la tua situazione va considerata attentamente e noi senza tutti i documenti che ti riguardano non possiamo darti una risposta certa.
    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno assisterti e consigliarti al meglio).

  804. Manuel Scrive:

    Buongiorno,

    sono uno studente e lavoro come stagionale nel periodo in estivo in un fabbrica che si occupa della lavorazione del pomodoro e vorrei capire se ho i requisiti necessari per poter fare domanda di disoccupazione Mini-Aspi. Il mio contratto è iniziato il 6 agosto 2013 e terminerà il 29 ottobre 2013, quindi sarebbero 13 settimane. Il mio imponibile fiscale alla fine della stagione sarà di circa 5500 euro lordi. E’ molto probabile però che il 28 e 29 ottobre non mi chiamino a lavorare in quanto non è più richiesta la mia collaborazione, quindi la tredicesima settimana ai fini inps è valida lo stesso?
    So che l’Inps affinchè la domanda venga accolta richiede un imponibile previdenziale di 2576 euro che suddiviso per le 13 settimane sarebbe di 198,17 euro a settimana. Direi che il mio imponibile previdenziale supera di gran lunga quella cifra, quindi deduco che se anche non lavoro nessun giorno della tredicesima settimana, ho comunque raggiunto i requisiti necessari nelle settimane precedenti. Chiedo conferma a voi. Grazie mile

  805. jobberone Scrive:

    Ciao Manuel.
    Dici bene: dovresti avere tutti i requisiti per richiedere la mini-Aspi.
    Per accedervi, infatti, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Chi aveva una retribuzione lorda mensile superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  806. rosa Scrive:

    Buona sera….volevo sapere se avevo diritto alll’aspi….nel 2010 mi hanno versato 3 settimane,nel 2011 17 settimane,nel 2012 24 settimane e nel 2013 3 mesi piu’ 13 giorni grazie mille…

  807. Manuel Scrive:

    Quindi mi conferma che una volta raggiunte le 13 settimane da contratto ed aver raggiunto i 2576 di imponibile previdenziale, poco importa se per una settimana non ho raggiunto i 198,17 euro. Conta il totale raggiunto nelle 13 settimane. Io ho capito così.

  808. francesca Scrive:

    Salve vorrei un chiarimento su certe procedure dell inps che non comprendo. Nel corso di un anno ho effettuato 2 richieste di disoccupazione, compilando il modulo 56bis ogni volta ripresa l’attività lavorativa, solamente che mi sono giunti 2 assegni di disoccupazione del valore di 700e che coprivano 2 mesi interi che non mi aspettavano, in quando avevo ripreso attività lavorativa.
    La prima volta ho fatto presente la cosa tramite una mail, dove mi è stato risposto: provvederemo al recupero con il primo pagamento utile. Successivamente con la 2 domanda di disoccupazione sono stati trattenuti solamente 50e (dei 700 che non mi aspettavano), e un mese dopo ecco che mi arriva un altro assegno di 700e che non mi aspettavano. In sostanza in banca mi ritrovo 1400 di assegni che non dovevo avere.
    Dopo varie chiamate decido di andare all’inps, la cosa era presa un pò alla leggera, facendomi presente che “magari” la prossima volta che presto domanda, non mi verrà riconosciuto l’importo in quanto andrà a scalare i 1400. Alla fine io ho sottolineato che quei soldi non li voglio sul mio conto e vorrei restituirli. Mi hanno fatto fare una richiesta scritta lasciandomi una ricevuta. Perchè cosi tanti errori? molte mie colleghe sono nella mia stessa situazione. e’ possibile che tra qualche anno mi richiedono l’importo con gli interessi??
    grazie per l’attenzione, Francesca

  809. jobberone Scrive:

    Cara Rosa, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio (da calcolare a ritroso partendo dall’inizio del periodo di disoccupazione).
    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno assisterti e consigliarti al meglio).

  810. jobberone Scrive:

    A noi risulta così Manuel, ma ovviamente l’ultima parola ce l’ha l’Ente presso cui tu avanzi la richiesta.
    Prima di recarti all’Inps, prova magari a contattare un Caf/Patronato o un Sindacato per sentire una campana un po’ diversa..

  811. jobberone Scrive:

    Cara Francesca, se tu hai avvisato della ripresa del lavoro e hai agito nella maniera più corretta, errori e colpe sono a carico dell’Ente.
    Tu conserva mail, ricevute etc che dimostrino la tua buona fede, poi comunque dubitiamo che ti possano essere chiesti gli interessi al momento della restituzione di quanto tu (per sbaglio) hai percepito come indennità.
    Comunque, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno assisterti e consigliarti al meglio).

  812. Luca Scrive:

    Salve a tutti, vorrei un’informazione, mi è arrivata oggi questa lettere dell’ Inps dove mi dicono cheh o diritto alla disoccupazione, non mi è molto chiara questa parte :

    “l’indennità è stata calcolata sulla media mensile delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali che lei ha percepito ni 2 anni precedenti la data ci cessazione del rapporto di lavoro.Detta media mensile è parti ad euro 1942,70.”

    me la potete spiegare ? In parole povere quanto dovrei prendere al mese di disoccupazione ? Grazie :D

  813. jobberone Scrive:

    Ciao Luca.
    Allora:
    - nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Dunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  814. Luca Scrive:

    grazie mille ! Non mi è del tutto chiaro…quindi dovrei prendere sui 900 euro ?

  815. jobberone Scrive:

    Non possiamo sbilanciarci Luca, ci è impedito.
    Fai le tue valutazioni, come detto, oppure rivolgiti agli Enti preposti..

  816. yon Scrive:

    cioa sono YON ho fato la domanda di aspi nel causa di mini aspi mi dano la mini aspi? se non ho dirito di aspi? grazie

  817. Manuel Scrive:

    Buonasera,

    a giorni faró la domanda Mini-Aspi, so che a differenza dell’ex requisiti ridotti non viene piú pagata in un’unica soluzione ma in piú mensilità. Mi sapreste dire quante sono? Grazie

  818. Manuel Scrive:

    Avrei bisogno di un’altra info: quest’anno nel mese di marzo ho percepito la Mini-aspi inerente all’anno 2012, ora sto lavorando come stagionale per un periodo di circa tre mesi (sarà l’unico rapporto lavorativo dell’anno), a fine rapporto lavorativo farò nuovamente domanda di disoccupazione Mini-Aspi.
    Quindi molto probabilmente l’Inps mi erogherà entro la fine dell’anno l’importo che mi spetterà, quindi nell’anno 2013 mi troverò due redditi derivanti da disoccupazioni Mini-Aspi e un reddito da rapporto lavorativo, la mia domanda è: questa nuova richiesta di disoccupazione che farò a breve, a livello fiscale farà parte dei redditi del 2013 giusto? quindi il prossimo anno avrò due cud dell’inps più il cud del datore di lavoro. Lo chiedo perchè in fase di domanda di disocc. dovrò ben ponderare su cosa optare per quanto riguarda le detrazioni.
    Grazie mille

  819. Paolo Scrive:

    Non è possibile che dopo più di 90 giorni (domanda presentata il 16 luglio) non ho ancora ricevuto una risposta x la mini aspi che posso fare?

  820. Sofia Scrive:

    Salve
    Qs anno avrei diritto a prendere entrambe le disoc, aspi e mini aspi. L’avevo già prese un anno ma erano ancora disoc req ridotti e ordinaria e siccome non si accavallavano i pagamenti essendo in un unica soluzione una delle due non avevo avuto problemi. Adesso dovrei fare domanda domani, ma come faccio a percepirle visto che adesso sono entrambi mensili.? E la domanda devo farla contestualmente.? Inoltre ho letto che adesso è possibile chiedere l erogazione anticipata, posso richiederla se mi fanno un contratto a progetto in qs periodo.?
    Ti ringrazio anticipatamente per le risposte e ti saluto

    Sofia

  821. Sandro Scrive:

    Salve, volevo porre una domanda. Nel 2010 ho lavorato a tempo indeterminato presso un’azienda agricola, per cui ho fatto domanda di disoccupazione. Nel 2011 mi arriva la risposta dall’INPS che non risulto iscritto negli elenchi agricoli per cui la domanda mi viene respinta. Il patronato sistema la situazione (a suo dire) e mi propone un ricorso che viene inoltrato. Dopo un pò di tempo arriva la nuova risposta dell’INPS che nell’anno in riferimento non vi sono contributi agricoli, quindi nuovo ricorso e nulla di fatto anche in questo. arriviamo al 2013 dopo tre ricorsi e decido di andare da un avvocato il quale ovviamente mi chiede la documantazione relativa ai ricorsi presentati che io non ho perchè il patronato non me li vuole dare. Da lì il mio sospetto che il prima citato patronato abbia fatto qualche errore. Mi reco perciò nuovamente presso la sede del patronato e non appena riferisco che sono andato dall’avvocato guarda caso mi viene detto che c’è un errore che i ricorsi presentati erano stati errati nell’anno, cioè al posto del 2010, in cui vi erano i contributi, i ricorsi vengo presentati per l’anno 2011, motivo per cui l’INPS dichiarava che non vi era contribuzione. La mia domanda a questo punto è: posso ancora fare un ricorso ed ottenere i miei soldi oppure non si può più far nulla? e soprattutto perchè l’INPS nonostante mi sia recato presso la loro sede mi dicono che io non posso attingere ai miei atti e lo può fare solo un consulente? Grazie anticipatamente per una ventuale risposta…..distinti saluti

  822. Sandro Scrive:

    errata corrige: lavoro a tempo determinato nel 2010

  823. jobberone Scrive:

    Ciao Yon.
    Non è scontato, dovresti farlo presente all’Ente che ha presentato la tua domanda. Fai a chiedere spiegazioni, così ti schiarisci le idee.

  824. jobberone Scrive:

    Ciao Manuel.
    Dunque, per quanto riguarda la mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  825. jobberone Scrive:

    Caro Paolo, è possibilissimo. Fidati.
    Comunque sia, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (sapranno certamente darti spiegazioni più esaurienti rispetto a noi).

  826. jobberone Scrive:

    Cara Sofia, non possiamo risponderti, perché per farlo dovremmo avere a disposizione i documenti che ti riguardano e lo storico delle tue contribuzioni.
    Per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  827. jobberone Scrive:

    Caro Manuel, domandona.
    Probabilmente riceverai 2 cud (uno del datore di lavoro e uno complessivo dell’Inps). Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  828. jobberone Scrive:

    Caro Sandro, la situazione che descrivi è molto anomala.
    Premesso che ciascuno di noi dovrebbe avere il diritto di attingere alle proprie documentazioni, se i tuoi ricorsi erano errati dovresti poterli impugnare per organizzare una nuova iniziativa.
    Certamente il tuo consulente sarà più “sul pezzo” rispetto a noi, ma per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche al Sindacato più vicino a te (di questi tempi queste realtà sono molto aggiornate e anche disponibili).

  829. Michela Scrive:

    Buonasera, avrei bisogno di un’informazione: a maggio di quest’anno mi sono rivolta a un patronato per inoltrare la richiesta di aspi o mini aspi (non sapevo a quale dei due avevo diritto). Secondo il patronato presso cui mi sono rivolta avevo diritto alla mini aspi ed ha inviato la richiesta (che successivamente è stata accettata). Adesso mi sono accorta che forse avrei avuto i requisiti per l’Aspi (il mio primo contributo l’ho versato nel 2008 e ho lavorato con contratti a termine fino al 2010. Dopodiché ho lavorato come apprendista da Giugno 2011 a Maggio 2013, quindi per 1 anno e 11 mesi). E’ corretto che il patronato abbia richiesto la mini aspi o avrei avuto i requisiti anche per l’aspi?
    Spero di essermi spiegata, grazie mille.

  830. carla Scrive:

    secondo voi io ho lavorato dal (15/06/2013) al (30/09/2013) e la mia prima esperienza lavorativa mi aspetta il mini asprid…… il mio contratto era part time

  831. Erika Scrive:

    Buongiorno,
    sono una studentessa e lavoro in estate come stagionale, ahimè da quest’anno non sono più sufficienti i 78 gg per richiedere la Mini-Aspi e il tutto ha complicato le cose. Il mio contratto è iniziato il 6 agosto e terminerà il 29 ottobre, quindi sarebbero 13 settimane inps, il problema è che dal 19 ottobre non sono più andata al lavoro poichè la linea sulla quale lavoravo è stata fermata e quindi non mi hanno più chiamata. La domanda è, posso fare ugualmente domanda di disoccupazione Mini-Aspi pur non avendo lavorato gli ultimi 10 gg? Faccio presente che il mio reddito lordo sarà di circa 5000 euro.
    Grazie mille

  832. jobberone Scrive:

    Cara Carla.
    Per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Il tuo contratto, però, era part-time, pertanto presenta alcune peculiarità. Per scrupolo, ti suggeriamo quindi di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno assisterti e consigliarti al meglio).

  833. jobberone Scrive:

    Domandona Erika.
    Dunque, per accedervi, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Chi aveva una retribuzione lorda mensile superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Sarebbe importante verificare lo storico delle tue contribuzioni effettive, quindi ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  834. jobberone Scrive:

    Ciao Michela.
    Dunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Il contratto di apprendistato, però, presenta alcune peculiarità dal punto di vista delle contribuzioni.

    Partanto fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli uffici Inps o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  835. fabio Scrive:

    salve, volevo sapere se ho diritto alla mini-aspi. Allora io nel 2013 ho 9 settimane in una ditta contratto determinato e 11 fino al 31 agosto in un’altra ditta che però me lo ha prolungato fino al 20 ottobre 2013 quindi penso almeno altre 6 contando settembre e metà ottobre. Il mio contratto è finito il 20 ottobre quindi ho almeno 26 settimane lavorative, le mie domande sono: Entro quanto tempo deve presentare la richiesta e se ne ho diritto questa avrà valore dal 2014 visto che si parla dell’anno precedente? Se il prossimo anno avrò altre settimane contributive da raggiungere le 52 la richiesta della mini-aspi intaccherà quella della aspi per il 2015? E infine se per caso verrò richiamato al lavoro dovrò avvisare inps?? Spero di essere stato chiaro la prego di chiarirmi le idee, grazie mille………………

  836. jobberone Scrive:

    Ciao Fabio.
    Allora, nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Per il 2014 e il 2015 non è stata definita ancora alcuna procedura. Comunque la richiesta va fatta per una sola tipologia di indennità e i sussidi vengono elargiti anno per anno sulla base delle contribuzioni dei 24 mesi precedenti.
    Le richieste, inoltre, vanno presentate max entro 60gg dalla cessazione del contratto di lavoro (meglio entro il primo mese).

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  837. fabio Scrive:

    quindi ho diritto alla mini.aspi avendo 26 settimane? La domanda devo farla entro 60 giorni dal 20 ottobre cioè due giorni fa, se accolta gli assegni quanti saranno e da quando mi verranno elargiti?? Grazie ancora e scusami se sono sempre a chiedere consigli…………………

  838. Luana Scrive:

    Buongiorno,vorrei sapere se ho diritto all’Aspi avendo lavorato part time 4 ore per 5 gg quindi 20 ore settimanali per 2 anni e 1 settimana…grazie dell’aiuto

  839. jobberone Scrive:

    Esatto Fabio.
    Per quanto riguarda la mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda mensile superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  840. jobberone Scrive:

    Ciao Luana.
    Allora, per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    Il contratto part-time presenta però alcune particolarità dal punto di vista delle contribuzioni, pertanto ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  841. Saverio Scrive:

    Vorrei sapere a quante ore giornaliere deve fare come minimo per avere diritto alla mini-aspi delle 13 settimane.
    Grazie Saverio

  842. mattia Scrive:

    buongiorno,io quest anno ho lavorato dal 11 febbraio al 31 luglio.poiche’ nessuno al lavoro,sindacati cvompresi,mi hanno spiegato che le modalita’ x fare la disoccupazione erano cambiate sono andato all inps ma poco e niente m hanno spiegato quindi mi sono arrangiato da me compilandi via web l aspi ma forse avrei dovuto compilare la mini-aspi avendo lavorato 5 mesi e mezzo?

  843. massimo Scrive:

    Ciao sono Massimo volevo chiedervi questo:ho terminato in data 27/09/2013 di lavorare e ho presentato domanda ASpl in data 30/09/2013…….andando a ritroso al 30/09/2011 ho più di 52 settimane,anche se capito in un periodo di non lavoro (o meglio al 30/09/2011 ero disoccupato)…questo comporta qualche problema per quanto riguarda la mia domanda?

  844. fabio Scrive:

    non capisco cosa vuol dire anno che precede il periodo di disoccupazione? Se io ho lavorato fino a due giorni fa e faccio domanda domani o tra un mese, sono sempre nel 2013 nel 2012 ero in mobilità quindi cosa vuol dire, che iniziano a pagarmi dal 2014???

  845. fabio Scrive:

    è più corretto dire che si va a ritroso di un’anno dall’ultimo giorno di lavoro svolto, quindi nel mio caso dal 19 ottobre 2013 indietro di un’anno.spero sia cosi

  846. Stefania Scrive:

    Salve, volevo sapere se la domanda di immediata disponibilità al lavoro è ancora obbligatoria per l’aspi e se si deve fare sempre al centro per l’impiego (so che si poteva fare all’inps da luglio, ma nel sito non trovo niente). Lo chiedo perché io ho fatto domanda on line specificando che non avevo ancora fatto la did, perché sono stata licenziata in periodo protetto e mi sono rivolta ad un avvocato, e invece sto ricevendo i pagamenti. Tra l’altro ho sbagliato compilando la data di pagamento del mancato preavviso perché ero convinta fossero 30 giorni e invece ho notato dopo che erano 45. Nonostante l’inps abbia tutti i dati corretti in archivio mi hanno pagato in base alla mia data errata.

  847. jobberone Scrive:

    Caro Saverio, dipende se il contratto è part-time oppure no. Poi anche con un solo giorno di lavoro viene conteggiata un’intera settimana.
    Per scrupolo e per dettagli precisi, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps più vicini a te (anche con una semplice telefonata).

  848. jobberone Scrive:

    Ciao Mattia.
    Dunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Pertanto fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche al Sindacato più vicino a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  849. jobberone Scrive:

    Caro Massimo, dipende dallo storico delle tue contribuzioni (se sono state versate appieno o parzialmente). E questo tipo di informazioni puoi reperirle esclusivamente presso gli uffici Inps, un Caf/Patronato o un Sindacato (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  850. jobberone Scrive:

    Esatto Fabio, stiamo dicendo la stessa cosa.. :-)

  851. jobberone Scrive:

    Cara Stefania, di questi tempi i funzionari dell’Inps sono pieni di pratiche e può essere che abbiano sbagliato calcoli o verifiche.
    Per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (sapranno rispondere ai tuoi dubbi, avendo a disposizione lo storico dei documenti che ti riguardano).

  852. Piero Scrive:

    Ciao, sono Piero, volevo chiederti: ho lavorato per 6 anni con una ditta con contratto a tempo indeterminato, mi sono dimesso e dopo 5 giorni sono stato assunto con un’altra ditta. Da quest’ultima sono stato licenziato dopo 10 giorni, ho diritto all’ASPI?

  853. jobberone Scrive:

    Sì Piero.
    Per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.

  854. Pasquale Scrive:

    Ciao sono Pasquale, volevo chiederti: dopo aver lavorato 13 settimane ho fatto domanda per la miniaspi ed è stata accolta; il 16 settembre ho ricevuto la prima rata relativa a 16 giorni, e manca no altri giorni; mi chiedevo se è normale che dopo più di un mese non mi è ancora arrivata la seconda rata?

  855. jobberone Scrive:

    Sì Pasquale, può essere. Ma hai sentito gli sportelli dell’Inps?
    Comunque, ricorda che la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  856. fabio Scrive:

    Gentilissimo, questa mattina sono andato al collocamento a chiedere e mi hanno detto di farla subito la domanda, ho preso appuntamento a un caf per settimana prossima. Ora ti chiedo: se faccio la domanda e poi trovo lavoro nell’immediato deve recarmi all’inps ad avvisarli giusto? Invece mettiamo caso che io ho 26 settimane contributive quindi 13 settimane di mini-aspi vuol dire 3 mesi di assegni e un’assegno al mese, io incasso il primo assegno a poi trovo lavoro avviso sempre inps e gli altri due assegni vengono sospesi ma mi restano a carico per un’eventuale altra richiesta??? Ti ringraio per la pazienza

  857. Pasquale Scrive:

    Grazie per la risposta immediata…ad ogni modo ho sentito il comtact center inps ma non mi sono stati d’aiuto, siccome non sono dalle mie parti ho possibilità solo di chiamare!

  858. valentina Scrive:

    ….buongiorno!!!!!!questo mese prenderò il quinto mese di aspi pari a 645 euro….ma al sesto l’importo sara’ sempre lo stesso…come funziona!!!!grazie un abbraccio

  859. jobberone Scrive:

    Esatto Fabio, hai detto bene riguardo a tutto.
    Ma ricordati di avvisare Inps e/o Centro per l’Impiego entro 24ore (per evitare scocciature) dall’inizio del nuovo lavoro..

  860. jobberone Scrive:

    No Valentina, per quanto riguarda la mini-Aspi non ci risulta che debbano esserci decurtazioni durante il periodo di elargizione..

  861. valentina Scrive:

    …no no aspi!!!!!!!

  862. jobberone Scrive:

    Scusa Valentina, ci correggiamo: per quanto riguarda l’Aspi l’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.

  863. MEMEDESIMA83 Scrive:

    Buongiorno,

    prima della scadenza del contratto 03/09 ho verificato il mio estratto conto previdenziale e controllato di essere in possesso di tutti i requisiti per poter fare la domanda ASPI.
    il primo giorno dopo la scadenza del contratto mi sono recata al Centro Per L’lmpiego ho effettuato l’iscrizione e mi sono fatta rilasciare il Modulo DID attestante il mio stato di disoccupazione. Il giorno stesso tramite il PIN dispositivo ho presentato istanza di ASPI specificando inoltre che qualora fosse stata rifiutata di considerarla per la MINI-ASPI allegandoVi la scansione del DID. L’indomani, due giorni dopo la scadenza IL 5/09, mi sono recata direttamente alla sede operativa INPS ho presentato le ultime buste paga + ulteriormente altra copia del DID (perchè a sistema non vedevano i versamenti degli ultimi mesi) e per scrupolo ho chiesto per quando sarebbe stata ultimata la pratica ed avrei ricevuto l’accredito. Indicativamente mi fu detto 30gg dopo l’istanza. A fine mese sempre per scrupolo mi ripresentai agli sportelli della sede operativa per pro-memoria e verificare lo stato di avanzamento, sul sito INPS risultava ancora da lavorare, mi fu riferito che per il 4/10/13 sarebbe stata completata e messo poi a pagamento. Così fu: a sistema il 4/10/13 risultava l’accoglimento. Il 7/10/13 la messa in pagamento e circa una decina di giorni dopo (in realtà il 14/10/13)ricevetti il primo acconto ASPI. Oggi mi è giunta la comunicazione della media mensile su cui mi è stata calcolato l’importo ASPI. Mi auguro che i pagamenti successivi siano sempre regolari intorno la metà del mese… pertanto sarò coperta per 6 mesi al 75% di 1.180 + 25% per l’importo eccedente della retribuzione media e poi per gli ultimi due mesi tale importo sarà diminuito del 15%. E’ corretto? I pagamenti saranno regolari? Ringrazio in ogni caso per il Vostro supporto. Buona giornata!

  864. Erica Scrive:

    Salve,
    sono stata assunta in un’azienda dall’ottobre 2011 al 31 dicembre 2012 con contratto a tempo determinato. Precedentemente dal febbraio 2010 all’agosto 2011 ho lavorato con un co.co.co. Nel febbraio 2012 mi sono affidata ad un patronato per la domanda di disoccupazione, il quale ha inoltrato all’inps domanda di disoccupazione ordinaria. La domanda è stata respinta per mancanza di copertura assicurativa. In seguito informandomi meglio ho letto che avrei potuto ricevere la disoccupazione con requisiti ridotti. In sostanza l’errore è stato del patronato che ha presentato domanda per la disoccupazione ordinaria invece che per quella ridotta. Nonostante i miei reclami il patronato afferma che ormai non si può fare più nulla. Cosa posso adesso ricevere l’indennità a cui avevo diritto? Grazie mille per l’attenzione e la disponibilità

  865. jobberone Scrive:

    Jocelina, quanto zelo.
    Esatto, è proprio tutto come dici. L’unica cosa sulla quale non possiamo fornirti certezze è la regolarità dei pagamenti, che spesso comprendono conguagli e, quindi, slittamenti (comunque minimi). Buona fortuna per tutto

  866. jobberone Scrive:

    Cara Erica, se non hai ricevuto alcuna indennità puoi certamente inoltrare domanda per un altro tipo di sussidio.
    Recati presso gli sportelli Inps o al Sindacato più vicini a te: carte alla mano, sapranno certamente assisterti e consigliarti al meglio.. non perdere tempo.

  867. Andrea Scrive:

    Buongiorno,
    Io faccio il bagnino e lavoro 6 mesi e gli altri percepisco disoccupazione mensile.
    Premesso ciò vorrei sapere da voi , gentilmente, quante ore minimo devo essere assicurato per evitare che la mia settimana non venga considerata nulla?
    Es:se aprile,maggio e giugno mi assicurano solo due ore al giorno, mentre luglio agosto e settembre a tempo pieno. Raggiungerei i requisiti minimi per ottenere le 52 settimane e la disoccupazione mensile di almeno 6 mesi con un utile di circa 800€???????
    Spero di non aver fatto confusione con le parole e di essermi spiegato GRAZIE MILLE.

  868. jobberone Scrive:

    Ciao Andrea.
    Dunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Di solito, un giorno di lavoro vale quanto una settimana ai fini del calcolo.

    Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  869. monica Scrive:

    Cioa,vorrei sapere se posso fare richiesta per la mini aspi.
    Da gennaio 2013 a metà giugno 2013 non ho lavorato.
    Poi dalla metà di Giugno mi è partito un contratto,che è gia al suo secondo rinnino,con scadenza a dicembre.
    Posso richiedere la mini aspi,per quei 6 mesi scoperti?
    Se si,entro quanto posso richiederla?
    Grazie

  870. jobberone Scrive:

    Cara Monica, avresti dovuto richiederla entro 30-60gg dall’inizio della disoccupazione.
    Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te per sapere se puoi magari usufruire di un’altra indennità.

  871. Monica Scrive:

    Quindi,quando mi scade il contratto a dicembre,potrei richiedere l indennità per quei sei mesi?
    Perché io l’avevo già chiesta la mini aspi per un periodo scoperto nel 2012,e mi avevano pagato i primi di febbraio…
    Poi al CAF mi dissero che per questi altri sei mesi del 2013 dovevo aspettare dicembre per presentare la domanda.

  872. toni Scrive:

    ho lavorato per 9 mesi ho dirito di mini aspi?

  873. massimo Scrive:

    In caso non dovessero accettare una domanda ASpl….la Mini ASpl bisogna richiederla o di conseguenza te la calcolano?GRAZIE

  874. andrea Scrive:

    Buongiorno,
    termino di percepire l’ASPI a fine novembre (8 mesi) e credo di potere trovare lavoro per il periodo natalizio (gia’ ad ASPI terminata), ma probabilmente per un solo mese. Potrei a gennaio con la conclusione richiedere ancora l’ASPI avendo 52 settimane lavorate nei 24 mesi precedenti o devo attendere per avere l’erogazione monetaria 365 giorni dalla prima richiesta, quindi nel mio caso aprile?
    Al call center INPS mi assicurano che “l’anno mobile” non c’e’ piu’ con l’introduzione ASPI e che quindi nell’eventualita’ potrei richiederla e ottenere l’erogazione monetaria contestuale, ma un sindacalista mi ha detto che c’e’ ancora. Mi aiuta a comprendere quale delle due.
    Grazie per l’egregio servizio che offre.

  875. daniela Scrive:

    Salve. Io ho lavorato dal 9 giugno 2012 al 14 ottobre 2012 a tempo pieno. Non avevo richiesto disoccupazione, ma ho riniziato a lavorare in un altra azienda, dal1 novembre 2012 al 31 dicembre 2012 come tempo pieno, e rinnovata part time 20 ore settimanali x tutto l’anno 2013 fino al 31 dicembre. Considerando che ho lavorato in passato e quindi in totale dovrei avere 2 anni di contributi, potrebbe spettarmi l aspi ordinaria da gennaio 2014?

  876. enzo Scrive:

    buongiorno
    vorrei sapere se ho i requisiti per la mini aspi
    dall’estratto conto indico questi dati:
    dal 07/06/2013 al 30/07/2013 lav. dipend. sett 9 al diritto e 9,000 al calcolo( retribuzione 3.151€)
    dal 01/08/2013 al 31/08/2013 lav. dip. part-time sett 5 al diritto 2,000 al calcolo ( retribuzione 772 €).
    mi sono iscritto disoccupato il 22/10/2013.
    la mini aspi se non viene accettata si può ripresentare dopo un successivo periodo di lavoro?
    quanto sarebbe l’importo della disoccupazione?

  877. jobberone Scrive:

    Ciao Toni.
    Per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

  878. jobberone Scrive:

    No Monica, perché a dicembre 2013 l’inizio di quei mesi di disoccupazione sarà ormai passato da quasi un anno.
    L’indennità non vale retroattivamente: se tu perdi il lavoro oggi, devi fare domanda al più presto per ottenere un sussidio sui medi seguenti (non su quelli passati).

  879. jobberone Scrive:

    Caro Massimo, dipende da come è stata fatta la richiesta, perché il passaggio non è automatico. Prova a puntualizzarlo.

  880. jobberone Scrive:

    Caro Andrea, a noi non risulta che potresti farne richiesta.
    Ma occorre vedere se tu hai percepito il sussidio 2012 o 2013. Comunque sia, suona strano che tu possa richiedere una nuova indennità dopo un solo mese di lavoro, dopo averne percepita una completa nello stesso anno solare.
    Se gli impiegati Inps affermano quello che dici, comunque, cerca di approfondire il discorso con loro (è quello l’Ente erogante, chi comanda sono loro), ma fatti dare garanzie. Eventualmente prova anche a consultare un Caf/Patronato per avere qualche termine di confronto in più.

  881. jobberone Scrive:

    Cara Daniela, sembrerebbe proprio di sì.
    Hai già consultato gli incaricati dell’Inps? Per scrupolo e per chiarirti le idee, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  882. jobberone Scrive:

    Caro Enzo, per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. Chi aveva una retribuzione lorda mensile superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    La richiesta può essere ripresentata in caso di mancata accettazione.

    Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  883. alessandro Scrive:

    salve come citato in un mio post l’imps aveva calcolato 48 settimane, quindi mi verrano retribuite 24 settimane (6 mesi giusto) , il 15 settembre ho ricevuto un bonifico di 1300€ (47 giorni,18 giugno all 8 agosto) , nella lettera ricevuta c e scritto “che la detta mensile e pari a 1396€”cosa vuol dire??? come mai in data 25 ottobre non ho ricevuto ancora altro accredito?? pox un ritardo di 11 giorni ???

  884. jobberone Scrive:

    Possibile Alessandro, ma questi dettagli vanno discussi con l’Inps, perché si tratta di aspetti soggettivi e variabili da cittadino a cittadino. Noi, senza tutte le documentazioni che ti riguardano, non possiamo darti risposte certe e assolute.

  885. alessandro Scrive:

    pero tanto per togliermi lo scrupolo , visto che mi sono state conteggiate 48 settimane lavorative la mini aspi mi verra pagata per 6 mesi giusto??

  886. jobberone Scrive:

    Esatto Alessandro, la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  887. antonio Scrive:

    scusate x prendere la disoc asp sapete se vengono calcolate giorni di cassa integrazione.

  888. jobberone Scrive:

    Caro Antonio, dipende dai contributi versati.
    Per fare chiarezza e per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  889. PATTY Scrive:

    BUONGIORNO , VOLEVO INFORMAZIONI A PROPOSITO DELL’ASPI : HO 49 ANNI (IN DICEMBRE DI QUESTO ANNO NE COMPIERò 40 ) E SONO, DA MAGGIO DI QUEST’ANNO DISOCCUPATA , HO RICEVUTO I MIEI ASSEGNI DI DISOCCUPAZIONE REGOLARMENTE , ORA IN DICEMBRE MI SCADONO GLI OTTO MESI , VORREI SAPERE SE C’è LA POSSIBILITà DI AGGIUNGERNE ALTRI QUATTRO (VISTO CHE PER ME NON CI SONO TANTE POSSIBILITà DI TROVARE LAVORO) PREMETTO CHE QUANDO MI SONO RECATA ALL’UFFICIO PER L’IMPIEGO MI HANNO ISCRITTO ANCHE ALLE LISTE DI MOBILITà, SECONDA DOMANDA COSA VUOL DIRE ISCRIVERSI ALLE LISTE DI MOBILITà E CHE COSA COMPORTA COSì PER AVERE UN QUADRO COMPLETO GRAZIE

  890. Daniel Scrive:

    Buongiorno,

    sono uno studente e lavoro nel mese estivo come stagionale. Il mio contratto è iniziato il 6 agosto e terminerà il 30 ottobre, ma la giornata di oggi (28 ottobre) è stata l’ultima lavorativa in quanto l’azienda non ha più bisogno e quindi i giorni 29 e 30 sarò lasciato a casa. I conteggi mi dicono che sono 13 settimane, anche se della tredicesima settimana ho lavorato un solo giorno e cioè oggi…ma ai fini dei calcoli inps la settimana dovrebbe risultare intera.
    Faccio presente che il mio reddito alla fine di quesi tre mesi sarà di circa 5500 euro lordi.
    Ho diritto quindi a fare domanda di Mini-Aspi?
    Inoltre so che la Mini-aspi non verrà più liquidata in’unica soluzione ma in più mensilità, non capisco però ciò che riporta il sito dell’inps in merito, ossia “la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione”, quindi nel mio caso quante mensilità dovrei percepire?
    Grazie

  891. jobberone Scrive:

    Cara Patty, solo gli Enti preposti (Centri per l’Impiego, sportelli Inps, Caf/Patronato e Sindacato) possono consigliarti al meglio e suggerirti in quale direzione muoverti, avendo a disposizione i documenti che ti riguardano e potendo valutare il tuo storico contributivo.
    Per quanto riguarda le liste di mobilità, possono esservi iscritti i lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo da imprese, comprese quelle artigiane, o da cooperative di produzione e lavoro, che occupino anche meno di 15 dipendenti. Tale iscrizione però non dà diritto all’indennità di mobilità concessa ai sensi dell’ art. 7 c. 7 L.223/91, ma alla sola indennità di disoccupazione ordinaria.
    L’iscrizione alle liste ha lo scopo di favorire la rioccupazione per particolari categorie di lavoratori licenziati, e consentire loro di superare i momenti di difficoltà economica successivi al licenziamento.

  892. jobberone Scrive:

    Esatto Daniel, per la mini-Aspi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione (1 giorno vale una settimana ai fini del calcolo). Chi aveva una retribuzione lorda mensile superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (se hai lavorato 14 settimane, percepirai il sussidio per 7 settimane, quindi per circa 2 mesi).

    Comunque, per qualsiasi dubbio ti suggeriamo di rivolgerti direttamente anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  893. carmine Scrive:

    salve buongiorno,
    ho fatto la domanda per la mini ASPI il 7 di ottobre, di regola quanti giorni bisogna aspettare per essere liquidati? grazie in anticipo per l’attenzione

  894. jobberone Scrive:

    Caro Carmine, al momento le tempistiche di accettazione/respingimento della domanda possono essere anche di 60-90gg..

  895. Ivano Scrive:

    Ciao o lavorato 52 settimane e ml scade il contratto ml aspetta la disoccupazione grazie

  896. jobberone Scrive:

    Probabilmente sì, caro Ivano.
    Per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Le richieste, inoltre, vanno presentate max entro 60gg dalla cessazione del contratto di lavoro (meglio entro il primo mese).

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  897. Giorgia8686 Scrive:

    Buonasera,
    ho fatto la domanda di disoccupazione ASPI,a quanto pare è stata accettata poiche nel sito nella voce pagamenti risulta “230,21 PER PAGAMENTO INDENNITA ASPI DI 8 GIORNI. PERIODO DAL 8/10/2013 AL 15/10/2013 INDENNITA + 257,60 SINDACATO – 2,57 IRPEF – 24,82…”
    ma cos’è il pagamento indennita sindacato??? è una trattenuta che avverra ogni mese?
    grazie in anticipo

  898. Antonio Scrive:

    Io sono stato assicurato come apprendista muratore il 06/04/2012 e ho finito il 07/07/2013…come mai doppo aver fatto domanda mi son state contate solttnto 23 settimane anziche 64 co

  899. jobberone Scrive:

    Caro Antonio, il contratto di apprendistato presenta infatti alcune peculiarità..

  900. jobberone Scrive:

    Cara Giorgia, evidentemente hai fatto richiesta di Aspi tramite un Sindacato e questa è una trattenuta una tantum per il servizio, che dovresti trovare solo in occasione del primo accredito.

  901. glo Scrive:

    salve ho percepito del primo acconto il 22 ottobre, da periodo 19 settembre al 15 ottobre. ora il prossimo quando arriverà? ma tutti i mesi tassano la disoccupazione di 180 euro? per quanti mesi avr0 la mini aspi?

  902. antonio Scrive:

    buona sera ho presentato la domanda di disoccupazione che nei ultimi 2 anni ho collezionato 46 settimane.volevo sapere se mi viene approvata .grazie

  903. jobberone Scrive:

    Cara Glo, la prossima tranche arriverà a Novembre e la trattenuta è una tantum, solo in occasione del primo accredito.
    Inoltre la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli uffici Inps più vicini a te, dove sapranno rispondere ai tuoi dubbi.

  904. jobberone Scrive:

    Ciao Antonio.
    Dunque, per accedere al trattamento dell’Aspi ordinaria bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  905. antonio Scrive:

    infatti mi spiego meglio.fino a maggio ho lavorato regolare come regolare dipendente,poi mi e scaduto il contratto.la ditta mi fece un nuovo contratto a co.co.pro. fino a luglio.poi fine scadenza mi a lasciato a caa fece domanda di disoccupazione .l’inps non l’approvai perche ero passato a collaboratore.inizio ottobre ho lavorato x 5 giorni in altra azienda con regolare contratto dipendente.ed io ho ripresentato la domanda stavolta come dipendente che nei ultimi 2 anni ho accumulato 46 settimane lavorative.spero stavolta linps me l’approva. tu che mi dici ci sto dentro? grazie.

  906. Clan Scrive:

    Buonasera,

    ho presentato domanda di Mini-Aspi ad inizio Ottobre, non mi è stata accolta.

    Ho lavorato nel 2013 (dal 24/07 al 30/09) e nel 2012 ho lavorato anche tutto Ottobre, quindi (dal 01/10 al 31/10)

    Il calcolo dei contributi utili nel mio caso, partiva dal 1 Ottobre 2012 al 30 Settembre 2013, giusto?

    Preciso che l’intero mese di Ottobre 2012 mi è stato calcolato l’anno scorso per il
    raggiungimento della Disoccupazione Ordinaria.

    Tale periodo (01/10 – 31/10) può essere riconteggiato anche per la Mini-Aspi, dal momento che rientra negli ultimi 12 mesi?

  907. Daniel Scrive:

    Buongiorno, il 30 ottobre mi è cessato il rapporto lavorativo, avendo raggiunto le tredici settimane richiste per poter far domanda di disoccupazione Mini-aspi, posso già da domani compilare la domanda on line o devo aspettare tot giorni dalla scadenza del contratto?
    Grazie

  908. federica Scrive:

    Buonasera,
    vorrei sapere se la mini aspi andrà dichiarata nel 730 nonostante siano già state effettuate le detrazioni…
    Ringrazio in anticipo per l’attenzione!!

  909. jobberone Scrive:

    Cara Federica, recati allo sportello Inps più vicino per avere questo tipo di informazione: sapranno certamente rispondere a tutti i tuoi dubbi.

  910. jobberone Scrive:

    Caro Clan, non è molto chiaro ciò che ci chiedi: vuoi sapere se puoi presentare domanda di mini-Aspi?

  911. jobberone Scrive:

    Caro Antonio, con questo tipo di situazione contributiva probabilmente potresti avere diritto ad una mini-Aspi..

  912. jobberone Scrive:

    Caro Daniel, provvedi il prima possibile (almeno entro 30gg). Buona fortuna :-)

  913. Raimondo Scrive:

    Buongiorno…martedì 29 ottobre mi sono recato al patronato che mi ha fatto la domanda per la disoccupazione e mi ha detto che la mia domanda è stata liquidata…. Vorrei sapere cosa significa e se è una risposta positiva quanto ci mettono ad erogarmi il denaro…grazie in anticipo

  914. Clan Scrive:

    Riformulo la mia domanda:

    Le 13 settimane contributive di attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, a me risultano! Infatti negli ultimi 12 mesi, ho lavorato nel 2012 (dal 1/10 al 31/10) e nel 2013 (dal 24/07 al 30/09).

    Tale periodo (01/10 – 31/10) può essere riconteggiato anche per la Mini-Aspi avendolo già utilizzato lo scorso anno per l’ottenimento della Disoccupazione Ordinaria, dal momento che rientra
    negli ultimi 12 mesi?

    Non riesco a capire il motivo per cui non è stata accettata tale domanda.

  915. jobberone Scrive:

    Caro Raimondo, l’iter della tua domanda dovrebbe essere a buon punto.
    Certamente entro max un paio di mesi dovresti ricevere il primo accredito. Sul sito dell’Inps, comunque, accedendo con le tue credenziali, puoi seguire in tempo reale (più o meno) la tua situazione contributiva e relativa all’indennità..

  916. jobberone Scrive:

    Caro Clan, ma hai già usufruito dell’indennità 2012? Perchè dipende molto da questo se tu possa o meno accedere al sussidio 2013.
    Inoltre, se le cose stanno così, tu dovresti avere diritto alla sola mini-Aspi, ma non alla Aspi.. ok? Presso quale ente hai presentato la domanda?

    Per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti tanto agli uffici Inps, quanto al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  917. valentina Scrive:

    buon pomeriggio!!!!nel mese di ottobre mi hanno saldato in una sola tranc la maternita,prendevo la disoccupaziona aspi!questo mese dovrebbe essere il sesto,la percepisco o x la maternità mi bloccano tutto…GRAZIE MILLE!!!!!!!

  918. Marco Scrive:

    Buonasera,
    in data 1 agosto 2013 ho fatto richiesta online per l’indennità Aspi richiedendo l’acquisizione d’ufficio d una domanda di Miniaspi in caso di reiezione.
    Il 2 settembre ho ricevuto una raccomandata dall’Inps dove mi veniva detto che la mia domanda Aspi era stata respinta per mancanza di settimane.

    Il mio quesito ora è: quando è prevista l’acquisizione d’ufficio della domanda MiniAspi? Come verrò avvisato? Sul sito dell’Inps la voce “Stato domanda” recita “Trasferita alla sede” da più di 2 mesi ormai.
    Grazie mille per il servizio.
    Marco

  919. Clan Scrive:

    Si tratta di Mini-Aspi.

    Il fatto che non riesco a capire, come mai non è stata accettata.

    Ho un contratto iniziato il 24/07 del 2013 scaduto il 30/09 – il calcolo parte da questa data giusto (30/09/2013)?

    Allora perchè non è stato considerato anche l’intero mese di Ottobre 2012 che ho lavorato, in modo da arrivare alle 13 settimane?

    Da novembre 2012 a luglio 2013 sono stato in Disoccupazione Ordinaria, il mese di Ottobre 2012 è stato calcolato per ottenere appunto questa indennità dello scorso anno, può essere riconteggiata anche per questa mia domanda di Mini-Aspi di quest’anno? dal momento che rientra nei 12 mesi antecedenti la fine dell’ultimo contratto cioè il 30/09?

  920. jobberone Scrive:

    Cara Valentina, non dovresti avere alcun problema nel percepimento dell’indennità: dai un’occhiata qua.

  921. jobberone Scrive:

    Caro Marco, le tempistiche potrebbero essere anche di 60-90gg.
    In caso di accettazione/respingimento della domanda si viene informati telefonicamente o tramite posta ordinaria.. ma per ogni dubbio recati personalmente allo sportello di un ente incaricato (Inps, Caf/Patronato, Sindacato etc)

  922. jobberone Scrive:

    Ecco, appunto Clan: ottobre 2012 è già stato conteggiato per l’ottenimento di un’indennità precedente.. con tutta probabilità è questo il motivo per cui la tua nuova richiesta non è stata accolta.

  923. lorenzo Scrive:

    Salve,e più di un mese che io e mia moglie abbiamo fatto la domanda per l’aspi e mini aspi. Tutt’oggi non abbiamo ricevuto risposta. Quanto tempo ci vuole per avere notizie?

  924. valentina Scrive:

    …ciao perdonami,qua dove?….grazie sei gentilissimo

  925. max Scrive:

    Buona sera,

    dopo l’accoglimento della domanda ASPI, ho ricevuto il pagamento dal 28 Gennaio al 30 di Agosto…facendo due conti in fretta non ho rivevuto l’ultima mensilita’.
    Perche’?

  926. marco60 Scrive:

    ciao Jobberone.sn un ometto di 53 anni sn stato artigiano fino a marzo 2013,poi per motivi che nn sto ad elencarli ho chiuso la mia ditta mi mi hanno assunto una ditta di parcheggi dal 1\4\2013 al 15\10\2013.secondo il tuo punto di vista riesco ad avere un piccolo sussidio?la ditta per cui lavoravo mi ha detto che mi spetterebbe un mini disoccupazione,secondo te e’ possibile.la domanda e’ stata inoltrata 15\10\2013 grazie molte.ottimo lavoro quello che stai facendo.

  927. giovani Scrive:

    buona sera sono Giovani,Avevo un contratto di apprendista 05/05/2010-25 05 2013.Il 02/01/2013 sono stato messo in cig in deroga,dopo mi hanno fatto una proroga fino 30/09/2013, sono stato licenziato il 04/10/2013.Ho fatto domanda 10/10/2013 in modalita on-line e ancora nessuna risposta ….grazie

  928. amyr Scrive:

    Bouna serra,io ho lavorato due anni(2011,2012) e prendo ASPI,preche avuto 68 settimane di contributi,prenderlo 8 messi,adeso lavorato 3 messi i mezo e resto anche senza lavoro,me interesa,chelai opornutita per me,per prendere mini ASPI,scusa perche mia lingua Italiana non e tanto bona,ma penso che tu capisi cosa voglio io

  929. jobberone Scrive:

    Valentina, clicca su “qua” oppure vai a questo link http://www.inps.it/portale/default.aspx?inodo=8127&bi=13&link=Indennit%C3%A0+di+disoccupazione+ASpI

  930. jobberone Scrive:

    Caro Giovanni, anche ammesso che la domanda sia stata inoltrata correttamente, le tempistiche di attesa per l’esito possono essere anche di 60-90gg. In caso di accettazione/respingimento si viene comunque informati anche telefonicamente o tramite posta ordinaria.

  931. jobberone Scrive:

    Attendi Max, potrebbe spettarti un conguaglio finale.
    Oppure rivolgiti ad uno sportello Inps e cerca di trovare direttamente una risposta ai tuoi dubbi.

  932. jobberone Scrive:

    Caro Marco, per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Se rispetti queste condizioni, non dovrebbe esserci alcun problema.

    Comunque, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno rispondere ai tuoi dubbi).

  933. jobberone Scrive:

    Certo Amyr, ma dipende se hai già usufruito dei sussidi per il 2013, perché in questo caso non varrebbe più il calcolo dei tuoi contributi precedenti.

    Per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili, sapranno aiutarti a fare chiarezza avendo sotto mano tutti i documenti che ti riguardano, vedrai).

  934. engy Scrive:

    salve, io un contratto a tempo determinato dal 1/10/2012 prorogato fino il 31/12/2013 giorno in cui l’attività chiuderà avrò diritto alla disoccupazione ? se si quale secondo voi?

  935. jobberone Scrive:

    Ciao Engy.
    Allora:
    - nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  936. boboescu mariana Scrive:

    ciao,vi prego aiutatemi con una informazione. ho lavorato come ass.famigliare per periodo 15.05.2012/06.10.2013. e per la prima volta quando ho lavorato con documenti in regola. sono stata licenziata,ho fatto la richiesta per miniaspi in 24.10.2013. non ho ricevuto ancora una risposta,non so neanche se posso beneficiare. vorrei un po di chiarimento se siete cosi gentili per darmi.grazie mille.

  937. engy Scrive:

    abbi pazienza ma io sinceramente non ho capito molto bene , ho solo 15 mesi di assicurazione fino al 31/12/2013 ma l’anno precedente fino al 31/09/2012 ero disoccupata senza aver versato mai contributi da dipendente, volevo capire se con questi requisiti posso accedere alla disoccupazione, grazie della disponibilità.

  938. renato Scrive:

    salve,ho sempre lavorato in ultimi 30 ani fino il 11.06.2012. in seguito alle mie dimissioni per giusta causa mi è stata concessa la disoccupazione dal 27.06.2012 per 12 mesi avendo più di 55 anni. fino alla data delle dimissioni mi sono state accordate per l’anno 2012 solo 17 sett di contributi(proteste sindacali per mancata retribuzione da 10 mesi) .sul mio estratto conto contributivo, dopo l’accoglimento domanda di disoccupazione mi sono stati versati dal datore di lavoro 12 sett come indennità sostitutiva di preavviso dal 12.06.2012 al 30.08 2112. in un certo senso sulla carta ho percepito doppio indennizzo : disoccupazione e indennizzo preavviso. inps forse ha preso nota, non ha modificato in alcun modo i dati riportati sopra.
    ho avuto un nuovo contratto di lavoro dal 25.06.2013 al 31.08.2013. presentata nuova domanda aspi il 4.09.2013. avendo il pin per consultare le pratiche proprie sul sito inps, oggi è stata definita la mia pratica così :REIEZIONE PER MANCANZA DEL REQUISITO CONTRIBUTIVO. in ultimo biennio ho maturato abbondantemente le 52 settimane di contributi per lavoro effettivamente svolto, anche l’anno mobile dal’ultima disoccupazione è trascorso.
    ho fatto copia incolla dal sito inps. ultima colonna l’ho scritta io
    01/01/2011 31/12/2011 Lavoro dipendente sett. 52 52,000 17 (per 4 mesi utili)
    01/01/2011 31/12/2011 Cassa integrazione (Int) sett. 0 0,000
    01/01/2011 31/12/2011 Cassa integrazione (Int) sett. 0 0,000
    01/01/2012 11/06/2012 Lavoro dipendente sett. 16 16,000 16
    01/01/2012 11/06/2012 Malattia/infort.(ad int) sett. 0 0,000
    01/01/2012 11/06/2012 Cassa integrazione sett. 1 1,000 1
    12/06/2012 30/08/2012 Ind. sost. preavviso sett. 12 12,000 12
    27/06/2012 31/12/2012 Disoccupazione sett. 27 27,000
    01/01/2013 23/06/2013 Disoccupazione sett. 25 25,000
    25/06/2013 31/08/2013 Lavoro dipendente sett. 10 10,000 10
    risulta un totale di 56 settimane dal 01.09.2011 al 01.09.2013.
    Mi potete chiarire la situazione?

  939. Germy Scrive:

    buona sera,
    ho fatto domanda Aspi al patronato il giorno 10/10/2013 e l’Inps me lo ha protocollato il giorno 11/10/2013. Ora il giorno 28/10/2013, vado a leggere sul sito dell’Inps,che è sospesa in attesa di istruttoria. Da premettere che nell’ultimo biennio e precisamente dall’01/01/2011 al 31/12/2011 ho maturato 54 settimane. Poi dall’01/01/2012 al 31/10/2012 altri 40 settimane. infine ho lavorato come stagionale quest’estate 2013 con altri 12 settimane.La domanda che volevo porre é:
    che significa in fase di istruttoria e da quella data quanto tempo debbo aspettare per una risposta?

  940. Clan Scrive:

    In un altro blog in merito alla mia perplessità mi é stata data questa risposta:

    Domanda: Dato che il periodo 24/07 al 30/09 non sono 13 settimane, aggiungendo anche l’intero mese di Ottobre 2012 che rientra nei 12 mesi, invece si!
    Però il mio dubbio é questo: Tale periodo (01/10 – 31/10) può essere riconteggiato anche per la Mini-Aspi, dal momento che mi è stato già calcolato per la Disoccupazione Ordinaria?

    Risposta: SI! Per il raggiungimento delle 13 settimane il periodo dal 01/10 al 31/10 vale, mentre non vale come periodo da retribuire appunto perché è già stato retribuito con la disoccupazione ordinaria.

    Quindi???

  941. jobberone Scrive:

    Cara Mariana, per accedere alla mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.g.
    In caso di accettazione/respingimento della domanda si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria, ma potrebbero trascorrere anche 60-90g

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  942. jobberone Scrive:

    Cara Engy, dovresti avere diritto alla mini-Aspi. Ma perché non ti rechi presso uno sportello Inps per avere informazioni precise riguardo alla tua situazione contributiva? Ti toglieresti molti dubbi.

  943. jobberone Scrive:

    Caro Renato, la situazione è complessa e non possiamo gestirla senza avere a disposizione tutti i documenti che ti riguardano.
    Probabilmente dovrai portare allo sportello Inps più vicino i tuoi contratti, certificati di servizio, cedolini, per poter accertare e conteggiare i tuoi contributi.
    Eventualmente puoi farti consigliare anche da un Caf/Patronato o da un Sindacato.

  944. jobberone Scrive:

    Ciao Germy.
    Significa che la tua richiesta è in fase di studio: potresti dover pazientare anche 60-90gg per avere un riscontro (che riceverai telefonicamente o tramite posta ordinaria).

  945. jobberone Scrive:

    Caro Clan. Magari hanno ragione loro. Come vedi, le chiavi di interpretazione sono varie e senza le documentazioni necessarie abbiamo un po’ le mani legate.
    Perchè non ti rechi presso uno sportello Inps per fare chiarezza sulla tua situazione e levarti ogni dubbio?

  946. Davide Scrive:

    Ciao Jabberone. Ho presentato domanda Aspi i primi di ottobre e il patronato mi ha detto che la domanda è stata protocollata il 4/10/2013. Lo scorso anno nello stesso periodo ho fatto la domanda che potevo consultare tramite il sito e mi è stata liquidata il 15/12/2012, poi il 20/12/2012 ho iniziato a lavorare e quindi è stata sospesa. La mia domanda è, Come mai a distanza di oltre un mese ne sul sito INPS ne tramite call center posso verificare la mia domanda ASPI? Al call center mi hanno chiesto il numero di protocollo che in questi giorni provvedero’ a recuperare e mi hanno detto che nn risultano domande presentate. Ma è normale che ancora sul sito nn è presente la mia domanda?

  947. Davide Scrive:

    Altra domanda: Io lavoro praticamente 3 mesi e mezzo l’inverno e 4 l’estate solitamente. L’anno scorso ad ottobre ho percepito per 2 mesi la disocuppazione ordiniaria che è stata sospesa per un contratto determinato con assunzione dal 20/12/2012 al 24/03/2012. Poi non ho lavorato per 2 mesi e ho ripreso a lavorare dal 15/05/2013 al 22/09/2013. La mia domanda aspi verra’ accettata o devo aspettare 2 anni dall’ultima domanda ASPI che ho richiesto e percepito?

  948. serena Scrive:

    Buon giorno, ho una domanda riguardo a Aspi…
    lo scorso 30 dicembre ho finito di lavorare per mie dimissioni da un lavoro che durava da 11 anni e a febbraio di quest’anno ho svolto un lavoro a tempo determinato. a marzo ho fatto richiesta di disoccupazione accettata ( avendo requisiti per lavoro precedente a tempo indeterminato..) ..nel frattempo ho traslocato in altro paese e la disoccupazione e scaduta oggi …..fortuna vuole ho trovato unl lavoro per dicembre …mi hanno detto che potrei richiedere disoccupazione e con requisiti dovrei esserci e che partirebbe da marzo prossimo perche ho gia usufruito di disoccupazione di 8 mesi ( ho 42 anni )quest’anno e che per effetto anno mobile …partirebbe appunto da marzo cioe quando era partita questa di quest’anno…è corretta la cosa??? e come fuanziona a marzo devo comunicare di essere disoccupata??
    e un altra domanda….io potrei se cosi fosse avere i requisiti grazie al mio lavoro terminato lo scorso anno e quindi nell’ ambito dei due anni scadenti a dicembre 2013 avrei le 52 settimane…ma se poi trovassi un lavoro per eesempio a fine gennaio e quindi prima che riparte la disoccupazione la domanda che presenterei ora verrebbe annullata e dovrei rifarla? ( nel caso fosse in corso so che si puo sospendere per massimo sei mesi in caso di lavoro.. ma appunto dovendo ancora iniziare a prenderla come funziona..) perche…se lavorassi per esempio a fine gennaio per un breve periodo poi non avrei piu i requisiti per aspi perche appunto andando indietro di due anni sarei oltre…e mi sembra allo stesso tempo assurdo che mi converrebbe non lavorare per percepire aspi da marzo…è complicato spero di essermi spiegata
    grazie

  949. Davide Scrive:

    Salve a tutti,
    sono passati oramai più di due mesi da quando ho presentato, tramite il patronato, la domanda per la mini-ASPI.
    Dopo 1000 peripezie (PIN che non veniva accettato, ho dovuto chiederne uno nuovo, te ne mandano mezzo via sms e mezzo via posta, che gran casino) sono riuscito ad accedere all’area privata sul sito dell’INPS e controllare la situazione della mia domanda.
    Sul sito ho scoperto che la domanda risulta accettata e che la prima rata dell’indennità risulta “in corso di pagamento” in data 6 novembre.
    Però ad oggi 11 novembre non s’è visto un centesimo.
    Molto strano che l’INPS non mi abbia informato sull’esito della mia domanda con la solita lettera.
    Ancora più strano che abbia proceduto al pagamento senza avermi comunicato che ha accettato la domanda.
    E’ una prassi diciamo normale o stanno combinando un gran casino?
    Grazie e saluti.
    Davide

  950. jobberone Scrive:

    Caro Davide, è normale perché potrebbero passare anche 60-90gg.
    Ma certamente grazie al contatto diretto con l’Inps, come dici, riuscirai ad ottenere riscontri e risposte più certe (noi non abbiamo accesso ai dati).
    Comunque sia, se hai già percepito indennità per il 2013, difficilmente riuscirai ad ottenere un nuovo sussidio “pieno”.
    La tua situazione contributiva non è lineare, pertanto solo gli enti incaricati sapranno risolvere i tuoi dubbi..

  951. jobberone Scrive:

    Cara Serena, la tua situazione è un po’ “articolata” e, senza l’accesso al tuo storico contributivo, non possiamo fornirti risposte certe.
    Dati alla mano, uno sportello Inps, un Caf/Patronato o un Sindacato saprebbero certamente sciogliere i tuoi dubbi.
    Comunque sia, è importante essere iscritti ad un Centro per l’Impiego e comunicare SEMPRE l’inizio e la fine di ogni rapporto di lavoro in essere..

  952. Chiara Scrive:

    Buona sera, io sono assunta dal 16/01/2012 come apprendista e verrò licenziata prima della scadenza del termine (causa cessazione attività). Volevo sapere che differenza retributiva c’è tra la aspi e la mini aspi? In quanto, il calcolo per la mini aspi, non viene spiegato nei siti dedicati!
    grazie,
    cordiali saluti

  953. Sara Scrive:

    Buona sera, sono andata al patronato più vicino casa mia ed ho chiesto informazioni riguardo a l’indennitá di disoccupazione ho dato i miei dati ed hanno detto che mi spettava la disoccupazione.. La domanda è stata presentata il 4 luglio 2013, ed è stata accettata a il 19 settembre mi hanno accreditato i primi soldi i quali comprendevano gli arretrati di agosto anche.. Ma ad ottobre nn mi è. Stato accreditato più niente mi sono recata in un ufficio INPS per delle spiegazioni e controllando al computer hanno scoperto che c’era un errore cioè che il patronato al quale mi ero rivolta ha fatto una richiesta di miniaspi e non di aspi.. La dove mi spettava regolarmente l’aspi..Come devo fare ora?? Aiutatemi..

  954. jobberone Scrive:

    Ciao Chiara.
    Allora:
    - nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), perché il contratto di apprendistato presenta alcune peculiarità.

  955. jobberone Scrive:

    Cara Sara, forse meglio interrompere l’erogazione di mini-Aspi e fare subito una nuova richiesta di Aspi (dal cui importo verranno detratti i soldi già ricevuti).
    Prova a farti assistere dall’Inps, che ti ha confermato l’errore; oppure recati al Patronato in questione e richiedi che la tua situazione venga resettata e sistemata, è un tuo diritto!

  956. matteo Scrive:

    Salve volevo una informazione. A me è stata accettata la mini aspi e mi sono stati acreditati 250 euro. Volevo sapere se mi aspettano altri soldi ?? Ringrazio tutti per qualsiasi risposta

  957. MARIANA Scrive:

    Ciao sono Maria volio sapere, per farlo il disocupazione il mio datore de lavoro deve pagare a INPS,una tassa de 600 EURO ? Ecco per che non posso fare la disoccupazione.

  958. jobberone Scrive:

    Ciao Maria.
    A noi non risulta, comunque per sciogliere ogni dubbio ti consigliamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), descrivi a loro la situazione.

  959. jobberone Scrive:

    Ciao Matteo. Dipende dal tuo quadro generale, perché la durata dell’indennità mini-Aspi è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Potrebbe trattarsi dell’accredito per il primo mese e in tal caso ne seguiranno altri.

  960. Davide Scrive:

    Salve a tutti,
    rimetto il mio messaggio perchè forse era stato confuso con quelli di un altro Davide… ^_^
    Sono passati oramai più di due mesi da quando ho presentato, tramite il patronato, la domanda per la mini-ASPI.
    Dopo 1000 peripezie (PIN che non veniva accettato, ho dovuto chiederne uno nuovo, te ne mandano mezzo via sms e mezzo via posta, che gran casino) sono riuscito ad accedere all’area privata sul sito dell’INPS e controllare la situazione della mia domanda.
    Sul sito ho scoperto che la domanda risulta accettata e che la prima rata dell’indennità risulta “in corso di pagamento” in data 6 novembre.
    Però ad oggi 11 novembre non s’è visto un centesimo.
    Molto strano che l’INPS non mi abbia informato sull’esito della mia domanda con la solita lettera.
    Ancora più strano che abbia proceduto al pagamento senza avermi comunicato che ha accettato la domanda.
    E’ una prassi diciamo normale o stanno combinando un gran casino?

    Altra domanda: per fare un calcolo diciamo così approssimativo sul numero di settimane per cui mi verrà data la mini-ASPI qual’è il numero di settimane da dividere per due a cui bisogna fare riferimento?
    Ho guardato sul sito INPS la mia posizione per quanto riguarda il 2012 e ci sono due dati che indicano le settimane contributive: uno dice 50 settimane lavorate (o qualcosa di analogo, ora non ricordo proprio bene) e l’altro 25 settimane utili.
    Quale dei due devo dividere per due per calcolare quante settimane di mini-ASPI mi dovrebbero spettare (speriamo non sia 25…)?

    Grazie e saluti.
    Davide

  961. jobberone Scrive:

    Caro Davide, nessuno come te potrà sapere con certezze qual è stata la durata del precedente rapporto di lavoro (considera che determinanti a questo fine sono i contributi versati).
    In caso di mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (50 settimane lavorate = 25 settimane di indennità, quindi circa 6mesi; 25 settimane lavorate = 12 settimane di indennità, quindi circa 3 mesi).
    E’ strano che tu non sia stato informato, ma può essere (soprattutto di questi tempi) che l’iter burocratico abbia subito un rallentamento. Inoltre in data 6 novembre è stato autorizzato l’accredito, quindi potresti riceverlo dalla metà in poi del mese corrente.

  962. Angelo Scrive:

    Salve vorrei un chiarimento per favore….Allora praticamente ho fatto domanda in via telematica per la disoccupazione aspi il 09/10/2013 e ora sul mio sito inps mi dice: Pagamento in corso. Ultimo pagamento effettuato il 08/11/2013 con decorrenza 10/10/2013…Però fino ad oggi non avuto nessun bonifico…quanto devo aspettare?…e se m arriva m pagheranno i 20 giorni di ottobre?…graziee

  963. jobberone Scrive:

    Esatto Angelo. Attendi almeno fino al 15 di ogni mese (poi, in caso di ritardi importanti, chiedi un riscontro direttamente all’Inps).
    Il primo accredito dovrebbe comprendere ottobre, ma non aspettarti che gli importi siano sempre uguali.

  964. andrea Scrive:

    Salve,
    vivo in Lombardia, sto per terminare di percepire l’ASPI per 8 mesi, al termine posso fare richiesta di mobilita’ in deroga?
    Ho ricevuto risposte differenti sia tra INPS che tra i sindacalisti. Chi mi ha detto di si, chi di no, chi spetta solo alla MiniAspi, chi mi ha detto che la si puo’ avere solo se si perviene dalla Cig in deroga.
    Se puo’ chiarirmi il punto definitivamente gli ne sono grato.
    Grazie per il servizio che offre.
    Saluti

  965. Fabrizio Scrive:

    Buona sera dopo aver svolto la stagione estiva durata 5 mesi ho presentato la domanda di disoccupazione mini aspi .Il contratto a tempo determinato finiva il 30/09/2013 e dopo 4 giorni ho presentato la domanda via telematica .Ad oggi non ho ancora avuto risposta ,ma il dilemma e mi hanno chiamato per partire per la stagione invernale a partire dal 20/12/2013 ,devo comunicarlo all INPS prima o dopo che mi arriva la risposta ?o posso prendere l indennità per i 2mesi che sono rimasto senza reddito?grazie in anticipo.

  966. jobberone Scrive:

    Caro Andrea.
    In questi casi è l’Inps ad avere l’ultima parola. Hai provato a chiedere il parere anche di un Caf/Patronato? Per noi, senza i documenti che ti riguardano e il tuo storico contributivo a disposizione, è impossibile fornirti una risposta.
    Se hai percepito l’indennità 2012, probabilmente potrai chiedere un sussidio per l’anno in corso.

  967. jobberone Scrive:

    Caro Fabrizio, ti spetterebbe il sussidio per i mesi in cui sei stato “fermo”.
    Ma se non sai a che punto sta la tua richiesta, il nostro consiglio è quello di recarti direttamente presso gli sportelli Inps al più presto, per sciogliere tutti i dubbi che hai in anticipo rispetto all’inizio della stagione estiva.

  968. Diana Scrive:

    Buonasera, qualche giorno fa ho presentato domanda per l’Aspi. Volevo solo chiarirmi un dubbio. Come funziona per il requisito dei contributi delle 52 settimane. Nel senso io ho terminato il mio periodo lavorativo il 23 settembre c.a Sono andata al centro per l’impiego per attestare il mio stato di disoccupata in data 2 ottobre. Il calcolo delle 52 settimane si fa dal dal 23-09-11 o dal 02-10-11? Grazie mille

  969. jobberone Scrive:

    Cara Diana, il conteggio è a ritroso a partire dal giorno in cui è cessato il rapporto di lavoro..

  970. Davide Scrive:

    Salve!
    La mia domanda per la Mini-Aspi è stata accolta e ho ricevuto 646,80€, ma all’Inps mi hanno detto che è solo una parte. Non mi è chiaro come sono suddivisi i pagamenti e quanto ancora dovrò ricevere.
    Grazie in anticipo

  971. Francesco Scrive:

    Salve, oggi ho avuto una lettera in cui dice che la mia domanda di disoccupazione mini aspi è stata accettata, e che mi daranno 1686 euro. Avevo nell’ ultimo anno 14 settimane lavorative. Vado a controllare e mi trovo un bonifico solo di 145 euro. Come é possibile???? Come funziona??? Grazie

  972. gino Scrive:

    buonasera volevo chiedervi o presentato domanda per la mini aspi il giorno 5 novembre e mi a dato pure la ricevuta sarebbe n protocollo ma chiamo al numero verde 803164 e non si vede la domanda come mai……

  973. gino Scrive:

    scusa mi dicono che e ancora presto per vederla dobbiamo attendere un mese dalla data di presentazione grazie in anticipo.

  974. jobberone Scrive:

    Caro Davide, in caso di mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (50 settimane lavorate = 25 settimane di indennità, quindi circa 6mesi; 25 settimane lavorate = 12 settimane di indennità, quindi circa 3 mesi etc etc).

  975. jobberone Scrive:

    Caro Francesco, probabilmente si tratta della prima tranche, relativa ai primi giorni trascorsi dalla richiesta della domanda.
    In caso di mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (50 settimane lavorate = 25 settimane di indennità, quindi circa 6mesi; 25 settimane lavorate = 12 settimane di indennità, quindi circa 3 mesi; 14 settimane lavorate = 7 settimane di indennità, quindi circa 2 mesi etc etc).

  976. jobberone Scrive:

    Esattamente Gino.
    Potresti dover attendere tra i 30 e i 90gg. Abbi ancora un po’ di pazienza..

  977. ivan Gregoraci Scrive:

    Salve, l’otto ottobre ho fatto richiesta per la disoccupazione, ma ancora non ho ricevute nessuna risposta o tanto meno bonifico cosa dovrei fare?
    Grazie in anticipo per l’interessamento.

  978. Davide Scrive:

    Quindi essendo stato assunto dal 05/10/13 al 30/09/13, ossia 20 settimane, percepirò questi 646,80€ per due mesi e mezzo?

  979. gino Scrive:

    grz jobberone ti terro informato,,,,,,,,,,

  980. Irina Scrive:

    Buon giorno ! O fatto la domanda di mini aspi il 7/10/2013 a patronato. Non lotrovo a sito INPS la Mia. Domanda. Come posso controlare. Grazie

  981. edward Scrive:

    Salve, io quest’estate ho lavorato dal 15 giugno al 15 settembre, compresi. Ed estate scorsa dal 22 giugno al 22 settembre compresi. Come si calcola le settimane che fanno fede?? Grazie.

  982. jobberone Scrive:

    Davide, non ci è permesso sbilanciarci in questo senso, ma se la matematica non è un’opinione..
    (Comunque sia, per ogni dubbio gli sportelli Inps sono a disposizione).

  983. jobberone Scrive:

    Caro Ivan, attendi ancora un po’ (potrebbero servire dai 30 ai 90gg).
    Comunque puoi tenere monitorata la tua situazione sul sito dell’Inps o direttamente presso gli sportelli dell’ente..

  984. jobberone Scrive:

    Cara Irina, se la tua situazione non è ancora presente e aggiornata sul sito dell’Inps, prova a recarti direttamente ad uno sportello dell’ente..

  985. jobberone Scrive:

    Caro Edward, in caso di mini-Aspi (probabilmente ti spetta questo tipo di indennità) chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (50 settimane lavorate = 25 settimane di indennità, quindi circa 6mesi; 25 settimane lavorate = 12 settimane di indennità, quindi circa 3 mesi etc etc).

  986. MAKI Scrive:

    ciao..io voglio fare una domanda per disocupazione,ho fatto richiesta 15 luglio 2013,ho aspettato 2 mesi,poi mi e arivata lettera a casa,era accetata ,a septembre mi hanno fato bonifico per 19 giorni, dal 18.07. al 6.08. 565 euro.e ora aspetto 3 mesi e non mi hanno pagato niente,nessun bonifico non e fatto…grazie

  987. jobberone Scrive:

    Caro Maki, dipende da quanto ti spetta in termini economici, da quanti mesi di indennità ti sono dovuti..

  988. MAKI Scrive:

    ma io ho iniziato lavorare dal 2008,poi 2012 a marzo sono andato a disocupazione prima volta per 8 mesi,in 2013 ho lavorato solo 3 mesi,sono andato a CGIL e mi hano detto che la po fare richiesta per disocupazione,ma io vedo questa disocupazione mini aspi come fuziona? e stessa come ordinaria,la pagano per 8 mesi o no?

  989. aleddandro Scrive:

    ciao,
    mia moglie ha fatto, tramite patronato, domanda per disoccupazione aspi l’08/10/13 in quanto il suo contratto part time a tempo determinato si è concluso il 30/09/13.
    e’ arrivata dall’inps lettera che rifiutano la domanda per l’aspi e verificano per la mini aspi in quanto non ha le 52 settimane contributive ma solo 33 negli ultimi 2 anni.
    Dal 2008 ha quasi sempre lavorato part time presso pizzerie come cameriere perciò sono andato a controllare con il codice pin cittadino sull’estratto conto previdenziale.
    questo è l’esito:
    dal al sett diritto al calcolo
    03/03/11 31/12/11 21 4
    01/01/12 25/03/12 4 2
    14/04/12 31/12/12 39 10
    01/01/13 30/09/13 34 7

    c’è qualcosa che mi sfugge? mi potete aiutare a capire?

  990. pasquale Scrive:

    salve ho fatto domanda per la mini aspi il 5 novembre ed e stata presa in considerazione il 13 nov.quando devo aspettare per farla essere accolta mi dicono al call senter che i tempi oggi sono piu brevi di prima.hanno detto entro un mese circa la risolvono.speriamo per natale grazie…….

  991. jobberone Scrive:

    Caro Maki, dipende da quanto hai già percepito in termini di sussidi per il 2012 e il 2013.
    Comunque:
    - nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  992. jobberone Scrive:

    Caro Ale, non possiamo entrare nel merito di ogni situazione individuale.
    Comunque sia, il contratto part-time presenta alcune peculiarità dal punto di vista contributivo e solo l’Inps può darti risposte concrete da questo punto di vista.
    E considera che in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti davvero anche agli uffici Inps o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  993. jobberone Scrive:

    Beh Pasquale, se l’Inps ti ha già dato risposta è inutile che noi ti diciamo che potresti dover attendere tra i 30 e i 90gg.
    Può essere che entro Natale avrai l’esito della domanda, abbi ancora un po’ di pazienza.

  994. elisa Scrive:

    salbe, chiedo questo chiarimento mio marito era in disoccupazione e quindi ha fatto domanda di aspi da aprile a giugno 2013, ed e’ stato erogato importi che secondo me non rispecchiano le caratteristiche che illustra l inps ma va bene procediamo poi dal 5 giugno e assunto a tempo determinato un mese e poi prorogato altro mese tempo determinato e con 8 agosto assunzione atempo determinato fino a oggi…. novembre 2013…
    oggi mi arriva una letterea dell inps che mi paga anche il periodo 5 giugno 30 ottobre sempre aspi… ma com e possibile e assunto i contributi ho controllato su estratto contributivo ci sono le buste son in bollato e quindi??? a fine disoccupazione a giugno ho consegnato anche il modello ds ma mi han detto anche che non era piu’ obbligatorio ma io l ho fatto lo stesso… ma come mai?? forse sono a copertura di qualche cos altro??? o forse perché questi mesi di assunzione ci sono molte giornate non retribuite per carenza lavoro??????????
    grazie mille dell aiuto
    saluti elisa

  995. ivana Scrive:

    salve,sono ivana.Ho fatto richiesta al mio patronato per la mini aspi circa un mese e mezzo fa.Per sapere se è stata processata e accettata che devo fare?E laddove venisse accettata quanto tempo passa prima di avere i soldi?Un ultima domanda,la somma viene erogata interamente con un unico assegno o a rate?Grazie infinite.

  996. jobberone Scrive:

    Cara Elisa, così su due piedi sembrerebbe si tratti di un errore dell’Ente.
    Tecnicamente l’erogazione dell’indennità avrebbe dovuto interrompersi con l’avvio di un nuovo rapporto di lavoro, quindi è meglio che tu faccia chiarezza sulla situazione al più presto. Prova a chiedere il parere di un Caf/Patronato o di un Sindacato, per sciogliere i dubbi che hai senza perdere altro tempo.

  997. jobberone Scrive:

    Cara Ivana, le tempistiche di accettazione/respingimento possono essere anche di 60-90gg. In entrambi i casi si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria, ma sul sito dell’Insp puoi tenere monitorata la tua situazione in tempo reale.
    Comunque, Caro Maki, dipende da quanto hai già percepito in termini di sussidi per il 2012 e il 2013.
    Comunque, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo magari di rivolgerti direttamente anche agli uffici Inps o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  998. elisa Scrive:

    grazie mille, qo sito e bellissimo utilissim, siete bravi..un altra info..
    visto che ci son giornate no retrbuite a oggi nell ann 2013 per mio marito sempre, sia perche’la disoccupazione all epoca era partita tardi e quindi per 10 giorni era scoperto sia perché e assunto presso azienda che non h cassa integrazione attiva e le giornate perse nn sono pernulla retribuite (senza adeguamento inps…), possiamo chiedere la mini aspi??? la tempistica????????? si tratta comunque di settore sempre edilizia–
    grazie saluti

  999. Catia Scrive:

    Buona sera,
    sono Catia e vorrei fare una domanda io ho presentato domanda di mini aspi ho lavorato nel 2013 per 29 settimane e ho percepito un importo lordo di euro 4959, vorrei sapere, se possibile quale importo mi spetta perchè sono andata sul sito dell’inps e ho visto che mi devono arrivare euro 1.1169,37 per 61 giorni ma i giorni che dovrei percepire sono di più alla fine quanto mi spetta? può aiutarmi?
    Grazie

  1000. Margherita Scrive:

    “Enrico Scrive:
    16 ottobre 2013 alle 12:53
    Ho usufruito nel 2013 per il sussidio del 2012 come mini aspi, mentre a dicembre mi scade il contratto dove sto lavorando adesso, mentreper i 2 anni contributivi (2013 e 2012) raggiungo e supero abbondandemente le 52 settimane, per questo vorrei richiedere l’ASPI.
    Quindi considerando che mi hanno dato per il 2012 la mini aspi, volevo sapere se ora mi daranno l’aspi.
    Grazie della veloce risposta!!!
    Saluti Enrico”

    Ciao, sono Margherita e sono nella situazione simile a quella di Enrico – a febbraio ho percepito la mini-ASPI 2012 perche’ nel 2012 ho lavorato per 6 mesi. Anche quest’anno ho lavorato per 6 mesi, nel biennio precedente la data della scadenza del contratto ho raggiunto 13 mesi del lavoro. Fin’ora ero sicura che mi spetta l’ASPI ma adesso ho dei dubbi… Cmq, per sicurezza nella domanda dell’ASPI ho selezionato anche l’opzione “Chiedo la mini’ASPI se l’ASPI non viene accettata”. Adesso sul sito INPS vedo “pagamento in corso”… Solo che non ho capito quanto e se e’ la mini-ASPI o l’ASPI… :(
    Enrico, alla fine quale tipo di sostegno ti hanno accettato: l’ASPI o la mini-ASPI? E come te l’hanno calcolata?

  1001. Margherita Scrive:

    Su un altro blog ho trovato questo:
    “2) La domanda di indennità di disoccupazione AspI che i lavoratori presenteranno nel 2013 sarà assolutamente disgiunta dalla miniASpI 2012, in quanto l’ASpI indennizzerà periodi SUCCESSIVI alla cessazione del rapporto di lavoro avvenuta nel 2013 laddove, ovviamente, ne ricorreranno i presupposti. Pertanto le due indennità non sono da considerarsi alternative, ma sono entrambe erogabili in quanto riferite ad anni ed eventi diversi.”

    Che ne dite?

  1002. jobberone Scrive:

    Certo Elisa, porta tutti i documenti presso lo sportello di un ente incaricato o provvedi online sul sito dell’Inps.
    Tempistiche sempre tra 30-90gg..

  1003. jobberone Scrive:

    Cara Catia, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (50 settimane lavorate = 25 settimane di indennità, quindi circa 6mesi; 25 settimane lavorate = 12 settimane di indennità, quindi circa 3 mesi etc etc).

    Fai le tue valutazioni, poi comunque suggeriamo sempre di rivolgersi direttamente anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1004. jobberone Scrive:

    Esatto Margherita.
    Nel 2013 si sono percepiti i sussidi per il 2012, dal 2013 al 2014 si percepiranno quelli per l’anno in corso.. Ora, leggendo attentamente le documentazioni che attestano l’indennità che ti è stata accettata, riuscirai a capire a quale sussidio hai diritto (eventualmente chiedi assistenza ad uno sportello Inps, ti aiuteranno a sciogliere tutti i tuoi dubbi).

  1005. Paolo Scrive:

    Ho 52 anni sono disoccupato dal 1 ottobre 2012,fra 2 mesi scade il sussidio disoccupazione .vivo a Bolzano,dove la situazione nonostante tutto appare migliore che nel resto d Italia.hanno istituito un progetto per chi ha + di 6 mesi di disoccupazione ,può venire assunto temporaneamente negli enti provinciali .senza iscriversi.ti chiamano loro,per adesso non ha chiamato nessuno.sembra che chi è’ disoccupato sia contento e non abbia voglia di far niente.ma se c’è lavoro ok,ma se non c’è ,invece di comprare aerei da guerra ,si deve instaurare il reddito di cittadinanza ,500,600,800 quel che si vuole.e l unica soluzione

  1006. Paolo Scrive:

    Oppure c’è qualche altro sussidio esistente

  1007. Tonino Scrive:

    Ciao,
    Ho lavorato con un contratto part time orizzontale dal 01/04/2013 al 31/05/2013 e poi successivamente dal 01/10/2013 al 31/11/2013 volevo sapere se le settimane valgono per intere per richiedere la mini aspi oppure valgono la metà ,sulla busta paga risultano 17 settimane inps. se si quanto mi spetterebbe di mini aspi per un complessivo di 3700 euri lordi.
    Grazie in anticipo

  1008. gino Scrive:

    salve ho gia scritto qualche giorno fa.o presentato la mini aspi il 5 novembre e stamattina o chiamato al num.803164 mi dicono che la domanda e in fase di lavorazione 1 istanza che significa.quant altro tempo ci vuole..per l esito .grazie..in anticipo.

  1009. jobberone Scrive:

    Caro Tonino, il calcolo sembra corretto.
    Comunque, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (50 settimane lavorate = 25 settimane di indennità, quindi circa 6mesi; 25 settimane lavorate = 12 settimane di indennità, quindi circa 3 mesi etc etc).

    Fai le tue valutazioni, poi comunque suggeriamo sempre di rivolgersi direttamente anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1010. jobberone Scrive:

    Caro Gino, attualmente le tempistiche di attesa possono essere anche di 30-90gg.. abbi ancora un po’ di pazienza. Comunque sia, l’iter burocratico è avviato.

  1011. francesco Scrive:

    salve premettendo che nel 2013 ho preso la mini aspi del 2012 e aspi per 3 mesi (luglio agosto e settembre e 10 gg di ottobre) adesso ho un contratto dal 10 ottobre al 28 aprile 2014… vi volevo chiedere quando termina il contratto che domanda devo chiedere aspi o mini aspi? la ringrazio sempre x la precisione e l esattezza che finora mi ha dato….

  1012. jobberone Scrive:

    Caro Francesco, dipenderà dagli aggiornamenti che verranno introdotti per il 2014.
    Comunque, nel 2013 per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio; mentre per la mini-Aspi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (che si spera siano sempre aggiornati e disponibili).

  1013. marida Scrive:

    buon giorno
    mi chiamo Marida
    ho lavorato dal 01/04/2008 al 30/09/2013 come associata in partecipazione il centro impiego del mio paese mi ha fatto fare la richiesta per la mini Aspi in data 08/10/2013 oggi 27/11/2013 mi è arrivata la lettera in cui mi dicono che la mia domanda è stata respinta con motivazione che negli ultimi 12 mesi ho solo contributi da collabor. coord. cont. Non so,forse agli associati in partecipazione non spetta nulla, ma allora perché all’ufficio mi avevano detto che non mi spettava l’ Aspi ma che avrei avuto diritto alla mini Aspi?

  1014. luisa Scrive:

    salve,la mia domanda per disoccupazione aspi e’ stata accolta ad agosto e ho ricevuto un bonifico per meta agosto e settebre pero’poi avevo trovato un lavoro per 2 mesi settebre e ottobre come infirmiere professionale con la cessazione del contratto il 31 ottobre.Ho avuto dei problemi personali e non sono riuscita ad avvisare il patronato ,la mia domanda e’ ricevero’ ancora il resto di 6 mesi di disoccupazione??

  1015. Alex Scrive:

    Salve io verrei fare una domanda io ho lavorato 1 mese mi tocca qualcosa??

  1016. jobberone Scrive:

    Caro Alex, probabilmente no.
    Prova però ad informarti se il il tuo Comune di residenza o la tua provincia hanno previsto sussidi “speciali”.

  1017. jobberone Scrive:

    Cara Marida, probabilmente c’è stato un errore di comunicazione in origine.
    I contributi versati con questo tipo di contratto non sono utili all’ottenimento di un normale sussidio di disoccupazione.
    Per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questo tempo sono molto aggiornati e disponibili).

  1018. jobberone Scrive:

    Cara Luisa, solo agli uffici Inps possono darti una risposta in merito.
    Rischi comunque di perdere il sussidio o, comunque, di subire una decurtazione degli oneri di disoccupazione. Recati presso l’ente il prima possibile.
    Facci sapere come va

  1019. marida Scrive:

    grazie dell’informazione

  1020. FRANCESCA Scrive:

    salve, il 31.10.2013 è scaduto il mio contratto di lavoro presso un supermercato solo che quando mi reco al centro per l’impiego per fare la domanda di disoccupazione mi dicono che nn mi spetta perchè ho ancora un contratto aperto. Tale contratto e A CHIAMATA e comprende i mesi di gennaio e febbraio. A fine febbraio mi ero licenziata senza fare la lettera di dimissioni e il mio ex titolare non ha mai chiuso il contratto. Come devo comportarmi? se lascio il contratto aperto posso percepire lo stesso la disoccupazione? e se sono io stesso a interromperlo con una data successiva alla fine del precedente lavoro?
    Grazie dell’aiuto

  1021. jobberone Scrive:

    Cara Francesca, recati direttamente all’Inps, ad un Caf/Patronato o ad un Sindacato per farti assistere (di questi tempi sono molto aggiornati e disponibili).
    Con un contratto in essere non puoi percepire un sussidio, ma se lo chiudi tu e in un certo senso ti “licenzi” rischi di perdere l’indennità che ti spetterebbe.
    Fatti consigliare dai soggetti che ti abbiamo suggerito prima di fare qualsiasi cosa. In bocca al lupo.

  1022. giacinto Scrive:

    salve volevo chiedere una cosa mi dicono che quando si percepisce un aspi o una mini aspi nel periodo natalizio diciamo il mese di dicembre che lo si prende a gennaio danno un bonus di 5 o 6 giorni in piu.grazie…..

  1023. jobberone Scrive:

    Caro Giacinto, a noi direttamente non risulta.

  1024. Francesco Scrive:

    Salve…sono dipendente di un ristorante (bar e sala) il mio datore mi ha chiesto di recarmi dal suo commercialista e firmare le dimissioni oggi stesso visto il periodo di magra (a quanto pare si possono retrodatare di qualche giorno e sgravarlo dalla contribuzione di dicembre), verrei comunque riassunto in primavera.
    Ovviamente mi ha spiegato che interrompere il rapporto con l’istituto del licenziamento per lui comperterebbe costi maggiori.
    dal sito dell’inps la mia situazione relativa al biennio precedente è la seguente:
    provengo da un contratto a tempo determinato trasformato poi in un contratto a tempo indeterminato nel 2012
    Qualifica Lavoratore (1PD) Operaio – Tempo parziale Orizzontale – Tempo determinato o Contratto a termine
    Tipo Contribuzione Nessuna particolarità contributiva
    Assunzione 25 Luglio 2012 Tipo Assunzione Assunzione.

    Imponibile 2.500,00 Settimane Retribuite 24 Settimane Utili 7 Giornate Retribuite 130
    Importo TFR in Azienda 75,00

    Dettaglio Mesi

    Mese Imponibile
    Luglio 147,00
    Agosto 562,00
    Settembre 599,00
    Ottobre 279,00
    Novembre 351,00
    Dicembre 562,00

    e 2013 così:

    Qualifica Lavoratore (1PI) Operaio – Tempo parziale Orizzontale – Tempo Indeterminato
    Tipo Contribuzione Nessuna particolarità contributiva

    Imponibile 3.143,00 Settimane Retribuite 40 Settimane Utili 9 Giornate Retribuite 234
    Importo TFR in Azienda

    Dettaglio Mesi

    Mese Imponibile
    Gennaio 276,00
    Febbraio 279,00
    Marzo 346,00
    Aprile 333,00
    Maggio 308,00
    Giugno 383,00
    Luglio 563,00
    Agosto 350,00
    Settembre 305,00

    Mesi da Totalizzare

    Mese Imponibile Stato
    Ottobre 282,00 Dati esatti da totalizzare

    desidererei sapere che tipo di domanda di sostegno al reddito posso fare e come comportarmi di fronte alla richiesta del mio datore di lavoro….grazie!

  1025. jobberone Scrive:

    Caro Francesco, informati bene presso gli uffici Inps, un Caf/Patronato o un Sindacato prima di firmare, perché con dimissioni spontanee corri il rischio di non poter usufruire di alcun tipo di sussidio pieno..

  1026. graziella Scrive:

    ho 50 settimane lavorative come docente , non arrivando alle 52 per chiedere l’ASPI ho fattorichiesta per la miniASPI e mi è stata accettata, e la percepisco da 2 mesi,da domani 04/12/13 verro assunta fino al 31/12/13 comesegretaria presso un ente di formazione, arrivando quindi alle 52 settimane posso chiedere l’ASPI
    Per favore datemi una risposta.

  1027. simona Scrive:

    Salve! Ho fatto richiesta di disoccupazione il 26/09/2013 (mini Aspl) avendo lavorato dal 10/06/2013 al 22/09/2013. Non avendo ancora ricevuto approvazione né notizie riguardo la mia domanda volevo avere qualche informazione in più al riguardo. Ho smesso di lavorare dal mio precedente impiego il 18/10/2011 e poi non ho più lavorato fino al giugno scorso. Potete aiutarmi a capire se mi spetta questa disoccupazione oppure no? Se si quando mi dovrebbe arrivare? Grazie infinite!
    Simona

  1028. jobberone Scrive:

    Cara Graziella, usufruendo già di un’indennità probabilmente una richiesta di Aspi per 52 settimane piene non ti verrebbe accettata.
    Comunque sia, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questo tempo sono molto aggiornati e disponibili).

  1029. jobberone Scrive:

    Cara Simona, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione; la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione (50 settimane lavorate = 25 settimane di indennità, quindi circa 6mesi; 25 settimane lavorate = 12 settimane di indennità, quindi circa 3 mesi etc etc).

    Fai le tue valutazioni, poi comunque suggeriamo sempre di rivolgersi direttamente anche agli uffici Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1030. simona Scrive:

    Grazie infinite per l’informazione!

  1031. Gianluca Scrive:

    Buonasera, svolgo attività di catering come Lavoratore assunto con contratto di intermittente a tempo determinato che ogni anno mi viene fatto con validità dal 1/1 al 31/12 del anno in corso.In concomitanza ho anche un contratto a tempo indeterminato con una soc. cooperativa per il quale svolgo lo stesso servizio ma anche qui molto saltuario. Premetto che questa situazione è così gia da due anni e gli scors hanni ho percepito la requisiti ridotti.Se ho capito bene con questa nuova situzione legislativa, non godrò più della mini aspi? Se posso goderne ancora, come mi devo comportare? Vi ringrazio per la risposta e il servizio che fornite.
    Gianluca

  1032. jobberone Scrive:

    Caro Gianluca, in presenza di un contratto in essere non è possibile ricevere alcuna indennità di tipo Aspi o mini-Aspi.
    Ma gli sportelli delle politiche sociali del tuo Comune o della tua Provincia potrebbero aver messo a disposizione fondi particolari che potrebbero fare al caso tuo.

  1033. GERRY Scrive:

    Salve e buon pomeriggio,
    chiedo scusa l’ignoranza in materia ma volevo chiedere il significato di ACCOGLIMENTO nella fase di calcolo e quanto tempo passa? Grazie mille e salve

  1034. Sole Scrive:

    Buonasera,
    chiedo scusa ma io non ho capito xkè “un lavoratore che percepisce 1.300 € al mese per 13 mensilità avrebbe percepito 877 € di mobilità o 845 di disoccupazione, mentre con l’Aspi finirà per prendere 927 €”. la mobilità ( 80%)non dovrebbe essere di importo superiore rispetto all’aspi(75%)?

  1035. jobberone Scrive:

    Caro Gerry, significa che la domanda è stata accolta e la procedura di accredito è stata avviata. Da qui all’avvenuto pagamento potrebbero trascorrere anche circa 60gg.

  1036. jobberone Scrive:

    Sole, comunque sia la mini-Aspi ha una durata decisamente ridotta.

  1037. Francesco Scrive:

    Salve, vorrei sapere delle informazioni. Il mio rapporto lavorativo ,con contratto a tempo indeterminato, è iniziato il 01/09/2012 ed è finito il 30/11/2013. Rapporto conclusosi involontariamente, cioè licenziamento. Avrò diritto all’Aspi? Se è si, quale?

  1038. jobberone Scrive:

    Caro Francesco, ecco i dettagli.
    - Nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - In caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1039. Alessandro Scrive:

    Chi ha percepito la miniaspi, per lo stato di disoccupazione temporanea, può avere comunque la possibilità di chiedere aspi a seguito di nuovo licenziamento?

  1040. Francesco Scrive:

    Innanzitutto grazie per la vostra cortese attenzione.
    Ho parlato con il consulente del lavoro e mi ha detto che, in base al contratto che avevo , ora non posso avere diritto ad alcuna Aspi. Esistono contratti a tempo indeterminato che, in caso di licenziamento, non tutelano il lavoratore in termini di disoccupazione?
    Che cos’è l’anzianità lavorativa?
    Grazie.

  1041. jobberone Scrive:

    Caro Alessandro, dipende dai contributi versati e accumulati. In questo caso solo all’Inps possono darti una risposta certa.

  1042. jobberone Scrive:

    Francesco, dipende dalla tipologia di contratto (cooperativa, part-time etc).
    L’anzianità lavorativa si riferisce al tempo in cui lavori/hai lavorato in termini di contributi versati.
    Un consulente del lavoro, con tutti i documenti che ti riguardano a disposizione, saprà certamente essere più esaustivo di noi.

  1043. Francesco Scrive:

    Grazie. Molto esaustivi.

  1044. Francesco '74 Scrive:

    Ho presentato domanda di MiniAspi il 28-11-2013 e ho ricevuto l’idoeneità al lavoro il 15 ottobre 2013, data da cui dovrebbero i 2 mesi di tempo per effettuare la domanda di MiniAspi. Premetto che mi è stata respinta per superamento dei tempi di presentazione con un sms il 06-12-2013. Io nella presentazione ho fatto presente che sono stato operato il 23-05-2013 e che dopo 5 mesi ho avuto l’idoneità al lavoro necessaria per presentare domanda e non proma. E’ corretto e posso presentare ricorso o mi devo “rassegnare”? Grazie

  1045. Francesco '74 Scrive:

    La data di licenziamento è 31-05-2013…dimenticavo…

  1046. Emanuele Scrive:

    Salve vorrei un chiarimento in merito all’ASPI:
    Io ho lavorato presso una azienda metalmeccanica con qualifica di operaio elettricista per la bellezza di anni 15 con contratto a tempo indeterminato poi purtroppo per problemi attuali di crisi economica, l’azienda ha perso lavoro,pertanto ho fatto un accordo consensuale con l’azienda per il licenziamento che è avvenuto in data 07/03/2013. Feci richiesta per ottenere l’ASPI e mi è stata concessa per 8 mesi perchè non avevo ancora compiuto i 50 anni. Poi il primo ottobre 2013 sono stato assunto presso un’altra azienda con la stessa mansione,ma con contratto a tempo determinato per 6 mesi, quindi con scadenza al 31/03/2014. Il datore di questa azienda al momento dell’assunzione come giusto che sia, mi ha sospeso l’ultima mensilità dell’ASPI, ma questo non è un problema perchè se il datore non mi rinnoverà il contratto mi verrà retribuita e fin qui ci siamo, ma la mia domanda è: Se il datore di lavoro attuale non rinnovandomi il contratto io potrò fare ancora richiesta all’INPS per percepire di nuovo l’ ASPI?

  1047. jobberone Scrive:

    Caro Francesco, sembreresti avere ragione. Ma probabilmente la burocrazia “intasata” di questo periodo non ha avuto lo scrupolo di valutare nel dettaglio la tua situazione.
    Un ricorso non sarebbe da escludere a priori, ma per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1048. jobberone Scrive:

    Caro Emanuele, probabilmente no. Così su due piedi ci sentiamo di dirti che potrebbe spettarti una mini-Aspi, perché nei due anni precedenti marzo 2014 avrai già percepito un’indennità piena.
    Comunque sia, prima della prossima primavera, per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (sapranno certamente sciogliere tutti i tuoi dubbi).

  1049. Sandro Scrive:

    Salve,ho lavorato per oltre 4 anni da apprendista dal 2008 al 2013 in una azienda,poi ho dato le dimissioni,trovando un altro lavoro però a tempo determinato da operaio per un mese circa..che purtroppo non mi è stato rinnovato alla fine..volevo sapere se posso richiedere la disoccupazione ordinaria essendo stato per oltre 4 anni in precedenza come apprendista??se no quale posso richiedere??Grazie.

  1050. jobberone Scrive:

    Caro Sandro, il contratto di apprendistato non assicura una piena contribuzione, quindi la tua situazione va valutata individualmente presso un ente preposto, con i documenti che ti riguardano a disposizione.
    Fai le tue valutazioni, comunque il nostro suggerimento è quello di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1051. angelo Scrive:

    buongiorno volevo sapere se mi spetta la disoccupazione o almeno la mini,io o lavorato da luglio 2011 a dicembre 2011, non o lavorato nel 2012,e nel 2013 o lavorato dal 18 giugno al 6 dicembre 2013, mi spetta almeno quella dei 78 giorni lavorativi?grazie attendo risposta

  1052. jobberone Scrive:

    Caro Angelo, ecco i dettagli.
    - Nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - In caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.00 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1053. Fabrizio Scrive:

    Buongiorno a tutti

    Devo percepire la Mini Aspi. In data 5-12-2013 è stata accettata presso l’inps; sono in fase di liquidazione quindi, ma non sanno dirmi quando.

    In base alle vostre esperienze, sapete dirmi quanto ci mettono dalla data di accettazione? Sul sito dell’INPS mi dice “accoglimento”.

    Poi, seconda domanda: Sapete dirmi quanto mi spetta? Ho lavorato, con discontinuità, per 13 settimane. (avevo contratti settimanali, praticamente).

    Su internet ho letto come si calcola, ma c’ho capito poco.

    Ah, ho 52 settimane di anzianità (ho lavorato dal 2007 al 2012, poi un po’ nel 2013)

    Fatemi sapere, grazie.

    Ciao

  1054. jobberone Scrive:

    Caro Fabrizio, per l’accredito potrebbero trascorrere anche (ragionando per eccesso) 60-90gg.
    Comunque, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo eventualmente di rivolgerti anche al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1055. Fabrizio Scrive:

    Ciao Jobberone, grazie per avermi risposto.

    Purtroppo non mi è ancora chiaro nulla; La retribuzione lorda di cui parli te intendi mensile? Lavorando a settimane ho avuto buste paghe settimanali; come li calcolano lì i soldi? Ma la mini aspi la prendo tutti insieme o per un mese e mezzo?

    Grazie ancora per il tempo concessomi

  1056. Riccardo Scrive:

    Salve, io quest’anno ho lavorato 11 mesi (dal 15/12/2012 al 20/11/2013) però ho fatto i primi 5 mesi full time mentre i mesi successivi part time; nei mesi a tempo pieno percepivo uno stipendio di circa 1100 € mentre nei mesi part time circa 700 €; ho fatto il conteggio dei giorni lavorati (compresi anche altri lavori che ho fatto nei due anni precedenti) e dovrei arrivare a coprire le 52 settimane lavoretive assicurate per beneficiare della Aspi. Peròmi chiedevo, anche approssimativamente, considerando che gli altri stipendi sono sempre stati di circa 800 €, di quanto potrebbe essere la cifra che andrò a prendere mensilmente? E in oltre, io ho fatto domanda il 21/11 (anche se il commercialista mi ha confermato che invierà i contributi il 16/12) tra quanto pensate che inizieranno a pagarmi.
    Grazie in anticipo.
    Riccardo

  1057. paolo Scrive:

    qualcuno potrebbe per favore aiutarmi ho preso la mini aspi mi hanno pagato 40 giorni io ho lavorato 17 settimani mi spetta il resto?

  1058. jobberone Scrive:

    Fabrizio, si tratta di retribuzione lorda mensile, che è circa 4 volte quella settimanale.
    L’indennità della mini-Aspi può essere spalmata su 1 mese e mezzo o accreditata in un’unica tranche, ma non possiamo dirtelo con certezza.
    Comunque sia, se hai dubbi, può recarti presso uno sportello Inps e chiedere loro aiuto per scioglierli (noi senza i documenti che ti riguardano non possiamo fare molto).

  1059. jobberone Scrive:

    Caro Paolo, la durata dell’indennità mini-Aspi è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione: se hai lavorato 17 settimane, la percepirai per circa 8,5 (sabati e festivi esclusi), quindi quello di 40gg sembra essere un conteggio corretto.

  1060. jobberone Scrive:

    Caro Riccardo, per accettazione e avvio pagamenti potrebbero trascorrere anche 60-90gg.
    In caso di accettazione o respingimento verrai informato telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    In caso di Aspi, nel 2013 il massimale è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Nel tuo caso occorrerebbe conoscere la media tra la retribuzione full-time e quella part-time.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1061. antonio Scrive:

    salve a me mi e’ stata riconosciuta dall’inps una mini aspi di 46 giorni quelli di ottobre me li hanno pagato il 12 novembre cioe 9 giorni poi il 10 dicembre mi hanno pagato 7 giorni di dicembre io mi chiedo i 30 giorni di novembre quando me li pagano?

  1062. Fabrizio Scrive:

    Purtroppo gliel’ho chiesta diverse volte all’Inps, JOBBERONE, ma non mi hanno dato certezze.

    Si spera almeno sui novecento euro di prenderli. Facevo l’operaio a sei euro l’ora… Speriamo bene..

    GRAZIE MILLE!!

  1063. Diana Scrive:

    Buonasera mi chiamo DIana e vevo un quesito da porre sull’Aspi. Ho presentato domanda il 15-11 per l’aspi indicando anche che in caso di rigetto presentassi domanda automatica per la mini aspi. Oggi ho chiamato e mi hanno detto che l’aspi mi è stata rifiutata e mi è stata accetta la mini aspi ma vi chiedo una cosa. Il requisito dell’anzianita contributiva lo avevo e avevo anche le 52 settimane nei due anni precedenti lo stato di disoccupazione. Pero di queste 52 settimane circa 40 sono part time. Può essere imputabile a questo il rifiuto dell’aspi? Altra domanda: come si calcola la mini aspi? Grazie in anticipo

  1064. jobberone Scrive:

    Caro Antonio, dipende dal tuo storico contributivo. Solo documenti alla mano potremmo rispondere ai tuoi dubbi.
    Il nostro consiglio non può che essere quello di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1065. jobberone Scrive:

    In bocca al lupo anche a te Fabrizio.

  1066. jobberone Scrive:

    Cara Diana, il part-time presenta alcune peculiarità dal punto di vista della contribuzione, ecco perchè probabilmente non ti è stata riconosciuta una Aspi. Ma solo l’Inps potrà darti una risposta certa in merito.
    Comunque, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1067. giulio Scrive:

    salve.ho presentato la domanda mini aspi il 14/11/13 presso un patronato ma ancora non ho ricevuto nessuna risposta.quanto tempo impiagano per farti sapere?e in caso avessero accettato la richiesta,dopo quanti giorni effettuano il pagamento?grazie mille

  1068. silvia Scrive:

    vorrei sapere se qualcuno sà a quando equivale l’ultimo assegno dell’aspi l’indennità e stata calcolata sulla media mensile della retribuzione di 1.207.67
    la mia disoccupazione parte dal 05/04/2013 dovrei avere… immagino secondo i calcoli degli 8 mesi l’ultima disoccupazione ora a dicembre ma ancora non mi e arrivato nessun assegno avete una risposta? grazie cordiali saluti

  1069. marco Scrive:

    salve volevo sapere come viene calcolato il contributo settimanale inps quando lavori anche solo 1 giorno come puo’ essere il lunedì a fine contratto…grazie

  1070. jobberone Scrive:

    Caro Giulio, le tempistiche di accettazione/rifiuto della domanda oggi possono essere anche di 60-90gg (in un caso o nell’altro verrai informato telefonicamente o tramite posta ordinaria).
    Comunque, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1071. jobberone Scrive:

    Cara Silvia, ogni situazione presenta alcune peculiarità.
    Solo gli operatori dell’Inps, un Caf/Patronato o un Sindacato, con i documenti che ti riguardano a disposizione, possono darti una risposta certa.

  1072. jobberone Scrive:

    Caro Marco, un giorno di lavoro a settimana equivale ad una settimana intera (ovviamente con le logiche limitazioni di reddito e contribuzione).

  1073. giulio Scrive:

    grazie mille!!e auguri a tutti!!!!

  1074. marco Scrive:

    Buongiorno, nell’anno 2010 ho regolarmente lavorato come dipendente privato a tempo indeterminato, idem negl’anni 2011 e 2012, in quest’ultimo sono stato licenziato in data 15/10, presentai domanda d’indennità di disoccupazione la quale mi fu accettata e regolarmente pagata fino al giorno 01/05/2013, dal 02/05/2013 al futuro 24/12/2013 sto lavorando come dipendente privato a tempo determinato;
    le domande:
    devo presentare domanda mini aspi o posso presentare domanda aspi ??
    devo presentarla entro il 31/12/2013 per non perderla ??
    o mi conviene presentarla il 02/01/2014 dato che l’inps la fa comunque partire 8 giorni dopo la data di cessazione contratto e dato che scrivete che andrà gradualmente ad aumentare ??

  1075. jobberone Scrive:

    Caro Marco, potresti comunque presentare richiesta di Aspi ed eventualmente ti verrebbero erogate le spettanze per i mesi mancanti, ma con mini-Aspi probabilmente andresti sul sicuro.
    Senza le documentazioni che ti riguardano e senza conoscere il tuo storico contributivo ci è molto difficile darti un riscontro preciso.
    E la domanda andrebbe fatta il prima possibile dopo la cessazione del rapporto di lavoro (ma comunque entro 30gg).
    Quindi, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1076. Fabrizio Scrive:

    Ciao Jobberone, ho un altro dubbio che tu spero possa risolvere.

    Con moltà probabilità, da lunedì inizio a lavorare (ho trovato ieri un lavoretto). Come funziona ora con la mini-aspi? Sul sito dell’inps, nello stato della mini-aspi, mi dice la seguente dicitura:

    ACQUISIZIONE 21/10/2013 21/10/2013 COMPLETATA
    Attività
    ESAME DEL FASCICOLO 14/11/2013 14/11/2013 COMPLETATA
    Fase
    ISTRUTTORIA SU RIESAME O RICORSO 5/12/2013 5/12/2013 COMPLETATA
    Attività
    ESAME DEL FASCICOLO 5/12/2013 5/12/2013 COMPLETATA
    Fase
    CALCOLO 5/12/2013 5/12/2013 ACCOGLIMENTO

    che vuol dire? Ormai me la erogano anche se lavoro o me la sospenderanno?

    Grazie ancora del vostro aiuto.

    Cordiali saluti e buone feste.

    - Fabrizio -

  1077. Laura Scrive:

    Salve io sono andata al sindacato per la presentazione della domanda di mini aspi il 19/09/13 avendo lavorato dal 30/05/13 al 14/09/13, ma ancora non ho ricevuto nessuna risposta. Poco tempo fa mi ero informata e mi hanno detto che mi sarebbe arrivata una risposta anche se non ero idonea,ma io ancora non ho ricevuto nulla. Cosa devo fare per sapere qualcosa? Grazie.

  1078. jobberone Scrive:

    Caro Fabrizio, la tua richiesta sembra essere in accoglimento, quindi comunica al più presto all’Inps/Centro per l’Impiego l’avvio di questo nuovo rapporto di lavoro per evitare di “congelare” l’indennità che ti spetterebbe.

  1079. jobberone Scrive:

    Cara Laura, sul sito dell’Inps o presso gli stessi sportelli puoi forse ottenere riscontri più certi.
    Comunque sia le tempistiche di attesa (sia in caso di accettazione che di respingimento) possono essere anche di 90gg e oltre.

  1080. michael Scrive:

    Salve.. Io ho lavorato quest estate dal 12 giugno al 30 settembre.. Il 7/10 ho presentato la domanda di disoccupazione presso il patronato del mio paese e m hanno detto che avrei preso la mini aspi.. qualche giorno fa mi e arrivata la lettera dall inps dove mi diceva che potevo ritirare presso la posta un bonifico di 506 euro.. la mia domansa era: per caso dovrei prendere qualcos altro??
    Grazie mille

  1081. Mary Scrive:

    Salve,
    ho lavorato dal 02/01/2012 al 19/03/2013 quindi ho fatto domanda di disoccupazione che mi è stata accettata ( mi è arrivata comunicazione tramite posta ordinaria e l’accredito sul cc) ; il 03/06/2013 mi hanno riagganciata fino al 26/10/2013, ho rifatto la domanda ma qusta volta non ho ricevuto nessuna comunicazione che fosse stata accettata o meno però mi hanno retribuito i pochi giorni di ottobre. Adesso a distanza di due mesi non mi è arrivato piùnessun accredito? può darsi ci sia stato qualche problema nella domanda ? o magari sono i tempi “tecnici ” un po lenti?
    Grazie

  1082. Cristina Scrive:

    Salve…mio figlio ventunenne come unico lavora ha fatto tre stagioni di 3mesi annui..per essere piû chiara dal 2011 al 2013 ha lavorato x 9 mesi..per avere la mini aspi se ho capito bene e non avrá la fortuna di trovare altro lavoro dovràlavorare stagionalmente altri 5ann x per raggiungete 24 mesi di contribiti? grazie x la risposta..mi scuso x gli errori

  1083. jobberone Scrive:

    Caro Michael, certamente il Patronato potrà darti risposte più certe.
    Comunque sia, considera che chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1084. jobberone Scrive:

    Cara Mary, le tempistiche possono essere anche di 60-90gg.
    Ma la situazione che descrivi non è molto lineare; quindi solo l’Inps o l’ente presso cui hai presentato la domanda possono darti una risposta certa e sciogliere i tuoi dubbi.

  1085. jobberone Scrive:

    Cara Cristina, ecco i dettagli.
    - Nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - In caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1086. Pietro Scrive:

    50 giorni e ancora in trasferimento alla sede ma è normale? Io penso di no! Ho fatto 3 solleciti e sono andato all inps e mi hanno detto con sorriso sulle labbra, e sai siamo in pochi qui in questa sede a lavorare… Incredibile

  1087. Cristina Scrive:

    Grazie gentilissimo!!!!!

  1088. Gabriel Scrive:

    Salve! La mia domanda per l’Aspi è stata accolta e la media calcolata e di 485 €. Non capisco come so’ arrivati a questo importo visto che in busta paga il neto era di 811€ per più di 10 mesi e prima era di 780 per altri 24 mesi. Comunque la base era di cca 650€ per più di 5 ani. Il problema e che alla fine percepisco soltanto 290 € mensili. Ho fatto vari calcoli(si trovano calcolatrici on-line) e sembra che il minimo che dovrei percepire sarebbe di cca363€. Può chiarirmi in qualche modo ‘sta situazione? Grazie!

  1089. jobberone Scrive:

    Caro Gabriel, nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1090. michael Scrive:

    Salve.. Io ho lavorato dal 12 Giugno 2013 al 30 settembre 2013.. In data 07/10/2013 ho presentato la domanda al patronato della mia città e mi hanno detto che dovrei prendere il mini aspi.. qualche giorno fa mi è arrivata la lettere dell inps dove mi diceva che potevo ritirare il bonifico presso la posta.. il bonifico era di 506,10 euro.. le mie domande sono:
    1) in questa rata dovrei prendere qualcos’altro oppure solo 506,10 euro??
    2) siccome le mie settimane lavorative sono state 15 + 5 giorni; in totale, per quanto dovrei ancora prendere??
    Grazie!!

  1091. diana Scrive:

    buonasera se e posibile aiutere ,io o lavorato 3 messe ,totale lordo di soldi sono 4,300 euro,la mini aspi e stato acetato e mi e arrivata da 22 setembre a 15 otobre 670 euroe poi dopo 3 giorni mi arrivato altri 7 giorni tutto totale 30 giorni…da 12 novembre e oggi non mi arrivato niente….grazie jobberone…

  1092. jobberone Scrive:

    Caro Michael, in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, allo stesso Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1093. jobberone Scrive:

    Cara Diana, può essere che tu abbia già percepito tutto quello che ti spettava.
    Dunque, nella mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1094. cristina Scrive:

    Salve, sono andata al sindacato per farre la domanda di disoccupazione il 05/11/13 (che mi è stata accettata) ma ancora non ho ricevuto nessuna risposta o una lettera dall’inps, quanto tempo impiagano per farti sapere? e in caso avessero accettato la richiesta, dopo quanti giorni effettuano il pagamento? Grazie

  1095. jobberone Scrive:

    Cara Cristina, potrebbero trascorrere anche 60-90gg (soprattutto in questo periodo).
    Comunque dovresti essere avvisata telefonicamente o tramite posta ordinaria.

  1096. Daniela Scrive:

    Salve, ho un problema. Mi sono rivolta ad un patronato ad Aprile per chiedere se avevo i requisiti per una Aspi (ho lavorato con un contratto a termpo determinato da dic. 2009 a dic. 2011, poi il contratto è stato stiulato nuovamente dall’1 Marzo 2012 fino all’8 ott. dello stesso anno per dimissioni per giusta causa, ma avendo continuato a lavorare come Guardia Medica da ott 2012 a marzo 2013, mi sono rivolta al patronato a scasenza dell’incarico di collaborazione dopo essermi iscritta all’ufficio del lavoro). Premetto che la guardia medica ha una contribuzione Enpam; dopo numerose sottolineature di questo fatto ed avendo portato una copia degli estratti contributivi, il patronato mi ha assicurato che anche questa contribuzione era valida ed ha inoltrato la domanda all’Inps, che è stata accettata entro il mese successivo. A distanza di circa sei mesi di erogazione della disoccupazione vengo contattata telefonicamente dall’Inps che mi dice che l’indennità non mi spettava e richiede la restituzione di quanto versato. Devo pagare io? Chi ha commesso l’errore? Il patronato che ha inoltrato la domanda o l’Inps chel’ha accolta? A chi mi devo rivolgere dal momento che rimbalzano la colpa? Cosa dice la legge a riguardo?
    Grazie

  1097. simona Scrive:

    salve..ho lavorato un anno e otto mesi , questo e il mio primo contratto di lavoro e ovviamente non sonno arrivata a due anni di anzianita contribuitiva con l’inps..comunque ho diritto alla mini aspi? grazie.. Simone

  1098. stefano Scrive:

    Buongiorno gentile redazione, io ho a lavorato a tempo indeterminato dal maggio 2011 ad ottobre 2013, rapporto di lavoro concluso a causa dimissioni. Ho recentemente trovato lavoro per due settimane con contratto a tempo determinato. Al termine di questo periodo lavorativo potrò richiedere la disoccupazione ?

  1099. Elisabetta Scrive:

    Buonasera, pongo una semplicissima domanda solo per avere conferma di tutto quello che ho capito leggendo l’infinita letteratura in internet su questo argomento e qui tra domande e risposte : il 13/11/13 l’inps ha accettato la mia domanda d’indennità come Mini Aspi.Ho percepito già una piccolissima quota relativa al mese di novembre. Ieri ho accettato di firmare un contratto di soli 14 giorni come sostituzione malattia ( sempre un contratto di tipo subordinato) dal mio precedente datore di lavoro( non voglio perdere il contatto e ho tanto bisogno di lavorare ) ma mi pare di aver capito che questa indennità superati i 5 giorni contrattuali decade.
    La mia domanda è:Dopo il termine dell’attuale contratto( scade il 5/01/14)posso comunque richiedere un’altra volta l’indennità? mi serve, perchè senza la disoccupazione non posso accedere ad un corso specializzante patrocinato dalla regione che inizia il 10 gennaio e lo sto aspettando da mesi dopo aver superato il concorso! Grazie

  1100. jobberone Scrive:

    Cara Daniela, la situazione che descrivi è abbastanza complicata e “critica”.
    Il Patronato avrebbe dovuto studiare il tuo caso prima di inoltrare la domanda, magari accertandosi se vi fossero eventuali casi che avessero fatto giurisprudenza; e l’Inps, in quanto ente con potere di veto, avrebbe potuto in tutta semplicità rifiutare la richiesta.
    Pertanto noi non possiamo fare molto per te, se non consigliarti di farti assistere da un Sindacato, che certamente saprà consigliarti al meglio, avendo a disposizione tutti i dettagli e gli incartamenti che ti riguardano.
    Facci sapere come va

  1101. jobberone Scrive:

    Caro Simone, se i numeri sono quelli che dici non dovresti avere alcun problema a richiedere la mini-Aspi.

  1102. jobberone Scrive:

    Caro Stefano, se precedentemente hai dato le dimissioni non hai diritto ad alcuna indennità.
    E poi considera che in caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi comunque ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1103. jobberone Scrive:

    Stando così le cose Elisabetta, non dovresti avere problemi.
    Ma, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps (in quanto ente erogante, le sue valutazioni fanno fede), al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1104. Luigi Scrive:

    lavorato dal 1/04/2013 al 20/09/2013 mini aspi su 24 settimane quindi 12

    se lavoro dal 1/04/2014 al 25/09/2013 ho sempre 24 settimane e 12 di mini aspi…

    Ma andando a ritroso di un anno “pesco” i tre mesi di mini aspi dal 1/10/2013 al 31/12/2013

    Questa precedente erogazione annulla il mio diritto?

    In buona sostanza uno stagionale puro la percepisce ad anni alterni?

    L’emendamento alla norma dice:”“ai fini della durata non sono computati i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione della prestazione”.

    Io per periodi capisco periodi di lavoro ( che hanno dato origine non periodi di versamento di mini aspi)

    L’inps infatti scrive che la durata puo’ subire variazioni se si sono percepiti altri sussidi nei 12 mesi precedenti…. è veramente e tristemente così?

  1105. Nuccia Scrive:

    Salve, ho 39 anni di lavoro e contributi di cui gli ultimi 2 di congedo straordinario per legge104
    jo diritto ad aspi o a mini aspi? Ai fini della pensione opzione donna a calcolo contributivo conta il periodo aspi?ho 59 anni e verrò licenziata dopo 2 anni di congedo straordinario legge 104. Grazie

  1106. Nuccia Scrive:

    Salve dimenticavo…..su quale periodo viene calcolato l’aspi? Sui 2 anni di congedo straordinario o vengono pescati i due anni precedenti al congedo di effettivo lavoro nei quali ho comunque usufruito dei permessi per legge 104 (3 giorni al mese)?grazie

  1107. jobberone Scrive:

    Eh sì Luigi, è così.
    L’indennità è una e la contribuzione è a scalare, sempre facendo riferimento agli ultimi 12 mesi.
    Con “ai fini della durata non sono computati i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione della prestazione” si intende, in parole povere, che i mesi che ti hanno già dato diritto ad un’indennità non valgono ai fini di un nuovo conteggio.

  1108. jobberone Scrive:

    Cara Nuccia, dovrebbero valere gli ultimi 2 anni (anche se con contribuzione ridotta).
    - Nel 2013 il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - In caso di mini-Aspi, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). Nel tuo caso anche un consulente del lavoro saprebbe darti risposte più precise, sempre avendo a disposizione le documentazioni che ti riguardano.

  1109. Nuccia Scrive:

    Grazie, posso chiederti cosa significa “contribuzione ridotta” nel senso che io per 2 anni di congedo ho percepito 1550 euro netti/mese per 12 mensilità. È su queste cifre che va calcolato l’aspi? O su un importo ridotto? In tal caso dove è rintracciabile (busta paga, e/c previdenziale inps)? Chiedo tutto questo perché devo decidere se accedere ad aspi o andare in pensione (contributiva perché opzione donna). E quindi è importante per me sapere in anticipo la cifra Aspi.purtroppo questo calcolo all’inps non me l’hanno voluto fare preventivamente così io mi trovo in difficoltà perché conosco l’importo della pensione e non quello dell’aspi. Se non fosse molto minore della pensione preferirei accedervi in modo da lasciarmi una porta aperta pet lavorare ancora e arrivare alla pensione anticipata nel 2017.

  1110. You Scrive:

    Salve a tutti vorrei sapere per favore se uno non trova un lavoro dopo i 8 mesi di disoccupazione ha diritto a qualche altro aiuto?

  1111. chicca Scrive:

    Salve,
    ho un contratto di lavoro che scadrà il 28 febbraio 2014 che non mi sarà rinnovato.
    Il contratto è iniziato il 1 febbraio 2013 per una durata totale di 13 mesi.
    Avrò diritto alla Aspi o alla mini Aspi?

  1112. jobberone Scrive:

    Cara Nuccia, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto; se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Per quanto riguarda i contributi figurativi, si tratta di contributi accreditati, senza onere a carico del lavoratore, per periodi durante i quali non ha prestato attività lavorativa né dipendente né autonoma; ha percepito un’indennità a carico dell’Inps; ha percepito retribuzioni in misura ridotta.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili). Nel tuo caso anche un consulente del lavoro saprebbe darti risposte più precise, sempre avendo a disposizione le documentazioni che ti riguardano.

  1113. jobberone Scrive:

    Caro You, dipende dai sussidi che mettono a disposizione la tua Regione, la Provincia e/o il Comune di residenza.

  1114. jobberone Scrive:

    Cara Chicca, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto. Se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    In caso di mini-Aspi, invece, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti). Se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1115. Manuel Scrive:

    Salve ragazzi,
    dunque sono uno studente che lavora solo nel periodo estivo, circa 3 mesi, ho fatto domanda di mini-aspi in data 3 novembre 2013, il contratto andava dal 6 agosto al 31 ottobre.
    Il primo pagamento di 158 euro è avvenuto in data 19 novembre, praticamente dopo 2 settimane dalla richiesta. Mi hanno pagato 5 gg che andavano dal 7/11 al 11/11. Ora all’Inps mi hanno detto che il prossimo ed ultimo pagamento di gennaio sarà riferito al periodo 12/11- 01/12. Praticamente mi hanno detto che il sistema toglie in automatico 7 gg per chi ha ricevuto la mini-aspi 2012 e quindi il periodo indennizzabile nel mio caso sarà dal 7/11 al 01/12…per un importo totale di circa 760 euro per 24 gg. Ma se ho lavorato 13 settimane, togliamo pure i 7gg che dicono vanno tolti per chi ha percepito la mini-aspi, rimarrebbero 5 settimane e mezzo, che sono ben più di 24gg. L’inps, la settimana di quanti gg la conteggia?
    Ogni anno percepivo circa 1400/1500 euro lavorando gli stessi giorni, anche con la mini-aspi 2012 avevo percepito quelle cifre, come mai ora mi ritrovo a percepire quasi la metà di quello che percepivo normalmente? sapete darmi una risposta? grazie mille

  1116. Manuel Scrive:

    Aggiungo che la mia media mensile percepita nei due anni precedenti alla cessazione del rapporto è pari a 1823,11.

  1117. Manuel Scrive:

    scusate, dico anche che la mini-aspi 2012 percepita a marzo 2013 era di 1489,33 euro riferita a 46 gg…contratto dal 27 luglio al 15 ottobre 2012.

  1118. jobberone Scrive:

    Caro Manuel, in caso di mini-Aspi 2013, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione e la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Ad una giornata lavorativa corrisponde un’intera settimana ai fini del calcolo.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti comunque sempre agli sportelli Inps (in quanto ente di riferimento, le informazioni che ricevi da lì sono le uniche ufficiali), al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1119. You Scrive:

    Grazie jobberone

  1120. salvo Scrive:

    ciao, mi è arrivata lettera
    da inps per mini aspi accolta
    ho lavorato 14 settimane piene, mi dovrebbero spettare
    7 settimane/ e anche i 6 giorni natalizi che l’inps da per tredicesima, come dice lettera)
    la media mensile
    calcolata come si legge nella lettera, e di € 1.847,58
    a sto punto quando dovrei percepire

    grazie, e ciao

  1121. Alex Scrive:

    Ciao jobberone!
    Domanda: ho lavorato dal novembre 2011 al gennaio 2013 con un contratto part time di 20 ore settimanali, poi l’azienda è stata ceduta e il nuovo aquirente mi ha assunto dal 18 aprile 2013 al 30 luglio 2013 con sucessivo rinnovo al 31 dicembre 2013 full time.
    Alla scadenza non mi verrà rinnovato il contratto per ovvi motivi di crisi.
    mi spetta la disoccupazione aspi? i contributi settimanali che leggo da ogni parte hanno un minimale? da nessuna parte trovo questa info, ti sarei grato se me la fornissi.
    attendo risposta e ti mando i miei più cari saluti,

  1122. germana73 Scrive:

    Salve, ho un grandissimo problema, spero possiate aiutarmi. Dopo immani peripezie, ho scoperto oggi all’Inps che quando il patronato a cui mi ero rivolta ha presentato la domanda per l’Aspi il 01/07/2013 (ho cessato di lavorare il giorno prima), ha omesso di inserire in subordine la richiesta per la mini aspi, nel caso in cui non avessi i requisiti per ottenere l’Aspi (cosa che si è verificata non avendo raggiunto le 52 settimane nel biennio).
    L’Inps sostiene che ho perso tutto perchè sono trascorsi i 68 giorni utili per richiedere la mini aspi e che posso solo provare a rivalermi sul patronato per l’errore da loro commesso.
    E’ vero? Esiste questa possibilità? Premetto che in mano non ho nulla tranne che la ricevuta del 01/07/2013 che attestava l’inserimento on line della richiesta per la aspi, null’altro! Davvero ho perso ciò che mi spettava?
    Grazie per l’aiuto….

  1123. Daniel Scrive:

    Buongiorno,
    quest’anno ho lavorato 13 settimane, so che con la mini-aspi mi saranno pagate la metà delle settimane lavorate, ma tradotto in giorni nel mio caso quanti giorni mi verranno pagati? dovrei moltiplicare 7gg per le settimane che mi liquideranno? nel mio caso 6 e mezzo.
    Grazie

  1124. Fabrizio Scrive:

    Ciao Jobberone;

    Volevo ringraziarti: la Mini-Aspi alla fine è arrivata, mi hanno dato una mensilità. Però in contemporanea è arrivata una lettera che mi dice che mi daranno delle mensilità pari alla metà delle settimane che ho lavorato nell’anno precedente (in questo caso è il 2012, giusto? la domanda l’ho presentata a ottobre 2013)

    Ho lavorato dal 1° Gennaio al 30 Aprile in una ditta, dal 2 maggio al 3 agosto in un’altra. Poi ho percepito la disoccupazione da Agosto fino a Marzo 2013. In merito, ho altre tre domande da farti:

    1) Anche se ho lavorato in due ditte diverse, figurano 8 mesi di lavoro continuato? (da Gennaio a Agosto)
    2) la disoccupazione che ho percepito aiuta a “allungare” i tempi? Cioè, figurano come mesi di lavoro che poi aumenterà i tempi di erogazione degli stipendi della Mini Aspi?
    3) sulla lettera c’era scritto che in base ai calcoli, è saltata fuori una media di 1733€…Mi danno il 75% di quei soldi, giusto?

    Scusa delle continue domande,ma all’Inps non mi sanno rispondere e i patronati sono chiusi fino al 7….

  1125. simone Scrive:

    “di non richiedere l’acquisizione d’ufficio di una domanda di MiniASPi nel caso di reiezione della prima istanza” ..aiuto :)..cosa devo dichiarare ? Oggi ho fatto la richiesta online per MiniASPi e ho visto questa frasa e non capisco cosa vuol dire ?

  1126. jobberone Scrive:

    Caro Salvo, probabilmente a partire da gennaio (ma potrebbero anche trascorrere 60-90gg, quindi abbi pazienza).

  1127. jobberone Scrive:

    Caro Alex, ad 1 giorno di lavoro corrisponde una settimana, ma la contribuzione relativa al periodo di part-time è ridotta.
    Pertanto sarebbe il caso che ti facessi consigliare da un Caf/Patronato o da un Sindacato, che potrebbero verificare l’intero storico contributivo che ti riguarda.
    Poi ricorda che:
    - per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

  1128. jobberone Scrive:

    Sì cara Germana.
    Fanno fede le tempistiche di presentazione della domanda.
    Però, in fin dei conti, la tua è stata rifiutata, ma potresti avere diritto all’indennità ridotta.
    Pertanto, ricevuta alla mano, potresti recarti presso un Sindacato e chiedere consiglio, sulla base delle documentazioni che ti riguardano.
    Un ricorso per giusta causa non è affatto da escludere.

  1129. jobberone Scrive:

    Esatto Daniel, ma le giornate conteggiare sono 5 per ciascuna settimana che ti spetta.

  1130. jobberone Scrive:

    Caro Fabrizio, ci è impedito di sbilanciarci sui calcoli (anche perchè non disponiamo delle documentazioni necessarie a realizzarli).
    Brevemente ti diciamo che:
    1) sì
    2) i periodi di disoccupazione non figurano come mesi di lavoro
    3) potrebbe essere così, al lordo probabilmente.

  1131. jobberone Scrive:

    Ma Simone, questo riguarda probabilmente chi presenta domanda di Aspi: nel caso non venga accolta l’Aspi, si chiede di inoltrare domanda di mini-Aspi automaticamente.

  1132. martina Scrive:

    Salve

    negli ultimi due anni ho lavorato 20 mesi
    Ho usufruito a gennaio 2013 della mini aspi per i 3 mesi non lavorati nel 2012(metà settembre,meta’ ottobre e tutto dicembre) ho rincominciato a lavorare nel 2013 dal 7 gennaio al 31 dicembre(data in cui mi hanno comunicato il mancato rinnovo..era per augurarmi buon anno)

    Ora mi chiedo,ho diritto alla disoccupazione?? o alla mini aspi???

  1133. jobberone Scrive:

    Cara Martina, ricorda che:
    - per accedere all’Aspi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio;
    - per la mini-Aspi, invece, non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.
    Comunque, per scrupolo il nostro consiglio è quello rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), che sapranno certamente sciogliere i tuoi dubbi.

  1134. Fabrizio Scrive:

    Grazie mille Job, mi hai tolto i dubbi….

  1135. Daniel Scrive:

    Salve, al caf mi hanno detto che i giorni della settimana utili al calcolo sono 7…ora non so chi ha ragione dei due, quindi 7 moltiplicato per la metà delle settimane lavorate, nel mio caso 6 e mezzo ed ecco che si ottengono i giorni di mini-aspi che l’Inps mi liquiderà.
    A voi risulta 5 giorni, a chi devo dar ragione?
    Grazie

  1136. jobberone Scrive:

    Daniel, come detto, gli enti ufficiali sono altri, non noi: non fare confusione, il Caf ha sempre ragione.

  1137. sara Scrive:

    salve a tutti,sono sara e ho fatto domanda di disoccupazione l’8/11/2013 presso un patronato,ma ancora nessuna risposta.
    ma quanto dovrò aspettare ancora?e poi dura 6 mesi oppure 8?
    ultima domanda,se ho già fatto la domanda di disoccupazione (aspi),potrò fare anche quella stagionale?
    grazie mille.

  1138. jobberone Scrive:

    Cara Sara, potresti dover attendere anche 60-90gg.
    Comunque, per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge; l’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    In caso di mini-Aspi, invece, la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti anche agli sportelli Inps o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1139. Domenico Scrive:

    Ciao sono Domenico..avrei solamente qualche dubbio..allora, nell’anno 2013 ho lavorato x 7 mesi e molto probabilmente da quel che ho capito mi spetterebbe la miniAspi..ancora nn ho presentato domanda perchè non possiedo le buste paga del mese di novembre e dicembre!!Presentandomi ad uno sportello dell’inps o di un sindacato cosa dovrei presentare oltre ad il certificato di disoccupazione ed alla scheda anagrafica rilasciati dal centro x l’occupazione?devo avere in mano tutte le buste paga oppure fanno tutto loro x via web?grazie..buona serata

  1140. antonio Scrive:

    ciao jobberone prima innanzitutto complimenti per il sito e le tue spiegazioni…ora ti pongo il mio dubbio…io ricevo dal 18/11/2013 la disoccupazione aspi..ora è successo che dalla prossima settimana inizierò un lavoro occasionale con agenzia a chiamata(esempio in una settimana posso lavorare massimo 4 giorni)…la mia disoccupazione scadrà a metà luglio…ora ti chiedo…con un contratto del genere che succede con la mia disoccupazione???mi hanno detto che nei giorni che lavoro verrà sospesa…ovvero non mi verranno retribuiti dall inps ma dal datore…e di conseguenza la scadenza della mia disoccupazione non sarà piu a metà luglio ma saranno sommati i giorni nei quali lavorerò…spero sia stato molto chiaro…grazie per la risposta..

  1141. jobberone Scrive:

    No Domenico, non servono tutte le buste paga precedenti.
    Fondamentale è il certificato di disoccupazione, almeno per inoltrare la richiesta (che va fatta entro 60gg dalla cessazione del rapporto di lavoro).

  1142. jobberone Scrive:

    Caro Antonio. In questi casi, per queste tipologie di contratti, la prassi dovrebbe essere quella che dici (non si tratta di rapporto di lavoro continuativo, pertanto non è prevista la mera sospensione dell’indennità).
    Informati meglio presso gli sportelli Inps o presso un Caf/Patronato, per definire a chi spetterebbe l’onere di informare l’ente previdenziale in occasione delle giornate di lavoro (a te? al datore di lavoro?).
    Facci sapere come va..

  1143. Domenico Scrive:

    ok..ti ringrazio vivamente e complimenti x la serietà..

  1144. nariy Scrive:

    Salve,
    vorrei un informazione a proposit della mini-Aspi,ho fatto la domanda a ottobre 2013 e fortunatamente è stata accetata quidi ho ricevuto 324euro conto di 13 giorni dal 3 a 15.11.2013 e poi mi hanno mandato 374 euro conto di 15 giorni dal 16 a 30.11.2013 e propri oggi mi hanno mandato 289euro di 12 giorni cioe dal 01 al 13.12.2013.
    nn ho capito perche è diviso in due la mini aspi o forse perche nn posso piu otenere..ho bisogn di aiuto per favore….
    NB: l’anno 2012 ho lavorato da marzo a novembre quindi da dicembre 2012 a marzo 2013 ero in disoccupazione e poi ho lavorato da marzo 2013 ho lavorato solo 4 mesi quindi sarà possibile che prendo solo un mesi e mezzo di disoccupazione ( Mini-ASPI )
    grazie a tutti

  1145. martinica georgina Scrive:

    CEAO MI CHEAMO GEORGIA E VOLEVO DOMANDARTI CHE IO SONO STATA ACCETATA A PRENDERE LA DISOCUPAZIONE MINI ASPI,A DICEMBRE O GIA PRESO I SOLDI ANZI DI PRECISO IN 6 DICEMBRE ,MA VOLEVO CHEDERTI SE DOPO RIENTRANO I SOLDI SEMPRE REGULARI O LI MANDANO COANDO LI PARE

  1146. andrea Scrive:

    Buonasera.
    Solo una domanda ,in quanto le prestazioni mini aspi,la tredicesima viene pagata? Grazie

  1147. eva Scrive:

    ciao sono Eva…..sono una socia di cooperativa dal 2008 con un contratto indeterminato.praticamente tutto l’anno 2013 sono stata in maternità…vorrei sapere se mi spetta aspi o la mini aspi..posso fare richiesta avendo avuto un reddito basso! grazie!

  1148. Fabrizio Scrive:

    Carissimo Jobberone buonasera.

    Sono qui per chiederti le ultime delucidazione sulla MINI ASPI.

    Finalmente ho capito come funziona.

    Vado per gradi. Ho fatto domanda il 18/10/2013, e mi hanno accreditato, inizialmente, 1133,22 €. Fin qui è ok. Poi dopo mi è arrivata la lettera, che dice che mi accreditano soldi pari alla metà delle settimane che ho lavorato nei 12 mesi precedenti alla data di cessazione del rapporto. Immagino, dunque, che NON fa riferimento all’anno solare (diciamo così) ma, mio malgrado, devo andare a ritroso di un anno (dal 18 ottobre 2012 al 18 ottobre 2013). Confermi tutto ciò?

    Poi, però, nella lettera è specificato quanto segue:

    “LA DURATA DELLA PRESTAZIONE POTREBBE VARIARE QUALORA LEI NEI 12 MESI PRECEDENTI (….) ABBIA PERCEPITO ALTRI PERIODI DI INDENNITA’ DI DISOCCUPAZIONE ASPI O MINI-ASPI”

    Io, da Agosto 2012 a Marzo 2013 ero sotto periodo di disoccupazione AsPi. Quindi, ai fini della durata della MinI AsPi, (ossia per la durata di più settimane di retribuzione), vale l’ASPI?

    Cioè, il periodo di disoccupazione me lo “calcola” come periodo di lavoro?

    Scusa se chiedo sempre a te, ma sei l’unico che mi da risposte concrete. Dalle mie parti sento troppe cose contrastanti.

    Oggi l’INPS mi ha accreditato 10 €, non vorrei essere già arrivato al termine di questo sussidio… Spero più in un errore

  1149. jobberone Scrive:

    Esatto Nairy.
    La durata dell’indennità mini-Aspi è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1150. jobberone Scrive:

    Cara Georgia, spesso i soldi dell’indennità non vengono erogati regolarmente. Non preoccuparti. Prenderai comunque quello che ti spetta.

  1151. jobberone Scrive:

    No Andrea, non esiste tredicesima, in quanto la durata dell’indennità è pari esclusivamente alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1152. jobberone Scrive:

    Cara Eva, l’ultima parola spetta all’Inps, che è l’ente di riferimento. Noi non potremmo proprio aggiungere nulla di più.
    Però considera che i contratti con cooperativa presentano alcune peculiarità, spesso penalizzanti. E la richiesta di indennità andrebbe inoltrata entro e non oltre 60gg dalla cessazione del rapporto di lavoro.
    Considera che in caso di mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1153. jobberone Scrive:

    Caro Fabrizio.
    Saremo brevi rispondendo per punti:
    - confermiamo quanto dici;
    - il periodo di disoccupazione già indennizzato NON vale come periodo di lavoro (ma viene detratto in occasione del calcolo di un nuovo sussidio).
    Per tutti i dettagli, comunque, meglio fare riferimento all’Insp, che resta pur sempre l’ente di riferimento.

  1154. Laura Scrive:

    Salve, dopo aver lavorato sotto co.co.pro per un anno e mezzo veniamo licenziate e riassunte con la nuova legge Fornero..la durata del contratto a tempo determinato è pari ad un anno. Quindi a partire dal 1 Dicembre 2012 fino al 30 Novembre 2013 quindi 53 settimane di contributi versati…l’Inps rigetta la domanda avendo calcolato solo 48 settimane, ovvero quelle del 2013…. Domando “se” ovviamente è un loro sbaglio e dopo quanto viene erogata la disoccupazione. Grazie fin da ora per la vostra collaborazione.

  1155. martinica georgina Scrive:

    grazie per la risposta data

  1156. Stefano Scrive:

    Buongiorno, sono disoccupato da novembre 2013 e ho percepito solo un bonifico di disoccupazione, tra poco potrei ricevere un offerta per un lavoro che però potrei rifiutare(cattive condizioni), guardando su internet non ho capito molto bene se per una mancata accettazione di un offerta di lavoro potrebbe decadere la mia indennità di disoccupazione, riesce a chiarirmi in quali casi decade? e come fa l’inps ad essere messo al corrente di questo mio eventuale rifiuto?
    Grazie

  1157. laura Scrive:

    Salve, sono Laura, volevo avere dei chiarimenti in merito a quello che è successo al mio ragazzo. Lui ha lavorato fino a gennaio 2013 per un albergo, prima con ctr di apprendistato e poi per un anno con ctr indeterminato. Una volta licenziato è andato all’ufficio Inps di competenza ed a vari patronati per presentare la richiesta per l’ASPI o per qualsiasi altra forma di indennizzo previsto per la sua posizione. Tutti, Inps compresa, gli hanno detto che non avrebbe avuto diritto all’Aspi,in quanto il primo anno di contratto a tempo indeterminato dopo l’apprendistato non fa maturare i contributi necessari ad ottenerla, ma nessuno lo ha informato che avrebbe potuto accedere all’ASPL. Avute queste risposte aveva dato per scontato che non avrebbe potuto avere nulla, ma qualche mese dopo un suo amico con un percorso lavorativo simile al suo, lo ha informato di aver fare domanda per L’ASPL. Tornato all’Inps gli hanno detto di non sapere nulla a riguardo e di rivolgersi nuovamente ad un caf e…alla fine di questa odissea, ha scoperto che avrebbe avuto diritto a quei soldi, ma che purtroppo i termini per presentare la domanda sono scaduti da parecchi mesi. Volevo sapere se c’è qualche modo per recuperare almeno in parte la somma persa (al momento lui è ancora disoccupato) e a chi ci si deve rivolgere in situazioni simili per non incorrere in questi problemim se anche all’Inps non riescono ad aggiornarsi in tempo reale sulle varie riforme da applicare. La ringrazio

  1158. jobberone Scrive:

    Cara Laura, purtroppo i contratti co.co.pro. presentano alcune peculiarità.
    Il nostro consiglio è quello di rivolgerti direttamente agli sportelli Inps, ad un Caf/Patronato o ad un Sindacato per ottenere tutte le info di cui hai bisogno (l’Inps resta comunque l’ente di riferimento).
    Senza le documentazioni che ti riguardano e senza conoscere il tuo storico contributivo, purtroppo non possiamo accertare se il calcolo effettuato sia “sbagliato” o meno.

  1159. jobberone Scrive:

    Caro Stefano, dipende se l’offerta proviene da un privato, da un’agenzia o da un Centro per l’Impiego. In quest’ultimo caso potresti correre il rischio di perdere il diritto all’indennità di disoccupazione: per evitare problemi, informati direttamente presso il tuo Centro per l’Impiego di riferimento.

  1160. jobberone Scrive:

    Cara Laura, il tuo ragazzo non è il primo e non sarà l’unico ad avere questo tipo di “problema”.
    Purtroppo talvolta il personale dell’ente non si dimostra aggiornato e competente, ma è molto difficile fare ricorso con questi presupposti.
    Le tempistiche ufficiali, è vero, sono ormai superate; ma prova a farti assistere da un Caf/Patronato o da un Sindacato, perchè non è detto che sia possibile recuperare parte dell’indennità dovuta.
    Facci sapere come va.

  1161. nariy Scrive:

    salve a tutti,
    vorrei capire che significa : ANZIANITA DI DISOCCUPAZIONE ESPRESSA IN MESI ALLA DATA ODIERNA : N° 3 MESI

  1162. laura Scrive:

    Grazie mille!
    proverò senz’altro a farmi supportare da un caf o un patronato e vi terrò aggiornati!

  1163. Miriam Scrive:

    Ciao .. Vorrei sapere per quanti mesi dura la mini aspi di 43 giorni??

  1164. massimo Scrive:

    salve volevo sapere io o fatto la domanda della mini aspi il 17-12-2013 quando tempo passa per metterla in pagamento io prendevo dai 1.500 hai 1.800 euro al mese piu o meno quando mi aspetta di prendere grazie

  1165. jobberone Scrive:

    Nairy, significa che: alla data odierna lo status di disoccupazione dura già da 3 mesi.

  1166. jobberone Scrive:

    Cara Miriam, per quanto riguarda la mini-Aspi la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1167. jobberone Scrive:

    Caro Massimo, potrebbero trascorrere anche 60-90gg.
    Considera che in caso di mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1168. Tommaso Scrive:

    Buongiorno. Ho fatto domando per la Mini-Aspi dopo aver lavorato per tre mesi (01/01/13 – 30/09/13) presso PosteItaliane con contratto a tempo determinato.
    Dopo aver fatto sollecito tre giorni fa via telefono alla Inps, oggi mi è arrivato un sms da InpsInforma dicendomi che non ho diritto a nessuna prestazione di disoccupazione.
    Mi aiutate a capire come mai? Io conto 13 settimane lavorative, con un giorno di ferie segnato se non erro. Lavoravo full-time.
    Vi ringrazio,

    Tommaso

  1169. Tommaso Scrive:

    rettifico il mio commento precedente, ovviamente i tre mesi vanno dal primo di luglio al trenta settembre (01/07/13 – 30/09/13)

  1170. jobberone Scrive:

    Caro Tommaso, l’Inps è l’ente di riferimento e noi non possiamo certamente “ribaltare i verdetti”.
    Considera che per accedere alla mini-Aspi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione e la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

  1171. Marco86 Scrive:

    Buongiorno,probabilmente avrete già risposto a questa domanda ho provato a scorrere qualcuna di queste centinaia di discussioni ma non ho trovato la risposta precisa…
    dopo 11 mesi di contratto il 31 ottobre ho fatto richiesta di aspi (non raggiunta per 4 settimane)e quindi in automatico trasformata in richiesta di mini aspi.Oggi l inps mi informa che la richiesta di mini aspi è stata accettata.Ho letto dalle vostre discussioni che dovrebbero pagare il 15 del mese successivo all’accettazione…ciò che non mi è chiaro è:
    - mi verra saldato l equivalente di 5 mesi e mezzo ( metà dei miei 11 mesi lavorati) in un unica soluzione?
    oppure la cifra totale verra riproporzionata mese per mese? in che modalità?
    cioè..se per esempio tra un mese ricomincerò a lavorare,mi verra corrisposta comunque l’intera cifra dei 5 mesi e mezzo o no?
    spero di essere stato un minimo chiaro..grazie

  1172. Gabriela Scrive:

    Buon giorno.Ho lavorato per una cooperativa da 2007full tjme tempo indeterminato.e mi sono licenzziata prima che il bimbo a compiuto un anno.ho fatto la domanda di disoccupazione e mi e stata respinta per mancanza contributi. Sono andata da patronato e mi hanno calcoloato I contributi versati e ci sono pure lo fatta anche io da casa su sitto inps…e siamo andati avanti con jn riesame che adesso aspetto la risposta.la mia domanda e come mai e stata respinta visto che contribut ci sono? Quelli da patronato mi hanno detto che forse nkn hanno meso in calcolo contributi da maternita visto che sono utilli pwr la lege……qmc in lo stessa situazzione ce anche la mia colega e a lei e stata respinta lerche e una socia….strano perche abbiamo lo stesso contrato uguale.abbiamo un contrato di socio lavoratore dipendente Dpr 260/70 operaio generci livello due.

  1173. Alessandra Scrive:

    Buonasera… ho usufruito in passato della disoccupazione a requisiti ridotti e mini asp.. in quanto come addetta ad un impresa di pulizie mi sono stati fatti piu contratti con pause tra loro di due e tre mesi… ora dopo quasi 4 anni è arrivato il tanto atteso contratto a tempo indeterminato esattamente contratto a tempo parziale misto ed indeterminato …… ma essendo un contratto scuola ha una clausola..cioè nel periodo dal 1 giugno al 31 agosto non è prevista la prestazione lavorativa e la controprestazione aziendale…. quindi mi chiedo… dal momento che anche in questo periodo pur non lavorando dovrò pur mangiare e pagare il mutuo…. esiste una possibilità per recuperare qualcosa in questo periodo di fermo? Ho scritto io ma è una domanda che ci poniamo in molte tra colleghe.Grazie.

  1174. grazia Scrive:

    ciao scusami volevo sapere se mi tocca la disoccupazione avendo lavorato da aprile 2012 fino al 7 gennaio 2014

  1175. francesco Scrive:

    salve vorrei un informazione volevo sapere qualcosa su aspi e mini aspi… dato che ho preso sia aspi che mini aspi l anno scorso, ad aprile mi scade il contratto cosa dovro’ richiedere? grazie e complimenti

  1176. jobberone Scrive:

    Caro Marco, la data del 15 non rappresenta quasi mai una costante; e riceverai quanto ti spetta in più tranches mensili (per i dettagli solo l’Inps può fornirti risposte precise).
    La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione. Se dovessi cominciare a lavorare, avvisa Inps/Centro per l’Impiego di riferimento e riceverai l’indennità dal 1 novembre alla data in cui riprenderai l’attività lavorativa.

  1177. jobberone Scrive:

    Cara Gabriela, i contratti di lavoro con cooperative presentano alcune peculiarità ed è possibile che i contributi per ottenere l’indennità di disoccupazione siano insufficienti. Ma a questo proposito solo l’Inps può fornirti risposte certe.

  1178. jobberone Scrive:

    Certo Alessandra.
    Ovviamente la domanda andrà presentata dopo il 1° di giugno. Per tutti i dettagli, considerando che non hai nessuna fretta, prova a contattare l’Inps, un Caf/Patronato o un Sindacato.

  1179. jobberone Scrive:

    Ciao Grazia. Dunque:
    - il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto; se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - in caso di mini-Aspi, invece, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1180. jobberone Scrive:

    Caro Francesco, dipenderà dal tuo storico contributivo aggiornato ad aprile 2014. Per il momento:
    - il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto; se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    - in caso di mini-Aspi, invece, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo suggeriamo sempre di rivolgersi agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1181. Cecilia Scrive:

    Buongiorno,
    sono disoccupata con il 1° Ottobre 2013. Ho fatto domanda all’INPS che mi ha riconosciuto l’indennità di disoccupazione (ASPI) che ho iniziato a percepire regolarmente.
    A Dicembre mi è stato bonificato un importo doppio immagino relativo alla 13ima. E adesso a Gennaio non mi è entrato alcun bonifico. Non più tardi del 12 del mese l’INPS mi effettuava puntale il bonifico. Sapete dirmi come mai ad oggi non mi è entrato nessun euro!?!?!
    Grazie per l’attenzione

  1182. jobberone Scrive:

    Cara Cecilia, non esiste tredicesima nell’indennità.
    Probabilmente l’importo di dicembre era comprensivo di conguaglio di fine anno o dell’anticipo delle spettanze di gennaio.
    Comunque sia solo l’Inps può fornire risposte certe in merito, noi non abbiamo a disposizione le documentazioni riferite alla tua pratica.

  1183. Cecilia Scrive:

    Ah non lo sapevo, grazie mille della risposta

  1184. Cristina Scrive:

    Salve, ho la stessa domanda di Cecilia. Ho fatto al richiesta per la mini Aspi e stata accettata perche avrei lavorato 38 settimane in biennio 2012-2013. nella lettera che ho ricevutto dall inps scrive seguente: l’indennita e stata calcolata sulla media mensile delle retribuzioni imponibili…….da lei percepite nei due anni precedenti la data di cessazione del rapporto di lavoro. Detta media mensile e pari a 1000 euro. volevo capire se questa e la cifra che dovrei ricevere tutti i mesi pari metta settimane lavorative?

  1185. jobberone Scrive:

    Sembrerebbe di sì Cristina.
    In caso di mini-Aspi chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo suggeriamo sempre di rivolgersi agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1186. Cristina Scrive:

    gentilissimo. Grazie per la risposta. Fino ad oggi non hi ricevuto ancora questa cifra al mese, ma almeno un po di chiarimento adesso c’e l’ho. Grazie.

  1187. gloria Scrive:

    Salve ho percepito la mini aspi fino al 17 novembre. Ora non vedo più accrediti. Come mai? Nel 2013 ho lavorato fino ad agosto e nel 2012 ho lavorato TT l anno? Mi spetta ancora la mini aspi?

  1188. grazia Scrive:

    grazie per avermi risposto io volevo sapere per il periodo che ho lavorato mi tocca anche se prima di questo periodo ho solo contributi agricoli versati ma di parecchio tempo fa scusami e grazie

  1189. vasile Scrive:

    salve io ho fato la domanda per la disoccupazione il mese di luglio e ail 9 di augosto ho ricevuto il bonifico ,poi tutti i mesi fino a dicembre sempre il giorno nove adeso a gennaio siamo il 15 e nn me arivato piu nula ke quosa e suceso?

  1190. Marco86 Scrive:

    Vorrei capire un altra cosa,oggi mi è arrivato un accredito,dove posso leggere quella cifra a quale periodo corrisponde? essendo uscito il 31 ottobre ,avevo 48 settimane di contributi,mi sono entrati una buona somma ma dove posso capire se coprono l intera somma o se no fino a quando?

  1191. jobberone Scrive:

    Cara Gloria, noi non possiamo fornirti certezze senza conoscere le documentazioni che ti riguardano.
    Comunque, in caso di mini-Aspi la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    E sul sito dell’Inps, accedendo con le tue credenziali, puoi seguire l’iter della tua pratica in tempo reale. E poi, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli sportelli Inps più vicini (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1192. jobberone Scrive:

    Caro Vasile, potrebbe essersi esaurita l’indennità spettante.
    Noi non possiamo fornirti certezze senza conoscere le documentazioni che ti riguardano.
    Comunque, in caso di mini-Aspi la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    E sul sito dell’Inps, accedendo con le tue credenziali, puoi seguire l’iter della tua pratica in tempo reale. Poi, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli sportelli Inps più vicini (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1193. jobberone Scrive:

    Caro Marco, non è molto chiaro ciò che chiedi..

  1194. Alessia Scrive:

    Salve, ho cominciato lavorare il 09.05.2012, dal 26.06.2013 sono in maternita che finita il 13.01.2014. Vorrei sapere se mi licenzio guesto mese posso prendere la dissicupazione o no? Non posso rientrare al lavoro perchè non ho nessuno con chi lacsiare la bimba.Ho contratto indeterminato come lavoratrice domestica.

  1195. Maurizio Scrive:

    Vorrei sapere ho percepito la disoccupazione x 8 mesi solo che lultimo mese mi hanno pagato solo 17 giorni xche?

  1196. andrea Scrive:

    io o fatto una domanda di disoccupazione il 9 novembre 2013 ad oggi ancora non mi arr niente lo fatto tramite sito imps dopo quando tempo arriva la disoccupazione grazie?

  1197. jobberone Scrive:

    Caro Maurizio, dipende da quante erano le mensilità spettanti.
    Noi non possiamo fornirti certezze senza conoscere le documentazioni che ti riguardano.
    Comunque sul sito dell’Inps, accedendo con le tue credenziali, puoi seguire l’iter della tua pratica in tempo reale. E poi, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli sportelli Inps più vicini (di questi tempi gli operatori sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1198. jobberone Scrive:

    Cara Alessia, se ti licenzi rischi di perdere il diritto all’indennità di disoccupazione.
    Quindi, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili) per farti assistere e sciogliere i tuoi dubbi.

  1199. jobberone Scrive:

    Caro Andrea.
    Le tempistiche di accettazione/respingimento possono essere anche di 60-90gg. In entrambi i casi, comunque, si viene contattati telefonicamente o tramite posta ordinaria.
    E sul sito dell’Inps, accedendo con le tue credenziali, puoi comunque monitorare la tua pratica in tempo reale.

  1200. grazia Scrive:

    scusi se ti scrivo di nuovo ma non avendo avuto risposta volevo sapere se mi tocca laspi avendo lavorato da aprile 2012 fino al7 gennaio 2014 che prima ho solo contributi agricoli di tempo fa grazie e scusa di nuovo

  1201. jobberone Scrive:

    Grazie, ti abbiamo risposto il 14 gennaio. Rileggi i commenti.

  1202. giovanni Scrive:

    salve…
    io e da un po che cerco di capire se noi interinali abbiamo diritto a qualcosa o almeno alla mini aspi…e dell’aprile del 2013 che sto lavorando in un azienda con contratti lunghi massimo 5 giorni, e ogni giovedi aspetto la chiamata dell’agenzia per vedere se devo lavorare la settimana seguente (non potete capire che stress). Anche se ho lavorato una settimana si e una no avrò fatto piu di 78 giorni lavorativi.
    adesso non riesco a capire se precedentemente all’anno 2013 dovrei aver lavorato 2 anni…non capisco che cosa è Anzianità assicurativa di due anni…io prima di questo lavoro ho lavorato solo per tre mesi in altra parte nel 2012.
    spero che venga data risposta alle mie tante domande, è bello che qualcuno ti ascolti e ti aiuti..grazie anticipatamente

  1203. lele giusto Scrive:

    ma perche’mi chiedo…questa inps non sparisce dalla faccia della terra…e lascia che a gestire i nostri soldi ci pensiamo da soli..forze ci hanno preso per rincoglioniti,o forze e’vero,siamo propio ricitrulliti,perche’deleghiamo sempre qualcunaltro a fare le cose per noi.alziamoci e ribelliamoci…

  1204. velescu gabriela Scrive:

    ciao io olevo farvi una domandase come a e mi e scaduto il contrato di lavoro e mi sono mesain desocupazione pero o avuto contrato part-time con 500 euro al mese quanto mi viene a desocupzione che no lo so ancora.per 10 giorne di dicembre o preso 150 euro.guindi per un mese qunto posso prendere?grazie

  1205. luana Scrive:

    buongiorno io il 31 12 2013ho terminato di lvorare come commessa in un panificio con contrato a tempo determinato per sostituzione maternità inoltre ho un contratto di lavoro aperto a tempo indeterminato ma a chiamata come promoter quindi mi possono chiamare come no infatti il mio reddito lordo per il 2013 è stato di 628,00 euro. posso fare domanda di disoccupazione? per il centro dell’impiego comunque risulto sottocupazione di lunga durata grazie mille

  1206. saverio Scrive:

    ciao io nel biennio o 54 settimane di lavoro,poi o cambiato lavoro e dopo una settimana mi sono licenziato,perche mi sfruttavano,adesso o trovato un lavoro per 2 settimane,dopo che passano le due settimane posso richiedere la disocupazione

  1207. francesco Scrive:

    salve ho un contratto da ottobre ad aprile , premettendo che l anno scorso ho preso la mini aspi e aspi a fine contratto.. ad aprile cosa devo chiedere entrambe?

  1208. jobberone Scrive:

    Caro Giovanni, potrebbe spettarti la mini-Aspi.
    chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione.
    Per accedervi non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa, ma servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

    Comunque, per scrupolo il nostro consiglio è quello rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), che sapranno certamente sciogliere i tuoi dubbi.

  1209. jobberone Scrive:

    Cara Gabriela, potrebbe spettarti la mini-Aspi.
    Comunque il nostro consiglio è quello rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), che sapranno certamente sciogliere i tuoi dubbi.

  1210. jobberone Scrive:

    Cara Luana, con un contratto di lavoro in essere non è possibile fare richiesta di indennità di disoccupazione (a meno che non preveda una retribuzione di max 3000 euro netti all’anno).
    Comunque, per scrupolo, ti suggeriamo di rivolgerti direttamente agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).

  1211. jobberone Scrive:

    Caro Francesco, dipende dal tuo storico contributivo. Senza le documentazioni che ti riguardano, non possiamo aiutarti.
    Comunque, per scrupolo, il nostro consiglio è quello rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), che sapranno certamente sciogliere i tuoi dubbi.

  1212. jobberone Scrive:

    Probabilmente sì Saverio, ma a patto che non sia tu a licenziarti.
    Comunque, per scrupolo, il nostro consiglio è quello rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili), che sapranno certamente entrare nel merito della tua situazione individuale e sciogliere i tuoi dubbi.

  1213. tiziana Scrive:

    Salve, sono una donna di 49 anni dal mese di luglio 2013 che sono in Aspi,
    ad oggi non ho ancora capito fino a quando mi verrà erogata.percepito La data in cui è partita l’aspi è il 15 luglio 2013, inoltre vorrei sapere se dopo l’aspi posso richiedere la mobilità in deroga e se si per quanti mesi ne avrò diritto??
    Grazie per l’attenzione. Tiziana da Roma

  1214. jobberone Scrive:

    Cara Tiziana, il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto; se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili a fornirti tutte le info di cui hai bisogno).

  1215. Matteo Scrive:

    Salve!
    Qualora il disoccupato cambi indirizzo durante il percepimento dell’indennità di disoccupazione aspi, restando comunque in Italia, perde il diritto all’indennizzo?
    Grazie

  1216. jobberone Scrive:

    Caro Matteo.
    Non ci risulta, ma fai una telefonata allo sportello Inps più vicino e chiedi conferma.

  1217. Salvatore Scrive:

    Salve io sono stato assunto in maniera partime come apprendista magazziniere il 04/02/2013 e giorno 20 dicembre 2013 il titolare mi ha licenziato la mia busta paga e di 890 quanto mi aspetta e per quanto tempo? Nel 2012 ho lavorato per un mese e mezzo per un’altra ditta che mi pagava 980 euro rientra nei conteggi? Grazie per la vostra attenzione

  1218. jobberone Scrive:

    Ciao Salvatore. Dunque:
    - il massimale della Aspi è pari a 1.152,90 euro lordi (€ 1.085,57 euro netti) per chi guadagnava più di 2.075,21 euro al mese, prima di perdere il posto; se invece la retribuzione era al di sotto di tale soglia, l’indennità mensile lorda contro la disoccupazione non potrà superare 959,22 euro lordi (€ 903,2 euro netti). Per il calcolo dell’Aspi, bisogna tener conto dell’ammontare dello stipendio e dei tetti stabiliti dalla legge.
    L’assegno ai disoccupati verrà erogato per un massimo di 8 mesi (12 mesi per gli ultracinquantenni), ma verrà ridotto del 15% dopo il primo semestre.
    Per accedervi bisogna avere 2 anni di anzianità di lavoro in generale e aver versato almeno 52 settimane di contributi nell’ultimo biennio.
    - in caso di mini-Aspi, invece, chi aveva una retribuzione lorda superiore a 2.075,21 euro avrà diritto a un assegno mensile massimo di 1.119,32 euro lordi (poco più di 1.000 euro netti); se invece lo stipendio era inferiore a 2.075,21 euro, il tetto per l’indennità sarà di 931,28 euro lordi. Per accedervi servono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione e la durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nell’anno che precede il periodo di disoccupazione..

    Fai le tue valutazioni, poi per scrupolo ti suggeriamo di rivolgerti agli sportelli Inps, al Caf/Patronato o al Sindacato più vicini a te (di questi tempi sono molto aggiornati e anche disponibili).